Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «paga», il significato, curiosità, forma del verbo «pagare» forma dell'aggettivo «pago», sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Paga

Forma verbale
Paga è una forma del verbo pagare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di pagare.
Forma di un Aggettivo
"paga" è il femminile singolare dell'aggettivo qualificativo pago.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Padana « * » Pagana]
Giochi di Parole
La parola paga è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
È una parola bifronte senza coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (gap).
Divisione in sillabe: pà-ga. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di paga con quelle di un'altra parola si ottiene: +ego = apagoge; +[hip, phi] = appaghi; +ili = pagliai; +noi = piagano; +tai = piagata; +voi = piagavo; +osi = piagosa; +[evi, vie] = piegava; +ivi = pigiava; +ili = plagiai; +tre = pregata; +[nati, tina] = agapanti; +[nato, nota, onta] = agapanto; +grip = aggrappi; +[agio, gaio, ioga] = apagogia; +[alle, ella] = apallage; +miao = apogamia; +[afro, faro, fora] = apografa; +[fior, fori, rifò] = apografi; +foro = apografo; ...
Vedi anche: Anagrammi per paga
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: daga, maga, pago, paia, pala, papa, para, saga, vaga.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: lago, magi, mago, ragù, sago, vago, vagì, vagò.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: pagai, piaga, praga.
Parole con "paga"
Iniziano con "paga": pagai, pagaia, pagaie, pagaio, pagaiò, pagana, pagane, pagani, pagano, pagare, pagata, pagate, pagati, pagato, pagava, pagavi, pagavo, pagaiai, pagaino, pagammo, pagando, pagante, paganti, pagarci, pagarla, pagarle, pagarli, pagarlo, pagarmi, pagarne, ...
Finiscono con "paga": appaga, ripaga, propaga, strapaga, sottopaga, craniopaga.
Contengono "paga": appagai, ripagai, appagano, appagare, appagata, appagate, appagati, appagato, appagava, appagavi, appagavo, propagai, ripagano, ripagare, ripagata, ripagate, ripagati, ripagato, ripagava, ripagavi, ripagavo, spagacci, appagammo, appagando, appagante, appaganti, appagarci, appagarlo, appagarmi, appagarne, ...
»» Vedi parole che contengono paga per la lista completa
Parole contenute in "paga"
Contenute all'inverso: gap.
Incastri
Inserito nella parola api dà APpagaI; in rii dà RIpagaI; in apre dà APpagaRE; in rita dà RIpagaTA; in riti dà RIpagaTI; in rito dà RIpagaTO; in riva dà RIpagaVA; in rivo dà RIpagaVO; in malta dà MALpagaTA; in malte dà MALpagaTE; in malti dà MALpagaTI; in malto dà MALpagaTO; in prete dà PREpagaTE; in preti dà PREpagaTI; in prono dà PROpagaNO; in prore dà PROpagaRE; in proti dà PROpagaTI; in proto dà PROpagaTO; in prova dà PROpagaVA; in provi dà PROpagaVI; ...
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "paga" si può ottenere dalle seguenti coppie: paesi/esiga, paio/ioga, pale/lega, paletti/lettiga, pane/nega, papiro/piroga, pari/riga, patri/triga.
Usando "paga" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: dopa * = doga; nepa * = nega; * gaia = paia; * gaio = paio; * gala = pala; * gale = pale; * gara = para; * gare = pare; ripa * = riga; colpa * = colga; * agi = paggi; * ahi = paghi; * ari = pagri; * aro = pagro; * galla = palla; * galle = palle; * galli = palli; * ganda = panda; * ganza = panza; * gassa = passa; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "paga" si può ottenere dalle seguenti coppie: paella/allega, pala/alga, palo/olga, panetto/ottenga, pare/erga.
Usando "paga" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * agio = paio; * agli = pali; * agra = para; * agre = pare; * agri = pari; * agro = paro; * aglio = palio; * agiamo = paiamo; * agiate = paiate; * agnati = panati; * agnato = panato; * agrafe = parafe; * agnelli = panelli; * agnello = panello; * agreste = pareste; * agresti = paresti.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "paga" si può ottenere dalle seguenti coppie: rapa/gara, spa/gas.
Usando "paga" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rapa = gara; gara * = rapa; * tap = agata; * vip = agavi.
Lucchetti Alterni
Usando "paga" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: doga * = dopa; nega * = nepa; * ioga = paio; * lega = pale; * nega = pane; * riga = pari; riga * = ripa; colga * = colpa; * esiga = paesi; * già = paggi; * ria = pagri; * triga = patri; salga * = salpa; targa * = tarpa; * area = pagare; * atea = pagate; * uria = paguri; * piroga = papiro; accorga * = accorpa; * lettiga = paletti; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "paga" (*) con un'altra parola si può ottenere: * in = pianga; * li = plagia; * ire = piagare; * ito = piagato; * iva = piagava; * ivi = piagavi; * lite = pagliate; * liti = pagliati; * regi = pareggia; * issi = piagassi; * inno = piangano; * limo = plagiamo; * lino = plagiano; * lire = plagiare; * lite = plagiate; * liti = plagiati; * licci = pagliacci; * stili = pastiglia; * atoni = patagonia; * ivano = piagavano; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: teme.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "paga"
»» Vedi anche la pagina frasi con paga per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Al ristorante o in pizzeria con gli amici, il conto si paga "alla romana".
  • Con l'attuale crisi la busta paga vale sempre meno.
  • Il femminismo ha messo in crisi l'usanza che a pagare il conto di una cena romantica sia l'uomo.
Proverbi
  • Una ne paga tutte.
  • Nella vita si paga tutto.
  • Casa fatta e vigna posta, non si paga quanto costa.
  • Paga il giusto per il peccatore.
  • Chi rompe paga e i cocci sono suoi.
  • Una ne paga cento.
Espressioni e Modi di Dire
  • Paga Pantalone
  • Busta paga
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Emolumento, Stipendio, Salario, Provvisione, Paga - Emolumento è voce latina, che si suole usare nel linguaggio degli uffici per que' guadagni o regali che ha un ufficiale, oltre lo Stipendio; il quale Stipendio significa quel tanto di denaro ch'esso ritira nel corso dell'anno dalla cassa pubblica. - Provvisione è voce più comune, ed equivale a Stipendio, salvo che ha la idea, non del denaro ricevuto in moneta, ma del denaro in quanto serve a provvedere le cose bisognevoli a vivere. - Salario nell'uso comune, è quel tanto che si dà alle persone di servizio mese per mese. - Paga è quel tanto che si dà agli operaj settimana per settimana, e ai soldati ogni cinque giorni, oltre il vitto. Si usa anche per Provvisione; ma qui intendo parlare della vera proprietà, secondo l'uso comune. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Onorario, Salario, Appuntamento, Stipendio, Paga, Pagamento, Pago, Soldo, Assegnamento - Il salario si dà ai servitori, a domestici: l'onorario a persone di condizione più elevata e per opere non servili, ma liberali: a un segretario, a un precettore si dà un congruo onorario. Lo stipendio, agl'impiegati del governo in genere, ai commessi de' negozianti e de' banchieri; appuntamento è parola più onesta, più garbata; dice lo stesso che stipendio, ma non fa supporre o sentire così direttamente la padronanza di chi lo dà e la dipendenza di chi lo riceve: l'assegnamento è fatto dal padre ai figli, dal marito alla moglie o in casi congeneri. Il soldo è la paga de' soldati: paga è generico per mercede di uffizii o di lavori, siano manuali o liberali, quando non sono fatti proprio per la gloria o per altro motivo infuori dell'interesse. Pagamento è l'atto del pagare; o è sborso di grossa somma per saldo di debito qualsiasi; di piccola somma non si dirà, ho fatto un pagamento, ma, ho pagato tanto ecc. Pago è la moneta che si dà pel valore di merce o di opera; è come dire la corresponsione, il prezzo, il saldo di quello che si doveva. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Paga - S. f. Pagamento di determinata quantità di moneta da farsi a tempo determinato; e più propriamente dicesi di Quello che si dà a' soldati per loro mercede; ed anche ad ufficiali civili. [Cont.] Ord. Cond. mil. Fir. 10. Pena a quelli che si partisse,… di tutta la paga d'uno mese, la qual devesse aver del detto Comune. = G. V. 7. 102 (C) E ancora si dicea, che con la detta scorta veniva la paga di tutta la gente del Re. E 9. 316. 1. Non avea da soddisfare i suoi cavalieri soldati di loro paghe passate. Cecch. Esalt. Cr. 2. 8. (Man) Ch'avria di paga questo grassottone?

T. Grosse paghe. – Serve senza paga. – Quant'ha di paga? – Essere a tutta paga, a mezza paga. (Di soldati, d'impiegati, di professori.) [Cont] Doc. Arte San. M. III. 139. Se per sorte la detta opera non fusse finita in tal tempo, che passasse uno mese o due, che in quel tempo solo si avesse a pagare a mezza paga; che sarebbeno da trenta o sessanta ducati.

[G.M.] Gli diede la paga di due mesi, e lo licenziò. – Gli passa di paga, o per paga, quaranta lire il mese. – Cento lire il mese per un cuoco, è una buona, una bella paga. – Non è una gran paga. – Rattenere la paga.

T. Prov. Tosc. 161. Campo rotto, paga nuova (dopo la sconfitta non si lasciano mancare le paghe ai soldati).

2. [Cont.] Paga doppia. Ran. Sardo, Cron. Pis. Arch. St. It. VI. p. II. 112. Avuta la vittoria, e pagato ogni tedesco paga doppia e mese compiuto, e la menda delli cavalli morti, rimase l'oste a Lucca. Mil. stran. Arch. St. It XV. 545. E' soldati abbiano paga doppia, quando ponesseno li nemici del Comune in sconfitta.

3. [Cont.] Fare la paga. Distribuirla a ciascun soldato. Ord. Cond. mil. Fir. 8. I detti officiali de' defetti possano… quello cotale il quale in alcuno defetto fie trovato, condennare in quelle pene le quali si contengono in delli presenti ordinamenti e provvisioni; e quelle rapportare e rappresentare a camarlinghi della camera del Comune: li quali camarlenghi nel tempo che si farae la paga per lo Comune predetto, a quelli i quali saranno in difetto trovati, ovvero il loro capitano, ritengano quella quantità di pecunia la quale pagare e ritenere si de' per quello defetto.

4. Tirar la paga, vale Ricevere una data provvisione per l'ufficio che si presta. (Fanf.)

† Dicesi anche Tirar di paga. [Tor.] Rondin. Descr. Cont. 54. Tiravan di paga ordinaria il mese, i primi scudi trenta, i secondi quindici e gli altri dieci.

5. Per Soldato pagato. Cron. Vell. 126. (C) Il comune si fece forte di gente d'arme, e tolse a soldo da duemila paghe, oltre a mille n'avea, tra' quali furono 500 lance, che montano da 1500 paghe.

6. T. Trasl. Avere la paga di quel che s'è fatto, per ironia in dolori, in gratitudine, busse. Gli ha dato la paga, l'ha zombato. In senso sim. Gli daranno la paga.

7. Paga morta, Dicesi Chi tira stipendio, o provvisione senza far niente. Varch. Stor. 4. 95. (C) Si passavano loro ottocento servidori per paghe morte. [Cont.] Doc. Cap. Er. Arch. St. It. XV. 258. Non condurrei se non conestabili con condotte grosse, perchè un conestabile di 50 provigionati non se ne caverà XX provigionati utili, e il resto insino ai 50 sono famigli, cavalli, ragazzi, e paghe morte.

8. Paga, per Pagatore. Allegr. 108. (Man.) Pajavi toccare il ciel col dito, se da una mala paga, come son io per ordinario voi vi assicurate per non perdere il vostro capitale. Cas. Lett. Gualt. 231. (M.) Ho ben molto caro di avervi sgravato, che mostrate di tenermi così mala paga, sollecitandomi per tutte le vostre lettere. Matt. Franz. in Rim. burl. 2. 71. (Gh.) Que' che dan spesso in pagamento un canto, cioè le male paghe e maladette, Avrian anch'esse di cacciarle il vanto, Con dir Torna doman, l'andò, la stette, Mandando lo sborsar per la più lunga.

9. [Cont.] Rata di pagamento d'una somma convenuta. Doc. Arte San. M. II. 68. Debba avere de le dette figure fior. vinti… detti denari debba avere in quattro paghe: la prima, cominciando, di fior. cinque: l'altre di mano in mano, come comparirà co' lavorío. E III. 170 Li detti frati per pagamento di detta opera, e di tutto quello che egli vi avesse speso, sian tenuti ed obbligati darli scudi centotrenta di sette lire l'uno, in termine di detti due anni; cioè vinti scudi al presente, e da marzo in là vinticinque scudi ogni sei mesi; con questo che l'ultima paga non la devi avere senza finita l'opera; dichiarando non di meno che non si devino fare dette paghe se non si vede attualmente ed evidentemente che il lavoro de la pittura vadi incaminando.

10. Mala paga. Fig. Pena, Gastigo, Tristo guiderdone. Dante Credo. (Fanf.) Di ciò son fatte le mie voglie smaghe, Perch'io conosco avere speso invano Le mie fatiche, ed aspetto mal paghe.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: paffutelle, paffutelli, paffutello, paffutezza, paffutezze, paffuti, paffuto « paga » pagabile, pagabili, pagai, pagaia, pagaiai, pagaiammo, pagaiamo
Parole di quattro lettere: pack « paga » pago
Vocabolario inverso (per trovare le rime): malaga, dilaga, allaga, fellaga, folaga, strolaga, maga « paga (agap) » strapaga, ripaga, craniopaga, propaga, sottopaga, appaga, braga
Indice parole che: iniziano con P, con PA, iniziano con PAG, finiscono con A

Commenti sulla voce «paga» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze