Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «mal», il significato, curiosità, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Mal

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Treccani
Articoli interessanti e pagine web
Salute Italia: Mal di schiena: cause e rimedi
Liste a cui appartiene
Parole troncate [Fior « * » Metter]
Parole Monovocaliche [Mahatma « * » Mala]
Parole che finiscono per consonante [Maison « * » Malagiustizia‎]
Informazioni di base
La parola mal è formata da tre lettere, una vocale e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (la). Divisione in sillabe: màl. È un monosillabo.
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con mal e canzoni con mal per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Al mal d'amore non si comanda e quando arriva non resta che soffrire.
  • Sono un navigante di lungo corso, non soffro certo il mal di mare.
  • Michelangelo soffre di mal di mare e di mal d'auto.
Citazioni da opere letterarie
Il Marchese di Roccaverdina di Luigi Capuana (1901): E così, ora ecco Neli Casaccio che dal gabbione delle Assise, alzando la mano destra e piangendo, gridava: — Sono innocente! Sono innocente! — E tanto forte, che il suo giuramento sembrava si trasformasse in urlo, in quegli urli del vento, la nottata della confessione, e ch'egli assumesse le sembianze di don Silvio, pallido, con la stola, e inesorabile: — Bisogna riparare il mal fatto! Ah, marchese! —

Il re nero di Maico Morellini (2011): A Riccardo stava venendo un leggero mal di testa. Maestri parlava in modo così barocco da essere persino fastidioso. — Ho capito. Dovrò iniziare da zero. C'è altro? — No. Lei è la prima persona che ho contattato — rispose Maestri. — Il mio giorno fortunato. Chi le ha fatto il mio nome? — Non sia modesto. Non le riesce bene. A dispetto dei suoi modi, è un professionista. Altrimenti non sarei qui.

Arabella di Emilio De Marchi (1888): Beatrice con tutti i figliuoli indosso (tre del primo letto, tre del secondo) si contentava della sua parte, dava qualche comando alle persone, non badando che fosse eseguito, girava per la casa, mal pettinata, mal vestita, trascinando le fascie e la cesta del suo poppante, sfogandosi con qualche vicina intorno ai suoi mali di stomaco, che le facevano sonare gli orecchi e le riempivano il capo di campanelli.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per mal
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dal, gal, mah, mai, mas, mat, max.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bah, bai, bar, bau, cab, cad, caf, can, cap, caì, dai, dan, fai, fan, far, gag, gai, gap, gas, hac, hai, han, jab, lai, lao, nas, par, qat, ram, rap, ras, sai, san, tac, tag, tai, tan, tao, tap, tar, vai, van, wad, yak, zac, zar.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere i vocaboli: al, ma.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: mail, mala, male, mali, malo.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: ala, ila, ola, sla.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: ama, ami, amo.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si ottengono: ala, ali, alt, alé.
Parole con "mal"
Iniziano con "mal": mala, male, mali, malo, malga, malia, malie, malli, mallo, malta, malte, malti, malto, malva, malve, malaga, malare, malari, malata, malate, malati, malato, malese, malesi, malghe, malica, malici, malico, malora.
Finiscono con "mal": minimal.
Contengono "mal": amala, amale, amali, amalo, amalfi, amalia, ammala, ammali, ammalo, ammalò, cimale, cimali, iemale, iemali, kamala, smalta, smalti, smaltì, smalto, smaltò, somala, somale, somali, somalo, ammalai, ammalia, ammalio, ammaliò, animale, animali, ...
»» Vedi parole che contengono mal per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola ai dà AmalI; in aia dà AmalIA; in ama dà AMmalA; in ami dà AMmalI; in amo dà AMmalO; in sta dà SmalTA; in sto dà SmalTO; in amai dà AMmalAI; in anoa dà ANOmalA; in fori dà FORmalI; in nori dà NORmalI; in stai dà SmalTAI; in soia dà SOmalIA; in teri dà TERmalI; in agama dà AmalGAMA; in agami dà AmalGAMI; in agamo dà AmalGAMO; in amano dà AMmalANO; in amare dà AMmalARE; in amata dà AMmalATA; ...
Lucchetti
Usando "mal" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: rem * = real; sim * = sial; * lori = maori; trim * = trial; * lesta = maestà; * lionese = maionese.
Cerniere
Usando "mal" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * arem = alare; * team = altea; * tram = altra; * trim = altri; laro * = aroma; lede * = edema; lesi * = esima; ladro * = adroma; lassù * = assuma; lauto * = automa; lazzi * = azzima; lidio * = idioma; linfa * = infama; lotti * = ottima.
Lucchetti Alterni
Usando "mal" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: asl * = asma; col * = coma; gel * = gema; * gol = mago; * sol = maso; sol * = soma; * mani = alani; * mano = alano; * mare = alare; * mari = alari; * mate = alate; * malia = alalia; * malie = alalie; mappe * = appeal; semel * = semema; * maggio = alaggio; * nichel = maniche.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "mal" (*) con un'altra parola si può ottenere: ara * = amarla; are * = amarle; ari * = amarli; aro * = amarlo; * già = maglia; * aie = maiale; * ani = manali; * ode = modale; * odi = modali; * olé = molale; * oli = molali; * ore = morale; * ori = morali; * uri = murali; capi * = campali; cebi * = cembali; cebo * = cembalo; cibi * = cimbali; cibo * = cimbalo; * cela = macella; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: boa.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Epilessia, Mal caduco - Epilessìa è parola scientifica; il popolo dice generalmente Mal caduco o il Brutto male. Però nella voce Epilessìa si comprende maggior gravità morbosa. [immagine]
Fetore, Puzzo, Puzza, Mal odore - Fetore, non molto usato, e solo nella lingua scritta, è l'estremo grado del Puzzo, il quale è esalazione di certi corpi o materie, della quale l'odorato grandemente si sdegna. - Mal odore è il primo grado del puzzo; e può comportarsi. - Puzza alcuni usano affettatamente per Puzzo; ma sarà bene evitarlo, perchè appresso gli antichi Puzza era lo stesso che Marcia, e ciò che ora i chirurghi chiamano Pus. [immagine]
Mal di petto, Male acuto, Mal di punta, Pleuritide, Pleurisia - Mal di petto significa nell'uso, infiammazione della pleura che si manifesta con un dolore pungente a uno de' lati del petto, e dai medici si chiama Pleuritide, e se ha minor gravità, Pleurisia. - Male acuto si chiama nell'uso il tifo, o febbre tifoidea. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Epilessia, Mal caduco, Morbo sacro, Mal comiziale, Morbo maggiore, Brutto male - «Epilessia è il temine medico; mal caduco il comune; lo dicevano mal comiziale gli antichi; perchè se taluno ne fosse stato preso, erano, come da mal augurio, interrotti i comizii; e così morbo sacro, perchè coloro che ne pativano erano creduti invasati da potestà più che umana; o perchè contamina l'anima, cosa sacra; o perchè dà al capo, ch'è il tempio dell'animo; o perchè le forti cose chiamavano sacre gli antichi. E però lo dicevano anche morbo maggiore. Ma la prima ragione è forse la vera. Il popolo lo dice altresì brutto malePasta. [immagine]
Mal anno, Cattivo anno, Mal acquisto, Cattivo acquisto, Mal seme, Cattivo seme, Mala, Cattiva notte; Mala, Cattiva, Trista femmina - Mal, malo, mala hanno, come già si osservò, un non so che d'indeterminato, per cui paion dire più di cattivo e cattiva, abbracciando forse più cose; o accennando di abbracciarle, e così mal anno può dire un anno in cui tutto è andato alla peggio: e anno cattivo può accennare soltanto allo scarso ricolto, o a malattia, o altra particolare disgrazia sopravvenutaci in esso: mal acquisto, cosa che venne per via indiretta e storta; cattivo acquisto è acquisto non fruttante in ragione del prezzo, e che fa più danno che vantaggio: mal seme, quello che non può produrre che mali frutti; seme cattivo, quello che non vale a fruttare: mala notte, piena di paure, di spaventi, di mali incontri, o che so io; cattive notti, quelle di un povero ammalato tormentato dalla febbre o da dolori. Mala femmina, donna di cattiva condotta, di cattivo affare; cattiva, se è intrattabile, se ha un cattivo carattere; trista, se si compiace di tormentare altrui, e più chi gli sta vicino; se ha cuor duro e insensibile alla pietà. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Mal - Voce tronca da Male sost. e avv., e da Malo agg., e s'usa in composizione di molte voci T. Talune di queste registreremo nella presente lettera, come voci in più manifesta forma stanti da sè; ma avvertiamo che molte più se ne possone comporre e sogliono; e che segnatam. il Mal avv. dice più che la sempl. negaz.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: maiuscoletti, maiuscoletto, maiuscoli, maiuscolo, maizena, maizene, makò « mal » mala, malabarica, malabariche, malabarici, malabarico, malacca, malaccetta
Parole di tre lettere: lux, mah, mai « mal » mas, mat, max
Vocabolario inverso (per trovare le rime): rial, serial, memorial, tutorial, trial, sial, halal « mal (lam) » minimal, terminal, optional, goal, nepal, liberal, mistral
Indice parole che: iniziano con M, con MA, parole che iniziano con MAL, finiscono con L

Commenti sulla voce «mal» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze