Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «foglia», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Foglia

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate foglia

Effusioni tra le foglie di lattuga

Farfallina albina

Diagonale
Tag correlati: foglie, autunno, insetto, ali, pianta, acqua, natura, ramo, gocce, fiore, sfocato, zampe, venature, rugiada, farfalla, secca, erba, antenne, petali, rami, fiori, insetti, nervature, pioggia, stelo, due, legno, goccia, libellula, brina
Giochi di Parole
La parola foglia è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: fò-glia. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: aglifo.
foglia si può ottenere combinando le lettere di: [gol, log] + [fai, ifa].
Componendo le lettere di foglia con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ali, ila, lai] = algofilia; +[ile, lei] = algofilie; +boa = algofobia; +[beo, boe] = algofobie; +nel = anglofile; +non = anglofoni; +[eri, ire, rei] = eliografi; +[ero, ore, reo] = eliografo; +[eta, tea] = fagiolate; +noi = fagiolino; +[neo, noè] = fagiolone; +noi = fagioloni; +[neo, noè] = fenologia; +rem = fermaglio; +[ciò, coi] = ficologia; +oli = filologia; +tan = flangiato; +ano = fognaiola; ...
Vedi anche: Anagrammi per foglia
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: doglia, faglia, figlia, foggia, foglie, foglio, follia, soglia, voglia.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: coglie, doglie, loglio, moglie, soglie, soglio, toglie, voglie, voglio.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: fogli. Togliendo tutte le lettere in posizione dispari si ha: ola.
Altri scarti con resto non consecutivo: foga, fola, foia, olia.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: foglina, sfoglia.
Parole con "foglia"
Iniziano con "foglia": fogliame, fogliami, fogliare, fogliata, fogliate, fogliati, fogliato, fogliacce, fogliacci, fogliacea, fogliacee, fogliacei, fogliaceo, fogliaccia, fogliaccio, fogliazione, fogliazioni.
Finiscono con "foglia": sfoglia, aghifoglia, latifoglia, caducifoglia, tagliasfoglia.
Contengono "foglia": sfogliai, sfogliamo, sfogliano, sfogliare, sfogliata, sfogliate, sfogliati, sfogliato, sfogliava, sfogliavi, sfogliavo, sfogliammo, sfogliando, sfogliante, sfogliasse, sfogliassi, sfogliaste, sfogliasti, defogliante, sfogliarono, sfogliatina, sfogliatine, sfogliatura, sfogliature, sfogliavamo, sfogliavano, sfogliavate, trifogliata, trifogliate, trifogliati, ...
»» Vedi parole che contengono foglia per la lista completa
Parole contenute in "foglia"
gli, glia, fogli.
Incastri
Inserito nella parola si dà SfogliaI; in sta dà SfogliaTA; in sto dà SfogliaTO; in dente dà DEfogliaNTE; in stura dà SfogliaTURA; in trita dà TRIfogliaTA; in trite dà TRIfogliaTE; in triti dà TRIfogliaTI; in trito dà TRIfogliaTO; in unita dà UNIfogliaTA; in unite dà UNIfogliaTE; in uniti dà UNIfogliaTI; in unito dà UNIfogliaTO; in stella dà SfogliaTELLA; in stelle dà SfogliaTELLE.
Inserendo al suo interno ace si ha FOGLIaceA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "foglia" si può ottenere dalle seguenti coppie: foca/caglia, foci/ciglia, fodera/deraglia, fora/raglia, fosca/scaglia.
Usando "foglia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * gliale = fole; * liana = fogna; * liane = fogne; gufo * = guglia; * ana = foglina; grifo * = griglia; sbafo * = sbaglia; scafo * = scaglia; * aoni = foglioni.
Cerniere
Usando "foglia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: atri * = trifogli; alati * = latifogli.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "foglia" si può ottenere dalle seguenti coppie: fole/gliale, fogna/liana, fogne/liane.
Usando "foglia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * caglia = foca; * ciglia = foci; * raglia = fora; guglia * = gufo; * scaglia = fosca; griglia * = grifo; sbaglia * = sbafo; scaglia * = scafo; * deraglia = fodera; cera * = cerfogli; * area = fogliare; * atea = fogliate; intera * = interfogli.
Sciarade incatenate
La parola "foglia" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: fogli+glia.
Intarsi e sciarade alterne
"foglia" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: fola/gi.
Intrecciando le lettere di "foglia" (*) con un'altra parola si può ottenere: seri * = sfoglierai.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "foglia"
»» Vedi anche la pagina frasi con foglia per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • E' sempre meglio staccare dalla pianta la foglia secca.
  • Ci sono alberi a foglia caduca ed alberi sempreverdi.
Proverbi
  • Non si muove foglia che Dio non voglia.
  • Quando il treno passa vicino alla foglia, la foglia vola.
  • Non cade foglia che Dio non voglia.
Espressioni e Modi di Dire
  • Larga la foglia stretta la via non dir la tua che basta la mia.
  • Mangiare la foglia
  • Tremare come una foglia
  • Foglia di fico
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Foglia, Foglie - La Foglia, quando si usa antonomasticamente, è quella dei gelsi, con la quale si nutriscono i bachi da seta.
- Le Foglie, usato pure antonomasticamente, si intendono quelle di gran turco, seccate e nettate, con le quali si sogliono riempire i sacconi. [immagine]
Fronda, Foglia, Frondoso, Fronzuto - Fronda sono più foglie su un ramoscello. Sì gli alberi che le erbe hanno foglie; le erbe e gli erbaggi in genere non hanno frondi. C'è esempio di fronda di cavolo e in un modo proverbiale di fronda di porro, ma oggi si dice foglia di cavolo e buccia di porro. - Fuor di Toscana ho sentito fronda d'insalata, impropriamente, ma in Toscana sempre foglia. Frondoso anche di terreno ove siano molti alberi; Fronzuto è più proprio d'alberi e di piante in genere, che abbiano molte frondi. G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Foglie, Fronde, Foglia, Fronda - Foglia, e quelle degli alberi, e delle erbe, e de' legumi, e delle ortaglie, come cavoli, lattughe e simili. Fronde quelle degli alberi soltanto. Foglia, assolutamente, dicesi a quella de' gelsi; onde, vendere la foglia, coglierla, darla ai filugelli; foglia o foglie altresì, almeno in qualche parte d'Italia, come Genovesato e Piemonte, a quelle in cui stanno incartocciate le pannocchie del gran turno, e delle quali si riempiono i sacconi dei letti. Fronda (la verde o verdeggiante), in poesia detto pure assolutamente, intendesi quella dell'alloro. Fronda ha senso traslato: chi poco o malamente studia non coglierà che poche fronde e non i bei frutti che l'albero della scienza largamente promette. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Foglia - S. f. (Bot.) [D.Pont.] Quella espansione delle piante membranosa che loro serve per attrarre dall'atmosfera una parte delle sostanze nutritive e tramandarne altre superflue. Quella delle palme e delle felci si chiama Fronda. Quella che nasce accanto al fiore si chiama Fiorale, la quale, se per la sua consistenza, forma e colore, è diversa dalle altre, prende il nome di Brattea. Quella che nasce alla base de' picciuoli si dice Stipula. Le foglie delle viti si chiamano Pampani, e quelle del fiore Petali. I botanici dánno diversi aggiunti alle foglie, come alterne, bifide, amplessicauli, intiere, dentate, crenate, seghettate, fesse, spartite, spaccate, sessili, peziolate, ecc. La foglia può essere ancora glabra, pubescente, vellutata, scabra, ovale, ellittica, cuoriforme, lanceolata, lesiniforme; può essere semplice, composta, arcicomposta, composta pennata, o palmata, ecc. = Cr. 2. 6. 1. (C) Dico che la materia della foglia in tutte le piante è l'umore acquoso, alquanto mutato e mescolato, non ben digesto e purgato dalla feccia della terrestreità; ma la finale ed ultima intenzione delle foglie è a coprimento dei frutti. Dant. Inf. 3. Come d'autunno si levan le foglie. Bocc. Nov. 35. 8. E tolte via le foglie secche, che nel luogo erano, dove men dura le parve la terra, quivi cavò. E nov. 37. 7. Al gran cesto della salvia rivolto, di quella colse una foglia. Petr. son. 226. Che quando nasce e muor fiore, erba e foglia… Piango ad ogn'or. E canz. 4. 2. Facendomi d'uom vivo un lauro verde, Che per fredda stagion foglia non perde. Bern. Orl. 3. 7. 23. Quella pianta che sempre è fresca e verde, E per fredda stagion foglia non perde. Sagg. nat. esp. 78. Cadendo a gocciole sopra alcune foglie di cavolo. [Ferraz.] Ar. Fur. 21. 15. Ma costei più volubile che foglia, Quando d'autunno è più priva d'umore. Tass. Ger. 9. 66. Nè tante vede mai l'autunno al suolo Cader co' primi freddi aride foglie. T. Vang. Vide di lontano un fico che aveva le foglie. – Rosa di cento foglie. – Nascere, Mettere, Spuntar le foglie.

T. Foglia d'insalata, d'indivia, di lattuga (non Fronda).

[Palm.] Foglia semplice; Formata da una sola lamina intera, o in qualunque modo si voglia, divisa, e si regge unica su di un picciuolo. – Foglia composta; Che resulta da più lamine chiamate Foglioline, articolate sopra un picciuolo comune.

T. Prov. Tosc. 372. Va all'aria come una foglia. (Di cosa leggiera, anche trasl.) E 272. Non si muove, o Non cade foglia, che Dio non voglia.

T. Prov. Tosc. 282. Quando la radice è tagliata, le foglie se ne vanno. (Cessata la causa cessa l'effetto.)

2. Foglie, ne' fiori sono quelle parti che fanno ghirlanda alla gemma. Dant. Par. 32. (C) Va per la rosa giù di foglia in foglia. Sagg. nat. esp. 238. Si piglino foglie di bocciuoli secchi di rose. E 239. Il verde giglio è tintura cavata dalle foglie de' gigli paonazzi.

3. Senz'altro aggiunto, secondo la persona che parla o la cosa di cui si parla, può significare la Foglia del tabacco, quella di che s'empie il saccone, o vero la Foglia de' mori della quale si nutriscono i bachi da seta.

[G.M.] Sigari di foglia della Virginia, dell'Avana. – Tabacco in foglia. – Saccone ripieno di foglie di granturco. = Mann. Lez. ling. tosc. 1. 73. (Mt.) Indeclinabili ancora sono… foglia, per quella di cui si nudriscono i bachi da seta; erba…

[M.F.] Magaz. Coltiv. 26. Quando (i bachi) hanno dormito nella grossa, (bisogna) essere svegliato la notte, e diligente in dar loro la foglia chè non patischino. = Segner. Pred. 35. 5. (Man.) Sulle piazze intorno all'orzo si litiga, intorno al fieno, intorno alla foglia,…

T. Vender la foglia (per i bachi). [G.M.] Brucar la foglia. – Far la foglia per i bachi. (Coglierla, Brucarla; anal. al signif. di Far l'erba.)

4. [Rig.] Avere strappata la foglia. Dicesi degl'innamorati, con maniera tolta dal giuoco del verde, quando si sono divisi, rompendo ogni relaz. tra loro.

5. Fig. T. Mangiar la foglia. Afferrare prontamente il senso del discorso, segnatam. quando altri non voleva o non credeva che s'avesse ad intendere tanto, e l'intendere giova e basta per governarsi. Forse da' bachi.

6. [G.M.] Non muover foglia: Non fare la più piccola cosa, Non far nulla. Non muove foglia se non d'accordo colla moglie. – Senza voi non si muove foglia. – Non movete foglia senza mio avviso. – Prima di muover foglia in cotesto affare delicato, sentite il parere d'un legale.

7. T. Foglia sing. per il plur., come Virg. Fronde super viridi. Ar. Fur. 6. 26. Crollar fa il mirto e fa cader la foglia. Ps. Folium ejus non defluet.

8. T. Col cader delle foglie. Al venir dell'inverno. Quasi prov. Di certi ammalati, a cui i primi freddi sono mortali: Col cader delle foglie se ne andrà.

9. Avere più di una cosa che non ha foglie maggio dicesi per denotare Gran quantità di essa cosa. Cecch. Dot. 1. 1. (Mt.) Che dichin d'essere (amici) n'ho io più che maggio foglie. E 2. 4. Ne hanno sempre le donne quella dovizia che ha maggio delle foglie.

10. Trasl. Bemb. Asol. 2. (C) E la celeste parte di noi molte volte, di che ella si pasca, o dove abiti, non curiamo, ponendole pure innanzi piuttosto le foglie amare del vizio, che i frutti dolcissimi della virtù.

11. Per Cose superficiali. Mor. S. Greg. (C) Ma io ti priego, che trascorrendo tu i detti di questa opera, tu non domandi le foglie delle parole (cioè, non attenda alla superficie delle parole).

12. Tremare come una foglia. Tremare molto, e dicesi generalmente per l'effetto della paura, o dell'ansietà. (Fanf.) T. Salv. Granch. 3. 3. S'io veggo un'ombra, io tremo Come una foglia.

13. T. Modo popolare del concludere storie o leggende: Larga la foglia e stretta la via (o: Stretta la foglia e larga la via), Dite la vostra che ho detta la mia. = Magal. Lett. Strozz. 156. (Man.)

14. A foglia a foglia, post. avverb., vale A parte a parte. Fir. As. 143. (C) Divenuta (Psiche) nel volto come di terra, e tremando a foglia a foglia, con parole tronche e con inferma voce disse.

15. (B.A.) Foglie. Adornamenti o sieno di pittura o di scultura, fatti a guisa di foglie, per rabeschi, per fregi, capitelli, o altre cose d'architettura. Baldin. (Mt.)

16. (Ar.Mes.) Foglia si dice anche d'oro o d'argento o di rame, quando è battuto e ridotto a sottigliezza come di foglia; e di molte altre cose ridotte a gran sottigliezza. Vit. Plut. (C) E i loro scudi eran coperti di foglie di rame. Dav. Mon. 107. L'oro e l'ariento… in filo e foglie si distendono a non credibile sottigliezza. T. Oro, argento, platino battuto in foglia. – Foglia d'oro per dorare.

17. (Orefic.) [Mil.] Foglia dicesi dell'oro e d'altri metalli ridotti a sottigliezza di foglie e in piccoli pezzetti che si pongono come fondo nel castone delle pietre preziose, gioje, gemme, ecc. = Fir. Dial. bell. donn. 391. (C) Ed aveva seco quel chiaro diamante, che colla foglia di molte virtù nobilita la piazza di San Francesco. (Qui fig.)

18. [Sel.] Per quella Sottil falda o laminella di metallo la quale si pone dietro al vetro, e che per essere rilucente e levigata forma lo specchio. = Sagg. nat. esp. 82. (C) Per venire in chiaro se l'aria sia quella, la quale servendo di foglia alla superficie posteriore d'una lente di cristallo, rifletta quella seconda immagine. E appresso: La quale, avvegnachè per lo vôto fatto manchi alla superficie concava interna della lente la foglia immaginata dell'aria, non per questo si perde. E appresso: Ogni appannamento che vi potesse lasciar su l'argento, del quale poi si avesse a dire che le potesse servire di foglia in vece dell'aria.

19. [Val.] Detto ass. anco per Metallo ridotto a sottigliezza come di foglio: e quando è usato ass. s'intende di piombo. Buonurr. Ajon. 3. 16. E tali al fianco lor pendean coltelli Di foglia ricoperti e inargentati.

20. T. T. Tint. Color di foglia morta.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: foggiavi, foggiavo, foggino, foggiò, foggio, foghe, fogli « foglia » fogliacce, fogliacci, fogliaccia, fogliaccio, fogliacea, fogliacee, fogliacei
Parole di sei lettere: foggio « foglia » foglie
Vocabolario inverso (per trovare le rime): meraviglia, siviglia, aggroviglia, raggroviglia, stoviglia, gozzoviglia, doglia « foglia (ailgof) » caducifoglia, aghifoglia, latifoglia, sfoglia, tagliasfoglia, gorgoglia, battiloglia
Indice parole che: iniziano con F, con FO, iniziano con FOG, finiscono con A

Commenti sulla voce «foglia» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze