Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «terra», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Terra

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Pianeti del sistema solare [Venere « * » Marte]

Foto taggate terra

Mani per ... lavorare la terra

Terreno

Strada sterrata nella Murgia
Tag correlati: alberi, campo, paesaggio, albero, foglie, strada, erba, campagna, terreno, rami, acqua, sabbia, campi, prato, piante, deserto, montagne, colline, rocce, sassi, natura, pianta, ombra, montagna, bosco, collina, autunno, animali, tronco, sport
Giochi di Parole
La parola terra è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: rr.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (arre).
Divisione in sillabe: tèr-ra. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: terrà.
Anagrammi
Componendo le lettere di terra con quelle di un'altra parola si ottiene: +bio = aborrite; +bio = abortire; +[ciò, coi] = acroteri; +alé = alterare; +olé = altererò; +pie = aprirete; +[pio, poi] = apritore; +più = apriture; +bio = arboreti; +dee = arderete; +[dio, odi] = arditore; +ani = arenarti; +sei = areresti; +[amo, moa] = armatore; +ace = arrecate; +oca = arrecato; +ada = arredata; +dea = arredate; +[adì, dai, dia] = arredati; +oda = arredato; +[sai, sia] = arrestai; +[ari, ira, ria] = arretrai; +dei = arridete; ...
Vedi anche: Anagrammi per terra
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: berrà, ferra, serra, terga, terna, terre, terrò, tersa, terza, tetra, verrà.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: berrò, cerri, cerro, ferri, ferro, ferrò, serre, serri, serro, serrò, verri, verro, verrò.
Con il cambio di doppia si ha: teppa, tessa, tetta.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: erra. Togliendo tutte le lettere in posizione pari si ha: tra.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: terrai, terrea.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: barre, marre.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: errai.
Parole con "terra"
Iniziano con "terra": terrai, terranea, terranee, terranei, terraneo, terranno, terrazza, terrazze, terrazzi, terrazzo, terracina, terraglia, terraglie, terraiola, terraiole, terraioli, terraiolo, terramara, terramare, terranova, terraquea, terraquee, terraquei, terraqueo, terracotta, terracquea, terracquee, terracquei, terracqueo, terraferma, ...
Finiscono con "terra": asterrà, atterra, atterrà, deterrà, interra, otterrà, riterrà, conterrà, manterrà, sosterrà, sotterra, foraterra, rasoterra, riotterrà, tratterrà, apparterrà, entroterra, gibilterra, pianoterra, retroterra, sottoterra, zappaterra, dissotterra, inghilterra, intratterrà.
Contengono "terra": asterrai, atterrai, deterrai, interrai, otterrai, riterrai, sterrare, sterrata, sterrate, sterrati, sterrato, atterrano, atterrare, atterrata, atterrate, atterrati, atterrato, atterrava, atterravi, atterravo, conterrai, interrano, interrare, interrata, interrate, interrati, interrato, interrava, interravi, interravo, ...
»» Vedi parole che contengono terra per la lista completa
Parole contenute in "terra"
erra. Contenute all'inverso: arre.
Incastri
Inserito nella parola dei dà DEterraI; in rii dà RIterraI; in sta dà SterraTA; in sto dà SterraTO; in atre dà ATterraRE; in atta dà ATterraTA; in atte dà ATterraTE; in atti dà ATterraTI; in atto dà ATterraTO; in coni dà CONterraI; in inno dà INterraNO; in mani dà MANterraI; in sotto dà SOTterraTO; in store dà SterraTORE; in appari dà APPARterraI; in invano dà INterraVANO; in smentì dà SterraMENTI; in risotti dà RISOTterraTI; in risotto dà RISOTterraTO.
Inserendo al suo interno mine si ha TERmineRA (terminerà); con agli si ha TERRagliA; con amar si ha TERRamarA; con acque si ha TERRacqueA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "terra" si può ottenere dalle seguenti coppie: tea/arra, tema/marra, temi/mirra, temo/morra, tese/serra, terga/gara, tergale/galera, tergesse/gesserà, tergesti/gestirà, tergi/gira, tergo/gora, teri/ira, terme/mera, termine/minerà, termite/mitera, terne/nera, terpene/penerà, tersa/sara, terse/sera, terza/zara.
Usando "terra" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bite * = birra; dote * = dorrà; mate * = marra; mite * = mirra; mute * = murra; nate * = narra; paté * = parrà; poté * = porrà; sete * = serra; * rame = terme; * rana = terna; * rane = terne; * rasa = tersa; * rase = terse; * rasi = tersi; * raso = terso; vate * = varrà; amate * = amarra; siete * = sierra; capate * = caparra; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "terra" si può ottenere dalle seguenti coppie: team/marra.
Usando "terra" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * argo = tergo; * arme = terme; * arno = terno; * arsa = tersa; * arse = terse; * arsi = tersi; * arso = terso; * aridi = teridi; * argano = tergano; * armino = termino; * arsero = tersero; * argenti = tergenti.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "terra" si può ottenere dalle seguenti coppie: poter/rapo.
Usando "terra" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * poter = rapo; rapo * = poter; * tot = errato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "terra" si può ottenere dalle seguenti coppie: terme/rame, termina/ramina, termine/ramine, termini/ramini, termino/ramino, terna/rana, terne/rane, terpina/rapina, terpine/rapine, tersa/rasa, terse/rase, tersero/rasero, tersi/rasi, terso/raso.
Usando "terra" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: birra * = bite; dorrà * = dote; marra * = mate; mirra * = mite; murra * = mute; narra * = nate; parrà * = paté; porrà * = poté; * marra = tema; * mirra = temi; * morra = temo; varrà * = vate; amarra * = amate; * gara = terga; * gira = tergi; * gora = tergo; * mera = terme; * nera = terne; * sara = tersa; * sera = terse; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "terra" (*) con un'altra parola si può ottenere: alé * = altererà; * tac = tetrarca; atre * = atterrerà; atri * = atterrirà; indi * = interdirà; * soie = tesoriera; atrii * = atterrirai; inferì * = interferirà; scoria * = stercoraria; scorie * = stercorarie; volino * = volterriano; incorno * = intercorrano; incorre * = intercorrerà; inferii * = interferirai; seminai * = semiternaria; infedele * = interfederale; infedeli * = interfederali.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "terra"
»» Vedi anche la pagina frasi con terra per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Coltivare l'orto sarebbe piacevole se la terra non fosse così in basso.
  • I contadini arano la terra per poter seminare un nuovo prodotto agricolo.
  • L'Ordine degli Ospitalieri operò in Terra Santa a favore dei pellegrini giunti dall'Europa.
Proverbi
  • Terra bianca tosto stanca.
  • Chi ara terra bagnata, per tre anni l'ha dissipata.
  • Terra assai, terra poca.
  • Terra coltivata, raccolta sperata.
  • Rovo in buona terra covo.
  • Se il coltivatore non è più forte della sua terra, questa finisce per divorarne.
  • Terra negra buon grano mena.
Espressioni e Modi di Dire
  • Sentirsi mancare la terra sotto i piedi
  • Cercare per mare e per terra
Libri
  • Terra di confine (Scritto da: Candia McWilliam; Anno 1998)
  • Viaggio al centro della terra (Scritto da: Jules Verne; Anno 1864)
  • La buona terra (Scritto da: Pearl S. Buck; Anno 1930)
  • I cieli e la terra finiranno (Scritto da: Hal Lindsey; Anno 1970)
  • Il passato è una terra straniera (Scritto da: Gianrico Carofiglio; Anno 2005)
  • Staccando l'ombra da terra (Scritto da: Daniele Del Giudice; Anno 1994)
Titoli di Film
  • Terra senza donne (Regia di Robert Z. Leonard e W. S. Van Dyke; Anno 1935)
  • Stromboli, terra di Dio (Regia di Roberto Rossellini; Anno 1950)
  • La terra trema (Regia di Luchino Visconti; Anno 1948)
  • Il sale della terra (Regia di Herbert J. Biberman; Anno 1954)
  • Ultimatum alla Terra (Regia di Robert Wise; Anno 1951)
Canzoni
  • L'ultimo pezzo di terra (Cantata da: Nunzio Gallo e Bruna Lelli; Anno 1962)
  • Cara terra mia (Cantata da: Al Bano e Romina Power; Anno 1989)
  • Aria, sole, terra e mare (Cantata da: Linda; Anno 2004)
  • Terra mia (Cantata da: Mariella Nava; Anno 1994)
  • Dov'è la terra capitano (Cantata da: Enrico Boccadoro; Anno 2005)
  • Terra (Cantata da: Rossana Casale; Anno 1991)
  • Terra promessa (Cantata da: Eros Ramazzotti; Anno 1984)
  • La terra dei cachi (Cantata da: Elio e le Storie Tese; Anno 1996)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Terra, La terra, Globo terrestre - La Terra è come dire la superficie esteriore del nostro pianeta, sulla quale si cammina, si edifica, si seminano biade, ecc., ed è parte di essa che si trasporta da luogo a luogo per gli usi della vita. La terra, per antonomasia, s'intende il Pianeta da noi abitato, il quale più ampiamente è chiamato Globo terrestre, e anche Terraqueo, dai geografi. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Nel mondo, Nella vita, Sulla terra - Il primo vale, nella società, in mezzo agli uomini in genere; il secondo riguarda più le cose particolari, e, dirò meglio, personali di ciascheduno; il terzo, e le cose che ci vengono dagli uomini, e quelle che dalle cose e dai fenomeni naturali. La vita che si mena sulla terra, in mezzo al mondo, potrebbe assomigliarsi allo trascinare un cesto d'uova sopra un terreno sassoso e ineguale, e in mezzo a un branco di scimie o di altri animali intenti a rubarle; chi giurerebbe di portarle tutte in salvo e intere a casa? [immagine]
Terra (a), Per terra, Per le terre - Cadere a terra, sdraiarsi, sedersi per terra; scendere a terra, viaggiar per terra: quell'a segna dunque che il corpo che così cade o scende non toccava terra prima; nell'altro modo questa condizione non esiste. Andar per le terre vorrebbe dire viaggiare ne' paesi de' contorni, pe' villaggi circonvicini; io non ci vedo altro significato. Il cascare per le terre, riportato dal Meini, sarà modo di dire peculiare della Toscana, e per me lo ritengo idiotismo popolare o campagnuolo. [immagine]
Universo, Mondo, Terra - Terra è il nome proprio del nostro globo come pianeta: la terra gira attorno al sole: terra poi per opposizione a cielo: venga il regno tuo così in cielo come in terra: in questa terra non dobbiamo considerarci che come pellegrini e viatori a una patria migliore. Mondo oltre l'idea materiale rappresenta anco la civile o la morale; tutti gli uomini che sono al mondo hanno più o meno chiara l'idea di un ente supremo; poi i pericoli del mondo: le dicerie del mondo, e, un poco più alla francese e perciò con un senso molto più ristretto, andare nel gran mondo, il bel mondo e simili. L'universo è tutto il creato, il cosmos, i cœli e il firmamentum del sublime versetto della Bibbia: cœli enarrant gloriam Dei et opera manuum eius annuntiat firmamentum: dicendo però, l'universa terra, l'universo mondo, intendiamo una universalità ristretta in questi più angusti termini. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Terra nuova - In inglese Newsoundland - Isola della Nuova Brettagna, nello Oceano Atlantico, all'Est dal golfo San Lorenzo.

Cormak fu il primo viaggiatore, che esplorò nel 1822 l'interno dell'isola.

Bïon, norvegiano, scoprì nel 1001 il Winland, che credesi fosse Terra-Nuova.

Nel 1497. Giovanni Cabot riconobbe quell'isola, di cui prese possesso pel re di Inghilterra; la chiamò Baccalaos, nome che danno gl'indigeni al baccalà, e diede al primo capo che vide sulla costa orientale il nome di Bonavista.

Altri due navigatori, cioè Gaspero di Corte Real e Giacomo Cartier, visitarono poscia, un dopo l'altro nel secolo XV, il littorale di Terra-Nuova.

Nel 1525 Giovanni Verrazzeni se ne impossessò in nome di Francesco I.°, e le diè il nome che ha conservato dappoi.

Non tardarono a stabilirvisi gl'Inglesi ed i Francesi; la proprietà ne fu ceduta ai primi col trattato del 1713.; ripresa dai Francesi nel 1762, e ceduta di nuovo coi trattati del 1763 e del 1783, rimase da allora in appresso agl'Inglesi.

Davanti a quell'isola, e specialmente sul gran banco di Terra-Nuova, situato a sessanta leghe a Sud Est, e che gira circa quattrocento leghe, si radunano ogni anno da sei a ottocento bastimenti di tutte le nazioni per la pesca del baccalà e della balena, che comincia col mese di maggio e termina alla fine di settembre. Quei pesci vi sono in tanta abbondanza, che alcune volte sono d'imbarazzo alle navi. Un buon pescatore prende sino a quattrocento baccalà per giorno, abbenchè non vi adopri altro che le lenze. [immagine]
Movimento della terra - Filao da Crotona, discepolo di Pittagora e d'Architao, fu il primo a porre in luce l'opinione del movimento della terra attorno al sole. [immagine]
Terra sigillata - E' una specie di terra grassa, che viene dalle isole dell'Arcipelago. Gli antichi le attribuivano virtù innumerevoli; Plinio narra le meraviglie di quella di Lenno, ch'è un'isola del mare Egeo; pretendevasi che avesse risanato Filottete delle ferite fattegli dalle freccie avvelenate. I medici greci la posero in gran fama, ed era considerata come tanto preziosa, che a tempo degl'imperatori greci, si raccoglieva con grandi cerimonie, e si vendeva a prezzo altissimo. Quando i Veneziani ed i Turchi si furono resi padroni delle isole ove trovavasi quella terra, durava tuttavia l'entusiasmo per gli occulti suoi pregi; non fu permesso di raccoglierla che una volta all'anno, e alla presenza di un agà del Gran Signore, il quale applicava il suggello (in latino sigillum) del suo padrone sur ogni pacco, per lo che venne chiamata terra sigillata. Quei pacchi si vendono anche adesso dagli speziali del Levante; ma in Europa si è estinto il pregiudizio che in addietro deminava in favor loro. [immagine]
Terra - Il quarto del sistema pianetario, seguendo l'ordine di distanza dal sole. La figura e la grandezza di questo pianeta furono probabilmente in ogni tempo oggetto di curiosità e di ricerche; ma la storia dell'alta antichità è troppo incerta per ritrovarvi l'origine delle cognizioni che si potevano possedere su tal proposito. È noto, però, che la sfericità della terra fu insegnata seicento anni avanti Gesù Cristo da Talete di Miieto fondatore della scuola jonica; che Pittagora suo discepolo conosceva i due movimenti della terra sovra se stessa e attorno al sole, senza però istruirne il volgo; e che Filolao, successore di quest'ultimo, espose più liberamente la medesima dottrina. Più di due secoli innanzi all'era Cristiana, Aristarco di Samo rimise in credito l'opinione della scuola pittagorica sopra il movimento della terra; Eratostene misurò in Egitto l'arco del meridiano compreso fra il pozzo di Siene ed Alessandria, ed assegnò alla circonferenza della terra una lunghezza di duecento cinquanta mila stadj. Altre valutazioni di questa lunghezza date da Aristotele, Cleomede, Possidonio e Tolomeo, sembrano corrispondere alla misurazione di Talete tradotta in stadj differenti. Secondo Freret, lo stadio alessandrino era di quattrocento grandi cubiti della stessa lunghezza che il nilometro del Cairo, valutato a 0 m, 556 125., e che da molti secoli è sempre il medesimo, e secondo le apparenze è anteriore a Sesostri. Ne conseguiva, che i cento ottanta stadj attribuiti da Tolomeo alla circonferenza terrestre varrebbero 40,041,000 metri: lo che non differisce gran fatto dalle misurazioni attuali, le quali fissano quella circonferenza a quaranta milioni di metri. [immagine]
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
A terra l'armè - L'arme à terre. Comando che si dà per far posare ad una truppa le armi a terra, e si eseguisce in due tempi essendo al piede l'armi. Nel primo si volge l'arme nella man destra con la contropiastrina in avanti, e si appoggia la mano sinistra con la palma infuori dietro alla parte esteriore della bandoliera della cartocciera; dipoi chinando il corpo sollecitamente in avanti, si avanza il piè sinistro che batta naturalmente, il calcagno del quale dee ritrovarsi nella direzione della prima fascetta; subito che si sarà l'arme situata, si posa a terra dritta avanti di se, dovendo restare l'estremo del calcio sempre vicino alla punta del piede destro: il ginocchio destro si tiene un poco piegato, col corrispondente calcagno sollevato, e la man destra non lascia il suo sito. Nel secondo alzandosi sollecitamente si ripone il piè sinistro accanto ed in linea col destro, portando le mani sui rispettivi lati.

Simile comando ha luogo d'ordinario quando una truppa presenta in rivista il suo bottino, ch'è ciò che contiene il suo sacco onde darle campo con tal movimento di potersi togliere il medesimo da dosso, ed aprirlo innanzi a lui; il che si eseguisce con altri comandi. [immagine]
A terra - avv. A terre. Comando che si da ai tamburi, per far posare le loro casse a terra, essendo esse in bandoliera, ciò che si eseguisce in tre tempi.

Nel primo si situano con le due mani le bacchette nel porta-bacchette posto sulla bandoliera nel mezzo del petto. Nel secondo s'impugna colla destra il cerchio superiore della cassa, indi tirando la cassa, si spunta la stessa dalla bandoliera, e senza piegar le ginocchia si situa a terra in maniera che la pelle detta battitoia sia all'infuori, e l'altra detta bordoniera sia verso del corpo con la vite al di sopra. Nel terzo alzandosi sollecitamente si portano le mani sui rispettivi lati.

Lo stesso comando si dà ai tamburi avendo le casse in ispalla, e si eseguisce pur anche in tre tempi. Nel primo col gomito dritto si dà una spinta per dietro alla cassa, acciocchè venga da se in avanti, e si riprende con la sinistra per la coreggia porta-spalla, cavandone fuori il gomito, indi s'impugna con la destra il cerchio superiore della cassa nella direzione della vite, e si porta questa orizzontalmente sul petto. Nel secondo piegandosi il corpo con le ginocchia tese, si situa la cassa a terra nel modo prescritto di sopra. Nel terzo alzandosi sollecitamente si portano le mani sui proprî lati. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: terpeniche, terpenici, terpenico, terpina, terpine, terpineoli, terpineolo « terra » terracina, terracotta, terracquea, terracquee, terracquei, terracqueo, terraferma
Parole di cinque lettere: terno « terra » terre
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ferra, afferra, riafferra, sferra, sierra, serra, rinserra « terra (arret) » zappaterra, foraterra, deterrà, riterrà, gibilterra, inghilterra, manterrà
Indice parole che: iniziano con T, con TE, iniziano con TER, finiscono con A

Commenti sulla voce «terra» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze