Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «sete», il significato, curiosità, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Sete

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Set « * » Sette]

Foto taggate sete

A volte disseta

Arsura.

acqua per abbeverarsi
Informazioni di base
La parola sete è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (te). Divisione in sillabe: sé-te. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con sete e canzoni con sete per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Dopo una dura escursione è meglio soddisfare la propria sete con una bevanda di sali minerali.
  • Questa pizza quattro stagioni è buona, ma mi ha fatto venir sete; adesso ordino un'altra birra.
  • Per Leonardo da Vinci la sete di conoscenza era inesauribile, anche oggi viene studiato in tutto il mondo per le sue moderne scoperte.
Citazioni da opere letterarie
Il Re del Mare di Emilio Salgari (1906): — Vecchio, signore, alto di statura e magrissimo, un tipo da vero pellegrino che ha fame e sete. E vi è di più ancora che aggrava il mistero — aggiunse il meticcio. — Mi hanno detto che due settimane or sono è giunta qui una nave a vapore che portava la bandiera inglese e che il pellegrino ha avuto un lungo colloquio con quel comandante.

Le colpe altrui di Grazia Deledda (1920): E sentiva una tristezza infinita; e qualche cosa le mancava, qualche cosa la riempiva, più grave e misteriosa della creatura che portava in seno: provava anche lei un ardore al petto, una sete inestinguibile; e le pareva di trovarsi davanti a una fontana e di prendere l'acqua nel cavo delle sue mani; ma l'acqua le sfuggiva fra le dita, ed ella non poteva, non poteva bere.

L'isola del giorno prima di Umberto Eco (1994): Non c'è nulla che concili la guarigione quanto un Esercizio della Buona Morte, che facendoci rassegnati ci rasserena. Così il carmelitano gli aveva detto un giorno, e così doveva essere, perché Roberto provò fame e sete. Più debole di quando sognava di lottare sul ponte, ma meno di quando Si era steso presso alle galline, ebbe la forza di bere un uovo. Era buono il liquame che gli scendeva per la gola. E ancora più buono il succo di una noce che aprì nella dispensa. Dopo tanto meditare sul suo corpo morto, ora faceva morire nel suo corpo, da risanare, i corpi sani a cui la natura dà ogni giorno la vita.
Libri
  • Le terre della sete (Scritto da: Carlo Francavilla; Anno 1977)
Titoli di Film
  • Pyaasa - Sete eterna (Regia di Guru Dutt; Anno 1957)
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per sete
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: mete, rete, sede, seme, sere, seta, site.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: beta, ceti, ceto, feta, feti, feto, meta, metà, peti, peto, reti, teta, veti, veto, yeti, zeta.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: set.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: sente, seste, sette, siete.
Antipodi (con o senza cambio)
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: tesa, tese, tesi, teso, test.
Parole con "sete"
Iniziano con "sete": seteria, seterie.
Finiscono con "sete": pesete, tessete.
Contengono "sete": asseterà, asseterò, asseterai, asseterei, disseterà, disseterò, massetere, masseteri, asseteremo, asseterete, disseterai, disseterei, asseteranno, asseterebbe, asseteremmo, assetereste, asseteresti, disseteremo, disseterete, disseteranno, disseterebbe, disseteremmo, dissetereste, disseteresti, asseterebbero, disseterebbero.
»» Vedi parole che contengono sete per la lista completa
Parole contenute in "sete"
set.
Incastri
Inserendo al suo interno cad si ha ScadETE; con can si ha SEcanTE; con dan si ha SEdanTE; con dia si ha SEdiaTE; con dot si ha SEdotTE; con gas si ha SEgasTE; con ria si ha SEriaTE; con ace si ha SETaceE; con eri si ha SETeriE; con tar si ha StarETE; con dava si ha SEdavaTE; con ghia si ha SEghiaTE; con lenì si ha SEleniTE; con mina si ha SEminaTE; con mola si ha SEmolaTE; con para si ha SEparaTE; con rena si ha SErenaTE; con tari si ha SETtariE; con cover si ha ScoverETE; con creta si ha SEcretaTE; ...
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "sete" si può ottenere dalle seguenti coppie: sebi/bite, secerni/cernite, seco/cote, secoli/colite, secondi/condite, secretina/cretinate, seda/date, sedare/darete, sedata/datate, sedava/davate, sedermi/dermite, sedevo/devote, sedi/dite, sedia/diate, sedie/diete, sedo/dote, sego/gote, sema/mate, seme/mete, sementi/mentite, semi/mite...
Usando "sete" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: anse * = ante; arse * = arte; asse * = aste; cose * = cote; dose * = dote; erse * = erte; fase * = fate; fuse * = fute; lise * = lite; mese * = mete; mise * = mite; muse * = mute; pose * = poté; rase * = rate; rese * = rete; rose * = rote; * teda = seda; * tede = sede; * tedi = sedi; * tema = sema; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "sete" si può ottenere dalle seguenti coppie: senese/esente, seno/onte, sera/arte, sere/erte, sereni/inerte, seri/irte.
Usando "sete" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * etini = seini; * etino = seino; * etnologa = senologa; * etnologi = senologi; * etnologo = senologo; * etnologhe = senologhe; * etnologia = senologia; * etnologie = senologie; * etnologica = senologica; * etnologici = senologici; * etnologico = senologico; * etnologiche = senologiche.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "sete" si può ottenere dalle seguenti coppie: case/teca, lese/tele, lise/teli, linose/telino, mese/teme, mise/temi, molise/temoli, nevose/tenevo, odorose/teodoro, ramose/teramo, rise/teri, stese/teste.
Usando "sete" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: teca * = case; tele * = lese; teli * = lise; teme * = mese; temi * = mise; teri * = rise; * case = teca; * lese = tele; * lise = teli; * mese = teme; * mise = temi; * ras = etera; ere * = reset; teste * = stese; * stese = teste; telino * = linose; temoli * = molise; tenevo * = nevose; teramo * = ramose; * linose = telino; ...
Lucchetti Alterni
Usando "sete" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ante * = anse; aste * = asse; erte * = erse; fate * = fase; fute * = fuse; lite * = lise; mite * = mise; mute * = muse; poté * = pose; rate * = rase; * bite = sebi; * date = seda; * dite = sedi; * gote = sego; * mate = sema; * mite = semi; * note = seno; * rate = sera; unte * = unse; caste * = casse; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "sete" (*) con un'altra parola si può ottenere: ore * = oserete; asta * = assetate; atra * = astraete; bare * = baserete; bica * = bisecate; bort * = borsette; cast * = cassette; cena * = cesenate; gare * = gaserete; pere * = peserete; rare * = raserete; riga * = risegate; * atta = saettate; * atra = saetterà; * atro = saetterò; * cent = scenette; * sire = sestiere; * sigh = sestighe; * glia = sgeliate; * pita = spietate; ...
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Dissetare, Abbeverare, Dissetarsi, Cavarsi la sete - Dissetare, dissetarsi è dar da bere, e bere noi tanto da cavarci la sete; eppure la quantità che parrebbe sufficiente a cavarsela affatto, ad estinguerla non basta: molte volte ne' grandi calori dell'estate uno tenta di dissetarsi, ma non giunge mai a cavarsi la sete compiutamente. Abbeverare è più degli animali domestici ai quali si dà da bere. Dissetarsi ha qualche senso traslato. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Sete - e † SETA. S. f. Appetito, Desiderio di bere. Sitis, aureo lat. Petr. Canz. 9. 1. part. I. (C) Chi non ha l'auro o 'l perde, Spenga la sete sua con un bel vetro. Bocc. Nov. 10. g. 5. L'un degli asini, che grandissima sete aveva, tratto il capo del capestro, era uscito della stalla. Amet. 48. Nifate similmente era nella sua chiarezza con diligenzia dagli Ermini servato a mitigare le seti. Cavalc. Discipl. Spir. 138. Come l'acqua, che altri ha in mano non ispegne la sete della bocca; così l'oro in borsa non può tor la sete del cuore. Med. Arb. Cr. 24. Fatiche e lassezze: e fami e seti tormentose e crudeli. Salvin. Anacr. 21. (Man.) Turba importuna, Quand'io di bere ho sete Perchè mel contendete?

[G.M.] Segner. Mann. Magg. 4. Quella sete ardente, che gli fe' sospirare (a G. C.) un sorso d'acqua. E ivi: Sete tormentosa. E 21. Smorzar la sete.

Prov. Sete, e acqua, vale che Qualsivoglia bevanda è sufficiente a chi ha gran sete. Non com. (M.) V. PANCA, nel tema.

2. E per simil. Alam. Colt. 5. 106. (C) Nè il lucente cristallo e 'l puro argento Per gli erbosi cammin con arte spinti A trar l'estiva sete ai fiori e all'erbe.

3. Trasl. Per Ardente desiderio, Avidità di checchessia. Dant. Purg. 18. (C) Ed io, cui nuova sete ancor frugava, Di fuor taceva, e dentro dicea: Forse Lo troppo domandar ch'io fo, gli grava. Ma quel padre verace, che s'accorse Del timido voler che non s'apriva, Parlando, di parlare ardir mi porse. [Camp.] E 26. Nè solo a me la tua risposta è uopo, Chè tutti questi n'hanno maggior sete Che d'acqua fredda Indo o Etiopo. E 32. Tant' eran gli occhi miei fisi ed attenti A disbramarsi la decenne sete (brama di contemplar Beatrice, morta già da dieci anni), Che gli altri sensi m'eran tutti spenti. E 3. 10. Or se tu l'occhio della mente trani (passi, fai correre per le anime beate) Di luce in luce, dietro alle mie lode, Già dell'ottava con sete rimani (di sapere chi sia). E 17. Non perchè nostra conoscenza cresca Per tuo parlare, ma perchè t'ausi A dir la sete, sì che l'uom ti mesca (esprimere con parole il tuo desiderio). [G.M.] Machiav. Stor. Fior. l. 2. Tanta sete aveva (Castruccio) di gastigare i Pistolesi, e i Fiorentini sgarare. E Princ. 26. Sete di vendetta. Segner. Quares. 9. 4. Aver sete del sommo Bene. = Dant. Par. 2. (C) La concreata e perpetua sete Del deiforme regno (desiderio del cielo), cen' portava Veloci. Coll. SS. Pad. 1. 23. 16. Acciocchè per questo veggia manifestamente che voi in verità abbiate sete di udire. Car. En. 1. 562. (M.) Sicheo da questo avaro e crudo (Pigmalione) Per sete d'oro… Fu tra gli altari ucciso. Dottr. Jac. Dant. 10. 26. (Man.) L'altra è l'umida possa, Che con gravezza è mossa Dalla parte quieta Quando di lei ha seta.

Ass., dell'Avarizia. Bern. Orl. Inn. 23. 1. (C) O cieca sete, che non sai tu fare Con quei tuoi scrigni e con quelle tue casse, E colla chiave che 'l tesoro serra?

4. Altri modi.

Cavar la sete. Spegnerla. Lor. Med. Laud. 2. (Gh.) Questo perenne e largo Fonte ogni sete cava.

5. [Val.] Cavar la sete col salume, prov., Far costar caro l'adempimento di un desiderio. Crudel. Rim. 121. Cavare altrui la sete col salume… Questa è quella bell'arte che vo' avete. T. Prov. Tosc. 356. Col presciutto. Chiunque cerca una soddisfazione che non solam. non lo contenta, ma gli porta più smania o danno, nel Ven.: Si caverà la sete coll'acqua salata o salsa.

[G.M.] Altro prov. Dar da bere al prete, perchè il cherico ha sete. Si usa quando alcuno chiede per altri, o finge che altri desideri qualcosa, della quale è bramoso egli stesso. T. Prov. Tosc. 353.

6. Morir di sete, Affogar di sete, e sim., significano Avere intensissimo desiderio, o grandissimo bisogno di bere. Morg. 10. 77. (C) Disse Rinaldo: io affogo di sete. Sen. ben. Varch. 5. 24. E certo mi sarei morto di sete…, se uno de' miei soldati… non mi avesse portato dell'acqua nella sua celata. Boez. Varch. 3. Rim. 12. Tantal morto di sete, L'acque non pur rimira.

[T.] Pr. T. Ap. Se il tuo nemico avrà fame, cibalo; se ha sete, dagli bere (anche Prov. Salom.) Vang. G. C. agli eletti nel benedirli: Ebbi sete, e mi deste bere. Prov. Tosc. 76. A fame pane, a sete acqua, a sonno panca. D. 2. 23. Lo secol primo, quant'oro, fu bello, Fe' savorose, con fame, le ghiande, E nettare per sete ogni ruscello.

T. Sete morbosa. Patisce di sete continua. D. 1. 30. La grave idropisia… Faceva (a) lui tener le labbra aperte, Come l'etico fa, che per la sete L'un verso il mento, e l'altro in su, riverte.

T. D. 2. 22. Tutta essa gente che piangendo canta Per seguitar la gola oltre misura, In fame e in sete qui si rifà santa (nel purg.) La forma In fame, in sete, in digiuni e sim., denota il patire abit.

[L.B.] Fam. Ho sete a' denti (per non nominare la fame; un grande appetito). In sim. senso anche dicono: Cattiva la sete!, sottintendendo che la fame non scherza.

II. Prov., de' quali segnatam. taluni portan senso fig. T. Prov. Tosc. 21. Chi sempre beve non ha mai troppa sete (le soddisfazioni dell'appetito, rintuzzandone i pungoli, rintuzzano anco il vero piacere). E 332. Non fa ber l'asino quando non ha sete. E 256. Non si cava mai la sete, se non col proprio vino (soddisfazione sincera il legittimamente acquistato e con dignità posseduto). E 48. Il vin nel fiasco non cava la sete di corpo (detto agli avari). E 49. L'avaro è come l'idropico, quanto più beve, più ha sete.

T. Metam. 9 Sante sarà mia: e io non glielo potrò fare; e avremo sete in mezzo dell'acque (nec mihi continget).

III. Trasl. T. Vang. Se alcuno ha sete, venga a me. E: Chiunque bee di quest'acqua avrà sete di di nuovo. E: Chi crede in me, non avrà sete mai. Apoc. Non avran fame nè sete più, non cadrà sole sovra essi nè alcun ardore.

T. Vang. Beati que' che hanno fame e sete di giustizia. – In questo senso intende D. 2. 22. il Sitio, detto da Gesù crocifisso; e 2. 12. ha Sitisti latinismo disusato a noi, che dobbiamo allungare nella frase Aver sete. E 2. 21. Così diss'egli; e, perocchè si gode Tanto del ber, quant'è grande la sete, Non saprei dir quant'e' mi fece prode (pro). Qui Sete del vero. Sim. Prov. Salom. Acqua fresca all'uomo che ha sete, e buona novella da terra lontana.

T. Bern. Rim. 1. 31. Io ve lo dico per affezione, Per, non so s'io più dica fame o sete, Ch'io tengo della vostra salvazione (Tenere, non com.), Arrigh. 1. Onde hai tu questa sete di nuocermi? – Sete di sangue in D. 2. 12. –

[L.B.] Scherzo vizioso d'antitesi. Tass. Ger. 7. Cibo non prende già, chè de' suoi mali Solo si pasce, e sol di pianto ha sete. T. Un mod. Del vietato la cocente sete.

IV. Modi com. a più sensi not. T. Sete ardente, Violenta, inesausta, insaziabile.

T. Tass. Ger. 7. Spengo la sete mia con l'acqua chiara. – Estinguere la sete. Il com. fam. è Cavarsela; ma non a tutte le scritture s'addice, e non è pr., rappresentando l'immag. d'una cavità da cui traggasi o liquido o solido, lasciando più o meno spazio vuoto; ch'è il contr. del vuoto fatto dalla mancanza d'umore. Virg. Ignea venis Omnibus acta sitis miseros adduxerat artus. Nè il seg. verbo è com. [Pol.] G. Gozz. Nov. 32. Egli cercò di trarsi la fame e la sete.

V. Di piante. T. Cr. 4. 6. Non lascia le radici aver sete.

[L.B.] Anco di legname stagionato e lavorato. Porte e finestre, esposte alle intemperie, hanno sete; chieggono di tanto in tanto un po' d'olio o di vernice.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: setacee, setacei, setaceo, setaiola, setaiole, setaioli, setaiolo « sete » seteria, seterie, setifici, setificio, setola, setole, setoletta
Parole di quattro lettere: sere, seri, seta « sete » sexy, shed, shoa
Vocabolario inverso (per trovare le rime): potrete, avrete, riavrete, vivrete, rivivrete, sopravvivrete, dovrete « sete (etes) » pesete, tessete, mietete, ripetete, competete, riscotete, potete
Indice parole che: iniziano con S, con SE, parole che iniziano con SET, finiscono con E

Commenti sulla voce «sete» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze