Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «sottile», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Sottile

Aggettivo
Sottile è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: sottile (femminile singolare); sottili (maschile plurale); sottili (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di sottile (fine, affusolato, affilato, esile, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
spesso (11%), fine (8%), fino (8%), grosso (6%), filo (6%), linea (5%), esile (4%), differenza (3%), foglio (3%), lungo (2%), ironia (2%), fetta (2%), vita (2%), mal (2%), piccolo (2%), lama (2%). Vedi anche: Parole associate a sottile.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Aggettivi per descrivere la voce [Sorda « * » Sottomessa]
Aggettivi per «ragionamento» [Solido « * » Sovrabbondante]
Informazioni di base
La parola sottile è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt. Divisione in sillabe: sot-tì-le. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con sottile e canzoni con sottile per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • A volte tra genio e pazzia il confine è molto sottile.
  • A volte la persona che fa dell'ironia sottile può dare fastidio.
  • Un sottile velo di nebbia rendeva il paesaggio misterioso.
Citazioni da opere letterarie
Col fuoco non si scherza di Emilio De Marchi (1900): Prima di giungere alla sorgente entrò in una macchia di esili pioppi, che spandevano la loro ombra sottile e tremolante sul greto chiazzato del torrente: ma il luogo non era così oscuro ch'ella non potesse discernere anche nell'ombra il filo dell'acqua che usciva dalla bocca d'un canale di quercia e versavasi in una barba di spume tra i ciottoloni e le felci del solco. Scese fino al canale, vi appoggiò la bocca riarsa e bevette a lungo di quell'acqua sincera che veniva dal cuor della montagna. Poi si voltò a contemplare la luna che dietro il ricamo delle mobili piante pareva navigare verso un polo lontano.

La vecchia casa di Neera (1900): Chiudendo le pupille la vedeva ancora, attraverso vent'anni di sepolcro, aggirarsi per la casa pallida, sottile, evanescente, il volto scolorito, il sorriso privo di luce....e quegli occhi, quegli occhi senza sguardo! Sempre in ginocchio, andava scrutando sul ritratto il volto di sua madre. Come era melanconica la fronte! Quale dubbio angoscioso le palpebre abbassate gettavano sulla guancia rigata da un solco! Povera madre! Le pareti sapevano, tutta la casa sapeva. Oh!... Balzò in piedi. Tutta la casa sapeva.

Malombra di Antonio Fogazzaro (1881): Così dicendo, Marina stese al dottore una sottile manina profumata, ricca nel suo candore quasi trasparente, di occulte malizie, di elettricità senza nome, di espressioni potenti e rapide oltre alla parola: e, significatogli con essa di non parlare, mosse verso casa. Ell'aveva un lume singolare negli occhi. Si teneva sicura che il dottore avrebbe rappresentato al conte la necessità di portarla per qualche tempo in aria diversa, e non avrebbe taciuta la eroica abnegazione di lei che si disponeva di affrontare una legione di malattie pur di non chiedere sacrifizî allo zio. Da questo sperava molto.
Espressioni e Modi di Dire
  • Mal sottile
  • Non andare per il sottile
Libri
  • Un vento sottile (Scritto da: Stefano Jacomuzzi; Anno 1989)
Titoli di Film
  • La sottile linea blu (Regia di Errol Morris; Anno 1988)
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per sottile
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: settile, sottili.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: ottile. Togliendo tutte le lettere in posizione pari si ha: stie.
Altri scarti con resto non consecutivo: soie, sole, stile.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: delitto, relitto.
Parole con "sottile"
Iniziano con "sottile": sottiletta, sottilette, sottiletti, sottiletto.
Finiscono con "sottile": extrasottile, ultrasottile.
Parole contenute in "sottile"
ile, ottile. Contenute all'inverso: itto.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "sottile" si può ottenere dalle seguenti coppie: some/mettile.
Usando "sottile" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: casotti * = cale; reso * = rettile; * lenì = sottini; taso * = tattile.
Lucchetti Riflessi
Usando "sottile" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * eliostato = sottostato.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "sottile" si può ottenere dalle seguenti coppie: varesotti/levare.
Usando "sottile" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * varesotti = levare; levare * = varesotti.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "sottile" si può ottenere dalle seguenti coppie: sotto/ileo, sottini/lenì.
Usando "sottile" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: rettile * = reso; * mettile = some; tattile * = taso; cale * = casotti; * inie = sottilini.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Arguto, Acuto, Sottile - Arguto è Colui che, per abito, avendo per altro da natura la mente atta a ciò, si è addestrato a argomentare per la verità, o redarguire l'errore, o arguire da una notizia più prossima altre notizie remote. - Acuto è Colui che, disposto a ciò da natura, sa scorgere ogni più riposto senso di un discorso, di un autore. - Sottile è Colui che, ragionando, sa da ogni minimo che trovare argomento al proposito proprio. [immagine]
Fine, Fino, Sottile - Fine dice più specialmente la qualità materiale, e accenna a eccellenza di tessuto, a pregio intrinseco, o simili: Panno fine, tela fine, oro fine. - Invece quando si vuol accennare qualità della mente arguta e penetrante, si dice Fino e Fina, per es.: «È la donna più fina che abbia conosciuta.» - La voce Sottile si usa a significare materialmente cosa di piccolissime dimensioni, o si consideri la lunghezza o la grossezza: Filo sottile, Ago sottile, Lastra sottile, ecc. Si trasferisce anche alle qualità della mente, ed allora è qualcosa più che Fino. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Gracile, Debole, Esile, Tenue, Sottile, Magro, Smilzo, Asciutto, Mingherlino - Gracile si riferisce al temperamento e alla salute: il gracile patisce di una certa incomoda delicatezza, che direi delicatura, per cui ogni minima cosa lo sconcerta e lo rende soffrente: debole, alla forza sia fisica, sia morale: i deboli di corpo non son ben sovente i meno forti d'animo: esile, alla struttura della persona; l'esile pesa poco, tien poco posto; ciò vuol dire, parlando d'uomo, che non solo è piccolo e sottile, ma che non può essere nè molto forte, nè molto robusto: esile la voce d'un infermo; esile canna. Sottile, parlando sempre dell'uomo, si direbbe di chi è alto di statura e magrolino; propriamente poi degli adolescenti che in un anno o due crescono di molto in lunghezza e pare che proprio si assottiglino: sottile non importa necessariamente debolezza: il fil di ferro, la seta, il filo, sottilissimi tutti, sono, relativamente, assai forti. Asciutto è l'uomo che ha poca carne indosso, ma di forti ossa, e di nervi ben costituito: se un di costoro vi abbranca con una mano, e' vi par di essere stretto da una tenaglia: asciutto si dice anche del carattere, ed è di chi fa poche parole in genere, e in ispecie pochi complimenti. Magro è opposto a grasso, smilzo a obeso. Mingherlino dicesi di chi ha un corpetto piccolo e asciutto piuttosto, ma ben proporzionato e, relativamente, forte e svelto. Tenue non ha che fare con tutti i suddetti affini, parlando della materiale struttura dell'uomo: tenue in lui non è che la voce quando la modera. Tenue in altri sensi indica quantità discreta; tenue spesa, tenue ingegno, tenue urto e simili. [immagine]
Fine, Delicato, Sottile, Minuto, Tenue - Può una cosa muovere da animo, da sentimento delicato, e non essere tanto finamente, sottilmente detta; può invece la cosa esser detta finamente, sottilmente e riuscire appunto più acuta, e cagionare puntura più acre e dolorosa: fine è adunque la forma, delicato dice meglio la natura e quasi la materia della cosa stessa: satira fine; lode, elogio delicato: fine educazione, delicati sentimenti. Fine, de’ sensi parlando, esprime la loro acutezza, il grado d’energia di cui sono dotati; delicato, la sensibilità loro, la suscettività di ricevere le esterne impressioni; vista fine, vale penetrante, acuta; occhi delicati, quelli che una luce alquanto viva offende e danneggia. Tenue, in senso astratto, vale non grande, non molto esteso: tenue lode, tenue intelligenza, capacità. Di cose materiali parlando, tenue vale pochezza e debolezza in genere; minuto, cosa circoscritta in brevi termini in ogni senso; sottile, dice cosa estesa in larghezza assieme e in lunghezza, o in lunghezza soltanto; vaso, prezzo tenue; grano, erba minuta; carta, filo, ago sottile. Può la cosa sottile esser forte di molto, proporzionatamente parlando; può la cosa minuta acquistare importanza o per la materia o per la quantità; ma ciò che è tenue non può aumentare le qualità sue se non cangiando natura, perchè tale è la legge che governa la mediocrità: unite più cose mediocri e invece di giovarsi si nuoceranno.

«Fine, ora s’usa per puro (oro), ora per sottile (pannolino), ora per minuto (polvere); ma puro s’oppone ad impuro, sottile a grosso, minuto a grande od a grave. Fine è più generale. Tutto ciò che per natura o per arte vince l’ordinaria forma o misura, in purezza, sottigliezza, delicatezza, si può chiamare fine». Romani.

Il vero perchè i Fiorentini dicano fine a tutto andare, invece di fino e fina, non mi saprei; a meno che nell’uso di questa loro parola di genere che dirò neutro, non trovino, non sentano una finezza, che a noi, lontani dalle ridenti sponde dell’Arno, sfugge per essere troppo delicata e sottile. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: sottesero, sottesi, sotteso, sottigliezza, sottigliezze, sottigliume, sottigliumi « sottile » sottiletta, sottilette, sottiletti, sottiletto, sottili, sottilini, sottilino
Parole di sette lettere: sottese, sottesi, sotteso « sottile » sottili, sottini, sottino
Lista Aggettivi: sostitutivo, sotterraneo « sottile » sottofascia, sottomarino
Vocabolario inverso (per trovare le rime): mettile, ammettile, rettile, erettile, settile, fittile, ottile « sottile (elittos) » ultrasottile, extrasottile, duttile, utile, butile, futile, inutile
Indice parole che: iniziano con S, con SO, parole che iniziano con SOT, finiscono con E

Commenti sulla voce «sottile» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze