Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pazza», il significato, curiosità, forma dell'aggettivo «pazzo», sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pazza

Forma di un Aggettivo
"pazza" è il femminile singolare dell'aggettivo qualificativo pazzo.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Pavana « * » Pecche]
Giochi di Parole
La parola pazza è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: zz.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (azza).
Divisione in sillabe: pàz-za. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di pazza con quelle di un'altra parola si ottiene: +mie = ampiezza; +per = apprezza; +[pio, poi] = azzoppai; +[ciò, coi] = opacizza; +uni = paniuzza; +ano = paonazza; +[neo, noè] = paonazze; +noi = paonazzi; +nei = pazienza; +nei = pianezza; +noi = piazzano; +tai = piazzata; +tiè = piazzate; +[avi, vai, via] = piazzava; +voi = piazzavo; +[eri, ire, rei] = piazzerà; +[ilo, oli] = piazzola; +noi = piazzona; ...
Vedi anche: Anagrammi per pazza
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bazza, gazza, mazza, panza, pazze, pazzi, pazzo, pezza, pizza, pozza, puzza, razza, tazza.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bazze, gazze, lazzi, lazzo, mazze, mazzi, mazzo, razze, razzi, razzo, tazze.
Con il cambio di doppia si ha: pacca, palla, panna, pappa, parrà, passa, patta.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: azza.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: pazzia, piazza, spazza.
Parole con "pazza"
Iniziano con "pazza": pazzacce, pazzacci, pazzaccia, pazzaccio, pazzamente, pazzarella, pazzarelle, pazzarelli, pazzarello.
Finiscono con "pazza": spazza, impazza, rispazza, spupazza, strapazza.
Contengono "pazza": spazzai, impazzai, spazzano, spazzare, spazzata, spazzate, spazzati, spazzato, spazzava, spazzavi, spazzavo, impazzano, impazzare, impazzata, impazzate, impazzati, impazzato, impazzava, impazzavi, impazzavo, spazzammo, spazzando, spazzante, spazzanti, spazzasse, spazzassi, spazzaste, spazzasti, spazzatoi, spupazzai, ...
»» Vedi parole che contengono pazza per la lista completa
Parole contenute in "pazza"
azza.
Incastri
Inserito nella parola si dà SpazzaI; in sta dà SpazzaTA; in sto dà SpazzaTO; in store dà SpazzaTORE; in stura dà SpazzaTURA; in sputa dà SPUpazzaTA; in sputi dà SPUpazzaTI; in sputo dà SPUpazzaTO; in sforni dà SpazzaFORNI; in sforno dà SpazzaFORNO; in smentì dà SpazzaMENTI; in sturai dà SpazzaTURAI; in spunte dà SPUpazzaNTE; in spunti dà SPUpazzaNTI; in strano dà STRApazzaNO; in strati dà STRApazzaTI; in strato dà STRApazzaTO.
Inserendo al suo interno letti si ha PAlettiZZA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "pazza" si può ottenere dalle seguenti coppie: padri/drizza, paga/gazza, pagaie/gaiezza, palatini/latinizza, pali/lizza, papi/pizza, para/razza, paraffinate/raffinatezza, pari/rizza, paro/rozza, pasta/stazza, pasti/stizza.
Usando "pazza" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pepa * = pezza; pipa * = pizza; pupa * = puzza; rapa * = razza; ripa * = rizza; tapa * = tazza; * aia = pazzia; * aie = pazzie; stipa * = stizza; chip * = chiazza.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "pazza" si può ottenere dalle seguenti coppie: paia/aizza.
Lucchetti Alterni
Usando "pazza" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * lizza = pali; * pizza = papi; * rozza = paro; pizza * = pipa; puzza * = pupa; rizza * = ripa; * drizza = padri; * stizza = pasti; stizza * = stipa; * gaiezza = pagaie; * latinizza = palatini; * raffinatezza = paraffinate.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "pazza" (*) con un'altra parola si può ottenere: si * = spiazza; * ile = piazzale; * ire = piazzare; * ito = piazzato; * iva = piazzava; * ivi = piazzavi; sol * = spazzola; sii * = spiazzai; * lite = palizzate; * irti = piazzarti; * issi = piazzassi; * ieri = piazzerai; * oste = posatezza; rimi * = rimpiazza; seri * = spazzerai; site * = spazziate; soli * = spazzolai; sino * = spiazzano; sire * = spiazzare; sita * = spiazzata; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "pazza"
»» Vedi anche le pagine frasi con pazza e canzoni con pazza per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La fobia del contagio della mucca pazza ha diminuito il consumo della carne.
  • Una pazza estate quest'anno: mare grosso, vento e temporali improvvisi.
  • A volte, la differenza tra un'idea pazza e un'idea geniale è molto sottile.
Scioglilingua
  • Al pozzo dei pazzi una pazza lavava le pezze. Andò un pazzo e buttò la pazza con tutte le pezze nel pozzo dei pazzi.
Libri
  • La pazza di casa (Scritto da: Rosa Montero; Anno 2005)
Canzoni
  • Pazza idea (Cantata da: Patty Pravo; Anno 1973)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Mère-Folie, o Mere-Folle - Fu una società faceta stabilitasi a Digione, in Francia, verso la fine del secolo XIV o il principio del XV.; e confermata nel 1454 da Giovanni d'Amboise vescovo di Langres e governatore di Borgogna. Anima di essa era l'allegria, unico oggetto il piacere. Credesi con molto fondamento che fosse formata ad esempio di quella che eresse Adolfo conte di Cleves ne' proprj stati verso il 1380 (vedasi Pazzi Ordine dei.)

La società della mere-folle (madre pazza) composta di oltre a cinquecento persone di ogni ceto, teneva le sue adunanze in una sala del giuoco della Palla della Poissonnerie, in Parigi, alla requisizione del Procuratore fiscale detto le fiscal-vert. Nei tre ultimi giorni di carnevale i membri della compagnia portavano vesti variopinte di verde, rosso e giallo, un berretto di simili colori a due punte co' campanelli, ed in mano la marotte (mazza avente in cima per pomo od ornamento una testa grottesca di pazzo). Il capo della società era chiamato la mere-folle; aveva la sua corte, la guardia svizzera, le guardie a cavallo, gli ufficiali di giustizia e di palazzo, il cancelliere e il grande scudiere. Le sue sentenze si eseguivano non ostante appello, il quale facevasi direttamente al Parlamento. Per essere ammessi nella compagnia bisognava rispondere in rima alle domande che parimente in rima si facevano dal procuratore fiscale. Il principe di Condè si sottopose a tale formalità nel 1626. Luigi XIII abolì codesta società, come contraria ai buoni costumi. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Pazza - S. f. di. PAZZO. [Fanf.] Lez. Maestr. Bartol. 34. Ciascuno s'era rivolto a lui, e gli correvan dietro come fa la pazza al figliuolo. T. È nelle pazze (nello spedale che le rinchiude per curarle, e talvolta farle impazzare di più).
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: pazientiamo, pazientiate, pazientino, pazientò, paziento, pazienza, pazienze « pazza » pazzacce, pazzacci, pazzaccia, pazzaccio, pazzamente, pazzarella, pazzarelle
Parole di cinque lettere: pavia « pazza » pazze
Vocabolario inverso (per trovare le rime): stramazza, battimazza, ammazza, sghignazza, paonazza, bonazza, starnazza « pazza (azzap) » strapazza, impazza, spazza, rispazza, spupazza, razza, imbarazza
Indice parole che: iniziano con P, con PA, iniziano con PAZ, finiscono con A

Commenti sulla voce «pazza» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze