Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «palma», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Palma

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Palla « * » Palmata]

Foto taggate palma

Dolcedo

piano terra e primo piano

Duomo di San Giorgio - Modica
Tag correlati: albero, alberi, palme, pianta, mare, piante, finestre, chiesa, erba, foglie, luci, lampione, torri, acqua, pietre
Giochi di Parole
La parola palma è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti.
Divisione in sillabe: pàl-ma. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di palma con quelle di un'altra parola si ottiene: +mio = ampliamo; +noi = ampliano; +[eri, ire, rei] = ampliare; +tai = ampliata; +tiè = ampliate; +ito = ampliato; +[avi, iva, vai, ...] = ampliava; +ivi = ampliavi; +voi = ampliavo; +[eri, ire, rei] = amplierà; +noi = impalano; +[eri, ire, rei] = impalare; +tai = impalata; +tiè = impalate; +ito = impalato; +[avi, iva, vai, ...] = impalava; +ivi = impalavi; +voi = impalavo; +[eri, ire, rei] = impalerà; +udì = impaluda; +ivi = impilava; +sos = lampasso; ...
Vedi anche: Anagrammi per palma
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: calma, palla, palme, palmo, palpa, parma, salma.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: calme, calmi, calmo, calmò, salme, salmi, salmo, salmì.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: alma, pala.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: spalma.
Parole con "palma"
Iniziano con "palma": palmare, palmari, palmata, palmate, palmati, palmato, palmarès, palmatoria, palmatorie, palmatifida, palmatifide, palmatifidi, palmatifido, palmatosetta, palmatosette, palmatosetti, palmatosetto.
Finiscono con "palma": spalma, impalma, cardiopalma, guardapalma.
Contengono "palma": spalmai, impalmai, spalmano, spalmare, spalmata, spalmate, spalmati, spalmato, spalmava, spalmavi, spalmavo, impalmano, impalmare, impalmata, impalmate, impalmati, impalmato, impalmava, impalmavi, impalmavo, spalmammo, spalmando, spalmante, spalmanti, spalmarci, spalmarla, spalmarle, spalmarli, spalmarlo, spalmarmi, ...
»» Vedi parole che contengono palma per la lista completa
Parole contenute in "palma"
alma.
Incastri
Inserito nella parola si dà SpalmaI; in sta dà SpalmaTA; in sto dà SpalmaTO; in store dà SpalmaTORE; in stura dà SpalmaTURA; in sdebiti dà SpalmaDEBITI.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "palma" si può ottenere dalle seguenti coppie: pala/ama, palazzi/azzima, palco/coma, palesante/esantema, palesi/esima, palestre/estrema, palla/lama, palli/lima, palpate/patema, paltò/toma.
Usando "palma" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mala = palla; * male = palle; * mali = palli; * mapo = palpo; sapa * = salma; * malore = pallore; * malori = pallori; * maestra = palestra; * maestre = palestre; * machista = palchista; * machiste = palchiste; * machisti = palchisti.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "palma" si può ottenere dalle seguenti coppie: palla/alma.
Usando "palma" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ampi = palpi; * amata = palata; * amate = palate; * amati = palati; * amato = palato; * ammeti = palmeti; * ammeto = palmeto; * ammetta = palmetta; * amazzone = palazzone; * amazzoni = palazzoni.
Cerniere
Usando "palma" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ana * = napalm.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "palma" si può ottenere dalle seguenti coppie: palchista/machista, palchiste/machiste, palchisti/machisti, palestra/maestra, palestre/maestre, pali/mai, palla/mala, palle/male, palli/mali, pallore/malore, pallori/malori, palpo/mapo.
Usando "palma" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * coma = palco; * lama = palla; * lima = palli; * toma = paltò; * esima = palesi; * azzima = palazzi; * area = palmare; * aria = palmari; * atea = palmate; * patema = palpate; * estrema = palestre; * esantema = palesante.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "palma" (*) con un'altra parola si può ottenere: * itti = palmitati; * itto = palmitato; * pilo = papilloma; seri * = spalmerai; site * = spalmiate.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "palma"
»» Vedi anche la pagina frasi con palma per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La palma del lungomare si è seccata a causa del punteruolo rosso.
  • Molti ambirebbero a ricevere la palma della vittoria, ma pochi ci riescono.
Espressioni e Modi di Dire
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Palma, Palmizio - Palma è l'albero in generale, e un ramo di esso in particolare; gli Ebrei, quando dissero Osanna, portavano palme in mano. - Palmizio è lavoro intrecciato artificiosamente di foglie di palma, che suole benedirsi da' preti la domenica delle palme. - [Ma anche della Palma dattilifera si legge Palmizio; peraltro i Palmizii notati dal Fanfani non si direbbero Palme. G. F.] [immagine]
Palmo, Spanna, Sommesso, Palma, Pianta - Palmo è quanto misura la mano dell'uomo con le dita divaricate al possibile. - Spanna è lo stesso, ma è voce quasi fuor d'uso, e, se mai, del solo stile nobile; nè si presterebbe a certi usi; per esempio, invece di Restar con un palmo di naso non si direbbe di certo Restare con una spanna di naso. - Il pugno chiuso col dito grosso alzato, quello è il Sommesso. - [Palma è il concavo o la parte disotto della mano; Palmo, la misura accennata dal Fanfani. Si noti però che il popolo fiorentino distingue il palmo, misura, che non si dice mai palma; ma poi chiama più volentieri palmo che palma la parte di sotto della mano: quindi Portare in palmo di mano e Liscio come il palmo della mano. Negli scritti gioverà sempre distinguere il Palmo dalla Palma. - Inutile forse avvertire che la parte disotto del piede non è palma ma pianta. G. F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Palma, Palmizio - Palmizio è la pianta; i rami che se ne staccano per essere benedetti il giorno della domenica delle palme, palme appunto si chiamano. [immagine]
Portare il premio, La palma, Ripostarlo, Ottenerlo, Riportare la vittoria - Le cose, e più le azioni, dicesi, portano con sè il loro premio o il loro castigo: questo mi pare il solo senso serio di questo modo di dire; a meno che non vi si voglia unir quello di portarselo proprio a casa! ma sarebbe ridicolo. Portar la palma è essere prestanti, vincere in virtù, bellezza, sapere ecc. ogni altro, sia concorrente o no. Riportare il premio è guadagnarlo ne' pericoli del circo, dell'arena o in quelli non meno difficili delle università e dei collegi, ottenerlo è averlo di fatto dalle mani de' giudici che hanno da pronunciare sentenza e darlo al vincitore. A me sembra però che meglio si direbbe riportare la vittoria e ottenere il premio. Lessi, mi pare, d'un antico atleta il quale, riportata la vittoria sui competitori, cadde pur egli morto in sull'arena, onde non potè ottenerne il premio; ma il corpo suo fu coronato e acclamato vincitore dall'innumerevole popolo circostante. [immagine]
Palma a palma, A palme - Battere o battersi a palme è colla palma della mano; battere palma a palma è applaudire, inanimire, approvare. [immagine]
Palma, Palmo, Mano, Spanna - La palma della mano è quella parte di essa su cui si ripiegano le dita quando si stringe per fare il pugno o per altro motivo: impalmare per dar la mano di sposo è della poesia, e anco palma per mano. Palmo è misura che si piglia slargando la mano e stendendo bene le dita, e comprende quanto dista la punta del dito mignolo da quella del dito grosso; però molti che non hanno le dita lunghe a sufficienza vi aggiungono quanto è lunga la prima falange del dito grosso, cioè quella che porta l'unghia. Il palmo era anche detto spanna. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Palma-Cristi - Pianta originaria di Barberia, coltivata attualmente nei nostri climi, e più nota sotto il nome di Ricine. [immagine]
Palma - Famiglia di piante, la maggir parte delle quali crescono fra i tropici e sono di somma importanza per gli abitanti di quelle contrade a cui forniscono il nutrimento, le vesti, l'alloggio, e varj altri comodi e benefizj, e ciò senza quasi altra fatica che la coltivazione. I palmizj sono rimarchevoli per l'altezza a cui arrivano, il fogliame sempre verde che ne adorna la cima, e l'abbondanza dei frutti. In Europa se ne producono sole due specie, la palma semplice, e il dattero. Quest'ultimo cresce naturalmente, ed è coltivato nei terreni sabbiosi dell'Indie, dell'Arabia, dell'Africa settentrionale, nella parte meridionale di Spagna e nelle Isole meridionali del Mediterraneo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Palma - S. f. (Bot.) [D.Pont.] Nome volgare d'una specie di Phoenix detta anche Palmizio che produce frutti bislunghi provveduti d'una polpa dolce zuccherina, conosciuti sotto il nome di Datteri. V. l'ultimo paragraf. Aur. lat. [Cont.] Cr. P. Agr. III. 9. Se il luogo sarà marino, arenoso e sterile, desidera pineto: e nei caldi climati desidera la palma femmina e il maschio.

Bocc. Nov. 10. g 3. (C) Un lettuccio di frondi di palma le fece. E nov. 2. g. 5. E tutte le diverse cose lavoravano di lor mano, di seta, di palma, di cuojo, diversi lavoríi faccendo. Dant. Purg. 33. Voglio anche, e se non scritto, almen dipinto, Che 'l te ne porti dentro a te per quello, Che si reca 'l bordon di palma cinto. But. Purg. 33. Palma è la foglia dell'andattalo…, e però in segno, che sono stati di là, i peregrini arrecano lo bordone cinto di palma. Vit. SS. Pad. 1. 38. Pervennero ad un monte molto altissimo, appiè del quale era una bellissima fonte e una bella pianura non lavorata, con alquante palme. Red. Cons. 1. 285. La palma è un albero frequentissimo, e di grande uso nell'Asia, e nell'Affrica, ma nell'Europa e particolarmente nella nostra Italia raro si vede, o non vi fa i frutti, ovvero non gli conduce a maturazione. Magal. var. operett. 71. (Gh.) Rimane adesso da dire qualche cosa dei datteri, e della pianta che li produce, la quale è palma, vera palma, essa ancora. Tass. Gerus. 11. 78. E resiste (Rinaldo), e s'avanza, e si rinforza, E, come palma suol cui pondo aggreva, Suo valor combattuto ha maggior forza, E nella oppressïon più si solleva.

[Cont.] Il legname. Cat. P. Arch. II. 7. La palma ancora è buonissimo legname; ed è quasi miracolo in essa, essendo vero ch'ella si pieghi, come dice Plinio, contra il peso. Bart. C. Arch. Alb. 35. 50. È cosa maravigliosa quel che e' dicono della palma, ch'ella si sforza contro al peso che ha adosso, e si piega all'insuso.

Palma a datteri. [D.Pont.] Nome volgare d'una specie di phoenix (Phoenix dactylifera, L.), originaria dell'Affrica, e che coltivasi nelle regioni più calde del bacino del Mediterraneo ed anche presso di noi specialmente in Sardegna ed in Sicilia, dove quasi mai non arriva a condurre i frutti a maturità. Appartiene alla famiglia delle palme e alla Diecia esandria del sistema sessuale di Linneo. I suoi caratteri sono: Fiori dioici posti su d'uno spadice ramoso e protetti da una spata semplice. Tanto i maschi, quanto i femminei sono costituiti da un calice fatto ad orciuolo, tridentato al margine; Stami in numero di 3 o di 6 con filamenti brevissimi, e le antere lineari. I fiori femminei sono costituiti da tre carpelli, dei quali uno soltanto sviluppasi e diventa una drupa coperta da una pelle liscia, sotto alla quale trovasi uno strato di polpa zuccherina assai delicato e nutritivo, che forma la parte più utile della pianta e porta all'indentro un nocciolo bislungo durissimo.

[Cont.] Cr. P. Agr. II. 177. La palma è arbore che produce i datteri, e desidera aere caldo o temperato, perchè in regione calda innanzi il verno matura il suo frutto.

2. Palma, si dice anche alle fronde di essa pianta. (Fanf.) [Cont.] In signif. analogo. Pall. R. Agr. I. 24. Dentro alla colombaia si gittino spartee vecchie; cioè quelle palme o vimi di che si fanno le sporte. Ord. Gab. Siena. La soma de la palma i. sol.

3. E perchè le sue foglie si davano a' vincitori in segno di vittoria, e d'onore, si prende anche per Vittoria, o Onore, o Gloria guadagnata in bene operare. Dant. Par. 9. (C) Ben si convenne lei lasciar per palma, In alcun cielo, dell'alta vittoria, Che s'acquistò con l'una e l'altra palma. E 25. Indi spirò: l'amore ond'io avvampo Ancor ver la virtù, che mi seguette Infin la palma, ed all'uscir del campo Vuol, ch'io respiri a te… E 32. Perch'egli è quegli che portò la palma Giuso a Maria, quando 'l Figliuol di Dio Carcar si volle dell'umana salma. Petr. Son. 175. part. I. Non lauro, o palma, ma tranquilla oliva Pietà mi manda. E 27. part. II. Ivi ha del suo ben far corona e palma. Serd. Stor. 2. 75. L'appostolo riportò la palma del martirio nella costa di Coromandel. Cas. Lett. 75. Ed in questo consiste la palma degli Scrittori. Tass. Ger. 13. 62. (M.) Memoria di sue palme or più non serba, Nè più nobil di gloria amor l'accende. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 22. 31. Se la nostra passione ci vorrà contrastare sì belle palme, raccomandiamoci tanto al Signore, che col favor suo ci riesca di superarla. T. Poliz. Stanz. 1. 83. La lenta palma serba pregio a' forti. [Laz.] Cavalc. Specch. croc. c. 21. In prima l'aveano molto onorato (Cristo) con le palme ed olive, e con canti, e con gran processione. Coll. SS. PP. 6. 10. E così fatto vigoroso nella una opera e nell'altra, guadagnerà la palma della vittoria.

T. Congiunse la palma del martirio alla corona della verginità.

4. (Eccl.) Domenica delle palme dicesi l'ultima domenica di quaresima, per l'uso stabilito da più secoli tra i Fedeli, di portare in tal giorno in processione e in tempo dell'uffizio divino delle fogli delle palme, o de' rami d'albero dell'ulivo, in mememoria dell'ingresso trionfante di G. C. in Gerusalemme otto giorni prima della Pasqua; detta anche Domenica dell'ulivo. [G.M.] Magri, Notiz. Vocab. Eccl. La festa delle palme, Palmarum festum, detta anche Dominica florum o racemorum, Hosanna, Pascha petitum, sive Competentium, perchè in tal giorno si consegnava il simbolo ai Catecumeni, detti Competenti.

T. Per le palme; nel giorno di quella festa.

5. Palme, pl. (Bot.) [D.Pont.] Ordine di piante monocotiledoni che Linneo collocò nella prima delle varie gerarchie da esso stabilite fra gli esseri del regno vegetale, sotto il nome di principes, come dir piante sovrane, provvedute di un fusto altissimo qualche rara volta diviso in rami e coronato da un fascio di foglie grandi e frastagliate di mezzo alle quali spuntano i gambi fioriferi nella più parte dei casi unisessuali e monoici.
Palma - S. f. Il concavo, o la parte di sotto della mano. (Fanf.) Aur. lat. But. Par. 9. 2. (C) Palma è la parte dentro della mano. Dant. Purg. 7. L'altro vedete ch'ha fatto alla guancia Della sua palma, sospirando, letto.

2. Fig. Tutta la mano. Petr. canz. 4. 6. part. II. (C) Com'ella venne in questo viver basso…, Legno, acqua, terra, o sasso Verde facea, chiara, söave; e l'erba Con le palme, e coi piè fresca e superba. Dant. Par. 9. Alta vittoria, Che s'acquistò con l'una e l'altra palma. But. ivi: Con l'una e l'altra palma; cioè con l'una e l'altra mano, e ponsi la parte per lo tutto.

3. [Camp.] Battersi a palme, per Percuotersi con le proprie mani. D. 1. 9. Con l'unghie si fendea ciascuna petto; Batteansi a palme, e gridavan sì alto… = Bocc. Nov. 7. g. 8. (C) La quale nella torre entrata, non potendo più la voce tenere, battendosi a palme, cominciò a gridare.

4. [Camp.] Giungere le palme, per Porsi a mani giunte in atto di preghiera. D. 2. 8. Ella giunse e levò ambo le palme, Ficcando gli occhi verso l'orïente, Come dicesse a Dio: d'altro non calme.

5. E per Braccio. Ovid. Simint. 1. 200. (Man.) Cromis taglia con la spada lo capo a costui che abbracciava l'altare con le tremanti palme.

6. Portare in palma di mano. Portare checchessia sopra le palme delle mani. Ott. Com. Dant. 1. 49. (Gh.) Il qual corpo (di Lucrezia) non sotterrato fu, ma portato in palme di mano in Roma.

Portare, Tenere, o sim., in palma di mano alcuno, vale Amarlo cordialmente, Fargli eccessive amorevolezze. Dittam. 4. 22. (C) Qui povertà si brama, e porta in palma; Qui con digiun s'affliggono i desiri. Varch. Suoc. 5. 2. Quando elle saperranno quello voi andate a fare, vi faranno buona cera tutte quante, e vi terranno in palma di mano. e onorato sopra ogn'altro dagli uomini.

Portare o Mostrare in palma di mano. Manifestare, Mostrare apertamente checchessia. (Fanf.) [Cors.] Senec. Ben. Varch. 2. 23. S'ingegnano che i benefizi da loro ricevuti stiano sepolti: si vergognano di portarli in palma di mano.

Onde: Il male si dee portare in palma di mano; e vale Che chi vuole aiuto ne' suoi travagli, glieli bisogna manifestare. T. Prov. Tosc. 299. = Boez. Varch. 1. 4. (C) Se tu vuoi, che io ti possa guarire, bisogna che tu discuopra le piaghe tue, e porti il tuo male in palma di mano. Lasc. Pinz. 3. 10. Non sapete voi, che bisogna portare il male in palma di mano?

E Mostrare ad uno il male in palma di mano, vale Manifestargli i proprii travagli e bisogni. Cecch. Dissim. 4. 9. (M.) l'ho caro che tu m'abbia mostro il male in palma di mano, perchè io veggio, com'e' si può medicare.

7. † Palma de' piedi, detto degli uccelli acquatici che hanno il piè stiacciato. Bemb. Pros. 2. 51. (M.) Mi parea che bianchissimi cigni s'andassero sollazzando, e quale compagnia di loro, che erano in ogni parte molti, incontro al fiume le palme de' piedi a guisa di remo sovente adoperando montava.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: pallottoline, pallottolosa, pallottolose, pallottolosi, pallottoloso, pallucce, palluccia « palma » palmare, palmarès, palmari, palmata, palmate, palmati, palmatifida
Parole di cinque lettere: palli « palma » palme
Vocabolario inverso (per trovare le rime): isoenzima, fitoenzima, lisozima, azzima, bozzima, alma, calma « palma (amlap) » guardapalma, impalma, cardiopalma, spalma, salma, podoftalma, monoftalma
Indice parole che: iniziano con P, con PA, parole che iniziano con PAL, finiscono con A

Commenti sulla voce «palma» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze