Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ama», il significato, curiosità, forma del verbo «amare», sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ama

Forma verbale
Ama è una forma del verbo amare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di amare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Treccani
Liste a cui appartiene
Parole palindrome [Alula « * » Ana]
Parole Monoconsonantiche [Alé « * » Amai]
Parole Monovocaliche [Alzava « * » Amaca]
Informazioni di base
La parola ama è formata da tre lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e una consonante.
È una parola palindroma (la parola è uguale anche se si legge da destra verso sinistra). Divisione in sillabe: à-ma. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con ama e canzoni con ama per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ama e non odiare, questo ti aiuterà senz'altro a vivere meglio.
  • Antonio ama Maria da tantissimi anni e formano una bella coppia.
  • M'ama o non m'ama? Per saperlo bisogna sfogliare la margherita.
Citazioni da opere letterarie
Il mistero del poeta di Antonio Fogazzaro (1888): Su argomenti d'arte non ho mai da lei comunicazioni interne. Quando eravamo fidanzati mi chiese se le avrei permesso di starmi vicina durante il mio lavoro, e mi promise con un sorriso, con un accento indimenticabile, di tacer sempre, di non guardarmi neppure. Così fa. Mi guarda, forse; ma tace. Intende tuttavia ed ama tutto quello che scrivo, ne gode umilmente, come in vita; e se i miei libri non piacciono altrui, lo si dica, lo si predichi, lo si stampi e mi si lasci in pace, poiché io mi contento per mio premio, di questa umile gioia.

La novella del buon vecchio e della bella fanciulla di Italo Svevo (1929): Restava alla finestra e guardava dalla parte dove la giovinetta era scomparsa. Se fosse ritornata egli l'avrebbe chiamata dalla finestra. Non faceva troppo freddo eppoi gli pareva necessario di vederla. E qualcuno, sospettoso, dal suo interno gli domandò: — Perché? Vuoi ricominciare? —. Il vecchio si mise a ridere: — Desiderio? Ma neanche per sogno! —. Però guardava sempre dalla stessa parte con l'atteggiamento del desiderio più intenso. — Io — pensò, convinto questa volta di dire la verità, — sarei del tutto tranquillo se sapessi che quel giovinotto l'ama e vuole sposarla.

La messa di nozze di Federico De Roberto (1917): — Ah, sì: di che mi lagno! Se mi ama ancora, dovrebbe bastarmi, non dovrei chieder altro! Perché indagare quale specie di dovere, quale gradazione di sentimento, quale sfumatura di affetto la lega a lui? È una curiosità indiscreta, va bene? Ma se capisco, se vedo, se sento che egli non esercita un semplice diritto legale, riprendendola; che vanta diritti anche sul cuore di lei?...
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per ama
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ada, afa, agà, aia, ala, ami, amo, ana, ara, ava.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: emo, emù, sms, umo.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: ma.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: alma, amai, amar, amba, arma, asma, dama, fama, lama, zama.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: ram.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: mah, mai, mal, mas, mat, max.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si ottengono: mah, mai, mal, mas, mat, max.
Parole con "ama"
Iniziano con "ama": amai, amar, amaca, amala, amale, amali, amalo, amami, amano, amara, amare, amari, amaro, amata, amate, amati, amato, amava, amavi, amavo, amache, amaide, amaidi, amalfi, amalia, amammo, amanda, amando, amante.
Finiscono con "ama": dama, fama, lama, zama, agama, brama, grama, riama, sfama, sgama, trama, affama, bigama, bilama, chiama, dirama, infama, madama, panama, ricama, sciama, squama, acclama, alabama, catrama, declama, diffama, diorama, esclama.
Contengono "ama": ramai, bramai, damare, hamada, kamala, lamare, oramai, ramaia, ramaie, ramaio, ramare, ramata, ramate, ramati, ramato, riamai, samara, samare, sfamai, tamaro, tramai, affamai, alamari, alamaro, bramano, bramare, bramata, bramate, bramati, bramato, ...
»» Vedi parole che contengono ama per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola ori dà ORamaI; in ria dà RamaIA; in rio dà RamaIO; in rii dà RIamaI; in cali dà CALamaI; in lici dà LamaICI; in rita dà RIamaTA; in riti dà RIamaTI; in rito dà RIamaTO; in riva dà RIamaVA; in rivo dà RIamaVO; in scii dà SCIamaI; in chilo dà CHIamaLO; in chimi dà CHIamaMI; in chino dà CHIamaNO; in dirti dà DIRamaTI; in dirvi dà DIRamaVI; in matta dà MATamaTA; in risse dà RIamaSSE; in rotti dà ROTTamaI; ...
Inserendo al suo interno ali si ha AMaliA; con bit si ha AMbitA; con mal si ha AMmalA; con mali si ha AMmaliA; con nate si ha AnateMA; con noni si ha AnoniMA; con poté si ha ApoteMA; con cerri si ha AcerriMA; con malga si ha AmalgaMA; con mosci si ha AMmosciA; con poste si ha AposteMA; con metter si ha AMmetterA (ammetterà); con mobili si ha AMmobiliA; con mucchi si ha AMmucchiA; con miragli si ha AMmiragliA; con monitori si ha AMmonitoriA; con malaticci si ha AMmalaticciA.
Lucchetti
Usando "ama" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ala * = alma; * api = ampi; ara * = arma; boa * = boma; dia * = dima; era * = erma; mia * = mima; ora * = orma; rea * = rema; ria * = rima; sia * = sima; tea * = tema; * aera = amerà; * aero = amerò; cala * = calma; cola * = colma; coma * = comma; crea * = crema; doga * = dogma; dora * = dorma; ...
Cerniere
Usando "ama" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * già = magi; * ila = mail; * mia = mami; * moa = mamo; * poa = mapo; * rea = mare; * ria = mari; * tea = mate; asl * = slam; * ghia = maghi; * glia = magli; * sera = maser; * licia = malici; * natia = manati; * stria = mastri; * ceraia = macerai; * lignea = maligne; * gruccia = magrucci; * raschia = maraschi; * traccia = matracci; ...
Lucchetti Alterni
Usando "ama" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * bea = ambe; * boa = ambo; * ora = amor; * pia = ampi; * alea = amale; * anoa = amano; * area = amare; * aria = amari; * atea = amate; * idea = amide; * amba = mamba; * ambo = mambo; * achea = amache; * malia = ammali; ameno * = menoma; * biscia = ambisci; * messia = ammessi; * moscia = ammosci; * ammina = mammina; * ammine = mammine; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "ama" (*) con un'altra parola si può ottenere: agi * = agamia; * eri = amerai; * nei = anemia; * noi = anomia; are * = aramea; din * = damina; * bite = ambiate; * mina = ammaina; * mini = ammaini; * mino = ammaino; * mali = ammalai; * miri = ammirai; * orli = amorali; ante * = anatema; * nola = anomala; * noli = anomali; * nolo = anomalo; * riti = aritmia; * reni = armenia; * rimo = armiamo; ...
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: alzheimer, alzi, alziamo, alziate, alzino, alzò, alzo « ama » amabile, amabili, amabilità, amabilmente, amaca, amache, amadriade
Parole di tre lettere: alé, ali, alt « ama » ami, amo, amò
Vocabolario inverso (per trovare le rime): situla, plantula, notula, rotula, blastula, postula, guzla « ama (ama) » alabama, ricama, dama, madama, politeama, fama, affama
Indice parole che: iniziano con A, con AM, parole che iniziano con AMA, finiscono con A

Commenti sulla voce «ama» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze