Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pizzo», il significato, curiosità, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pizzo

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: pizzetto. Accrescitivi: pizzone.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia

Foto taggate pizzo

Profumo

Antico

Butterfly
Tag correlati: donna, capelli, viso, bambola, giocattolo, occhi, fiori, velo
Informazioni di base
La parola pizzo è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: zz. Divisione in sillabe: pìz-zo. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con pizzo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Che ne dici se le bomboniere anziché di vetro le facciamo in pizzo?
  • Il mio abito da sposa è in seta con le maniche in pizzo color avorio.
  • Molti negozianti sono costretti a pagare il pizzo alla malavita.
Citazioni da opere letterarie
Sua Maestà di Luigi Pirandello (1904): Ora, come un leone in gabbia, il commendator Zegretti nella magna sala del Municipio, ripensando all'impegno di quel deputato a Roma, perché lui e non altri fosse mandato quale Regio Commissario a Costanova; ripensando alla grande soddisfazione che egli per quell'impegno aveva provato, fremeva di rabbia, s'arrotolava i baffoni fino a storcersi il labbro di qua e di là, si stirava il gran pizzo, si affondava le unghie nelle palme delle mani, vedeva rosso!

Gomorra di Roberto Saviano (2006): Queste ditte riescono a proporsi in modo profondamente concorrenziale. Hanno vere e proprie colonie criminali in Emilia, Toscana, Umbria e Veneto, dove certificazioni e controlli antimafia sono più blandi e permettono il trasferimento di interi rami d'azienda. I Casalesi prima imponevano il pizzo agli imprenditori campani al nord adesso gestiscono direttamente il mercato. Nel modenese e nell'aretino i Casalesi hanno in mano la maggior parte degli affari edilizi e si portano dietro manodopera essenzialmente casertana.

Il marito di Elena di Giovanni Verga (1882): Cataldi se lo lasciava dire di buon grado in faccia, ogni volta che l'asserragliava in un cantuccio, nel vano di una finestra, dietro un canapè, a ridosso della coda del pianoforte, dove poteva. E s'impadroniva del suo ventaglio, del ciondolo del braccialetto, del lembo di un pizzo, senza lasciarsi imporre dai suoi corrucci da bambina o dalla sua collera leggiadra, facendole piegare il capo e arrossire la nuca sotto le sue calde proteste, recitate con una flemma imperturbabile, con una franchezza che aveva del cinismo.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per pizzo
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: aizzo, pazzo, pezzo, pizio, pizza, pizze, pizzi, pozzo, puzzo, rizzo, vizzo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: aizza, aizzi, bizza, bizze, lizza, lizze, rizza, rizze, rizzi, tizzi, vizza, vizze, vizzi.
Con il cambio di doppia si ha: picco, pillo, pippo, pitto.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: piazzo, spizzo.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: bozzi, cozzi, gozzi, mozzi, pozzi, rozzi, sozzi, tozzi.
Parole con "pizzo"
Iniziano con "pizzo": pizzone, pizzoni, pizzosa, pizzose, pizzosi, pizzoso, pizzosità, pizzoccheri, pizzocchero.
Finiscono con "pizzo": spizzo, tipizzo, tipizzò.
»» Vedi parole che contengono pizzo per la lista completa
Parole contenute in "pizzo"
Contenute all'inverso: zip.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "pizzo" si può ottenere dalle seguenti coppie: pianali/analizzo, piatti/attizzo, piave/avezzo, pigo/gozzo, pigre/grezzo, pila/lazzo, pile/lezzo, pipa/pazzo, pipe/pezzo, pipre/prezzo, pira/razzo, piri/rizzo, piro/rozzo, pista/stazzo, pive/vezzo, pivi/vizzo.
Usando "pizzo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: copi * = cozzo; papi * = pazzo; pepi * = pezzo; popi * = pozzo; pupi * = puzzo; rapi * = razzo; sopì * = sozzo; topi * = tozzo.
Lucchetti Riflessi
Usando "pizzo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ozia = pizia; * ozio = pizio.
Lucchetti Alterni
Usando "pizzo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pazzo * = papi; pezzo * = pepi; * gozzo = pigo; * lazzo = pila; * lezzo = pile; * pazzo = pipa; * pezzo = pipe; * razzo = pira; * rozzo = piro; * vezzo = pive; pozzo * = popi; puzzo * = pupi; razzo * = rapi; razzo * = rapì; sozzo * = sopì; tozzo * = topi; * avezzo = piave; * grezzo = pigre; * prezzo = pipre; * stazzo = pista; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "pizzo" (*) con un'altra parola si può ottenere: sa * = spiazzo; * ala = piazzola; * alé = piazzole; * ana = piazzona; * ani = piazzoni; sic * = spizzico; * atta = piazzotta; * atte = piazzotte; rima * = rimpiazzo; sega * = spiegazzo; cormo * = coprimozzo; * erodi = periodizzo.
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: lessi.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Barba, Baffi, Basette, Fedine, Mustacchi, Pizzo - La Barba sono tutti i peli che nascono sul viso; e, secondo che crescono o si radono, si dice Barba corta, lunga, Farsi o radersi la barba. - Si chiamano Baffi quella barba che nasce sul labbro superiore, lasciata allungare; e se sono molto folti e lunghi, alcuni li chiamano, alla francese, Mustacchi. - Le Basette sono la barba lasciata crescere sull'orlo delle mascelle, più sotto il mento, ma rimanendo raso esso mento e il dinanzi delle guance. Anticamente si diceva, e con maggior proprietà, per Baffi; è vero per altro che Basetta, per ciò che abbiamo dichiarato, raramente si usa. - Fedine, per ultimo, sono quella barba lasciata crescere a' lati delle mascelle, ma non fin sotto il mento; e sono più folte e più lunghe di ciò che abusivamente si dice Basetta. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Basette, Baffi, Mustacchi, Pizzi, Pizzo, Moschetta, Greca - Le basette sono la prima lanuggine che viene sul labbro superiore; e così, basetta, per una certa metafora in qualche dialetto italiano, e specialmente nel genovese, vale giovane inesperto, uom da poco, quasi giudicandolo dalla pochezza della barba; i baffi son più delle basette; le cesoie e la moda li tengono in certi limiti; i mustacchi invece serbano tutto il lusso della natural loro ricchezza e crescenza; possono essere arricciati o arroncigliati. Pizzi si dicono quelle due liste di barba che scendono per le gote; pizzo è quella barba che uno lascia crescere sul mento, e che finisce come in punta: dicesi pure mosca o moschetta da taluno, ma altri dicono più propriamente moschetta a que' peli che si lasciano crescere nella fossetta del labbro inferiore. Se i pizzi si prolungano e vanno a congiungersi sotto il mento, la moda francese ci ha mandato il nome di greca; perciò, voce non nostra, ma neppure giusta in sè, perchè i Greci in genere non portano altra barba che i mustacchi o baffi. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Pizzo - S. m. Parte di barba che alcuni si lascian sul mento. (Fanf.) Rammenta Apex, Apiculus, Pinna. Altri ci vede Acu pictus. Fag. Rime. Solo stia dal mento Un venerabil pizzo spenzolone.

2. Nel pl. Pizzi, si dicono altresì Quella parte di barba che scende sotto gli orecchi fino al mezzo delle gote o lungo quelle. Es.: Chi è quel signore con que' pizzi lunghi?

3. † Fare il pizzo, forse dal lat. aur. Pinsere. Far col pugno un certo gesto di beffe, che dicesi anche Far pepe, quasi facendo col pugno aguzzo uno spruzzo di pepe, che se ne sparge un pocolino. Salvin. Annot. Fier. Buonar. p. 396. col. 1. (Gh.)

4. Pizzo, per Merletto, Trina. Dat. Disf. Cacc. 99. (M.) Passi pur co' suoi pizzi intorno al collo Tra' parasiti suoi, che gli fanno ala, Quel ricco agiato, e d'ogni ben satollo.

T. Vestito con pizzi di Fiandra. Magal. Lett. Pizzo e stoffa per un giustacuore. Tutta la materia del vestito. Un abito di pizzo di Fiandra.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: pizzicorino, pizzicotti, pizzicottini, pizzicottino, pizzicotto, pizzini, pizzino « pizzo » pizzoccheri, pizzocchero, pizzone, pizzoni, pizzosa, pizzose, pizzosi
Parole di cinque lettere: pizza, pizze, pizzi « pizzo » placa, placo, placò
Vocabolario inverso (per trovare le rime): modernizzo, fraternizzò, fraternizzo, eternizzò, eternizzo, immunizzò, immunizzo « pizzo (ozzip) » tipizzo, tipizzò, spizzo, rizzo, rizzò, precarizzo, precarizzò
Indice parole che: iniziano con P, con PI, parole che iniziano con PIZ, finiscono con O

Commenti sulla voce «pizzo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze