Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «veda», il significato, curiosità, forma del verbo «vedere», sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Veda

Forma verbale
Veda è una forma del verbo vedere (prima, seconda e terza persona singolare del congiuntivo presente; terza persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di vedere.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Decrescenti Alfabeticamente [Uso « * » Via]
Informazioni di base
La parola veda è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ade), un bifronte senza capo né coda (de). Divisione in sillabe: vé-da. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con veda per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Veda di ritrovare il portafogli che le ho affidato, non ci credo che glie lo abbiano rubato!
Non ancora verificati:
  • Per quanto tu non veda opportunità di lavoro, devi comunque continuare a cercare.
  • Per favore, veda bene se in cantina ci sono ancora delle perdite di umidità.
Citazioni da opere letterarie
Il dottor Cimitero di Luigi Pirandello (1897): Porta tra queste ree femmine la bandiera una dagli occhi lupigni, adunco naso, ferruginei capelli, insomma di paurevole aspetto, intesa comunemente la Malanotte, una vera arpia, anzi una furia, Eccellentissimo Signor Prefetto, da respingere all'inferno, donde certamente è uscita. Ora veda la S. V. contro a qual gente dee lottare un galantuomo sul campo della popolare ignoranza; un galantuomo, dico, che ha regolarmente fornito i suoi studii non solo, ma che si onora eziandio dell'amicizia e della epistolar corrispondenza co' più grandi luminari della scienza medica, sia nostrani sia stranieri.

Il piacere di Gabriele D'Annunzio (1889): Egli aveva troppo mentito, aveva troppo ingannato, s'era troppo abbassato. Un ribrezzo di sé e del suo vizio l'invase. ― Vergogna! Vergogna! ― La disonorante bruttura gli pareva indelebile; le piaghe gli parevano immedicabili; gli pareva ch'egli dovesse portarne la nausea per sempre, per sempre, come un supplizio senza termine. ― Vergogna! ― Piangeva, chino sul davanzale, abbandonato sotto il peso della sua miseria, affranto come un uomo che non veda salvezza; e non vedeva le stelle riscintillare a una a una sul suo povero capo, nella sera profonda.

I promessi sposi di Alessandro Manzoni (1840): Il cardinale fece subito chiamare Agnese, le riferì la commissione, che fu sentita con altrettanta soddisfazione che maraviglia; e le presentò il rotolo, ch'essa prese, senza far gran complimenti. “Dio gliene renda merito, a quel signore,” disse: “e vossignoria illustrissima lo ringrazi tanto tanto. E non dica nulla a nessuno, perché questo è un certo paese... Mi scusi, veda; so bene che un par suo non va a chiacchierare di queste cose; ma... lei m'intende.”
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per veda
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ceda, leda, seda, teda, vada, vede, vedi, vedo, vela, vena, vera.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: aedi, aedo, cede, cedi, cedo, cedé, fede, fedi, lede, ledi, ledo, medi, sede, sedi, sedo, sedé, sedò, tede, tedi.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: vedrà, venda.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: cade, rade.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: deve, devi, devo.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: edam.
Parole con "veda"
Iniziano con "veda": vedano.
Finiscono con "veda": riveda, preveda, provveda, straveda, intraveda.
Contengono "veda": rivedano, prevedano, provvedano, stravedano, intravedano.
»» Vedi parole che contengono veda per la lista completa
Parole contenute in "veda"
Contenute all'inverso: ade.
Incastri
Inserito nella parola strano dà STRAvedaNO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "veda" si può ottenere dalle seguenti coppie: vece/ceda, vegan/ganda, velai/laida, vele/leda, veli/lida, velo/loda, vera/rada, veri/rida, vero/roda, vespa/spada.
Usando "veda" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bave * = bada; cave * = cada; cove * = coda; leve * = leda; live * = lida; rave * = rada; rive * = rida; * dace = vece; * daci = veci; * darà = vera; * dare = vere; * darò = vero; * dati = veti; * dato = veto; calve * = calda; corvè * = corda; curve * = curda; giave * = giada; guave * = guada; piave * = piada; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "veda" si può ottenere dalle seguenti coppie: venose/esonda, vera/arda, vero/orda.
Usando "veda" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * addendo = vedendo; * addenti = vedenti; * addetta = vedetta; * addette = vedette.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "veda" si può ottenere dalle seguenti coppie: cave/daca, cove/daco, dive/dadi, dove/dado, lieve/dalie, rave/darà, vive/davi.
Usando "veda" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: daca * = cave; daco * = cove; * cave = daca; * cove = daco; * dive = dadi; * dove = dado; * rave = darà; * vive = davi; dadi * = dive; dado * = dove; darà * = rave; davi * = vive; * lieve = dalie; dalie * = lieve.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "veda" si può ottenere dalle seguenti coppie: vece/dace, veci/daci, vegli/dagli, vello/dallo, venda/danda, vende/dande, vendo/dando, vennero/dannerò, venni/danni, vera/darà, verdi/dardi, vere/dare, vermi/darmi, vero/darò, versi/darsi, veti/dati, veto/dato, vetrice/datrice, vetrici/datrici.
Usando "veda" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bada * = bave; cada * = cave; coda * = cove; lida * = live; rada * = rave; rida * = rive; * lida = veli; * loda = velo; * rada = vera; * rida = veri; * roda = vero; calda * = calve; corda * = corvè; curda * = curve; giada * = giave; guada * = guave; piada * = piave; pioda * = piove; proda * = prove; salda * = salve; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "veda" (*) con un'altra parola si può ottenere: * re = verdea; * nut = venduta; * neri = venderai; * imola = vediamola; * reggi = verdeggia; rinite * = rivendiate; * reggino = verdeggiano.
Quiz - indovina la soluzione
Definizioni da Cruciverba: Il prelato che fa le veci del vescovo, Mostrare pomposamente così che tutti vedano, Se si abbassa, si vede meno, Non vedenti da un occhio, La scienza che aiuta a vederci meglio.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: veccioni, vecciosa, vecciose, vecciosi, veccioso, vece, veci « veda » vedano, vede, vedemmo, vedendo, vedendoci, vedendola, vedendole
Parole di quattro lettere: vate, vece, veci « veda » vede, vedi, vedo
Vocabolario inverso (per trovare le rime): depreda, lampreda, arreda, correda, seda, reseda, teda « veda (adev) » intraveda, straveda, preveda, riveda, provveda, faida, laida
Indice parole che: iniziano con V, con VE, parole che iniziano con VED, finiscono con A

Commenti sulla voce «veda» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze