Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «trovare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Trovare

Verbo
Trovare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è trovato. Il gerundio è trovando. Il participio presente è trovante. Vedi: coniugazione del verbo trovare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di trovare (scoprire, incontrare, ritrovare, reperire, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
cercare (32%), tesoro (11%), perdere (11%), scovare (6%), lavoro (3%), rinvenire (3%), scoprire (3%), tempo (2%), reperire (2%), strada (2%), casa (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola trovare è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: tro-và-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: troverà (scambio di vocali).
trovare si può ottenere combinando le lettere di: tre + [avrò, varo]; [over, vero] + [tar, tra]; erro + tav.
Componendo le lettere di trovare con quelle di un'altra parola si ottiene: +ani = arroventai; +sta = attraverso; +[sai, sia] = averroista; +sei = averroiste; +sii = averroisti; +tic = correttiva; +dei = derivatore; +idi = derivatori; +[dio, odi] = divoratore; +gin = governarti; +din = intravedrò; +[ciò, coi] = irrevocato; +[agi, gai, già] = irrogavate; +[ari, ira, ria] = irroravate; +[lao, ola] = lavoratore; +ape = peroravate; +pub = perturbavo; +pin = prenotarvi; +pus = prevostura; +[sua, usa] = restauravo; +eco = revocatore; +[ciò, coi] = revocatori; ...
Vedi anche: Anagrammi per trovare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: provare, trovale, trovate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: trae, tare, rare.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: trovarle, trovarne.
Parole con "trovare"
Finiscono con "trovare": ritrovare, controvare.
Parole contenute in "trovare"
trova. Contenute all'inverso: avo, era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "trovare" si può ottenere dalle seguenti coppie: troco/covare, trovai/ire, trovala/lare, trovali/lire, trovata/tare, trovatore/torere.
Usando "trovare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: latro * = lavare; * areale = trovale; * areali = trovali; * areata = trovata; * areate = trovate; * areati = trovati; * areato = trovato; * rendo = trovando; * evi = trovarvi; * resse = trovasse; * ressi = trovassi; * reste = trovaste; * resti = trovasti; * retore = trovatore; * retori = trovatori; * ressero = trovassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "trovare" si può ottenere dalle seguenti coppie: troverà/areare, trovata/atre, trovato/otre.
Usando "trovare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = trovata; * erte = trovate; * erti = trovati; * erto = trovato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "trovare" si può ottenere dalle seguenti coppie: trova/area, trovale/areale, trovali/areali, trovata/areata, trovate/areate, trovati/areati, trovato/areato, trovai/rei, trovale/relè, trovando/rendo, trovasse/resse, trovassero/ressero, trovassi/ressi, trovaste/reste, trovasti/resti, trovate/rete, trovati/reti, trovatore/retore, trovatori/retori.
Usando "trovare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: lavare * = latro; * lire = trovali; * mie = trovarmi; * vie = trovarvi; * torere = trovatore; * meloe = trovarmelo.
Frasi con "trovare"
»» Vedi anche la pagina frasi con trovare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Spesso mi capita di trovare a terra qualche spicciolo di euro!
  • Butta via l'immondizia - non vorrei trovare al ritorno dalle vacanze la casa invasa dagli scarafaggi!
  • Chi cerca trova, ma non è facile trovare proprio quello che si desidera.
Proverbi
  • Trovare pane per i propri denti.
Espressioni e Modi di Dire
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Raccapezzare, Raccogliere, Rinvenire, Trovare, Ritrovare, Raccattare, Ragunare, Adunare, Cogliere, Accogliere; Congregamento, Congregazione, Congrega - Raccapezzare è quasi un trovare a caso qua e là, capo per capo, cioè una ad una le cose, le parole, le idee; in discorso scempio o sguaiato non si raccapezza nulla affatto o nulla che valga la pena d'udirlo; raccattare è trovare con difficoltà o con pazienza somma cercando; forse dall'accattare per Dio, cosa improba e che non dovrebbe essere più dei tempi nostri. Cogliere dicesi dei fiori, delle frutta; raccogliere, dei grani e delle altre biade, perchè è un cogliere di nuovo e con usura ciò che s'è messo in terra seminandole. Accogliere è ricevere con gentilezza e con quei modi che alla persona o alla cosa si convengono; da accogliere, accoglienza e accoglienze, che assolutamente valgono urbano e civile ricevimento, feste o buona cera se non si può fare di più: raccogliere poi è delle vesti e delle vele, e d'altre cose consimili che a fascio possano essere radunate; e poi de' pensieri sopra d'un oggetto, e del portamento che, quando è decente e decoroso, dicesi raccolto. Ritrovare è trovare di nuovo, e trovare dopo maggiori o più minute indagini o ricerche; si trova anco a caso cosa non conosciuta, non nostra; si ritrova dopo di avere ben bene ricercato cosa che si era perduta. Adunare pare voglia dire mettere assieme di molte cose, ad una ad una, o presso a poco così; ragunare non è che una corruzione di radunare, cambiato il d in g, lettera più dolce dell'altra e più facile: e potrebbe forse anche da ciò voler significare maggiore speditezza e minore ricerca od esame nel mettere assieme e raccogliere le cose.

« Congregamento, l'atto del congregare o del congregarsi; congregazione, la gente raccolta, e per lo più con certe norme ed intenzioni, e, d'ordinario, per l'esercizio di pratiche religiose. Congrega prendesi per lo più in mala parte ». Ambrosoli. [immagine]
Imbattersi, Abbattersi, Rincontrare, Riscontrare, Incontrare, Rintoppare, Intoppare, Trovarsi, Trovare - Abbattersi è battere sopra, quasi cadendo, accadendo; imbattersi è battere contro: nell'imbattersi può concorrere la volontà; nell'abbattersi, più il caso o la combinazione: imbattersi tanto in un amico che in un nemico; abbattersi in un nemico, in un guaio; non ha il buono come ha il mal senso, e ciò è giustificato dalle altre significazioni di abbattere che tutte indicano violenza, precipizio, cosa funesta. Rincontrare è incontrar di nuovo: riscontrare per incontrare o rincontrare parmi idiotismo, e Tommaseo lo dice uso volgare e campagnuolo. Incontrare è modificato dagli avverbi che lo accompagnano; a caso, apposta: incontrare per urtare; l'incontrarsi delle armate per venire a battaglia sono tutte significazioni d'uso. Riscontrare nel suo usuale significato è un ripassare, un vedere cioè se la copia corrisponde all'originale, se un conto è giusto, se una nota o memoria del mercante è esatta: si riscontrano appunti, annotazioni, la roba che, a certi segni, devesi riconoscere. Intopparsi è veramente trovarsi fra' piedi persona o cosa in cui si urta o quasi: perciò intopparsi in qualcuno è incontro inaspettato, subitaneo, e se ne prova almeno maraviglia, se non dispetto o disappunto, onde si dirà un brutto e non un bell'intoppo. Rintoppare è, come si vede, intoppar di nuovo, e non ha per nulla migliore senso dell'intoppare, e forse l'ha peggiore perchè nulla fastidia più d'un brutto incontro quanto il ricadervi poco dopo. Trova chi cerca; ma anche chi non cerca trova: il primo è effetto della diligenza e della sollecitudine; il secondo del caso. Trovarsi è un incontrarsi, un vedersi a vicenda di due persone che si cercavano o no. Trovarsi in un luogo è esservi quasi ad insaputa; e così trovarsi in impicci senza saperne il come: ciò succede ai disattenti, ai distratti, agli allocchi soventemente. Dire di trovarsi in un luogo per la tal epoca, è dare appuntamento e promettere di esservi, o recarvisi per quel fine. [immagine]
Inventare, Scoprire, Trovare; Trovato, Scoperta, Invenzione - Inventare è come un trovare in noi, imaginando, creando; scoprire è trovare fuor di noi, investigando, guidati dalle norme scientifiche, e talvolta dal caso. Trovare è generico; detto assolutamente sembra proprio indicare più un effetto del caso che d'altro. Inventare, volle dire taluno, è ricordarsi, poichè prentendeva non potersi a priori immaginar cosa veruna, ma sibbene essere le invenzioni o creazioni dell'uomo incarnazione di que' tipi o di quelle idee preternaturali rimaste nel di lui spirito come residui d'un ordine di cose, altro e diverso dall'attuale, da cui egli si dipartì quando venne ad informare il corpo suo: ma siffatto sistema, se non assurdo, è almeno cotanto innaturale da essere da pochi tenuto non per vero, ma neanche per verisimile. Noi diremo pertanto, aspettando che l'ontologia metta qualche lume in queste tenebre, che le invenzioni del genio, le scoperte della scienza, i trovati utili, siano opera del caso o dell'osservazione intelligente, formano il meglio e il più netto patrimonio dell'umano sapere. S'inventa cosa non mai esistita prima, almeno a memoria d'uomini; si scuopre cosa nascosta; si trova cosa perduta. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Trovare - V. a. e N. ass. Imbattersi in cosa o persona cercata. Prov. Troubar. E Troubadours; i Trovatori, dal trovare o inventar cose nuove: come Poeti, dal gr. Ποιεῖν, Fare, Inventare, Creare. Fr. Trouver.

Bocc. Nov. 10. g. 6. (C) Che io cercassi tanto, che io trovassi i privilegii del Porcellana. E ivi: Non potendo quello, che io andava cercando, trovare… T. Fior. S. Fr. Va' lor dietro per monti e per valli, tanto che tu li trovi. Galil. Lett. 2. 38. Molto mi maraviglio di voi, e assai più di Ticone, che tanto puerilmente vi siate abbagliati. Ma troviamo la causa dell'abbagliamento. [G.M.] Ar. Fur. 1. 28. Ma se desir pur hai d'un elmo fino, Trovane un altro, ed abbil' con più onore. E 6. 14. Seco pensò che mai non si potesse Trovare un più fedele e vero amante.

T. Vang. Quanti troverete, li chiamerete alle nozze. – Mi cercherete, e non mi troverete. – Vennero a Cafarnao cercando Gesù, e trovaronlo di là dal mare. – Pochi sono che trovarono quella via. – Non ho trovato sì gran fede in Israello.

T. Le trovò marito. – Mi ha trovato un bravo medico. – Disse che mi avrebbe trovato qualche persona perbene. – Cercava gli occhiali smarriti, e li trovò in cassetta del tavolino. – Gli trovò un impiego. – Gente che cercano casa e non la trovano. – Ancora non ho trovato niente.

T. Coll'A. Vang. Beato quel servo, che, quando verrà il Signore, lo troverà a far così. [G.M.] Li trovai a tavola. Uno l'ho trovato a studiare, e uno a dormire.

[G.M.] Col Che. Li trovò che cenavano. – La trovò che piangeva. T. Vang. Venuto a' discepoli suoi li trovò che dormivano.

T. Col Come. Vang. Andati. trovarono come disse loro. – Trovarono così come le donne dissero.

T. Col Da. Trovar da lavorare. Trovare da far qualcosa. Trovar da bere, da desinare. Non ho trovato da affittare la casa. Vorrebbe trovare da andar per cameriera.

T. Ass. Vang. Cercate, e troverete. = Esp. Pat. Nost. 81. (C) Chi cerca sì truova. Ciriff. Calv. 1. 52. Dice il proverbio che chi cerca truova. Malm.8. 4. Che ben sapesti che chi cerca trova.

[G.M.] Altro prov. tosc. Chi cerca, trova; e chi domanda intende (a forza di cercare e domandare, si trovano e si sanno le cose)

A modo di Sost. [Cont.] Picc. A. Instr. filos. 84. v. Il giudicare e 'l trovare sono i due ufficii del logico (come abbiam detto); ed allor giudicarà egli come conviene, quando con l'acutezza del suo intelletto risolvendo la conclusione nelle premesse che le convengano, la verità di quelle potrà conoscere, sì come a bastanza si è dichiarato.

2. Per figura, anche delle cose si dice che trovano. T. Barbe che cercano e trovano il terreno. Cr. 9. 69. D'aprile si fa la prima copritura dei montoni, acciocchè il verno trovi più grandi e compiuti gli agnelli. [G.M.] D. 2. 14. Tra brutti porci… Dirizza prima il suo povero calle (l'Arno). Botoli trova poi venendo giuso (gli Aretini) Ringhiosi più che non chiede lor possa. – Se viene il caldo, e lo trova così debole, corre rischio di allettarsi. T. La disgrazia, la morte l'ha saputo trovare. – Il grippe non mi ha ancora trovato.

3. Trovasi pur senza cercare, e trovasi di quello che non si vuole. D. 1. 1. T. Ma per trattar del ben ch'i' vi trovai (nella selva), Dirò dell'altre cose ch'io v'ho scorte. [G.M.] E 2. 31. La donna ch'i' avea trovata sola (Matelda). Sopra me vidi, e dicea: Tiemmi, tiemmi. = Petr. Son. 7. part. I. (C) Senza sospetto di trovar tra via Cosa ch'al nostro andar fosse molesta. Fior. It. 240. (M.) Dopo molto tempo cercato il mare pervenneno in Epiro, nel quale regno trovarono regnare Eleno (cioè, trovarono Eleno, il quale regnava in quel luogo). Ces. Lett. 2. 47. (Man.) Tornato da una corsa fatta a Genova, dove vidi di assai belle cose, e trovai molti amici e padroni, ed ebbi (a dirla schietta) molti onori, e trovai in molto onore e fama le cose mie; trovai una risposta del signor Cicogna. [Cont.] Sass. F. Lett. 351. Ho trovato qua una medicina eccellentissima per fortificar lo stomaco, e che è dirittamente l'antidoto della flemma… [G.M.] Segner. Quares. 13. 9. Povera Ester! Non dimorava ella in Susa, orfana fanciulletta, senza alcun nome? Contuttociò, perchè Dio n'avea protezione, trovò, ancora in paese dov'era schiava, un potentissimo re che l'assunse al trono. E Incred.1. 31. Se girerete il mondo, pellegrinando almen sulle carte, troverete popoli fra loro tanto diversi d'inclinazione, che appena due vi saranno che si conformino nel modo di governarsi. Fag. Commed. S'egli è così prodigo, i' ho trovato la cuccagna.

T. Trovai fuori il dottore. – Mi pareva d'aver trovato un padre.

T. Trovò un briccone che la indusse a andar via seco. – Non ho trovato che birbanterie, che infamità. – Trovare ostacoli, difficoltà.

4. T. Trovasi scritto; Trovo scritto. E ass. Troviamo che… Vas. Vit. Pitt. Scul. Arch. v. 2. p. 1. Questi, secondo che io trovo, nacquero di padre e di madre sanesi; e gli antenati loro furono architetti.

5. Nota signif. accennando allo scorrer del tempo. T. Prima d'aver riviste queste bozze, c'è da trovare la mezzanotte (c'è da far la mezzanotte; da tardare sino a mezzanotte).

[G.M.] Taluno, andando a letto, suol dire scherzando: Andiamo a trovar domani.

6. Andare a trovare uno; Recarsi da lui, o per visitarlo, o per parlargli, o per altro. T. Ci vado qualche volta a trovarlo. Vennero a trovarmi. Non ha mancato mai di venirmi a trovare. = Poliz. Stanz. 2. 2. (M.) E disse: muovi, ninfa grazïosa, Trova il consorte tuo veloce e snella.

7. Recarsi in un qualche luogo. Alam. Colt. 1. 26. (M.) Verso il vespro Le rivolga a trovare i colli e i fiumi. E 30. Fuggasi lunge omai dal seggio antico L'italico villan, trapasse l'alpi, Trove il gallico sen. [G.M.] Magal. Lett. fam. Avete ben voi l'obbligo di fare in simil caso, come suol dirsi burlando, il miracolo di Maometto, quando, chiamata a sè una montagna, e quella non obbedendolo, stimò egli bene di andar a trovar la montagna.

8. Andare incontro al nemico per combatterlo. [G.M.] Machiav. Art. guerr. l. 4. Filippo, re di Macedonia,… venendo a guerra con i Romani, pose gli alloggiamenti suoi sopra un monte altissimo per non far giornata con quelli: ma i Romani l'andarono a trovare su quel monte, e lo ruppero.[Cont.] Melzo, Gov. Cav. I. 2. E perchè il proprio della cavalleria è l'andar a trovar il nimico, e non aspettarlo, perciò… nel soldato a cavallo vien commendata la risoluzione e l'ardire.

9. Percuotere, Arrivare con colpi, Colpire. Fir. As. 166. (M.) Ella mi mise a far girare la macine d'un mulino a secco…, e trovandomi del continovo con un buon bastone, provvedeva colla mia pelle il pane a sè e a tutti i suoi. T. Pulc. Morg. 12. 32. E poi in un tratto la lancia abbassava, E va inverso il Pagan di buona voglia, E in sullo scudo basso lo trovava.

[G.M.] Tirò al pallone di scozzo, ma non lo trovò. Tirò alla palla di mattonella, e non gli riuscì di trovarla.

10. Sorprendere, Acchiappare. Bocc. Nov. 3. g. 5. (C) Acciocchè, se quella gente quivi venisse, non fosse così trovata. E nov. 4. g. 5. tit. Ricciardo Manardi è trovato da messer Lizio da Valbona colla figliuola.

[G.M.] Erano quattro disertori, e li trovarono in un bosco. Trovarono sei briganti che stavano in una casa remota. mangiando e bevendo. Se lo trovo un'altra volta a giocare, guai a lui.

11. Conoscere, Notare lo stato di una persona, vedendola, esaminandola. [G.M.] Venuto il medico, lo trovò molto aggravato. Lo trovò colla febbre. L'hanno trovato colla miliare. I giudici lo trovarono innocente. Fu trovato reo.

Bocc. Nov. 8. g. 4. (C) Toccandolo, il trovò, come ghiaccio, freddo. [Cont.] Tav. rit. 423. A quello punto la bella Isotta uscì di sè medesma, e cadde per lo gran duolo tramortita, e giacque com'ella fosse al tutto morta, perchè non le si trovava nè polso nè alcuno sentimento di vita: di che ciascuno dottòe (temè) ch'ella fosse al tutto trapassata.

[G.M.] E di cose: Leggendo quel libro, l'ho trovato pieno di difetti. Il vino che mi mandaste, lo trovai forte. I prosciutti e i salami li ho trovati eccellenti.

12. Provare, Sperimentare uno. Stor. Barl. 113. (M.) Tali chente no saremo verso il nostro prossimo, cola' saremo verso il nostro Signore, e cotale lo troveremo.

[G.M.] Mi dicevano che era un uomo affabile e gentile; ma io l'ho trovato invece superbo e scortese.

13. Conseguire, Ottenere. Petr. Son. 1. part. I. (C) Spero trovar pietà non che perdono. E Son. 17. ivi. Ed e' non trova in voi Nell'esilio infelice alcun soccorso. Vit. S. Onofr. 144. (M.) Chi fa la volontà di Dio, truova merito verso Dio. [G.M.] Segner. Quares. 32. 3. Non trovi pietà, non impetri misericordia. E ivi: L'uomo trova tanto maggiore facilità e speditezza nella via del divin servizio, quanto per essa più corre e più s'affatica.

T. Ha trovato giovamento a bagnarsi gli occhi con quell'acqua.

T. Trovar bene; Conseguirlo, per lo più in premio del merito. Trovar buona accoglienza, credenza, ajuto.

14. † Per Avere. Vit. SS. Pad. 1. 167. (M.) Sono fiso (altri codici leggono fisso) in un limo, che non trova fondo. [G.M.] A questo modo non si userebbe più. Ma ben diciamo tuttavia: Non trovar posa, e al malessere del corpo e al dolore dell'animo. Ragazzo così irrequieto, che non se ne trova pace. Trovò la morte, ove cercava la vita. Meno usit. sarebbe il seg. [Cors.] Segr. Fior. Mandr. 1. 1. Sommi acceso in tanto desiderio d'essere seco, ch'io non trovo loco (non ho pace).

15. Vedere, Sentire come o dove uno si trovi; Tastarlo, Interrogarlo, per conoscerne le intenzioni, le disposizioni dell'animo. Cecch. Stiav. 1. 5. (Man.) l'voglio ire a veder s'e' v'è, e parlargli, e veder dove io lo trovo, circa questa stiava. Fir. Luc. 5. 3. (C) Andatelo interrogando e vedete dove voi lo trovate. [G.M.] Varch. Stor. fior. l. 12. Scrisse a Firenze a più cittadini, per vedere dove li trovava. E l. 15. Temendo ciascuno non questa fosse un'invenzione, o del duca, per vedere dove li trovava, o di Lorenzo per farli mal capitare. Lasc. Nov. Ad ogni modo parlare voleva alla Lucrezia in suo favore, e vedere dove la trovasse. – Domani gli parlerò del vostro affare, e sentirò come lo trovo.

16. Ricavare, parlando di prezzo. Franc. Sacch. Nov. 160. (M.) Questi muli hanno avuto tante stangonate…, che di cento fiorini, che valeano, non se ne troverebbe quaranta.

[G.M.] È una casa che gli costò centomila lire; e ora non se ne troverebbero sessantamila. Se volesse vendere la villa che pagò dugentomila lire, io dico che ora non ne trova appena centomila.

17. † Poetare, Comporre poesie. Onde gli antichi Trovatori. Franc. Barb. 219. 1. (C) Sonar, cantar, trovare, o cavalcare. Rim. ant. Cecco Angiulieri a Dant. Dunque contradice A se medesmo questo tuo trovare. (Qui a modo di Sost.) Dant. Rim. ms. Strozz. Come dimostra il vostro buon trovare. (Pure come Sost.) Nov. ant. 61. (M.) Allora trovò una molto bella canzonetta.

18. Escogitare, in buono e mal senso. Bocc. Nov. 1. g. 2. (C) Di pervenire infino al corpo santo troverò io ben modo. E nov. 7. g. 2. Noi ci troveremo coll'ajuto di Dio buon compenso. E nov. 5. g. 9. Calandrino cominciò a guatar lei; e parendogli bella, cominciò a trovar sue cagioni, e non tornava a' compagni con l'acqua. [Cors.] D. 1. 11. Ed io: Alcun compenso, Dissi lui, trova che il tempo non passi Perduto.

Vit. SS. Pad. 2. 9. (M.) Io non mento, nè trovo queste cose da me, ma ciò che dico qui, udii da persona degna di fede. Lasc. Parent. 1. 1. Dunque non credi le ambasciate… vere per lui da lei fattemi? Gui. Messer no. Fab. Oh! che pensi? Gui. Che il tristo se le trovi da se stesso, e ve le riferisca poi, come da parte sua.

T. Trovare scuse, Trovar pretesti, amminnicoli.

19. Scoprire; Giungere, meditando, sperimentando, alla cognizione di cose nuove, o di nuove applicazioni di cose. [G.M.] Flavio Gioia d'Amalfi dicono che trovasse la bussola da navigare. Trovarono l'applicazione del vapore alle vie ferrate. Il monaco Guido Aretino trovò le note della scala musicale. Per certe malattie hanno trovato un rimedio sicuro. Colui che trovò la inoculazione del vaccino, è benemerito della specie umana. Quante nuove melodie trovò Gioacchino Rossini!

Ovid. Simint. 1. 31. (Man.) Io (Febo) trovai la medicina. E Pist. 48. Lo nominato Iddio Feb, che da prima trovòe la scienza della medicina, già per amore diventòe pastore.

[Cont.] Neri, Arte vetr. Pr. Vogliono molti, e forse con qualche ragione, che l'invenzion del vetro sia stata trovata dalli alchimisti: che, volendo loro imitare le gioie, trovassero il vetro Biring. Pirot. III. 1. Se la minera sarà dura alla fusione, pesata che l'averete, accompagnatela con quel che più avrete trovato che si confacci.

20. Detto di Dio, della natura. [G.M.] Nei tesori inesauribili dell'infinito amor suo Iddio trovò il riparo alla colpa dell'uomo. Vi sono talvolta delle malattie, le quali all'occhio del medico non pajono guaribili, e per le quali la natura trova un rimedio nelle sue forze stesse.

Fr. Giord. 94. (M.) In questo dì d'oggi, rivolti venti otto anni, Cristo trovò il battesimo,… In questo giorno medesimo l'altro anno, poichè ebbe trovato il battesimo,… Bern. Rim. 1. 15. (C) Ell'ha trovato (la natura) il bujo e le candele. E 16. Trovò la peste, perchè bisognava; Eravamo spacciati tutti quanti, Cattivi e buon', s'ella non si trovava.

21. Conoscere, Vedere, Accorgersi, o sim. Petr. Son. 16. part. I. (C) Ma truovo peso non dalle mie braccia. Bocc. g. 1. f. 1. Quando le novelle delle giovani donne e de' tre giovani si trovarono esser finite. E nov. 9. g. 3. Che mai da me non vi troverrete ingannata. E nov. 2. g. 5. Per quello trovò la sua guerra aver vinta. E nov. 4. g. 2. Con più diligenza cercato ogni cosa che prima fatto non avea, trovò sè avere tante e sì fatte pietre,…

T. Vang. Non trovo colpa veruna in lui. Jo. 18. Ego nullam invenio in eo causam.

E ass. col Che. Cronichett. 239. (M.) Intesono i Signori che certi fanti a piedi in numero di circa 120 erano venuti per rifermarsi; e trovarono che gli Otto se gli avevano mandati alle case loro. Belc. Vit. Colomb. C. 63. E diceva che trovava, che con questo secondo modo si faceva piuttosto onore a Cristo, che con una lunga predicazione. Red. Esp. nat. 96. (Man.) Dalla China ci recano un certo seme, a cui dànno nome di finocchio della China, predicandolo opportuno a molte infermità; ma io trovo che di poco trapassa la virtù del finocchio nostrale. [Cors.] Magal. Lett. 1. 12. Si trova da ultimo che tutto il mondo è paese, essendo i nostri più venerabili teologi come i bonzi del Giappone. T. Rut. 2. E ricolse Rut grano, e trovò che avea tant'orzo, che era una misura che si chiama efi.

22. Trovarsi, n. pass., per Essere in alcun luogo, detto delle persone e delle cose, e anche dei modi e delle condizioni loro.

T. Dove si trova? di persona o di cosa, vale a un dipresso: Dov'è? Se non che accenna meglio le circostanze dell'oggetto che il semplice Essere, e talvolta la difficoltà del trovarlo da sè, o il desiderio del trovarlo. Dove si trova un buon cuore? D. 1. 14. Maestro, ove si trova Flegetonte e Leteo? = E 2. 16. (C) In sul paese ch'Adige e Po riga, Solea valore e cortesia trovarsi. T. G. Vill. 6. 76. Venus, pianeta aquoso, si trovò nella fine del detto scorpione. = Bocc. Nov. 5. g. 5. (C) Io mi trovai già in parte, ove io udii… Cas. Lett. 27. Come V. E. si debbe ricordare, trovandomi io in Firenze,…

[Cont.] Cr. B. Naut. med. I. 37. Sono altri due capi, detti di posta, che servono a dar volta in terra a qualche colonna o scoglio, quando la galea si trova in porto, che dicon alla posta. Pant. Arm. nav. 192. La guardia, che averà fatto la scoperta, procurarà nel miglior modo che potrà di far consapevole il generale del numero de i vascelli, e per qual vento mostrino di trovarsi.

Franc. Sacch. Nov. 176. (M.) Per lo corpo di Dio, se mai mi trovo de' Priori (se son fatto del Magistrato, ecc.), che io troverò modo che nei loro estimi e nelle imposte e' saranno sgravati. Pros. Fior. Borgh. Lett. 4. 4. 65. Io pensavo che per lo più nel principio… il Pontefice Romano distribuisse la cura, e creasse i Vescovi secondo le città che in quel tempo si trovarono in essere. Ang. Met. 1. 24. O fortunata età! felice gente, Che ti trovasti in così nobili anni, Che avesti il corpo libero e la mente; Questa da' rei pensier, quel da' tiranni. Segr. Fior. Stor. 7. 173. (Man.) Donato Cocchi, trovandosi Gonfaloniere di giustizia, volle senza suo consentimento fare il parlamento. [G.M.] Ar. Fur. 37. 10. Sì che non è per mai trovarsi stanco Di farvi onor ne' suoi vivaci carmi. Segner. Quares. 16. 1. Rotto il timone, spezzato l'albero, dissipate le sarte, s'era trovato a manifesto pericolo d'annegarsi. E Mann. Lugl. 23. Fingiti di trovarti assiso alle sponde d'un fiume rapido. T. Buomm. Ling. tosc. 271. Alcuni del tutto negano trovarsi accennamenti di tempo nel participio.

T. Con tutta la sua grandezza si trova poco bene (in condizione non buona). Si troveranno male. Si trova un po' più contento di prima. Chi sa come si trova? Mi trovo afflitta. Non dovevo trovarmi in questo stato. Non mi ci ero mai trovata. Mi trovo così sola. Trovarsi in imbarazzo, in angustie.

T. Coll'A. Se viveva lui, non mi trovavo a questi dispiaceri. Non credevo mai di trovarmi a queste miserie. Mi trovo a aver bisogno. Mi son trovata a di brutte cose.

T. Trovarsi bene in un luogo o condizione, dice più lo stato che il sentimento. – Trovarsi bene con uno; Esser contento del suo consorzio. – Trovarsi bene di cosa, di risoluzione presa; esserne soddisfatto.

23. Per semplicemente Capitare, Arrivare, Pervenire. Fior. S. Franc. 28. (M.) E così compiuto quel benedetto desinare (in S. Maria degli Angeli), Santa Chiara bene accompagnata si trovò a S. Damiano (donde era venuta quivi). Car. Long. Sof. 35. E poco men di quattro miglia navigando, si trovarono a veduta del paese, per onde Dafni e la Cloe pasturavano.

24. E fig. detto delle cose che arrivano a una data lunghezza, a una data altezza. [Cont.] Garimb. Cap. gen. 110. Una celata universalmente a tutti, ch'armi assai di dietro, di dove partendosi un cordone assai grosso, se ne venghi per mezzo d'essa a truovar la parte dinanzi. Bart. C. Arch. Alb.228. 37. Infra questi gradi si faranno scompartite in vôlta, parte certe entrate per andar nella piazza, e parte certe scale per salire ad alto, che vadino a trovare i gradi da sedere che saranno più alti.

25. Dell'età. [G.M.] Adagio adagio ci si trova vecchi senz'accorgersene. Nell'età in cui si trova, avrebbe bisogno d'un po' di riposo. Vuol far il giovane; ma si trova sessant'anni sul giubbone.

Fir. As. 199. (M.) Per vedere quanto tempo io mi trovava (cioè, quanti anni aveva). Bronz. Cap. 107. Che trovandosi adesso cinquant'anni Si vergognava esser vivo.

26. Trovarsi, per Avere. Bocc. Nov. 2. g. 5. (M.) Ma questa mattina niuna cosa trovandosi di che potere onorar la donna, per amor della quale egli già infiniti uomini onorati avea,… E sotto: Nè danari, nè pegno trovandosi… Varch. Suoc. 5. 1. E forse anche, avendo voce di trovarmi danai contanti, ne toccherei qualche buona impennatura (avendo fama d'aver danari). Ambr. Furt. 1. 1. Tornai da studio, che io aveva ventiquattro anni, non mi trovando al mondo se non questa casa e una vignuola. Guicc. Stor. 16. 777. Trovandosi (Alfonso), come si credeva, quantità grossa di danari. Bern. Orl. Inn. 5. 45. (Man.) Ma e' che si trovava un buon destriero, Dell'Esser preso avea poco pensiero. Car. Lett. 1. 11. Uno di questi re è stato M. Gio. Francesco Lione, il quale si trova (come sapete) con naso sesquipedale.

T. Ambr. Cof. 2. 1. Trovandomi Certi danar' li quali mi mancavano A un disegno. – Trovarsi con pochi soldi. – I pochi che si trova in tasca. – Mi trovo cento monete.

[G.M.] Altro è Trovarsi dei danari; altro Trovarsi in danari. Può uno trovarsi dei danari, e non essere in grado di spenderli lì per lì. Chi si trova in danari, s'intende che li ha pronti per la spesa che vuol fare. C'è gente che si trovano molti danari; ma perchè hanno insieme molti vizi e molti debiti, non si trovano mai in danari.

27. Trovarsi in gambe. [G.M.] Lo stesso che Essere in gambe. V. GAMBA, § 22. Così: Trovarsi in voce; Essere ben disposto della voce; e tanti altri.

28. Trovarsi insieme con uno, e semplicem. Trovarsi con uno; Abboccarsi con esso. [Cors.] Pallav. Stor. Conc. 8. 3. 5. Sentendo (il re) che Leon decimo s'era spinto a Bologna per trovarsi con lui, andò egli di presente a visitarlo.

29. Prov. toscani che recansi a significati diversi. T. Prov. 42. Amore non si trova al mercato. E 46. Chi tiene il piede in due staffe, spesso si trova fuora. E 61. Casa nuova; chi non ve ne porta, non ve ne trova. E 65. Ogni difforme trova il suo conforme. E 74. Chi trovò il consiglio, inventò la salute. E 81. La buona mercanzia trova presto ricapito (di ragazza da maritare). E 101. Chi trova una chiave, trova due quattrini; ma chi la perde, perde due carlini. E 109. Chi vuol trovar la gallina, scompigli la vicinanza. E 112. Buon cane non trova buon orso. E 129. Ragazzi e polli non si trovan mai satolli. E 133. Il bene trova il bene. E 138. Chi ha a rompere il collo, trova la scala al buio. Oppure: Quando s'ha a rompere il collo, si trova la scala. E 149. Al litigante ci voglion tre cose: Aver ragione, saperla dire, trovare chi la faccia. E 151. La propria roba si può prendere dove si trova. E 164. Tosto si trova il bastone per dare al cane. E 186. La nebbia lascia il tempo che trova. E 199. Malanno e donna senza ragione, si trovano in ogni luogo e d'ogni stagione. E 206. Paese che vai, usanza che trovi. E 226. Tristo a colui che non si trova alle sue nozze (chi non è presente quando si fanno i fatti suoi). E 227. La malattia de' sani è una festa che non si trova nel lunario (si dice a chi si finge malato per non lavorare). E 234. Chi getta la sua roba al popolazzo, si trova vecchio, poi povero e pazzo. E 244. Sotto piombo si trovano le vene d'oro. E 247. Abbi pur fiorini, che troverai cugini. E 249. Chi la fa, chi la disfà, e chi la trova fatta (la roba). E 302. Tardi s'avvede il ratto (il topo) quando si trova in bocca al gatto. E 308. È meglio aspettar l'arrosto, che trovare il diavolo nel catino (meglio arrivar presto e aspettare, che tardi e trovar mangiato). E315. Chi più boschi cerca, più lupi trova. E 328. Chi s'impaccia col vento, si trova colle mani piene d'aria. E 329. Chi cerca rogna, rogna trova. E361. La morte ci ha a trovar vivi (si suol dire a chi ha pochi assegnamenti, e si sgomenta a campare).

30. Altri modi.

[G.M.] Serdon. Prov. Trovar carne da' suoi denti, o pe' suoi denti; Trovar chi ti risponda per le rime, o ti resista, senza paura di bravate. Nello stesso senso, ma trivialmente, Trovar culo a suo naso. = Ambr. Bern. 3. 9. (C) Di' a Bernardo Spinola, Che se ne vada a fare il chiasso a Genova, Non qui a Firenze, che troverà, credimi, Culo a suo naso.

Trovare la grazia di alcuno, o Trovare grazia in alcuno. V. GRAZIA, § 88.

Trovar lite; Trovar cagione di contesa, di rissa. Fav. Esop. M. 11. (M.) Truova lite, e di trallo (trarlo) con parole e con opere.

Trovare o Vedere il marcio nelle cose; il difetto grave, il vizio, il pericolo. V. MARCIO, § 6.

Trovare sul fatto. V. FATTO, § 62.

Trovare o Ritrovare l'uovo mondo; Trovar le cose piane e lisce, senza che costino fatica. Lasc. Rim. 2. 262. (M.) Poichè il vostro sapere alto e profondo Cacciate lor sì tosto nel cervello; Ma non ritruova così l'uovo mondo, Se non quegli ch'è savio, buono e bello.

Trovar Maria per Ravenna, prov. Detto di chi è stato beffato, e fattogli vedere il falso. Ambr. Furt. 4. 1. (M.) Oh infelice a me, se gli è vero! Nor. Tu hai trovato Maria per Ravenna. (Qui parla un servo che uccella il padrone. V. CERCAR MARIA PER RAVENNA, che vale Cercar una cosa dove non è.)

[G.M.] Non trovar basto che t'entri; di chi non si contenti di nulla, o non sa adattarsi a nulla.

[G.M.] Trovare uno a dormire; nel senso che dicesi Uomo addormentato, cioè Non accorto, Non vigilante. Credono di trovar la gente a dormire; ma c'è de' più accorti di loro. Fag. Commed. Mi credon pazzo, e d'avermi trovo (trovato) a dormire.

Trovarsi con una, in senso osceno. Franc. Sacch. Nov. 112. (M.) A me intervien peggio; che quando io mi voglio trovare colla donna mia, la cappellina rimane sul capezzale.

Trovarsi in difetto; Essere colpevole. G. V. 11. 39. 4. (Man.) Essendo a sindacato uno messer Nicola della Serra…, e trovandosi in difetto per l'esecutore degli ordinamenti della giustizia suo parente…, non lasciando ai sindaci in ciò fare loro uficio, gente minuta si commosse.

Trovarsi manco alcuna cosa; Mancarne, Esserne privo. Non com. Car. Lett. 2. 269. (M.) Ma per l'assenza da Roma, mi trovo manco alcuni scartafacci, dove l'ho notata.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: trovandoti, trovandovi, trovano, trovante, trovanti, trovarcela, trovarci « trovare » trovarla, trovarle, trovarli, trovarlo, trovarmela, trovarmele, trovarmeli
Parole di sette lettere: trovano « trovare » trovata
Lista Verbi: trottare, trotterellare « trovare » truccare, trucidare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): provare, riprovare, comprovare, controprovare, approvare, riapprovare, disapprovare « trovare (eravort) » ritrovare, controvare, innervare, snervare, preservare, riservare, conservare
Indice parole che: iniziano con T, con TR, iniziano con TRO, finiscono con E

Commenti sulla voce «trovare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze