Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «aggiungere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Aggiungere

Verbo
Aggiungere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è aggiunto. Il gerundio è aggiungendo. Il participio presente è aggiungente. Vedi: coniugazione del verbo aggiungere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di aggiungere (associare, sommare, allegare, addizionare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola aggiungere è formata da dieci lettere, cinque vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: gg. Lettera maggiormente presente: gi (tre).
Divisione in sillabe: ag-giùn-ge-re. È un quadrisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
aggiungere si può ottenere combinando le lettere di: gnu + egregia; ungi + reggae; grugni + egea; une + gareggi; grunge + gaie; ginger + auge; greggi + aune; erge + giunga; [green, negre] + uggia; ungerei + gag; [egregi, geiger] + unga.
Componendo le lettere di aggiungere con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = aggiungessero; +tre = guerreggiante; +tir = guerreggianti; +tav = raggiungevate; +[avrò, varo] = guerreggiavano; +[post, spot, stop] = sopraggiungete.
Vedi anche: Anagrammi per aggiungere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: aggiungerà, aggiungerò, aggiungete.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: agire, agre, aune, auge, aure, ginger, nere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: aggiungerei, aggiungerle, aggiungerne, raggiungere.
Parole con "aggiungere"
Iniziano con "aggiungere": aggiungerebbe, aggiungerebbero, aggiungerei, aggiungeremmo, aggiungeremo, aggiungereste, aggiungeresti, aggiungerete.
Finiscono con "aggiungere": raggiungere, sopraggiungere.
Contengono "aggiungere": raggiungerei, raggiungeremo, raggiungerete, raggiungerebbe, raggiungeremmo, raggiungereste, raggiungeresti, sopraggiungerei, raggiungerebbero, sopraggiungeremo, sopraggiungerete, sopraggiungerebbe, sopraggiungeremmo, sopraggiungereste, sopraggiungeresti, sopraggiungerebbero.
»» Vedi parole che contengono aggiungere per la lista completa
Parole contenute in "aggiungere"
ere, giù, unge, giunge, ungere, aggiunge, giungere. Contenute all'inverso: gnu.
Incastri
Si può ottenere da agre e giunge (AGgiungeRE).
Inserendo al suo interno est si ha AGGIUNGERestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "aggiungere" si può ottenere dalle seguenti coppie: agri/rigiungere, aggiusti/stingere.
Usando "aggiungere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rete = aggiungete; * rendo = aggiungendo; * evi = aggiungervi; * resse = aggiungesse; * ressi = aggiungessi; * reste = aggiungeste; * resti = aggiungesti; * ressero = aggiungessero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "aggiungere" si può ottenere dalle seguenti coppie: aggiungilo/oliere.
Usando "aggiungere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = aggiungete; riga * = rigiungere; * errai = aggiungerai.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "aggiungere" si può ottenere dalle seguenti coppie: agi/giungerei.
Usando "aggiungere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rigiungere = agri; * stingere = aggiusti; * aie = aggiungerai; * mie = aggiungermi; * vie = aggiungervi; * remore = aggiungeremo.
Sciarade incatenate
La parola "aggiungere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: aggiunge+ere, aggiunge+ungere, aggiunge+giungere.
Frasi con "aggiungere"
»» Vedi anche la pagina frasi con aggiungere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per fare una torta devi mettere: uova, zucchero, farina e aggiungere il lievito.
  • Quando si vuole esprimere un concetto è meglio aggiungere qualche parola in più.
  • Prima di andare a correre è sempre meglio aggiungere un po' di miele al caffè perché è molto energetico.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Aggiungere, Aumentare - Il primo è l'atto, il secondo il fatto: l'aggiungere fa aumentare: il primo è attivo, il secondo è attivo e neutro. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Aggiugnere e Aggiungere - e antic. AJUNGERE e AJUGNERE. V. a. Unire una cosa ad un'altra. Aff. al lat. Adjungere. G. V. 7. 116. (C) E che se armata si facesse a Napoli, non si potesse aggiugnere con quella di Brandizio.

[Cont.] La. 9. Si potrebbe ancor aggiungere all'oriuolo un'altra girella o due. Bart. Arch. Alb. 157. In testa del tempio, e così ne' mezzi di amendue gli lati delle navi, aggiungevano le cappelle e le mura rincontro alli andari o cieli delle vôlte. Pant. Nav. 29. Non avevano (tali navi) forma particolare nè diversa dalle altre, ma si dimandavano rostrate quando s'aggiungeva loro il rostro.

T. Vang. Chi di voi è che possa aggiungere un cubito alla propria statura?

2. [Cont.] E unirle mescolando una cosa all'altra in modo che se ne formi una composizione sola. Bart. Arch. Alb. 71. Io ho trovato che questi smalti sono più fermi e più forti se vi si aggiunge la quarta parte di travertino pesto.

3. [Cont.] Vale anche Sovrapporre una cosa all'altra senza unirle insieme. Bart. Arch. Alb. 70. Sopra questi (sassi) si aggiunga una poltiglia grossa sei dita, di terra cotta trita, che alle tre sue parti sia mescolata una parte di calcina.

4. E N. pass. Detto di cose e di persone.

T. Cercate prima il regno di Dio e la giustizia di lui, e queste cose tutte vi si aggiungeranno.

Tes. Br. 3. 2. (C) Al fiume Giordano, che è così appellato per due fontane, ond'egli esce, che l'una ha nome Goer, e l'altra Dan, che s'aggiungono insieme, e fanno quel fiume. D. 1. 24. Noi discendemmo 'l ponte della testa, Ove s'aggiugne coll'ottava ripa. Petr. Son. 179. Amor s'è in lei con onestate aggiunto. [Camp.] Dittam. 1. 9. Con l'Etiopia al mezzodì s'aggiunge. [Val.] T. Liv. Dec. 2. 166. Li Tarquiniesi corsero guastando i campi dei Romani, principalmente verso li confini che s'aggiungono con Etruria. = Guid. G. 13. (C) O volesse Iddio, che questo barbaro, fatto mio sposo, con maritale legamento meco s'aggiugnesse. Vegez. 130. (Mt.) Se allora dalla parte diritta o manca si aggiugnerà co' nemici, le navi per forza sospigne ed abbatte a similitudine di bolcione.

E per estens. Detto dell'Accoppiamento amoroso. [Camp.] Volg. Art. Am. 2. Perocchè i mariti s'aggiungono con esse quando eglino vogliono (conveniunt, il testo).

E trasl. Att. e N. Gr. S. Gir. 9. (Mt.) Carità aggiunge noi che siamo in terra, a Dio che istà in cielo. [Camp.] Volg. Bib. Eccles. 6. Sta nella moltitudine de' savii preti, ed alla sapienza di coloro con tutto il cuore te aggiungi, acciocchè tu possa udire ogni narrazione di lui. Somm. 15. Ma quando l'uomo s'aggiunge a Dio ed afferma suo cuore in buono proposito, allora è vinta questa battaglia.

5. † Aggiugnersi a una cosa, vale Applicarcisi. T. Lat. Animum adjungere. = Coll. Ab. Isaac. 38. (C) Come risega l'uomo da sè la prima usanza, ed aggiugnesi alla vita della Religione.

6. E N. e Att. Per. Arrivare. T. Non com., ma vive in qualche dial. = Bocc. Nov. 75. (C) Il fondo loro infino a mezza gamba gli aggiugnea. E 96. 7. Amendue nel vivajo, l'acqua del quale loro infino al petto aggiugnea, se n'entrarono. Cr. 5. 14. 2. E desidera (il moro) le fosse alte, e grandi intervalli, cioè di trenta piedi, vel circa, acciò che l'ombra dell'uno non aggiunga l'altro. T. Sav. Pred. del1494. Vedevo un'altra croce d'oro che aggiungeva di cielo insino in terra sopra Gerusalemme, nella quale era scritto: Misericordia Dei. [Cam.] Pulc. Morg. 19. 79. Ma perch'io non v'aggiungo colla scala, Morgante, e tu v'aggiungi senza zoccoli, E' converrà che stasera tu smoccoli. Cecch. Comm. 1. 515. Arebbe ancora Le braccia così lunghe, che e' potrebbe, Non che nel piano, aggiugner nelle valli. Bern. Orl. 1. 6. 5. L'ardito cavalier salta sul ponte, La sua mazza di ferro ha in man Zambardo. A mezza coscia non gli arriva il conte, Ma se gli lancia com'un leopardo, Sicchè ben spesso gli aggiugne alla fronte: Scarica a un tratto il gigante gagliardo. E 2. 526. I'ti so dir dove e' possono aggiugnere Con mano, e non vi occorre oncino.

E per estens. Bocc. Nov. 13. 4. (C) Quantunque il maggiore a diciotto anni non aggiungesse. E 77. 41. In quanto la vendetta deve trapassar l'offesa, e questa non v'aggiugnerà. Petr. Cap. 3. Dura legge d'amor, Ma, benchè obliqua, Servar conviensi, perocch'ella aggiugne Di cielo in terra. E Son. 186. Che nè ingegno nè lingua al vero aggiugne.

Fig. Aggiugnere a, ecc. Compensare, Pareggiare, Equiparare. [Val.] Cellin. Vit. 2. 86. Pertanto dico a vostra Signoria, che tutti i gran mali che io avessi da quello, non possono aggiugner alla millesima parte del gran bene che da lei ho ricevuto.

7. E in senso attivo. Fare che una cosa giunga. ad un punto determinato, Fare arrivare. Vit. S. M. Madd. 85. (M.) Non erano provveduti nè d'acqua nè di vino, avendone bene avuto, non gliel potevano aggiugnere alla bocca (si parla di Cristo in sulla croce assetato).

8. E per Raggiungere. Dial. S. Greg. 1. 10. (M.) Un cavallo d'un cavaliero era divenuto rabbioso per modo, che appena molti lo potevano tenere, e chiunque poteva aggiugnere malamente mordeva. Bocc. G. 5. n. 8. Fu ed a lei ed a me per pena dato; a lei di fuggirmi davanti, a me, che cotanto l'amai, di seguitarla… e quante volte l'aggiungo, tante con questo stocco, col quale uccisi me, uccido lei. Cas. Son. 14. Signor fuggito più turbato aggiunge. [Val.] Mach. Princ. 46. De' signori spogliati ne ammazzò quanti ne potè aggiungnere.

E fig. Petr. Cap. 2. (C) Ivi n'aggiunse, e ne congiunse amore. E Son. 79. E 'l fiero passo ove m'aggiunse amore (qui Mi prese. Lat. Prehendere, Capere). [Camp.] Dant. Conv. 4. 16. Ciascuna cosa è massimamente perfetta quando tocca od aggiunge la sua virtù propria.

Aggiungere. Neutr. Per Colpire. [Val.] Fortig. Ricciard. 2. 23. Ha pini in mano cento braccia lunghi, D'uopo è del prete, ove che il colpo aggiunghi.

9. † Trasl. Parlandosi di morbo contagioso, vale Attaccarsi. Vill. M. 1. 2. (C) E nell'ultimo di questo tempo s'aggiunse (la pestilenza) alle nazioni del Mar Maggiore.

10. Aggiungere uno, vale Arrivarlo, Divenirgli pari in pregio. Cellin. Racc. 10. (M.) Si rivolse a fare delle stampe, e intagliò tanto bene che nessuno poi l'ha aggiunto a un pezzo. E 4. Nessun altro uomo ancora non l'ha aggiunto. [M.F.] Più com. Raggiungere.

11. Aggiungere a checchessia, vale Giungere a pareggiarne il merito. [Val.] Cellin. Vit. 1. 110. Ai quali io dissi che il maggior premio delle fatiche mie e quello ch'io più desiderava, si era di aggiugnere appresso alle opere di un così gran valentuomo.

12. Aggiugnere. Att. in signif. contr. a Scemare. Bocc. Nov. g. 1. f. 3. (C) Acciocchè quello, che a me par di fare, conosciate, e per conseguente aggiugnere, e menomar possiate a vostro piacere. D. 1. 11. Per l'altro modo quell'amor s'obblia, Che fa natura. e quel ch'è poi aggiunto. Bocc. g. 2. n. 8. Non solamente per quello dieder fede alle sue parole, ma aggiunsero la leggiadria e l'ornata maniera del conte, per potere a quella venire, essere stata da lui lungamente usata.

13. Per Congiungere. Boc. Lab. (Mt.) Aggiungendo le cose vecchie con le prime. [Val.] Lanc. En. 754. A queste cose un maggior segno ajunse Giugurta; ch'un'aguglia, un cigno in alto porta. E 746. E correndo alle porte, dell'antica usanza pigliaro le mortali facelline, e incontro vegnendo la moltitudine dei Trojani ajugne piagnevole compagna (compagnia). (T. Plangentia iungunt Agmina.)

[Cont.] Bart. Arch. Alb. 162. Ma i Carinzii lodavano la base Jonica e la Dorica, e indifferentemente si servirono dell'una e dell'altra; anzi in quanto alle colonne non aggiunsono cosa alcuna se non il capitello.

E Ass. [Cam.] Cell. Scult. 208. Imperò gli è facile aggiungere alle cose fatte.

E Ass. Per Soggiungere parlando. [Val.] Cell. Vit. 2. 66. Ancora mi aggiunse il Cardinale insieme con quei due sopraddetti, che io gli dovessi fare un modello d'una saliera. = D. 1. 28. (C) Ed io v'aggiunsi: E morte di tua schiatta.

Col Di. Cic. Aggiungere alcuna cosa del suo (de suo).

T. Bocc. Nov. di Natan. Alla quale (vita) non ch'io diminuissi gli anni suoi, ma io le aggiungerei volentieri de' miei.

T. Aggiungere col Sopra, dice di più. Sopra la viltà aggiunse l'audacia. Sopra la spietatezza lo scherno.

T. Aggiungere, non di numero ma di qualità. Vas. 2. 2. Aggiungendo molto miglioramento alla maniera di Giovanni e Nicola Pisani (scultori).

T. Aggiungere, con altre parole che accrescono forza e evidenza. Cecch. Comm. 401. Cedè alla Fausta Non solo le ragioni di quel credito… ma aggiunsevi Di più ancora quello della compera Della fanciulla.

T. Prov. Tosc. 292. Chi aggiunge sapere aggiunge dolere.

14. Aggiugner fede a checchessia. Credere, Prestarvi fede. [Val.] T. Liv. Dec. 1. 51. I Romani, ch'avean veduto quanto s'era udito dal re, v'aggiungono fede.

15. [Camp.] Aggiugnere animo, per Incoraggiare. Volg. Metam. X. Lo grido e 'l conforto aggiungono animo al giovane (adjiciunt animos juveni, il testo).

16. Aggiugnere. Att. Dicesi anche per Pigliare in compagnia, Accoppiare. Bocc. Nov. (Mt.) Perchè il lavorio era molto, seco aggiunsero Nello.

17. Parlandosi di buoi, cavalli. Tibull. Tauros adjungit aratro. Bast. Ross. Descr. Appar. comed. 28. (Gh.) Parve al poeta, quantunque da più scrittori al suo carro (al carro di Saturno) s'aggiunga i buoi, di farlo dipigner nel seggio tirato da due cavalli. Ar. Fur. 34. 69. Quattro destrier via più che fiamma rossi Al giogo il Santo Evangelista aggiunse.

18. Aggiungersi alcuno, vale Renderlosi fautore o amico. Sallust. Cat. 18. (M.) Per queste cotali femmine si credea Catilina di potere sollecitare de' servi della città, e la città incendere e i lor mariti o aggiungerseli, ovvero uccidere. E Jug. 8. T'ammunisco e ti scongiuro… che tu non voglia prima aggiungerti li stranieri, che quelli che sono del tuo sangue medesimo ritenere.

19. E Aggiungersi alcuno in checchessia, vale Farnelo partecipe. Machiav. Disc. pr. (M.) Al quale scrisse come essendo dal Senato eletto imperadore, voleva partecipar quella dignità con lui, e mandògli il titolo di Cesare, e per deliberazione del Senato se lo aggiunse collega.

20. [M.F.] Aggiungersi con, per Azzuffarsi. Stor. Pist. 139. Spesso con questa gente cavalcava alle terre che Castruccio teneva, e aggiungendosi con la gente di Castruccio spesso e le più volte n'avea lo meglio.

21. [Camp.] Aggiungere sopra alcuno, modo ellittico e scritturale, che significa Colmare alcuno o di beni o di mali. Volg. Bib. Salm. 113. Iddio aggiunga sopra noi e sopra voi e sopra i vostri figliuoli (adjiciat Dominus super nos, ecc.).

22. Aggiungere, si usa anche in senso di Giungere, Pervenire. [Camp.] Somm. 100. Aggiungendo dunque Santo Francesco nel luogo con frate Leone, furono ricevuti dai frati. [Tor.] Car. En. 2. 1224. A casa aggiunsi in prima Cercando se per sorte ivi smarrita (Creusa) Si trovasse. Virg. Inde domum si forte pedem, si forte tulisset Me refero. [Val.] Car. En. 3. In prima il porto, E l'Italia che cerchi e sì vicina Ti sembra… È da tal via, da tanti intrichi Scevra da te, ch'anzi che tu v'aggiunga, Ti parrà malagevole e lontana Più che non credi.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: aggiungendovi, aggiungente, aggiungenti, aggiungerà, aggiungerai, aggiungeranno, aggiungerci « aggiungere » aggiungerebbe, aggiungerebbero, aggiungerei, aggiungeremmo, aggiungeremo, aggiungereste, aggiungeresti
Parole di dieci lettere: aggiungerà « aggiungere » aggiungerò
Lista Verbi: aggirare, aggiudicare « aggiungere » aggiustare, agglomerare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): intingere, stingere, attingere, riattingere, ungere, fungere, giungere « aggiungere (eregnuigga) » raggiungere, sopraggiungere, soggiungere, rigiungere, ingiungere, congiungere, ricongiungere
Indice parole che: iniziano con A, con AG, iniziano con AGG, finiscono con E

Commenti sulla voce «aggiungere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze