Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «parco», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Parco

Aggettivo
Parco è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: parca (femminile singolare); parchi (maschile plurale); parche (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di parco (moderato, contenuto, misurato, controllato, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia

Foto taggate parco

Proteso verso il sole

Inveraray Castle

Autunno
Tag correlati: alberi, prato, giardino, panchina, foglie, autunno, albero, erba, rami, piante, fiori, acqua, panchine, viale, strada, fontana, statua, bosco, lago, due, villa, legno, persone, bicicletta, nebbia, castello, tronchi, aiuole, primavera, leggere
Giochi di Parole
La parola parco è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ocra), un bifronte senza capo né coda (cra).
Divisione in sillabe: pàr-co. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: capro, carpo (scambio di consonanti), copra, porca (scambio di vocali).
Componendo le lettere di parco con quelle di un'altra parola si ottiene: +ilo = acropoli; +fai = apocrifa; +ani = apocrina; +nei = apocrine; +noi = apocrino; +cip = approcci; +set = capestro; +mie = capiremo; +noi = capirono; +aie = capoeira; +alé = caporale; +[ila, lai] = caporali; +[eta, tea] = capotare; +[ile, lei] = capreoli; +olé = capreolo; +[ali, lai] = capriola; +lei = capriole; +oli = capriolo; +[ciò, coi] = caproico; +[ami, mai, mia] = carpiamo; +tai = carpiato; ...
Vedi anche: Anagrammi per parco
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: marco, narco, pacco, palco, parca, pareo, pario, parlo, parrò, parso, parto, pasco, porco, varco.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: barca, darci, farci, farcì, marca, marce, march, marci, marcì, varca.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: arco, paro. Togliendo tutte le lettere in posizione pari si ha: pro.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: eparco.
Parole con "parco"
Finiscono con "parco": eparco, bioparco, eliparco, autoparco, cineparco, guardaparco.
Parole contenute in "parco"
par, arco. Contenute all'inverso: cra, rap, ocra.
Incastri
Inserendo al suo interno abolì si ha PARaboliCO; con aliti si ha PARalitiCO; con otiti si ha PARotitiCO; con affini si ha PARaffiniCO; con allatti si ha PARallattiCO; con ossitoni si ha PARossitoniCO; con etimologi si ha PARetimologiCO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "parco" si può ottenere dalle seguenti coppie: pace/cerco, paci/circo, paste/sterco, pasto/storco, paragnosti/agnostico, paragogi/agogico, paragoni/agonico, paraldeidi/aldeidico, paralleli/allelico, parasta/astaco, parastati/astatico, paratassi/atassico, paravo/avoco, pare/eco, pareti/etico, parevo/evoco, parlai/laico, parlavi/lavico, parlo/loco, parotiti/otitico, parovari/ovarico...
Usando "parco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cola = parla; * coli = parli; * colo = parlo; * coma = parma; * cora = parrà; * coro = parrò; * cosa = parsa; * cose = parse; * coso = parso; * cove = parve; * covi = parvi; * ohe = parche; * ohi = parchi; * coesi = paresi; * coeva = pareva; * coevi = parevi; * coevo = parevo; * colai = parlai; * colano = parlano; * colare = parlare; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "parco" si può ottenere dalle seguenti coppie: parrà/arco, parrò/orco, parsa/asco, parse/esco, parso/osco.
Usando "parco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * occhi = parchi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "parco" si può ottenere dalle seguenti coppie: paralizza/coalizza, paralizzai/coalizzai, paralizzammo/coalizzammo, paralizzando/coalizzando, paralizzano/coalizzano, paralizzante/coalizzante, paralizzanti/coalizzanti, paralizzare/coalizzare, paralizzarono/coalizzarono, paralizzasse/coalizzasse, paralizzassero/coalizzassero, paralizzassi/coalizzassi, paralizzassimo/coalizzassimo, paralizzaste/coalizzaste, paralizzasti/coalizzasti, paralizzata/coalizzata, paralizzate/coalizzate, paralizzati/coalizzati, paralizzato/coalizzato, paralizzava/coalizzava, paralizzavamo/coalizzavamo...
Usando "parco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cerco = pace; * circo = paci; * loco = parlo; * roco = parrò; * seco = parse; * vico = parvi; * sterco = paste; * storco = pasto; * avoco = paravo; * etico = pareti; * evoco = parevo; * laico = parlai; * secco = parsec; * artico = pararti; * astaco = parasta; * lavico = parlavi; * rococò = parroco; * torico = partorì; * agogico = paragogi; * agonico = paragoni; ...
Sciarade incatenate
La parola "parco" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: par+arco.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "parco" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ada = paracoda; asti * = aspartico; * alpi = paracolpi; * echi = parecchio; * indi = pindarico; * editi = pediatrico; * olografi = polarografico.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "parco"
»» Vedi anche la pagina frasi con parco per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Quella zona doveva essere un parco ecologico e non una lottizzazione edilizia.
  • Se vuoi mantenere il tuo fisico in forma, vedi di essere parco nel mangiare e nel bere.
  • In periferia è stato aperto un grandissimo parco giochi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Parco - E' una grande estensione di terreno, per solito molto provveduto di bosco, che si ricinge di mura e palizzate, ed in cui si racchiude il selvaggiume per procurarvisi il diletto della caccia.
I parchi sono d'antichissima origine.
I Romani ne avevano nelle loro ville; parecchi di essi n'ebbero di molto considerevoli: Fulvio Lupinio vi consacrò in una delle sue tenute sino a quaranta acri; la circonferenza di quello di Pompeo era di circa quaranta mila passi. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Parco - Agg. Aff. al lat. aur. Parcus. Che usa o vive con parcità, frugale. [Cors.] Sen. Ben. Varch. 2. 34. Noi chiamiamo parco così uno che fugge le spese soverchie, come uno che sia d'animo vile e povero (nell'uso del danaro). = Busin. Lett. 88. (Man.) Costui fu severo e parco, ma leggerissimo ed ostinato.

2. Aggiunto di Desinare, o sim., vale Che c'è appunto quanto richiede il bisogno, e nulla di squisito o di più del bisogno. (Fanf.) Plut. Adr. Op. mor. 2. 238. (M.) Demande visitando un giorno Focione, trovollo a mensa, e considerato il parco ed austero suo desinare, disse:…

T. Tass. Ger. 7. 10. E questa greggia e l'orticel dispensa Cibi non compri alla mia parca mensa.

3. Parco a far checchessia, vale Pigro, Lento a far checchessia. Dant. Purg. 11. (C) A montar su contra sua voglia è parco.

4. Vale anche Scarso. Petr. Son. 94. part. I. (C) Quel viso, al qual (e son nel mio dir parco) Nulla cosa mortal pote agguagliarsi.

5. [Val.] Modico, Di non molta quantità. Cocch. Bagn. 446. Vuol che il pranzo sia piuttosto parco.

6. Fig. per Avaro contrario di Liberale. Petr. Canz. 16. 5. part. I (C) Disconviensi a signor l'esser sì parco. Dant. Par. 8. La sua natura, che di larga parca Discese, avria mestier di tal milizia, Che non curasse di mettere in arca.

7. E per estens. Ar. Fur. 22. 32. (M.) Già l'uno contra l'altro il destrier punge, Nè delle lente redini gli è parco.
Parco - S. m. Luogo dove si racchiudono le fiere, cinto di muro o d'altro riparo; oggi più comunemente dicesi Barco. T. Fiammin. Parch o Perch. Germ. Pirch, Bergen, Custodire. Lex. Bojorum. tit. 9. 2. De illo granaio, quod Parch appellant. Altri da Palus; altri da Arceo. Ma e Arx e Parch, suoni imit. di forza e arduità. = G. V. 6. 1. 5. (C) Fece il parco della caccia presso a Gravina. E 8. 92. 4. E parte a san Luis di Francia in un gran parco chiuso di legname 56 dei detti tempieri fece legar ciascuno a un palo, e fece loro metter fuoco da' piè e alle gambe. Ciriff. Calv. 2. 64. E son rinchiusi come fiere in parco. [Cont.] Scam. V. Arch. univ. I. 324. 36. Parchi, come quello della regina Cornara presso ad Asolo di Trevisana, tutto cinto di mura, ove sono ruscelli d'acque correnti per irrigar or qua ed or là secondo il bisogno, con strade bellissime diritte ed ampie che vanno al lungo ed al traverso.

2. (Mil.) Recinto appartato e custodito dove si raccolgono le artiglierie, le macchine e attrezzi di guerra d'un esercito. D'Antonj cit. dal Grassi. (Gh.) Si stabilisca pure un'altro posto pe 'l parco de' materiali, per quello delle artiglierie,…
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: parcheggiò, parcheggio, parchettista, parchettiste, parchettisti, parchi, parchimetro « parco » pardaloti, pardaloto, pardon, pare, parecchi, parecchia, parecchie
Parole di cinque lettere: parca « parco » parei
Lista Aggettivi: paratattico, parcheggiato « parco » parentale, pari
Vocabolario inverso (per trovare le rime): rimarcò, rimarco, smarcò, smarco, narco, inarcò, inarco « parco (ocrap) » guardaparco, eparco, cineparco, eliparco, bioparco, autoparco, trierarco
Indice parole che: iniziano con P, con PA, iniziano con PAR, finiscono con O

Commenti sulla voce «parco» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze