Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pozzo», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pozzo

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Potò « * » Praga]

Foto taggate pozzo

S.Francesco del deserto - Ve

Foto 932226001

pozzo3
Tag correlati: colonne, archi, piazza, portico, chiostro, chiesa, finestre, prato, fontana, porte, vasi, cortile, campanile, croce, portici
Giochi di Parole
La parola pozzo è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: zz.
Divisione in sillabe: póz-zo. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di pozzo con quelle di un'altra parola si ottiene: +caì = opacizzo; +lui = pozzuoli; +sla = spazzolo; +tapa = azzoppato; +[apre, arpe, pare, ...] = azzopperò; +[pani, pian, pina] = azzoppino; +[patì, pita, tipa] = azzoppito; +[alce, cale, cela] = capezzolo; +pace = capopezzo; +tini = ipnotizzo; +[meno, nome] = monopezzo; +[dure, rude] = poderuzzo; +[lira, rial] = polarizzo; +[elmi, lime, meli] = polemizzo; +lini = polizzino; +[caci, ciac, cica] = pozzaccio; +[runa, urna] = puzzarono; +[casi, scia] = scopiazzo; ...
Vedi anche: Anagrammi per pozzo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bozzo, cozzo, gozzo, mozzo, pazzo, pezzo, pizzo, pozza, pozze, pozzi, puzzo, rozzo, sozzo, tozzo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bozza, bozze, bozzi, cozza, cozze, cozzi, gozzi, mozza, mozze, mozzi, nozze, rozza, rozze, rozzi, sozza, sozze, sozzi, tozza, tozze, tozzi.
Con il cambio di doppia si ha: pollo, poppo, porro, posso.
Parole con "pozzo"
Iniziano con "pozzo": pozzolana, pozzolane, pozzolanica, pozzolanici, pozzolanico, pozzolaniche.
Incastri
Inserendo al suo interno lari si ha POlariZZO; con litici si ha POliticiZZO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "pozzo" si può ottenere dalle seguenti coppie: poco/cozzo, pomo/mozzo, pope/pezzo, popi/pizzo, popolari/polarizzo, pori/rizzo, poro/rozzo, poso/sozzo, posta/stazzo, posto/stozzo, poto/tozzo.
Usando "pozzo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: mapo * = mazzo; pepo * = pezzo; pupo * = puzzo; rapo * = razzo; topo * = tozzo.
Lucchetti Riflessi
Usando "pozzo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: coop * = cozzo.
Lucchetti Alterni
Usando "pozzo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: mazzo * = mapo; * pizzo = popi; * rizzo = pori; puzzo * = pupo; * polarizzo = popolari.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "pozzo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ana = paonazzo; vari * = vaporizzo; * astri = pastorizzo.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "pozzo"
»» Vedi anche la pagina frasi con pozzo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per scaramanzia si usa gettare una monetina nel pozzo.
  • La gestione di un pozzo artesiano è di fondamentale importanza per limitarne i danni alle colture.
  • Vorrei conoscere tutto tanto da essere detto che sono un pozzo di scienza.
Scioglilingua
  • Al pozzo dei pazzi una pazza lavava le pezze. Andò un pazzo e buttò la pazza con tutte le pezze nel pozzo dei pazzi.
  • Con la tazza un mezzo pazzo vuota il pozzo del palazzo.
Proverbi
  • Vale più un briciolo di fortuna che un pozzo di sapienza.
Espressioni e Modi di Dire
  • Pozzo senza fondo
  • Pozzo di scienza
Libri
  • Il pozzo e il pendolo (Scritto da: Edgar Allan Poe; Anno 1842)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Pozzo, Cisterna - Il Pozzo è quello dove l'acqua ci viene da una o più polle. - La Cisterna è quella dove si raccoglie acqua piovana o derivata da qualche sorgente. [immagine]
Cisterna, Pozzo - Cisterna è luogo scavato molto profondo dentro terra, con pareti intonacate; è destinato a raccogliere l'acqua piovana, che vi si conserva e vi si purifica. - Il Pozzo invece è lo stesso luogo scavato fino agli strati della terra dove sorgono polle di acqua, per le quali si mantiene sempre ricco d'acqua viva. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Cisterna, Pozzo - Cisterna è ricetto a guisa d'un gran pozzo, però più largo di molto e meno profondo, in cui raccolgonsi le acque piovane. Il pozzo è alimentato da sorgente d'acqua viva. [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Pozzo di Giuseppe - Questo Pozzo d'una costruzione antica, e degna della magnificenza dei più potenti Re dell'Egitto è nel Gran Cairo. Gli vien dato questo nome o perchè gli Egiziani sono soliti di attribuire a quel grand'Uomo ciò che hanno di più notabile nelle loro contrade, o perchè effettivamente questa tradizione siasi conservata sempre la medesima nel Paese.
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Pozzo - S. m. Aff. al lat. aur. Puteus. Nel pl. Pozzi, e f. † Pozzora. Buca tonda per lo più murata, scavata in terra a conveniente profondità, perchè vi scaturiscano e vi si conservino acque sotterranee, da attingere per bere e per altri usi domestici. (Fanf.) Bocc. Introd. (C) Con giardini maravigliosi, e con pozzi d'acque freschissime. E nov. 5. g. 2. Noi siamo qui presso ad un pozzo, al quale suole sempre essere la carrucola e un gran secchione. Vit. SS. Pad. 2. 36. Chi 'nsegna alcuna cosa, e non la fa, è simile al pozzo, che sazia tutti quelli che vengono a lui, e netta le macchie, ma sè non può purgare. Red. Cons. 1. 84. In sua vece dee beversi acqua pura, e semplice di fonte, o di buona cisterna, o di buon pozzo. Legg. Nat. S. Gio. Batt. 33. (M.) Talora quando vanno per l'aere (i dragoni) sì s'accendono a lussuria, e allora gittano il seme nelle pozzora. [Laz.] Coll. SS. PP. 2. 5. Ubbidïendo a' suoi comandamenti con pronto servigio, sè medesimo gettò in un pozzo, là dove non si potea vedere fondo con occhio d'uomo.

[G.M.] La sponda del pozzo. L'arca del pozzo; muramento di pietre nel fondo dei pozzi, perchè l'acque non filtrino e si mantengano buone. Rifar l'arca al pozzo. Affondar l'arca.

[Cont.] Acqua di pozzo. Imp. St. nat. VI. 16. Dell'acque da bere sono generalmente di cinque differenze: di pioggia, di fonte, di pozzo, di fiume, e di stagno.

[Cont.] Pozzo salso. Agr. Geol. Min. Metall. 204. v. Le contrade convicine hanno pozzi salsi, onde cavano copiose acque coloro che il sale ne fanno.

2. [Cont.] Il serbatoio della cisterna. Cr. P. Agr. I. 112. Nel mezzo della detta cisterna si formi il pozzo, e poi d'intorno ad esso si riempia nel fondo di grosse pietre de' fiumi, e poi nel mezzo di pietre minute, e di sopra di sabbione. Bart. C. Arch. Alb. 289. 50. Ma alle citerne da bere, oltre alle dette cose, acciocchè l'acqua vi sia più purgata, si aggiugne un pozzo piccolo accerchiato di sue proprie mura poste in luogo comodo, che sia alquanto posto col fondo più basso che la citerna.

3. Pozzo nero, si dice il Bottino degli agiamenti. [Cont.] Sod. Arb. 220. Non occorrerà tanta diligenza di chiaviche o fogne, o pozzi neri; come se sia (terra) interamente nera e grassa e più densa che non penetri l'acqua dentro così a basso. = Lib. Son. 27. (C) Perchè tu se' per sette pozzi neri, Io ti mando il piombin con la bigoncia. Malm. 5. 53. Che lavandole il collo lordo e intriso, Laghi formano in sen di pozzi neri. (Qui per simil.) [G.M.] Vuotare il pozzo nero.

Pozzo nero, diconsi anche fig. Le fecce umane fermentate e scomposte. Lastr. Agric. 2. 78. (Gh.) Si governino (i broccoli) con pozzo nero. E 2. 80. Si comincia a trapiantare i cavoli fiori detti di Malta, abbandonando di piantarli a piuolo e concimarli co 'l pozzo nero. T. Botte da pozzo nero. [G.M.] Dare il pozzo nero alle piante; Governarle col pozzo nero.

Pozzo murato, dicesi Quello che non dà esito alle acque, e alle immondizie. Il Vocab. alla v. BOTTINO.

4. Pozzo smaltitojo, si dice Quello che dà esito alle acque superflue, e all'immondizie. Soder. Colt. 21. (C) Con far buone fosse scoperte, o fogne aperte in pozzi smaltitoi.

5. (Agr.) Parte del Palmento, ed è il luogo ove si fa colare il mosto. (Mt.)

6. [Cont.] Pozzo di petrolio. Quello da cui attingesi petrolio. Bocc. Museo fis. 34. Gli abitatori del bolognese fossero più industriosi, facendo pozzi profondi ad imitazione dei contadini del parmigiano, che tirano molto profitto dai pozzi d'olio di sasso.

7. (Mar.) [Fin.] Cassa di tavoloni calafatati ed impeciati, che riveste ed abbraccia le trombe idrauliche d'un bastimento, e nella quale scolano acque della sentina.

8. [Cont.] E semplicemente un foro scavato nella terra, anche asciutto. G. G. Sist. 1. 250. Quando il globo terrestre fosse perforato per il centro, una palla d'artigliaria, scendendo per tal pozzo, acquisterebbe sino al centro tal impeto di velocità, che, trapassato il centro, la spignerebbe in su per altrettanto spazio.

[Cont.] Quello in cui si ripone il grano. (fr. Silo.) Si usa più spesso ne' paesi asciutti, come in Africa, e sim. Scam. V. Arch. univ. I. 300. 2. Ne' paesi di levante fanno (per riporre grano) a lungo le strade publiche, o ne' luoghi proprii, le cave sotterranee o nel tufo overo nel terreno asciutto, in forma di pozzi, e le murano all'intorno: e quando la fossa è piena l'otturano bene di sopra via, dove è un solo spiraglio. Roseo, Agr. Her. 17. I pozzi e conserve da grani si fanno di molte sorti. L'orzi, e biave simili, non vogliono esser rimessi in pozzi, eccetto se non fossero molto asciutti. [G.M.] In Tosc. Le buche del grano; dove lo ripongono per serbarlo.

9. [Cont.] Delle miniere, d'una galleria. Agr. Geol. Min. Metall. 430. Il pozzo di quella minera, onde sono stati quasi a tempi nostri tanti tesori cavati, è alto presso a CC gran passi… anzi in Cottebergo sono pozzi alti più di CCCCC passi. Florio, Melall. Agr. 84. Il pozzo certamente, s'egli arriva infin'a la mina, la cosa va bene; e i cavatori e altri lavoranti con maggior agevolezza sopportano la cominciata fatica.

10. (Mil.) Luogo cavata fino ad una profondità determinata, per fare, per isventare o per riconoscere le mine o le contromine. (Mt.)

[Cont.] G. G. Fort. XI. 170. Fatto dunque il pozzo con debita profondità, si piglierà la distanza per linea diritta dal pozzo al luogo che si vorrà minare. Cat. P. Arch. I. 3. Il più delle volte riescono tal mine fallaci; perochè a quelle con contramine, pozzi, e sfiatatoi si può riparare.

11. Per simil. Dant. Inf. 18. (C) Nel dritto mezzo del campo maligno Vaneggia un pozzo assai largo e profondo. [Camp.] D 1. 24. Ma perchè Malebolge inver la porta Del bassissimo pozzo tutta pende. [Laz.] E 1. 32. Come noi fummo giù nel pozzo scuro, Sotto i piè del gigante, assai più bassi… Dicere udimmi. = Red. Esp. nat. 102. (C) Dopo aver raccontato, che nella provincia di Xansì si trovano certi pozzi di fuoco.

12. Modi proverbiali.

Prov. Essere il pozzo di S. Patrizio, vale Non saziarsi. (M.) V. ESSERE. [G.M.] Bottar. Lett. su Dant. Si racconta che il Meschino da Durazzo, ossia il Guerrino… entrò nel Purgatorio di San Patrizio, posto in Ibernia (Irlanda), dove andavano i gran peccatori per purgare i loro peccati… Questo Purgatorio è chiamato anche pozzo… E perchè la più parte di quelli che vi entravano, non ritornavano mai più, quindi venne quel modo di dire, quando si smarrisce qualche cosa: Bisogna ch'ella sia andata nel pozzo di San Patrizio. – E di casa dove si spende senza fine, si suol dire: L'è il pozzo di San Patrizio.

Prov. Essere un pozzo secco; dicesi di Persona molto povera, e che ha bisogno di troppo per esser soccorsa. (Man.) T. E persone e famiglie, con troppi bisogni, son Pozzi secchi.

Prov. Mettere il pozzo in molle. [G.M.] Uno dirà: Stasera verremo a conversazione da voi; preparateci un bel rinfresco. E l'altro risponde, celiando: Sì, farò mettere il pozzo in molle.

Prov. Mostrar la luna nel pozzo e sim.; e vale Voler dare ad intendere ad altrui una cosa per un'altra; così detto, perchè nel pozzo, non la luna, ma il suo riflesso si può mostrare. Lasc. Parent. 4. 2. Ehi, uomo dabbene, vedeste voi mai la luna nel pozzo? Franc. Sacch. Nov. 207. (C) Essendo a uno semplice marito da uno frate minore mostrata la luna nel pozzo. Ciriff. Calv. 1. 35. E mostrògli la luna nel pozzo. E 2. 62. Il capitan sulla strada scoprissi, Credendo pur la luna aver nel pozzo Rinchiusa. Varch. Ercol. 55. Mostrano altrui la luna nel pozzo, o danno ad intendere lucciole per lanterne, cioè fanno quello che non è, parere che sia, e le cose picciole grandi.

Prov. Non aver pozzo; dicesi di chi marita male alcuna fanciulla; ad accennare, che sarebbe meglio che l'affogasse, che maritarla a quel tale. Buon. Tanc. 4. 6. (M.) Vo' dire il vero, io non me la perdono, Chi me la desse non arebbe pozzo. T. Più in gen. Non avevate pozzo da affogare, Non c'era altro modo di precipitarsi.

Prov. Non è acqua del tuo pozzo, simile all'altro Non è erba del tuo orto, che si dice quando altri dà per sua una cosa che non si creda sua. (Man.)

Prov. Opera fatta, maestro in pozzo; e vale, che Ottenuto l'intento, od il servigio, è dimenticato da chi il riceve, e questi maltratta chi il fece. Car. Lett. ined. 3. 77. (M.) Non sapendo con quanti preghi, e con quanta istanza quelli mi fecero richiedere e persuadere ch'io dessi loro il mio beneficio di Somma, e quanta profession facessero di avermene obbligo, e di tenersi ben satisfatti da me, e le promesse che mi fecero di pagarmi sempre avanti tempo se bisognava, e senza mio disturbo; ed ora opera fatta, maestro in pozzo. Non solo non fanno questo, ma mi mancano dell'obbligo… T. Prov. Tosc. 158. (vale anco che A cosa fatta torna facile il dire male).

[T.] Per lo più d'acqua viva; Cisterna, di piovana. T. Hor. Puteos perennes. Crescenz. Se non vi si possa trovare acqua, nè cavar pozzo, tu farai una cisterna.

II. T. Il pozzo è profondo. Ar. Fur. 22. 93. Il pozzo è cavo, e pieno al sommo d'acque. Cecch. Acqua vino, 3. 10. Acqua di pozzo. – Pozzo artesiano; o meglio, Modenese.

Fam. T. Brodo di pozzo, Acqua pura. Quasi prov. Il pozzo è la cava de' farmacisti.

III. T. Luogo, Cavità fatta a pozzo, In forma di…

IV. Modi prov. T. Prov. Tosc. 87. Tante volte al pozzo va la secchia, Ch'ella vi lascia il manico e l'orecchia. E 70. Le secchie si mettono a combattere col pozzo, e ne portano la testa rotta. E 298. Un pazzo getta una pietra nel pozzo, che poi ci voglion cento savii a cavarla fuori.

T. La verità figurasi da taluni sepolta in un pozzo; difficile trarnela.

V. Trasl. fam. di cel. T. Uomo che è un pozzo di dottrina.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: pozzettine, pozzettini, pozzettino, pozzetto, pozzi, pozzini, pozzino « pozzo » pozzolana, pozzolane, pozzolanica, pozzolaniche, pozzolanici, pozzolanico, pozzuoli
Parole di cinque lettere: pozzi « pozzo » praga
Vocabolario inverso (per trovare le rime): mozzo, scamozzò, scamozzo, coprimozzo, smozzò, smozzo, scagnozzo « pozzo (ozzop) » rozzo, bacherozzo, carrozzo, carrozzò, scarrozzo, scarrozzò, strozzo
Indice parole che: iniziano con P, con PO, iniziano con POZ, finiscono con O

Commenti sulla voce «pozzo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


foto vincitrice contest pozzo


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze