Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «raccogliere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Raccogliere

Verbo
Raccogliere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è raccolto. Il gerundio è raccogliendo. Il participio presente è raccogliente. Vedi: coniugazione del verbo raccogliere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di raccogliere (raccattare, ripigliare, riprendere, cogliere, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
frutti (11%), prendere (10%), raccattare (9%), funghi (7%), fiori (5%), frutta (4%), raccolto (3%), immondizia (3%), grano (2%), fondi (2%), consensi (2%), frutto (2%), uva (2%), seminare (2%), cocci (2%). Vedi anche: Parole associate a raccogliere.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani

Foto taggate raccogliere

Questo arancio e ancora buono.
  
Informazioni di base
La parola raccogliere è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc. Divisione in sillabe: rac-cò-glie-re. È un quadrisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con raccogliere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • I vecchi ci dicevano spesso di fare attenzione a ciò che si semina, perché non si può raccogliere qualcosa di diverso dal seminato.
  • In montagna raccogliere il fieno nel momento giusto dà risultati migliori nella qualità del latte.
  • Non sempre è possibile raccogliere tutto il seminato.
Citazioni da opere letterarie
Una grande storia d’amore di Susanna Tamaro (2020): Sono tornato a casa per pranzo e prima dell'imbrunire il maestrale ha smesso di soffiare, così ho finalmente potuto accendere il fuoco in salotto. La legna è quella del pino marittimo che abbiamo visto cadere come un fuscello durante una tromba d'aria; ero stato io a tagliarlo con la motosega mentre tu ti eri preoccupata di divellere rametti e raccogliere le pigne.

Fontamara di Ignazio Silone (1945): Il cav. Pelino aveva ricevuto quei fogli dai suoi superiori. Fogli identici erano stati portati da altri suoi colleghi in altri comuni. Non era dunque una invenzione speciale per Fontamara. Era per tutti i villaggi. In sostanza, era una petizione al Governo, ci disse. La petizione aveva bisogno di molte firme. La petizione vera e propria, lì, non c'era. Il cav. Pelino non la conosceva. La petizione sarebbe stata scritta dai suoi superiori. Egli non aveva che il dovere di raccogliere le firme. E i cafoni il dovere di firmare. Ad ognuno il suo dovere.

Dal tuo al mio di Giovanni Verga (1906): — Ne avete voi grano nell'aia e seminati da raccogliere, eh?... Ne avete roba in pericolo di vedervela sfumare in un batter d'occhio, così.... — e la spazzò via tutta d'un colpo, soffiando sul palmo della mano. — Che quei manigoldi con un fiammifero vi danno fuoco alle messi di tutto il circondario e in un momento vi trovate povero in canna?...
Espressioni e Modi di Dire
  • Raccogliere il guanto
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per raccogliere
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: raccoglierà, raccoglierò, raccogliete.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: accogliere.
Altri scarti con resto non consecutivo: racer, ragli, raie, rare, acolie, acre, agli, agire, agre, alee, coli, core, cere, oliere, lire.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: raccoglierei, raccoglierle, raccoglierne, riaccogliere.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: accoglierei.
Parole con "raccogliere"
Iniziano con "raccogliere": raccoglierebbe, raccoglierebbero, raccoglierei, raccoglieremmo, raccoglieremo, raccogliereste, raccoglieresti, raccoglierete.
Parole contenute in "raccogliere"
ere, gli, glie, cogli, coglie, accogli, accoglie, cogliere, raccogli, raccoglie, accogliere. Contenute all'inverso: rei.
Incastri
Inserendo al suo interno est si ha RACCOGLIERestE.
Lucchetti
Usando "raccogliere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rete = raccogliete; * rendo = raccogliendo; * evi = raccogliervi; * resse = raccogliesse; * ressi = raccogliessi; * reste = raccoglieste; * resti = raccogliesti; * ressero = raccogliessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "raccogliere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = raccogliete; * errai = raccoglierai.
Cerniere
Usando "raccogliere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ter = accoglierete.
Lucchetti Alterni
Usando "raccogliere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * aie = raccoglierai; * mie = raccogliermi; * tiè = raccoglierti; * vie = raccogliervi; * remore = raccoglieremo.
Sciarade e composizione
"raccogliere" è formata da: raccogli+ere.
Sciarade incatenate
La parola "raccogliere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: raccogli+cogliere, raccogli+accogliere, raccoglie+ere, raccoglie+cogliere, raccoglie+accogliere.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Raccattare, Ricogliere, Raccogliere - Raccattare è Chinarsi a terra per prendere qualche cosa che vi sia, e che ci paja di qualche conto. - Ricogliere è Chinarsi per pigliare cosa che sia caduta, rimettendola a suo luogo. - Raccogliere è di più cose, siano esse in terra o no, mettendole insieme per conservarle. - [Si noti che Ricogliere non è dell'uso familiare in Firenze. G. F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Raccapezzare, Raccogliere, Rinvenire, Trovare, Ritrovare, Raccattare, Ragunare, Adunare, Cogliere, Accogliere; Congregamento, Congregazione, Congrega - Raccapezzare è quasi un trovare a caso qua e là, capo per capo, cioè una ad una le cose, le parole, le idee; in discorso scempio o sguaiato non si raccapezza nulla affatto o nulla che valga la pena d'udirlo; raccattare è trovare con difficoltà o con pazienza somma cercando; forse dall'accattare per Dio, cosa improba e che non dovrebbe essere più dei tempi nostri. Cogliere dicesi dei fiori, delle frutta; raccogliere, dei grani e delle altre biade, perchè è un cogliere di nuovo e con usura ciò che s'è messo in terra seminandole. Accogliere è ricevere con gentilezza e con quei modi che alla persona o alla cosa si convengono; da accogliere, accoglienza e accoglienze, che assolutamente valgono urbano e civile ricevimento, feste o buona cera se non si può fare di più: raccogliere poi è delle vesti e delle vele, e d'altre cose consimili che a fascio possano essere radunate; e poi de' pensieri sopra d'un oggetto, e del portamento che, quando è decente e decoroso, dicesi raccolto. Ritrovare è trovare di nuovo, e trovare dopo maggiori o più minute indagini o ricerche; si trova anco a caso cosa non conosciuta, non nostra; si ritrova dopo di avere ben bene ricercato cosa che si era perduta. Adunare pare voglia dire mettere assieme di molte cose, ad una ad una, o presso a poco così; ragunare non è che una corruzione di radunare, cambiato il d in g, lettera più dolce dell'altra e più facile: e potrebbe forse anche da ciò voler significare maggiore speditezza e minore ricerca od esame nel mettere assieme e raccogliere le cose.

« Congregamento, l'atto del congregare o del congregarsi; congregazione, la gente raccolta, e per lo più con certe norme ed intenzioni, e, d'ordinario, per l'esercizio di pratiche religiose. Congrega prendesi per lo più in mala parte ». Ambrosoli. [immagine]
Raccogliere, Comprendere, Dedurre - Ciò che è raccolto può venire compreso in minore spazio, e dall'intelletto in minor tempo: dalle idee sinteticamente raccolte, e comprese nel loro insieme si possono dedurre sane conseguenze; altrimenti no, o non così bene e facilmente. Raccogliere poi in altro senso ha significato di sommare; dedurre quello di sottrarre, e allora non sono certo affini, ma opposti affatto. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Raccogliere - e RACCORRE. V. a. e n. ass. Pigliare checchessia levandolo da terra. Colligo e Recolligo, aurei lat. (V. anche RICOGLIERE. Bocc. Nov. 3. g. 8. (C) Buffalmacco, recatosi in mano uno de' ciottoli, che raccolti avea, disse a Bruno.

2. Per Ragunare, Mettere insieme. Bocc. Nov. 2. g. 5. (C) Prestamente, raccolte le sue reti, a lei ritornò Dant. Inf. 27. Quando mi vidi giunto in quella parte Di mia età dove ciasciun dovrebbe Calar le vele, e raccoglier le sarte. Guid. G. Col medesimo suono del suo corno raccolse la sua gente quivi sparta. Guicc. Stor. 18. 63. E raccogliendole (le guardie) poi di mano in mano secondo fossero passati. [Cont.] Brancac. L. Car. mil. 117. Deve dare ordine che sia ritirata la sua artiglieria dalle batterie, facendo raccogliere tutta la monizione da guerra che è restata, come anche le zappe, pale, ed ogn'altro stromento di sua cura.

[Cont.] Raccogliere i raggi luminosi, calorifici. Manzini, Diop. 131. Se una lente cava raccoglierà i raggi che dall'uno de' punti dell'oggetto vengono a lei concorrenti, dopo il loro passaggio per una lente colma, ed innanzi che arrivino al punto del loro concorso, o si prolungheranno in parte lontana ad unirsi, o eglino cammineranno paralelli, o si torneranno a disunire.

3. Per Ragunare, Mettere insieme i frutti della terra. Cavalc. Discipl. Spir. 187. (C) Di quello che l'uomo semina, di quello raccoglie. Bocc. Introd. Per li campi, dove ancora le biade abbandonate erano, senza essere, non che raccolte, ma pur segate, come meglio piaceva loro, se n'andavano. [Cont.] Roseo, Agr. Her. 261. questo animale è quello che fatica per noi in lavorarci e aprirci la terra, nel seminare, nel raccogliere, nel battere…

[G.M.] Prov. Chi semina vento, raccoglie tempesta.

Aver ricolta, Aver rendita dalle terre. Salvin. Disc. 2. 348. (M.) Un certo… accusato d'incantar le ricolte altrui, perciocchè egli raccoglieva più degli altri, portò in giudizio la sua numerosa famiglia con zappe, vanghe…, dicendo: Haec veneficia mea sunt.

[G.M] Ha un podere, dal quale raccoglie grano, vino e olio per la famiglia. Quest'anno s'è raccolto meno d'anno.

4. Fig. Salvin. Disc. 2. 248. (M.) Chi ben ama possiede un'arte innocente, e usa una potente naturale manifattura per raccogliere amore. Tass. Lett. 2. 234. (Man.) Della mia lunga ed infinita pazienza non raccolgo frutto altro che vergogna.

5. Per Trattenere, Fermare. Ar. Fur. 11. 1. (M.) Quantunque debil freno a mezzo il corso Animoso destrier spesso raccolga, Raro è però… [Cont.] Roseo, Agr. Her. 147. Luogo ben netto e ben mattonato, che penda alquanto da un lato perchè possa correr a basso l'alpechino, e correndo vi sia un fondo dove si possa raccogliere.

6. Accogliere, Ricettare. Bocc. Nov. 3. g. 5. (C) Da' quali esso con pietà fu raccolto. E nov. 9. g. 8. Bruno, e Buffalmacco furono ivi per udire come il maestro fosse dalla sua donna raccolto. Petr. Son. 32. part. II E sì cupidamente ha in sè raccolto Lo spirto dalle belle membra sciolto. Fir. As. 251. Ar. Fur.31. 41. Rinaldo poi si volse a Sansonetto, Che era tardo un poco più a venire, E lo raccolse col debito onore A pieno instrutto dal suo gran valore. Tass. Lett.1. 5. (Man.) Voi pregate N. S. perchè m'esandisca, siccome io supplicherò di nuovo, perchè voi siate raccolto nella servitù del signor Duca Odoardo.[Camp.] Guid. G. XV. 22. La reina Ecuba si leva incontro a loro, e li raccoglie molto onoratamente.

7. Ricevere, Contenere, e sim. Dant. Par. 30. (C) E se l'infimo grado in se raccoglie Sì grande lume.

8. Si dice anche del Ricevere nel bossolo i voti, quando si fanno i partiti. Malm. 6. 108. (C) Tavolaccini Raccogliete per numero. Instr. Canc. 86. Si mandino tutti a partito, uno per volta, e si raccolgano i voti per mano del proprio cancelliere.

9. Term. aritm. Sommare. Tac. Dav. ann. 15. 41. (C) Non è agevole raccorre il numero delle case…, isolati, e tempii rovinati. Instr. Canc. 61. Avvertendo di… trarla fuori (la somma) in figure d'abbaco ordinatamente, sì che le figure corrispondano alle lire, soldi, e danari, per facilità del raccorre.

10. Per Intendere, Comprendere. Alam. Gir. 14. 11. (C) Quanto si vaglia il vostro Re, per pruova ho ben raccolto. Guicc. Stor. 18. 26. (M.) Benchè con parole dimostrasse…, nondimeno si raccoglieva che in segreto gli era stata gratissima. Red. Lett. 1. 38. (Man.) Si può chiaramente raccogliere dal seguente passo. E appresso: Che poi il Saccolino fosse una spezie di panno, lo raccolgo dal seguente passo. Tass. Lett. 3. 139. Ma più chiaramente si raccoglie da Ermogene quel che sia distorcimento di parlare. [Val.] Cocch. Bagn. 19. Anticamente, come si raccoglie da Strabone, era questa città celebrata…

11. Per Osservare, Notare. G. V. 11. 2. 6. (C) Nota, lettore, e raccogli, se niente intenderai della detta scienza. Bocc. Nov. 5. g. 3. E oltr'a ciò raccogliendo i sospiri, li quali essa con tutta forza del petto lasciava uscire, alcuna buona speranza prese. E nov. 9, g. 3. La Contessa, queste parole intendendo, raccolse bene. Ovid. Pist. 202. Ella fu presente quando tu ingannata arrossisti, e con ricordevoli orecchie raccolse il detto tuo.

12. Per Ascoltare, Riporre nella mente. Dant. Par. 14. (M.) Così vid'io l'altra anima, che volta Stava a udir, turbarsi, e farsi trista, Poi ch'ebbe la parola a sè raccolta. Bocc. Nov. 7. g. 3. Aveva il pellegrino le sue parole finite, quando la donna, che attentissimamente le raccoglieva,… Ar. Fur. 23. 32. Di molte cose l'ammonisce, e molte, Che a trattar con Ruggier abbia in sua vece; Le quai poi ch'ebbe Ippalca ben raccolte, Si pose in via.

13. Dedurre, Inferire. Sagg. nat. esp. 133. (C) Gli orli dell'apertura erano arrovesciati in fuora, onde si raccoglie, che grandissimo dovesse esser l'impeto, con cui fu fatta. E 159. Dalle tavole de' secondi agghiacciamenti di tutti i sopraddetti liquori si può raccorre in quanto più lungo tempo s'agghiaccino la seconda volta della prima.

14. Ridurre, Recare. Sen. Ar. Liber. 31. (M.) La temperanza signoreggia i diletti; alcuni n'ha in odio, e cacciagli, alcuni n'ordina, e raccoglie a sana misura (il lat. ha: ad sanum modum redigit).

15. Raccogliere, è anche termine grammaticale, dal Salviati usato per significare un certo pronunziare più veloce, e quasi dimezzato. Salv. Avvert. 1. 3. 1. 6. (M.) E quelli che da alcuni u liquido, e i liquido soglion esser chiamati, non sono naturalmente diversi dai vocali, ma addiviene, che meno interi, e più veloci si pronunzino alcuna volta, onde raccolti sempre gli nomeremo, a differenza de' lor compagni, a cui distesi forse si potrà dire. Ed il raccorsi non pure al grosso, ma anche all'i sottile spesse fiate interviene.

16. N. pass. Per Rifuggire, Ricoverarsi, Ripararsi. Bocc. Nov. 7. g. 4. (C) In una parte del giardin si raccolsero. E nov. 6. g. 5. Dove… s'erano certi giovani Ciciliani, che da Napoli venivano, con una loro fregata raccolti. Guid. G. 109. Ma poichè elli vide inforzare li Greci contro a' Trojani, tornòe alla sua propria schiera, e raccolsesi con loro. E al trove: Nella segreta camera con furtivi passi si raccolse. Fir. Disc. an. 12. Era per avventura in capo a quelle praterie una gran caverna, entro alla quale si raccoglievan tutti gli animali di quella foresta. Tass. Ger. 12. 28. (M.) Tu per lei prega sì che fida ancella Possa in ogni fortuna a te raccorsi.

17. Raccogliersi, vale anche Riporsi a sedere con dignità e compostezza. Ar. Fur. 38. 41. (M.) E quel, poichè sorgendo ebbe i ginocchi, Per riverenza, e così il capo flesso, Nel suo onorato seggio si raccolse.

18. E per Restringersi. Sassett. Lett. 44. (Man.) La scaglia della schiena (dell'animale) si raccoglie come fa la parte di sopra delle manopole del ferro.

19. Raccogliersi, è anche termine degli schermitori, e vale Acconciarsi in positura atta a guardarsi dall'avversario, Prepararsi alla difesa, Mettersi in guardia. Tass. Ger. 6. 43. (M.) Nè poi, ciò fatto, in ritirarsi tarda; Ma si raccoglie, e si ristringe in guarda,

20. Raccogliersi, vale anche Recar l'attenzione da molte cose ad una sola, o Ritrarla dalla distrazione. Segner. Pred. 23. 4. (M.) Procurerà di raccogliersi fra' tumulti, se in chiesa non lo procura? E Dubb. 1. Da per tutto aveva in sè Dio presente, si sapeva in sè raccogliere da per tutto.

21. Altri modi in vario senso.

Raccogliere lo spirito, l'alito, il fiato, e sim., vale Rifiatare, Respirare. Bocc. Nov. 3. g. 8. (C) Non poteva raccogliere lo spirito a formare intera la parola alla risposta. V. FIATO, § 33. Varch. 4. 37. La qual cosa, tostochè fu da lui intesa…, fecegli riavere e raccogliere gli spiriti.

Raccogliere gli spiriti, † l'alito, o sim., fig. vagliono Riaversi, Ritornare in forze, in buono stato, o sim. Cron., Morell. 258. (C) Appresso, acciocchè non si possano mai vendicare, e' sono tirati a drieto in tutte le virtù, istati, o ricchezze, acciocchè non possano mai raccogliere l'alito, non che vendicarsi (parla de' pupilli).

22. Raccogliere il freno, vale Tirare la briglia. Alam. Colt. 1. 33. (M.) Ma tempo viene omai che 'l fren raccoglia Al buon corsier.

E fig. Petr. Son. 6. part. I. (M.) E poichè 'l fren per forza a sè raccoglie, l'mi rimango in signoria di lui, Che mal mio grado a morte mi trasporta.

23. Raccogliere il parto, vale Assistere alla donna parturiente, Far l'ufficio di levatrice. Salvin. Disc. 1. 374. (C) Ella trovandosi donna di grande età, ed omai incapace di far figliuoli, si diede a raccogliere gli altrui parti.

24. Raccogliere i passi, vale Fermarli, Arrestarli. Tass. Ger. 8. 11. (M.) Ove pende da selvagge rupi Cava spelonca raccogliemmo i passi.

25. Raccogliere la mente in Dio, o sim., vagliono Rivolgere i pensieri a Dio. Fr. Giord. Pred. R. (C) Che pace si trova nel raccoglier la mente in Dio. E appresso: Raccoglieva la mente in Dio. Fr. Jac. Tod. 2. 12. 31. La tua mente raccorrai, Se non vuoi troppa gran briga.

26. Raccogliere le vele, fig. vale Far fine, Conchiudere. Salvin. Disc. 1. 203. (M.) Tempo è di raccogliere le vele,… E Disc. 2. 503. Ma io troppo m'ingolfo, lusingato dalla materia. Raccogliamo le vele al discorso. E Pros. Tosc. 1. Raccogliamo adunque le vele, e dichiamo, che quanto finora ho accennato…, male non è tornato in acconcio,…

[Laz.] Più com. e nel pr. e nel fig. Calar, Ammainar le vele, e dicesi piuttosto in entrambi Raccoglier le sarte, come scorgesi dall' esempio di Dant. Inf. 27.,cit. nel § 2.

27. Raccoglier I'ombre, parlandosi del sole, o sim. vale Accorciarle, Impiccolirle. Ovid. Simint. 1. 113. (Man.) E 'l mezzo dì avea raccolte l'ombre delle cose.

28. Raccogliersi a casa, vale Ritirarsi, Condursi a casa. Non com. Bronz. Cap. 7. (Man.) Perchè quand'uno a casa si raccoglie, E ch'egli è stracco, bisogna posarsi, E por da canto tutte l'altre voglie.

29. † Raccogliersi ad uno, vale Avvicinarvisi. Dant. Purg. 8. (C) L'ombra, che s'era al giudice raccolta Quando chiamò,…

30. Raccogliersi ad un oggetto, vale Concentrarsi ad esso colla mente. Dant. Purg. 4. (M.) Quando per dilettanze ovver per doglie, Che alcuna virtù nostra comprenda, L'anima bene ad essa si raccoglie, Par che a nulla potenzia più intenda.

31. Raccogliersi insieme, vale Andare a mettersí insieme. Bocc. Nov. 9. g. 8 (C) E dicovi così, che qualora egli avvien, che noi insieme ci raccogliamo, è maravigliosa cosa a vedere… Legg. Spir. S. 9. Cioè nel cenacolo, ove si raccoglievano insieme.

32. Raccogliersi in un luogo, vale Accorrervi, Andarvi. Belc. Vit. Colomb. C. 50. (M.) Per la qual cosa gran parte della Città, come in tai casi soleva avvenire, vi si raccolse.

33. Raccogliersi seco medesimo vale Volgere dalle cose esterne il proprio pensiero a un oggetto. Belc. Vit. Colomb. C. 242. (M.) E udendo tali parole si fermò; e raccogliendosi tutto seco medesimo pensava come tali cose uscissero da sì giovane persona.

[T.] Accostare e Accostarsi da più parti per fare di quelle un tutto che sia o paia più o meno continuo. [Cors.] D. 2. 5. Ben sai come nell'aer si raccoglie Quell'umido vapor che in acqua riede. T. Cr. alla voc. CHIASSAIUOLA: Canale per raccorre l'acqua piovana. – La terra raccoglie il tesoro delle acque del cielo.

[Cors.] Tass. Dial. 1. 58. L'acqua sparsa, subito si raccoglie in goccie, e si riduce in corpo sferico. D. 1. 24. E poi che fu a terra sì distrutto (il dannato che arse), La cener si raccolse, e per se stessa. In quel medesmo (ladro) ritornò di butto (di subito).

II. Di quel che produce la terra. T. Prov. Tosc. 71. Uno semina e un altro raccoglie. E 25. Chi fa le fave senza concio, le raccoglie senza baccelli (non n'ha buon raccolto). E 26. Chi semina con acqua, raccoglie col paniere. Vang. Siccome raccolgonsi le zizzanie e abbrucciansi nel fuoco, così sarà nella consumazione de' secoli. – Raccogliere il fieno.

T. Cogliere, le frutte dall' albero, erbe, fiori; Raccogliere, messi, le varie sorte di grano; e in questo senso Raccogliere, i frutti del campo, quel che si chiama Raccolto. Cogliere, le ulive; Le ulive han dato quest'anno una buona Raccolta.

III. In questo senso, fig. T. Prov. Tosc. 231. Chi parla semina, e chi tace raccoglie E 99. Chi resta in casa e manda fuor la moglie, Semina roba e disonor raccoglie. – Chi mal semina, mal raccoglie.

IV. T. Raccogliere da terra, o da altra parte più basso, cosa gettata o caduta. [Cors.] D. 1. 13. O anime, che giunte Siete a veder lo strazio disonesto Ch'ha le mie fronde sì da me disgiunte, Raccoglietele al piè del tristo cesto. T. Vang. Raccoglieranno dal regno suo tutti gli scandali. Prov. Tosc. 53. Chi dà e ritoglie, il diavolo lo raccoglie. E 71. Uno fa i miracoli, e un altro raccoglie i moccoli.

T. Raccogliere il guanto (gettato a sfida), Accettare la sfida, anche fig., alla provocazione rispondere entrando in disputa più o meno ostile.

V. Radunare cose. T. Vang. Raccogliete i frammenti avanzati, non si sperdano. E: Chi non raccoglie meco, disperde.

T. Le somme raccolte. – L'obolo raccolto. – Raccogliere soscrizioni, Assensi, Suffragi.

T. Raccogliere l'eredità. Fig. Raccogliere l'eredità della gloria.

VI. Radunare pers. [Cors.] D. 1. 3. Caron dimonio con occhi di bragia, Loro accennando, tutte le raccoglie. Tass. Dial. 2. 31. Ma per avventura nè questi nè quelli andarono alla guerra offensiva con tutte le genti, le quali avrebbon potuto raccogliere per la difesa. E 1. 49. Non hanno al presente alcuno esercito formato, atto a questo bisogno, nè potrebbono così tosto raccorlo. T. Vang. Raccolsero tutti quelli che trovarono (per menarli al convito).

T. Raccogliere il consiglio. Meno ordinatam. Vang. Raccolsero a lui tutta la coorte.

VII. In senso meno mater. T. Vang. Gerusalemme, Gerusalemme, quante volte ho voluto raccorre i figli tuoi! – Molti credenti raccoglie dalla Gentilità.

Tr. T. Raccogliere gli oppressi, i conculcati, quasi Raccoglierli da terra e rizzarli: è aff. d'Accogliere; ma Accogliere, in altro senso, è più e meglio. Possonsi Raccogliere convitati molti, a pompa, e non li Accogliere con ospitalità affettuosa.

VIII. Di moti e atti corp. [Cors.] D. 1. 17. (Gerione, per nuotare nell'aria) Là 'v'era il petto, la coda rivolse… E con le branche l'aere a sè raccolse.

[Cors.] Tass. Dial. 2. 100. Son separati gli animali che si muovono da luogo a luogo, da quelli che, raccogliendosi e distendendosi, si spingono innanzi.

T. Raccogliere vestito, Non lo lasciare disteso, ma tirarlo su più o meno. Lat. Subducere.

T. D. 1. 18. (I ponti che attraversano le bolge mettono tutti al pozzo in fernale) Da imo della roccia scogli Movèn, che ricidean gli argini e i fossi, Infino al pozzo ch'ei tronca e raccogli (quasi raggi a quel centro; ivi finiscono il corso loro).

IX. Raccogliersi, Accostarsi, Ripararsi quasi. [Cors.] D. 2. 8. E come fu la mia risposta udita, Sordello ed egli indietro si raccolse, Come gente di subito smarrita. L'uno a Virgilio, e l'altro ad un si volse Che sedea lì, gridando… T. Ivi: L'Ombra che s'era a Giudice raccolta Quando chiamò…

X. Senso spirit. Fig. non solo dell'atto mater., ma del ricevere qualsia bene o verità, e approfittarne. T. Raccogliere notizie, Documenti, Argomenti, Citazioni, Autorità; Materia a intellettuale lavoro; Indizii di prova.

T. Un del trecento: Raccolsero le parole dette di Fisonomo (attesero a quelle per farne loro pro). E ass. per ell. aff. a Comprendere deducendo; secondo l'anal. del tr. it. Cogliere e del lat. Relegere. [Cors.] Tass. Dial. 1. 65. Da quel che voi avete detto io raccolgo, che la natura del piacere interamente da coloro non fosse intesa, i quali tra gli affetti il numeravano.

[Giust.] Raccorre il conto, Numerare, Sommare. Serdon. St. Ind. XI. 22. Di più v'erano tanti mercatanti, artefici, bagaglioni e saccomanni, che appena si sarebbe potuto raccorre il conto (questo non tanto com.)

T. Sommariamente, Sinteticamente raccogliere le idee, i fatti. – Raccogliere in poco il molto. – Raccogliere in un periodo il costrutto d'un intero discorso.

XI. [Tigr.] Raccogliersi, non solo del Comporre le membra in giusta misura, in posizione naturale, sia ritti o seduti; ma dicesi pur dello spirito. L'oratore, prima di parlare, o il poeta innanzi che improvvisi, si raccoglie alquanto, cioè sta fermo, composto della pers. e pensoso. T. Dicesi dissipato quegli i cui pensieri volano qua e là sparpagliati, senza ch'e' li raccolga e li fermi a ciò che importerebbe considerare per adempiere i doveri suoi.

T. La Russia si raccoglie, diventò quasi proverbiale, dopo che la guerra di Crimea la scornò. Raccogliere le forze sparse in un fascio.

XII. Altro rifl. tr. Ridursi. T. D. 2. 18. Questa prima voglia (il moto della volontà eccitato da istinto) Merto di lode o di biasmo non cape (non c'è nè merito nè demerito). Or, perchè a questa ogni altra si raccoglia, Innata v'è la virtù che consiglia, E dell'assenso dee tener la soglia (perchè si rechi alla natural radice del desiderio ogni atto della volontà, svolgendosi in voglie buone o non buone, avete la elezione libera della mente).

XIII. T. Nel preced. es. abbiamo Raccoglia, ma il com. è Raccolga. E 1. 18. Raccôgli per Li raccoglie, come 2. 14. Accôlo per Accoglilo, e Fr. Sacchet. Ball.Côle per Cóglile. [G.Tigr.] Raccôrre, contraz. di Raccogliere; vive in qualche parte di Tosc.; e i montanini del Pist. dicono sempre: Andiamo a ricôrre o A côrre, anche così ass., per Ricogliere le castagne. V. anche RICOGLIERE.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: raccogliendo, raccogliente, raccoglienti, raccoglierà, raccoglierai, raccoglieranno, raccoglierci « raccogliere » raccoglierebbe, raccoglierebbero, raccoglierei, raccoglieremmo, raccoglieremo, raccogliereste, raccoglieresti
Parole di undici lettere: raccogliamo, raccogliate, raccoglierà « raccogliere » raccoglierò, raccogliete, raccoglieva
Lista Verbi: raccattare, racchiudere « raccogliere » raccomandare, raccomodare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): artigliere, quartigliere, bottigliere, cavigliere, cogliere, accogliere, riaccogliere « raccogliere (ereilgoccar) » scogliere, sciogliere, disciogliere, risciogliere, prosciogliere, togliere, ritogliere
Indice parole che: iniziano con R, con RA, parole che iniziano con RAC, finiscono con E

Commenti sulla voce «raccogliere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze