Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «prato», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Prato

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Nome di un comune italiano [Pozzuoli « * » Ragusa]

Foto taggate prato

affaccio su Poggiorsini

Castello Vulci

Cavalli di razza murgese
Tag correlati: erba, alberi, fiori, montagna, albero, montagne, paesaggio, campo, campagna, rami, castello, foglie, piante, acqua, giardino, chiesa, autunno, strada, panchina, parco, torre, prati, campanile, animali, due, bosco, finestre, lago, aiuola, casa
Giochi di Parole
La parola prato è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (tar).
Divisione in sillabe: prà-to. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: parto (spostamento di una lettera), porta, potrà, tarpo, tarpò.
Componendo le lettere di prato con quelle di un'altra parola si ottiene: +mie = ametropi; +emù = amputerò; +ani = anatropi; +ano = anatropo; +sei = apertosi; +[sul, usl] = aplustro; +[api, pia] = apportai; +pin = appronti; +[ile, lei] = apritelo; +[eri, ire, rei] = apritore; +rii = apritori; +[sai, sia] = aspatori; +[sai, sia] = aspirato; +[sai, sia] = asportai; +ani = atropina; +nei = atropine; +ace = capotare; +eco = cooptare; +eco = coopterà; +tic = criptato; +dei = deportai; +due = depurato; +dea = derapato; ...
Vedi anche: Anagrammi per prato
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: arato, grato, irato, praho, prati, proto.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: arata, arate, arati, frate, frati, grata, grate, grati, irata, irate, irati, orata, orate.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: parato.
Antipodi (con o senza cambio)
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: tarpa, tarpi, tarpo.
Parole con "prato"
Iniziano con "prato": pratolina, pratoline.
Finiscono con "prato": comprato, stuprato, temprato, ricomprato, ritemprato.
Contengono "prato": compratore, compratori, stupratore, sopratonica, sopratoniche.
»» Vedi parole che contengono prato per la lista completa
Parole contenute in "prato"
Contenute all'inverso: tar.
Incastri
Inserito nella parola sonica dà SOpratoNICA; in soniche dà SOpratoNICHE.
Inserendo al suo interno ero si ha PeroRATO; con est si ha PRestATO; con rio si ha PrioRATO; con onde si ha PondeRATO; con lina si ha PRAlinaTO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "prato" si può ottenere dalle seguenti coppie: pram/amato, prodi/odiato, prole/oleato, pracritica/criticato, praline/lineto, prasi/sito.
Usando "prato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * toga = praga; * tosi = prasi; cap * = carato; gip * = girato; * tossi = prassi; tap * = tarato; vip * = virato; clop * = clorato.
Lucchetti Riflessi
Usando "prato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ottica = pratica; * ottici = pratici; * ottico = pratico; * ottile = pratile; * ottiche = pratiche; * otticamente = praticamente.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "prato" si può ottenere dalle seguenti coppie: pipra/topi, ricopra/torico, saprà/tosa, scopra/tosco, sopra/toso, tempra/totem.
Usando "prato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * pipra = topi; * saprà = tosa; * sopra = toso; topi * = pipra; tosa * = saprà; toso * = sopra; * scopra = tosco; * tempra = totem; tosco * = scopra; totem * = tempra; * ricopra = torico; torico * = ricopra.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "prato" si può ottenere dalle seguenti coppie: praga/toga, prasi/tosi, prassi/tossi.
Usando "prato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pram * = amato; * sito = prasi; * odiato = prodi; * oleato = prole; * lineto = praline; * ileo = pratile; primi * = rimirato; pretto * = rettorato.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "prato" (*) con un'altra parola si può ottenere: * al = parlato; sa * = sparato; se * = sperato; si * = spirato; * aia = paratoia; * aie = paratoie; * ari = paratori; ria * = riparato; set * = spretato; sue * = superato; coma * = comparato; come * = comperato; cosi * = cospirato; poro * = porporato; * otre = portatore; * otri = portatori; resi * = respirato; rial * = riparlato; rise * = risperato; sari * = sparatori; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "prato"
»» Vedi anche la pagina frasi con prato per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ieri ho comperato il tagliaerba e non vedo l'ora di usarlo sul prato dietro casa mia.
  • Un bel prato verde e pianeggiante è l'ideale per un pic-nic, specie se... privo di formiche!
Libri
  • Il prato in fondo al mare (Scritto da: Stanislao Nievo; Anno 1975)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Prato, Prateria, I prati, Le prata - Prato è spazio di terreno generalmente quadrato, e ricoperto d'erba: può essere in campagna, e in città; quando è in città, spesso è fiancheggiato da case come se fosse una piazza. - Prateria è spazio molto grande ricoperto di erba, e destinato al pascolo. - I Prati si intendono pure quelli che si veggono per i giardini l'uno accanto all'altro, più per ornamento che per altro, - Le prata è spazio esteso di campagna coltivato a erba da segare e far fieno: è diviso per campi come i poderi. Poco lontano da Pistoja v'è appunto un luogo detto Le Prata. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Prato, Prateria - Il secondo è più del primo; una successione di prati appartenenti a diversi, è una prateria; poi prateria mi sembra parola più ridente, più gaia; ma non saprei dirne un giusto perché. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Prato - S. f. Città di Toscana che ha dato luogo al proverbio: Fare come que' da Prato, che vale Lasciare piovere quande piove; per la cui origine vedi le note al Malmantile, vol. I. pag. 189. (Fanf.)
Prato - S. m. Nel pl. Prati, e † Prata, e † Pratora. T. Le prata. Vive nelle montagne Pistoiesi. Propriamente quel campo, il quale non lavorato, serve per produrre erba da pascolare bestiami e da far fieno. (Fanf.) Pratum, aureo lat.

[Bor.] Prato propriamente, se il foraggio si falcia; Pascolo, se quello lasciasi pascere dal bestiame sul luogo. T. La Pratería è d'ordin. più ampia e più coltivata.

[Bor.] Prato naturale, se formato e conservato dallo svolgimento de' semi che trovansi naturalmente nel terreno. Prato artificiale, se seminato periodicamente dall'arte.

Cr. 7. 1. 1. (C) I prati furono dalla natura per divino comandamento creati, acciocchè la terra, la quale in prima era nuda, si vestisse e ornasse, e acciocchè le loro erbe, così secche come verdi, dessero agli animali convenevole nudrimento. E num. 4. L'ottima pastura del prato è quella la quale abbia sopra sè rivo che corra, per lo qual si possa, quante volte sarà bisogno, adacquare. Bocc. Nov. 1. g. 1. Ne' lucidi sereni sono lo stelle ornamento del cielo, e nella primavera i fiori ne' verdi prati. E nov. 5. g. 10. In un bellissimo prato vicino alla città con sue arti fece… un de' più be' giardini, che mai per alcuno fosse stato veduto. Dant. Inf. 4. Giungemmo in prato di fresca verdura. E Rim. 13. Fresca rosa novella, Piacente primavera Per prata, e per rivera, Gajamente cantando, Vostro fin pregio mando alla verdura. Petr. Son. 67. part. I. Questa vita terrena è quasi un prato, Che 'l serpente tra' fiori, e l'erba giace. [Laz.] E Son. 27. ivi. Del lito occidental si move un fiato Che fa securo il navigar senz'arte, E desta i fior tra l'erba in ciascun prato. E Son. 42. part. II. Ridono i prati, e 'l ciel si rasserena. E Son. 44. ivi. Nè tra chiare fontane e verdi prati Dolce cantare. Tass. Ger. 10. 63. V'è l'aura molle, e il ciel sereno, e lieti Gli alberi e i prati, e pure e dolci l'onde. Ar. Fur. 2. 34. La fonte discorrea, per mezzo un prato, D'arbori antiqui e di bell'ombre adorno. E 6. 20. Culte pianure e delicati colli, Chiare acque, ombrose ripe e prati molli. Tac. Dav. Germ. c. 26. Non gareggia la fatica loro con la fertilità e ampiezza de' campi, con il piantarvi anche pomieri, chiuder pratora, e giardini annaffiare = Cron. Vell. 83. (C) E perchè la sera stando in sulle pratora della Gusciana vi traeva vento, e io ne ricevetti assai…, sentii di male di fianco. Sannaz. Arcad. egl. 10. Itene, vaccarelle, in quelle pratora. Salvin. Odiss. 84. Che niuna delle isole è al maneggio Acconcia di cavalli, o grandi ha prata, Che son chiuse dal mare. T. Giamb. Lat. Brun. Tes. volg. 68. E però hanno eglino miglior fare prati e verzieri e pomieri che altra gente. – Le erbe del prato. – Coltivate a prato.

2. T. Fig. Prato spirituale, Tit. dato a libri di pietà.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: praticone, praticoni, pratile, prativa, prative, prativi, prativo « prato » pratolina, pratoline, pravastatina, pravastatine, preaccennante, preaccennanti, preaccennare
Parole di cinque lettere: prati « prato » preda
Vocabolario inverso (per trovare le rime): rincuorato, fluorato, lavorato, semilavorato, rilavorato, divorato, infervorato « prato (otarp) » temprato, ritemprato, comprato, ricomprato, stuprato, barrato, intabarrato
Indice parole che: iniziano con P, con PR, iniziano con PRA, finiscono con O

Commenti sulla voce «prato» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze