Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «raccolto», il significato, curiosità, forma del verbo «raccogliere», aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Raccolto

Forma verbale
Raccolto è una forma del verbo raccogliere (participio passato). Vedi anche: Coniugazione di raccogliere.
Aggettivo
Raccolto è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: raccolta (femminile singolare); raccolti (maschile plurale); raccolte (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di raccolto (falciato, mietuto, colto, adunato, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
grano (24%), abbondante (10%), semina (6%), messi (4%), preso (4%), fieno (3%), uva (3%), messe (2%), agricoltura (2%), buono (2%), stagionale (2%), seminato (2%), campo (2%), estivo (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti

Foto taggate raccolto

contadino vietnamita

Foto 923716003
 
Informazioni di base
La parola raccolto è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc. Divisione in sillabe: rac-còl-to. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con raccolto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ho raccolto tutte le mie forze per poter continuare a vivere ma alla fine ho ceduto alla morte.
  • A causa dell'invasione delle cavallette il raccolto del grano non ha dato i risultati sperati.
Non ancora verificati:
  • Dopo il raccolto del grano, i campi sotto il sole sembrano tappeti d'oro.
Citazioni da opere letterarie
Cosima di Grazia Deledda (1936): Solo la vigna rallegrava coi suoi quadrati verdi e gialli, con qualche filare di grandi fichi bassi, la dolce triste solitudine del luogo: i monti lontani innalzavano una muraglia azzurra intorno all'orizzonte. Un colono del Continente coltivava, fin dal tempo in cui era vivo il padre di Cosima, la vigna da lui piantata, e un grande orto che godeva di un rivolo d'acqua raccolto in una vasca ampia come un laghetto, circondata di giunchi, canne e salici selvaggi.

Uno, nessuno e centomila di Luigi Pirandello (1926): Di solito, alle normali operazioni della giustizia non è da rimproverare la fretta. Il giudice incaricato d'istruire il processo contro Anna Rosa, onesto per natura e per principio, volle essere scrupolosissimo e perdere mesi e mesi di tempo prima di venire al così detto accertamento dei fatti, dopo aver raccolto, s'intende, dati e testimonianze.

I drammi della schiavitù di Emilio Salgari (1896): Era stato raccolto tre anni prima su di una scialuppa, perduta in mezzo all'oceano Atlantico ed era stato subito ricevuto fra l'equipaggio. Le sue cognizioni nautiche, la profonda conoscenza che aveva dei negri e della tratta, il suo valore personale, l'avevano spinto subito in alto e il capitano Alvaez, che apprezzava i coraggiosi, dopo sei mesi l'aveva nominato suo tenente.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per raccolto
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: raccolgo, raccolta, raccolte, raccolti, racconto.
Con il cambio di doppia si ha: ravvolto.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: accolto.
Altri scarti con resto non consecutivo: alto, colo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: riaccolto.
Parole contenute in "raccolto"
col, colt, colto, accolto.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "raccolto" si può ottenere dalle seguenti coppie: raccolsi/sito.
Usando "raccolto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: saracco * = salto; * toga = raccolga; * togo = raccolgo; * tosi = raccolsi; * toserò = raccolsero.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "raccolto" si può ottenere dalle seguenti coppie: raccolga/toga, raccolgo/togo, raccolsero/toserò, raccolsi/tosi.
Usando "raccolto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: salto * = saracco; * sito = raccolsi.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "raccolto" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ila = riaccollato; * giri = raccoglitori.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Raccolto, Raccolta, Ricolta, Messe - Il Raccolto è di tutti i frutti della terra. - La Messe solo del grano, e, per estensione, delle altre biade: ma per Raccolto s'intende l'intero prodotto. - La Raccolta invece si può fare di frutta o di fiori colti qua e là scegliendo i più belli, o raccogliendo quelli che giacciono per terra scossi e staccati dal vento. - Ricolta, più gentile e anche più proprio di Raccolto. Raccolta poi di versi, di libri, d'antichità e di sonetti per nozze, che è fra le raccolte certo la più magra. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Raccolto, Raccolta, Ricolta, Messe - Il raccolto è di tutti i frutti della terra; la messe, solo del grano, e per estensione, delle altre biade: ma per raccolto s'intende l'intero prodotto; raccolta invece si può fare di frutta o di fiori colti qua e là scegliendo i più belli, o raccogliendo quelli che giaciono per terra scossi e staccati dal vento. Ricolta, più gentile e anche più proprio di raccolto. Raccolta poi di versi, di libri, d’antichità e di sonetti per nozze, che è fra le raccolte certo la più magra. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Raccolto - S. m. Raccolta, Ricolta. Collectus, In senso gen., aur. lat. Collectum, ha Plinio in un senso. Segner. Crist. instr. 2. 10. 20. (M.) Se mai si raccomandano a Dio, stimano di trovarsi in maggior urgenza di chiedergli un buon raccolto, che il paradiso. [Cont.] Roseo, Agr. Her. 26. v. Dell'altro (primo miglio) ha da esser finita la semenza per mezzo aprile, e di questo secondo a mezzo maggio. Il raccolto di esso, così dell'uno come dell'altro, ha da esser prima che la spiga totalmente si secchi.

2. Il tempo della raccolta. Bemb. Lett. 1. 5. 161. (M.) Per la quale intendo voi aver deliberato tardar la vostra venuta in queste parti insin dopo il raccolto.

3. Riunione di più cose. Non com. Salv. Avvert. 1. 2. 12. (M.) Nella fine ha un raccolto di sentenze assai bello. Vas. Op. Vit. 4. 373. In questa parte delle vite, che noi ora scriviamo, si farà brevemente un raccolto di tutti i migliori e più eccellenti pittori, scultori, e architetti che sono stati.

4. Per Raccolta o Scelta di varii pezzi di scrittori. Adim. Aless. Prov. Barros. (Prefaz.) 13. (Fanf.) In questo vario e fiorito raccolto, che il nostro autore ti presenta…

5. Foglio, o Libro dove si registrano spese o altro ecc. Statut. Mercat. 32. (Fanf.) Faccino li guardiani… ogni tal anno.. un raccolto… ponendo in sur un quaderno… distintamente il nome di qualunche di detti procuratori… Beniv. Lett. Clem. VII. 310. Delle quali cose… mi è parso farne un breve raccolto; non già di tutte…

6. Raccolto, si dice anche La somma raccolta di un conto di più partite sommate insieme. Cr. nella v. MONTARE.

[Val.] Sold. Sat. 2. Egli erra nel raccolto D'una somma, o nel peso in sulla libra.

7. [Fanf.] Raccolto di parole. Discorso, ma avvilitivam. Allegri, Rim. Lett. 16. Va, semplice raccolto di parole, Alla mia donna e di che, al me' ch'io possa, Gli farò un dì piacere…
Raccolto - Part. pass. e Agg. Da RACCOGLIERE. Collectus, aur. lat.; Recollectus, in Sen. e Giustin. – Amel. 49. (C) Insegnò le raccolte lane tirate in rotondo filo. Petr. Canz. 4. 2 part. III. O diluvio raccolto Di che deserti strani.

2. T. Fig. Indizii, Prove raccolte.

3. T. Dell'attitudine, e dello stare pensoso. Car. En. II. Il padre Enea In sè raccolto, a così dir da l'alta Sua sponda incominiciò. Petr. Ball. 1. 2. part. I. Ma, poi ch'Amor di me vi fece accorta, Fur i biondi capelli allor velati, E l'amoroso sguardo in sè raccolto. E Son. 62. part. II. (C) Sì nel mio primo occorso onesta, e bella Veggiola in sè raccolta, e sì romita, Ch'i' grido: ell'è ben dessa. Dant. Inf. 22. Latrando lui cogli occhi in giù raccolti. Tass. Ger. 6. 47. (M.) Tancredi in sè raccolto, attende invano Che de' gran colpi la tempesta passi.

4. T. Della mente e dell'attenzione, S. Bern. Tr. Cosc. [Cors.] Dant. Purg. 4. Come ciò sia, se 'l vuoi poter pensare, Dentro raccolto imagina Sïon.

[G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 10. Quando i Cristiani erano sforzati a giurare, andavano in chiesa, e quivi riverenti e raccolti, ponevano genuflessi la mano sopra i sepolcri dei Santi martiri.

5. T. Della mente e dell'animo. Raccolto in un pensiero, in uno studio.

6. Per Ristretto, Rannicchiato. Dant. Inf. 14. (C) Supin giaceva in terra alcuna gente, Alcuna si sedea tutta raccolta, E altra andava continuamente. But. ivi: Raccolta, cioè stretta, o veramente tutta rannicchiata.

7. Per Ben unito in se stesso, Co' membri ben proporzionati. Bemb. Asol. 2. 47. (C) Danzando muovere agli ascoltati tempi degli strumenti la schietta e diritta, e raccolta persona.

8. Per Piccolo e in sè ristretto. Stor. Eur. 1. 6. (C) Il resto nientedimanco della persona tutto era bello, e ben fatto veramente, gli omeri larghi, le braccia grosse, i fianchi schietti e il ventre raccolto. [Cont.] Roseo, Agr. Her. 83. v. Ogni albero di qualunque sorte si sia, è più fruttifero essendo nano e raccolto di corpo, che quello che è alto e svanito.

9. Per Non largo. Sagg. nat. esp. 175. (C) È paruto a noi, che dove i bicchieri, ed ogni sorta di vasi raccolti cominciano subito a fumar di sotto, al contrario le tazze…

10. T. Di stanza, o altro luogo non grande, e pure adatto. V. anco RACCOLTINO.

11. [Camp.] Per Chiuso. Bib. Ecclesiast. 4. Non sia distesa la mano tua a torre, e raccolta (collecta) a rendere.

12. Per Rattratto. Non com. Ott. Com. Inf. 4. 85. (M.) Era Socrate uomo sozzissimo, con le nari rincagnate, fronte rustica, gli omeri pilosi, le gambe raccolte,…

13. Per Rappreso, Aggrumato. Ovid. Simint. 3. 67. (Man.) Raccolto sangue.

14. Raccolto. T. de' Gramm.; ed è Aggiunto di que' dittonghi, che si pronunziano talmente uniti, che la prima vocale perde molto di suono, e la seconda è la principale, perchè sopra essa la voce si posa. Salv. Avvert 1. 3. 1. 7. (M.) Ora ritornando a' dittonghi, essi di due maniere… sono appresso i Toscani, cioè distesi e raccolti.

15. Fig. [Cors.] Ristretto, Compendiato. Tass. Dial. 2. 108. Io credo che il nome sia quasi una diffinizione raccolta, e la diffinizione quasi un nome spiegato.

16. Altra fig. [Cors.] Per Contenuto. Dant. Par. 5. Ed ogni permutanza (di voto) credi stolta, Se la cosa dimessa (omessa) in la sorpresa (presa a fare in quella vece), Come il quattro nel sei, non è raccolta. (Se non è sacrifizio maggiore, come il sei più del quattro).

17. [Val.] Ben raccolto. Accolto, Riavuto. Non com. Pucc. Centil. 13. 100. Lascio i Franceschi, che… Sono in ogni parte ben raccolti. Chiabr. Lett. 142. Feci riverenza al seren. Duce; fui ben raccolto.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: raccolgono, raccolse, raccolsero, raccolsi, raccolta, raccolte, raccolti « raccolto » raccomanda, raccomandabile, raccomandabili, raccomandai, raccomandammo, raccomandando, raccomandandovi
Parole di otto lettere: raccolta, raccolte, raccolti « raccolto » racconta, racconti, racconto
Lista Aggettivi: raccapricciante, racchiuso « raccolto » raccomandabile, raccomandato
Vocabolario inverso (per trovare le rime): riscelto, divelto, svelto, colto, accolto, riaccolto, malaccolto « raccolto (otloccar) » ricolto, incolto, ascolto, ascoltò, riascolto, riascoltò, radioascolto
Indice parole che: iniziano con R, con RA, parole che iniziano con RAC, finiscono con O

Commenti sulla voce «raccolto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze