Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «esposizione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Esposizione

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: La prima esposizione universale del Novecento

Foto taggate esposizione

La signora del Caffè

The Mold gold cape

Altri tempi.
Tag correlati: auto, vetrina, automobile, negozio, ruote, fari, epoca, fanali, cibo, macchina, museo, ferrari, rossa, legno, mostra, numeri, mercato, piante, scarpe, sportiva, salone, targa, frutta, scaffale, quadri
Giochi di Parole
La parola esposizione è formata da undici lettere, sei vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: e-spo-si-zió-ne. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
esposizione si può ottenere combinando le lettere di: [posso, sposo] + inezie; [pois, sopì, spio] + sezione; osino + spezie; zioni + espose; [sinopsi, spinosi, sposini] + zoee; [opzioni, pozioni] + esse; [epos, peso, pose] + sezioni; zen + ossiopie; [enzo, zone] + [ipossie, isoipse]; [nesso, senso] + epizoi; [pesi, spie] + seziono; oziose + [pensi, spine]; epizoo + [nessi, sensi]; zoopsie + seni.
Componendo le lettere di esposizione con quelle di un'altra parola si ottiene: +ras = ispezionassero; +[ter, tre] = posizionereste; +tir = posizioneresti; +[neri, reni] = pressoiniezione; +[argine, gerani, ignare, ...] = iperossigenazione; +trenta = ipersostentazione.
Vedi anche: Anagrammi per esposizione
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: esposizioni.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: espose, espone, espii, espio, esosi, esoso, esose, essi, esso, esse, epos, epizoe, eosine, eone, ezio, sposine, sposo, spose, spii, spione, spio, spine, spin, spie, soie, poso, pose, pozione, pone, pizio, pizie, pizi, pione, ozio, zone.
Parole con "esposizione"
Finiscono con "esposizione": sovraesposizione, sottoesposizione, sovresposizione.
Parole contenute in "esposizione"
osi, pos, zio, ione, posi, sposi, zione, esposi, posizione. Contenute all'inverso: noi, ops.
Lucchetti
Usando "esposizione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: trae * = trasposizione; indie * = indisposizione.
Lucchetti Riflessi
Usando "esposizione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: disse * = disposizione; prese * = preposizione; prose * = proposizione; trasse * = trasposizione; indisse * = indisposizione; predisse * = predisposizione.
Sciarade e composizione
"esposizione" è formata da: esposi+zione.
Sciarade incatenate
La parola "esposizione" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: esposi+posizione.
Intarsi e sciarade alterne
"esposizione" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: essi/pozione, ezio/sposine.
Frasi con "esposizione"
»» Vedi anche la pagina frasi con esposizione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • All'esposizione canina vengono premiati i migliori soggetti di ogni razza.
  • Gli abiti in esposizione sui manichini fanno sempre bella figura, cambia la taglia, cambia l'effetto!
  • Dopo una lunga esposizione al sole, ha dovuto ricorrere alle cure mediche.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Mostra, Esposizione - Mostra è il porre dinanzi agli occhi di tutti, o mercanzie, o opere d'arte, più che altro, per invogliare i compratori; e la fanno i negozianti e gli artisti dinanzi alle loro botteghe. Si chiama pur mostra quella de' soldati schierati in qualche luogo, non per far battaglia, ma a pura pompa. - Quando la mostra è generale, e si fa in luogo apposta, dove ciascuno porta le sue merci, o opere d'arte, allora suol chiamarsi Esposizione, che gli studiosi di purità condannano per barbarismo. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Glossa, Chiosa, Interpretazione, Commento, Commentario, Sposizione, Esposizione, Spiegazione, Schiarimento - L'interpretazione è la spiegazione del probabile senso del testo; probabile dico, poichè nell'interpretare giuoca di molto l'opinione di chi interpretra, e talora a furia d'interpretare si riesce lontani mille miglia dalla verità. Ai passi più oscuri e controversi del testo si fanno commenti; ed anche nel commentare, il probabile, il possibile è molte volte scambiato col vero: citerò ad esempio i commentatori di Dante, sovente contraddicentisi: commentario non è un solo commento ma una filza di commenti, talor così lunga da farne un libro più voluminoso dell'opera commentata. Un semplice schiarimento non è certo ciò che un'intera spiegazione; questa è o dev'essere dell'intero, quello verte su qualche punto rimasto scuro o men noto. Diciamo, esposizione di oggetti d'industria per esempio; e, sposizione di una teoria, d'un sistema: le due voci non possono assolutamente passare da uno all'altro esempio senza una manifesta improprietà: esporre è mettere in mostra; sporre è mostrare con qualche chiarezza e sotto un certo punto di vista. Nella locuzione «spiegazioni del vangelo» trovo una certa improprietà: v'hanno bensì alcune parti di esso che importano di necessità una spiegazione, come per es. le parabole, il discorso pronunziato sul monte da Gesù Cristo, le beatitudini e qualche altra, il senso delle quali è d'uopo dichiarare alla moltitudine: ma il rimanente degli atti e delle parole del Salvatore non ha bisogno, per essere compreso e sentito, che d'una semplice e chiara sposizione: ei che sapeva così perfettamente parlare alla moltitudibe e toccarne il cuore, lo faceva in modo da non abbisognare d'interpretazioni nè di commenti; per la qual cosa meglio forse direbbesi, sposizioni del vangelo. Glosse, dal greco γλώσσα, lingua, sono le spiegazioni de' singoli vocaboli, onde glossario affine a vocabolario. Chiose sono le dichiarazioni non de' vocaboli, ma delle frasi oscure o equivoche di un autore. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Esposizione dei prodotti dell’industria - Il governo francese ebbe la prima idea nell'anno VI [1797] di eccitare coll'esca dei premj un'emulazione digià ispirata dall'amor della gloria e della fama, e fu a tal fine ordinata un'esposizione dei prodotti dell'industria. Altre due ebbero luogo negli ani IX, X [1800 e 1801]. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Esposizione - e † SPOSIZIONE (che dicesi ma è inut.). [T.] S. f. Azione e Modo ed Effetto dell'esporre e dell'essere esposto; e il Discorso e lo Scritto in cui si espone. Aureo lat.

Quanto all'essere esposto lo dicono di luogo e intendendo la plaga alla quale esso riguarda; ma il meglio pare che sia dirla Plaga o Sito o Giacitura, o sim.

2. T. Esposizioni censuali, nella giurisprudenza rom. (Julian.), le Liste che esponevansi del pubblico censo per norma del pagare le imposte. Gr. Ἔκθεσις.

3. Di Esposizione per Mostra pubblica d'opere, d'industria o d'arte, ci porge l'anal. quello di Labeone Exponere merces. E quel di Svet. Esporre l'apparato ne' portici. T. Esposizione annua. – Europea, universale. Gioverebbe fare l'esposizione, almen certe esposizioni nelle minori città per accrescere ad esse l'importanza e la vita, che ogni cosa non sia nelle capitali raccolto, con preponderanza minacciosa.

Anche il luogo. T. Palazzo della Esposizione. – Andare alla…

Siccome delle robe più preziose può il negoziante o altri fare esposizione; o in certi dì di pubblica gioja o per altro; così può un solo artista fare l'esposizione nel suo studio o altrove delle opere proprie, o anche d'una. Ma siccome in Pl. Exponere vale Buttar giù, e in Guid. G. (Man.) Potentemente lo spose da cavallo, gittandolo morto alla terra, così l'esposizione di certe cose risica di atterrare piuttosto che inalzare la fama di chi espone sè a giudizi severi.

4. Senso rel. T. Esposizione del SS. Sacramento; che dicesi anche del Santissimo, del Venerabile, quando sull'altare si lascia visibile all'adorazione de' Fedeli. Esposizione delle Quarant'ore. Si fa anche l'Esposizione dopo la Messa o dopo la predica, o verso sera dopo cantate le preci, e da ultimo il Tantum ergo. – C'è Esposizione. – Suona la… – Andare alla… – C'era molta gente alla… – Venire dalla…

T. Esposizione di reliquie. = Rucell. Luig. Oraz. fun. 38. (Gh.) Per mantenere la venerazione ed il culto alle cose divine, ordinò esposizioni di sacre imagini, preci continue…

5. In senso che tiene, o dovrebbe tenere del rel. T. Esposizione di cadavere; alla vista di que' che vengono di fuori per dare un ultimo segno di riverenza e d'affetto, e per pregare. Ma, siccome Latt. ha Exponere in senso aff. a Profanare, simili esposizioni, se non le accompagni un senso sincero di pietà e di rispetto, diventano profanazioni.

6. T. Esposizione del condannato, che dicevasi gogna o berlina, ma poteva esser fatta in modo più esemplare e meno infamante. Meglio però l'abolirla.

7. Dell'esporre in luogo pubblico i bambini, abbandonandoli a' casi e all'altrui carità. In questo senso ha Expositio Justin. – Segn. Tratt. gov. 7. 15. (C)

8. Senso quasi fig. T. In parole. Cic. Della cosa, come avvenne, e dice propriam. Esporre la narrazione: e Quintil. chiama Esposizione quella parte stessa del lavoro oratorio che più comunem. dicesi Narrazione: ma Esposizione ha senso più gen.Esposizione d'uno o più fatti, delle circostanze de' fatti. Cocch. Disc. 2. 100. Da questa sola sincera esposizione del vitto Pitagorico, si vede che…

T. Esposizione è anche il Modo dell'esporre; senso che Narrazione direttamente non ha.

T. Esposizione storica con giudizi de' fatti, o senza. – Nel poema, nel dramma, nel romanzo, Esposizione de' fatti anteriori all'azione, cioè del soggetto dell'opera: prova difficile d'arte; perchè riesca insieme spontanea e evidente.

9. T. Esposizione de' concetti proprii e de' sentimenti. – Delle altrui ragioni o delle proprie; de' bisogni. = G. V. 8. 48. 4. (Man.) Messer Carlo, dopo la sposizione di suo aguzzetta, di sua bocca disse… T. Cic. D'ambasciata. = Esporre l'ambasciata in G. V. 12. 107. 3. (Man.) – Esposizione di quel ch'altri disse; nel qual senso Fresc. Viagg. 136. Poi dice quello che vuole al turcimanno, ed esso lo spone al re, e poi il re dice il suo parere, e simile il turcimanno lo spone a' forestieri.

10. T. Segnatam. d'altrui scritti; fatta in iscritto, o con discorso a voce ponderato. Si può dichiarare il concetto altrui senza farne esposizione, che è cosa più elementare e più esatta; si può esporlo pur troppo senza giungere a dichiararlo. L'esposizione può esser meno che un comento, più che una semplice interpretazione; può, nell'esporre le cose da altri dette, farne sentire la verità e la bellezza, additarne il vincolo logico, comprovarlo. = Mor. S. Greg. 1. 9. (C) Gl'intelletti deboli domandavano, che le forti sentenze della Scrittura fussero loro tritate per esposizione, e non trovarono chi le esponesse loro. T. Cav. Esposizione del Simbolo. – Esposizione di leggi, delle regole o norme d'un'arte o scienza, di dottrina scientifica. – Esposizione del testo, letterale. – In questo senso segnatam. dicesi o dicevasi Sposizione.

11. Modi com. a parecchi de' sensi not. T. Esposizione è il titolo di parecchi scritti, nel senso dei § § 8, 9, 10.

T. Breve, sommaria, semplice, vera, fedele, accurata. – Esatta, minuta, ampia, chiara, netta, piana, evidente. A Erenn. Semplice e lucida. – Bella.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: espositive, espositivi, espositivo, espositore, espositori, espositrice, espositrici « esposizione » esposizioni, esposta, esposte, esposti, esposto, espressa, espressamente
Parole di undici lettere: espositrici « esposizione » esposizioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sovrapposizione, giustapposizione, opposizione, supposizione, presupposizione, interposizione, trasposizione « esposizione (enoizisopse) » sovraesposizione, sottoesposizione, sovresposizione, disposizione, predisposizione, indisposizione, petizione
Indice parole che: iniziano con E, con ES, iniziano con ESP, finiscono con E

Commenti sulla voce «esposizione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze