Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «rotta», il significato, curiosità, forma dell'aggettivo «rotto», sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Rotta

Forma di un Aggettivo
"rotta" è il femminile singolare dell'aggettivo qualificativo rotto.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Aggettivi per descrivere la voce [Roca « * » Ruvida]

Foto taggate rotta

rug 8

Sono rimasto a piedi

Closed
Giochi di Parole
La parola rotta è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (atto).
Divisione in sillabe: rót-ta. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: ratto (scambio di vocali), torta (scambio di consonanti), trota (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di rotta con quelle di un'altra parola si ottiene: +bai = abortita; +bei = abortite; +bio = abortito; +[ade, dea] = adatterò; +[ade, dea] = adottare; +[ade, dea] = adotterà; +ode = adotterò; +alé = alterato; +mie = amoretti; +emo = amoretto; +fan = anfratto; +nei = anortite; +uni = antiurto; +dei = aridetto; +[sai, sia] = aristato; +[are, era, rea] = arrotate; +[ari, ira, ria] = arrotati; +[aro, ora] = arrotato; +[csi, ics, sci, ...] = ascritto; +sta = astratto; ...
Vedi anche: Anagrammi per rotta
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: botta, cotta, dotta, gotta, lotta, ratta, retta, ritta, rotea, rotte, rotti, rotto.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: botte, botti, botto, cotte, cotti, cotto, dotte, dotti, dotto, gotte, lotte, lotti, lotto, lottò, motti, motto, notte, notti, sotto.
Con il cambio di doppia si ha: rocca, rolla, rossa, rozza.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: rota.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: crotta, frotta, grotta, trotta.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: batto, fatto, gatto, matto, patto, ratto, tatto.
Parole con "rotta"
Iniziano con "rotta": rottama, rottame, rottami, rottamo, rottamò, rottamai, rottamaia, rottamaie, rottamaio, rottamano, rottamare, rottamata, rottamate, rottamati, rottamato, rottamava, rottamavi, rottamavo, rottamerà, rottamerò, rottamino, rottamammo, rottamando, rottamante, rottamanti, rottamasse, rottamassi, rottamaste, rottamasti, rottamerai, ...
Finiscono con "rotta": crotta, frotta, grotta, trotta, dirotta, durotta, girotta, aggrotta, corrotta, leprotta, tigrotta, paperotta, rimbrotta, bancarotta, incorrotta, interrotta, passerotta, margherotta, ininterrotta.
Contengono "rotta": trottai, dirottai, trottano, trottare, trottata, trottate, trottati, trottato, trottava, trottavi, trottavo, aggrottai, dirottano, dirottare, dirottata, dirottate, dirottati, dirottato, dirottava, dirottavi, dirottavo, trottammo, trottando, trottante, trottanti, trottasse, trottassi, trottaste, trottasti, trottatoi, ...
»» Vedi parole che contengono rotta per la lista completa
Parole contenute in "rotta"
Contenute all'inverso: atto.
Incastri
Inserito nella parola ti dà TrottaI; in tre dà TrottaRE; in dino dà DIrottaNO; in dire dà DIrottaRE; in dita dà DIrottaTA; in dite dà DIrottaTE; in diti dà DIrottaTI; in dito dà DIrottaTO; in diva dà DIrottaVA; in divi dà DIrottaVI; in divo dà DIrottaVO; in disse dà DIrottaSSE; in dissi dà DIrottaSSI; in disti dà DIrottaSTI; in trono dà TrottaRONO; in divano dà DIrottaVANO; in dissero dà DIrottaSSERO.
Inserendo al suo interno ola si ha ROTolaTA; con amai si ha ROTTamaiA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "rotta" si può ottenere dalle seguenti coppie: roba/batta, robe/betta, roca/catta, roco/cotta, rode/detta, rodi/ditta, rodo/dotta, rogare/garetta, rogo/gotta, roma/matta, romane/manetta, romaniche/manichetta, romice/micetta, roride/ridetta, rorido/ridotta, rose/setta, rote/tetta, rotabili/abilita, rotaia/aiata, rote/eta, rotonda/ondata.
Usando "rotta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: baro * = batta; biro * = bitta; boro * = botta; caro * = catta; ciro * = città; coro * = cotta; dirò * = ditta; doro * = dotta; faro * = fatta; laro * = latta; loro * = lotta; marò * = matta; mero * = metta; nero * = netta; paro * = patta; raro * = ratta; turo * = tutta; vero * = vetta; adoro * = adotta; boero * = boetta; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "rotta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: fior * = fitta; * atea = rotea; * atei = rotei; * ateo = roteo; indoor * = indotta.
Lucchetti Alterni
Usando "rotta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bitta * = biro; città * = ciro; ditta * = dirò; fatta * = faro; latta * = laro; matta * = marò; metta * = mero; netta * = nero; patta * = paro; ratta * = raro; * betta = robe; * catta = roca; * detta = rode; * ditta = rodi; * matta = roma; tutta * = turo; vetta * = vero; boetta * = boero; emetta * = emero; evitta * = eviro; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "rotta" (*) con un'altra parola si può ottenere: agi * = agriotta; ara * = arrotata; bob * = borbotta; pie * = piroetta; pod * = prodotta; pie * = proietta; pet * = protetta; * iva = rivotata; arsi * = arrostita; fece * = ferocetta; pali * = parlottai; pale * = paroletta; peni * = pernottai; pena * = prenotata; pesi * = protestai; sola * = srotolata; cagne * = carognetta; magre * = margottare; paltò * = parlottato; penti * = pernottati; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "rotta"
»» Vedi anche le pagine frasi con rotta e canzoni con rotta per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Un buon comandante è colui il quale sa sempre quale è la rotta giusta per arrivare alla meta.
  • La rotta dell'aereo verso gli Stati Uniti è quella polare.
  • Nell'antichità i navigatori per orientarsi usavano la bussola magnetica per individuare la rotta.
Espressioni e Modi di Dire
  • Fasciarsi la testa prima di essersela rotta
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Disfatta, Sconfitta, Rotta - Per un esercito è più grave la Disfatta, chè, dopo di essa, non può più sperare vittoria; vien poi, in minor gravità, la Sconfitta e poi la Rotta. Messo in rotta, un esercito non è ancora sconfitto e tanto meno disfatto; dopo la rotta, può tornare a battaglia, e forse vincere, come toccare una sconfitta; ma se ha una disfatta, è finita. - Sconfitta ha poi sensi traslati che non hanno gli altri due. - Le Sconfitte in amore e quelle de' partiti in Parlamento non sono nè rottedisfatte, sebbene possano toccare a uomini sfatti da' vizii e a depotati rotti a tutti gli artificii della parola e a tutte le arti della vita politica. G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Rottura, Apertura, Fessura, Rompimento, Spaccatura, Spacco, Spaccamento, Rotta, Rottorio, Screpolatura, Screpolo, Pelo; Spaccamondo, Spaccamonti - Il rompimento è l'atto quanto dura; la rottura è l'effetto; se il rompimento è fatto con violenza, d'un colpo assennato con forza e con istrumento pesante e solido, è spaccamento, il quale succede con fragore, e molte volte collo scoppio istantaneo della cosa: i rompimenti di capo non sono così sonori, ma forse più seccanti; dallo spaccamento, che è l'atto, ne succede la spaccatura. Spacco è lo stesso che spaccamento; ma è piuttosto usato traslatamente per una specie di millanteria; fare spacco di talenti, della voce, della fortuna propria per ostentatamente mostrarli. Lo spacco, lo spaccare sono appunto de' spaccamondi o spaccamonti che fanno più strepito che fatti. La fessura è stretta, strettissima apertura; le screpolature si fanno ne' muri, ed allora dicesi che fanno pelo. Screpolo è leggera screpolatura, e non solo ne' muri, ma e nella terra e ne' legni per la soverchia siccità dell'aria.

«Rotta ha sensi suoi proprii. La rotta del fiume; correre a rotta di collo, mettere in rotta, fuggire in rotta; venire alle rotte, gravemente adirarsi, guastarsi. Rottorio dicesi tuttora in Toscana il cauterio». Tommaseo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Rotta - S. f. Rompimento, o Rottura. [Cont.] Fal. Mar. 52. Spesse volte ne succede rotte d'alberi, e di antenne, e di sartie; e alcuna volta perdita delli stessi vasselli. = G. V. 9. 322. 4. (C) I Bolognesi lasciarono alla rotta del fosso i Romagnoli, e' Fiorentini. M. V. 2. 37. Però s'avvisarono di rompere le mura della città appresso a quella porta; e fattane la rotta, che vollono,…

2. Dicesi anche di Quella apertura, che il corso impetuoso dell'acqua fa talora negli argini de' fiumi. Viv. Disc. Arn. 2. (M.) In conseguenza di tale riempimento, non seguirebbono così spessi trabocchi, o rotte negli argini. [Tor.] Targ. Ar. Vald. 1. 290. Al di sopra di questa misura, sarebbe pazzia l'alzare le steccaje, sì perchè il fiume non potrebbe salire più alto del suo livello, anzi farebbe delle rotte; sì ancora, perchè non si avrebbe più terra buona, ma rena sterile.

T. Rotta del Po. – Chiusa delle rotte.

3. [Fanf.] Il luogo ove la rotta è avvenuta. Baldinucci, e narraz. Inond. Arn. 76. più volte.

[G.M.] Sulla strada livornese, tra Empoli e Pisa, c'è un paesucolo che si chiama La Rotta, perchè ivi ruppe l'Arno.

[Cont.] Doc. Cap. Er. Arch. St. It. XV. 296. Post scripta. È tornato Colombino, e Pavolo da Parrana, che erano iti alle due rotte, cioè a S. Lorenzo, alle Corti e a quella di S. Casciano; e dicono, a volerla riparare che Arno non mettessi il campo in isola quando ingrossa, vi andrà mille opere. Cast. Mis. acque corr. 26. Segue da questo stesso sfogo un'altro notabile danno, ed è simile a quello che segue dalle rotte che fanno i fiumi, vicino alle quali rotte nelle parti inferiori, cioè passata la rotta, si genera nell'alveo del fiume un certo dosso, cioè si rialza il fondo del fiume.

4. Per Isconfitta, o Disfacimento di esercito. Dant. Inf. 31. (C) Dopo la dolorosa rotta, quando Carlo Magno perdè la santa gesta. G. V. 7. 130. 8. Fedì i nemici per costa, e fu grande cagione della lor rotta. E 9. 187. 1. Que' della città sentendo la detta rotta, usciron della terra per la porta delle vacche. Guicc. Stor. 15. 565. Questa fu la rotta… memorabile per l'esempio che dette ai capitani, che nei fatti d'arme non confidassero dei fanti Italiani non esperimentati alle battaglie stabili. Car. Lett. 1. 113. (Man.) Sono tornato a Milano, dove sono stato dopo la rotta dello Strozzi. Ar. Fur. 27. 13. E vedendo la rotta che poteva Darsi in quel punto al popolo Cristiano. – Diede aspra rotta.

5. Fig. Cron. Morell. 358. (C) Fu questa presa gran rotta e grande sbigottimento a tutti i Fiorentini (cioè costernazione).

6. Si piglia anche per Ogni sorta di rea fortuna. Tac. Dav. ann. 2. 14. (Man.) Nelle rotte codardi: nelle bonacce, nè d'uomini, nè di Dio ricordevoli (il lat. ha: pavidos adversis).

7. Altri modi.

Andare in rotta. Term. de' Militari. Esser messo in disordine. V. ANDARE IN ROTTA.

8. Cacciare in rotta, vale Mettere in disordine, Sconfiggere. Ar. Fur. 34. 4. (M.) Il Paladin col suono orribil venne Le brutte arpie cacciando in fuga e in rotta.

9. [Camp.] Dare rotta, per Debellare, Sconfiggere e simili. Bib. Maccab. II. 8. Occupando luogo a sè utile, dava molte rotte (strages dabat) a' suoi nemici.

10. Essere alla rotta. Essere adirato, in collera, nimicato. [Val.] Fag. Comm. 4. 304. Io sono alle rotte a più non posso… Bind. Con Messer Pancrazio…? Ciap. Con esso. [G.M.] Più com. Essere in rotta. – Sono in rotta tra loro.

11. Esser per le rotte. T. Fam. Il negozio, La società è per le rotte, In cattivo stato.

12. Fuggire, o Fuggirsi in rotta, vale Fuggirsi vinto. Dant. Purg. 12. (C) Mostrava come in rotta si fuggiro Gli Assirii, poi che fu morto Oloferne.

13. Fuggire, o Fuggirsi a rotta, vale Scappare, Fuggirsi precipitosamente. Varch. Stor. 12. 442. (Man.) Gli sforzarono non solo a ritirarsi, ma a fuggirsi a rotta.

14. Mettere in rotta, vale Sconfiggere. G. V. 7. 81. 2. (C) Percosse a que' di fuori ch'erano rimasi all'albergo, e miseli in rotta. Din. Comp. 2. 40. I Tornaquinci, potente schiatta, i quali erano bene guerniti di masnadieri e d'amici, assalirono i detti maestri, e fedironli, e missonli in rotta.

15. Partire a rotta, alla rotta, o in rotta, vale Partirsi adirato, o discordante. Pass. 140. (C) Se non trovasse la persona ben disposta a portare la penitenza che si conviene, non la lasci partire alla rotta sanza penitenza. Buon. Fier. 3. 1. 9. Noi ci partimmo in rotta Con l'oste, e noi medesmi sparti al bujo. Fir. Nov. 6. 257. Venne in disparere col vicerè per la faccenda attenente a messer Bernardo; e si partì a rotta dalla stanza sua, e con gran furia se ne tornava al suo alloggiamento. T. Vill. G. 3. 90. Si partiranno dal campo a rotta da loro schiere; e come voi vedrete ciò, spronate loro addosso con vostra cavalleria. = Varch. Stor. 10. 283. (Man.) Jacopo Altoviti… e Mariotto Segni… partendo quasi in rotta… diedero le chiavi della terra in mano a' Priori. Tac. Dav. ann. 13. 56. E così partironsi a rotta, e chiamaro i Brutteri e Tenteri in ajuto. Stor. Eur. 2. 24. Laonde venutone in sommo furore, senza attendere di licenziarsi, e senza fargli replica alcuna, si partì dalla corte a rotta.

16. Partire a rotta, vala anche Partire frettolosamente. Fir. Dis. an. 20. (Man.) Mozzando in un tratto il bel discorso del suo fratello, si partì a rotta. Lasc. 3. 1. 22. La balia… diceva pur su, e lo faceva disperare, fingendo di adirarsi e di partirsi a rotta; ed egli ritenendola…

17. Partire, Andar via, o sim., a rotta di collo, valgono Partire, Andar via, o sim., velocissimamente, in grandissima fretta. (Man.)

[G.M.] Modo sgraziato d'augurar male a chi se ne va. Fag. Commed. A rivederci! A rotta di collo! (da non ridirsi).

18. [Cont.] Ricevere una rotta. Esser vinto in battaglia. Cotta, Cap. gen. Onos. 40. v. Se combattendo avrai ricevuta qualche rotta, diligentemente attenderai di trovar occasion di farne vendetta, e di levar via la ricevuta vergogna.

19. † Sentire il tempo in rotta. Sentire esservi temporale, ecc. [Val.] Fag. Rim. 2. 283. Disse fra sè, sentendo il tempo in rotta, Costui…

20. Venire alla rotta, e più alle rotte; o Essere alle rotte, o sim., vagliono Adirarsi, Restar con alterazione. [F.T-s.] Car. Lett. Sono venuto tanto alla rotta con sua signoria, che gli ho chiesta licenza, ed erami in tutto risoluto di partirmene. [G.M.] Fag. Prolog. Non venire alle rotte, ma all'accordo. E Commed. Potevate, senza venir così alle rotte, far quietamente le vostre istanze per altra via. T. In altro senso, Venire alle rotte, e non solo Rompere la concordia e i sembianti di quella, ma passare a eccessi più o meno rumorosi di discordia o di rissa. = Tolom. Lett. 2. 32. (Man.) L'offizio che si fa per amorevolezza si converte in affanno, e di questo in dispetto, e di poi in inimicizia: la quale alfin si palesa, ed eccoci a rotta. Segner. Mann. Ott. 22. 3. (C) Que' figliuoli, che vogliono tutto dì ripugnare al padre, non hanno bene, tanto conviene che con lui vengano del continuo alle rotte.

21. Modo avv. [Fanf.] A rotta. Alla ricisa, bruscamente. Non com. Deput. Decam. Ann. 97. p. 669. col. 2. Troverà molto maggior forza dicendo, così a rotta: Bestia che tu se', che con quella giunta.

T. Alle rotte, vale quasi alla peggio, supponendo che le cose sian rotte. cioè disacconce al nostro bisogno. Alle rotte, finirà che i derisi rideranno gli ultimi. Ripetesi anco: Alle rotte, alle rotte.
†† Rotta - [T.] S. f. Dal fr. Route, dicono nel ling. marinaresco Far rotta per tramontana, Far viaggio, Far vela. Se forse non venisse dal rompere le onde. Virg. Medium jam classe tenebat Certus iter, fluctus atros aquilone secabat.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: rotorica, rotoriche, rotorici, rotorico, rotoscope, rotovia, rotovie « rotta » rottama, rottamai, rottamaia, rottamaie, rottamaio, rottamammo, rottamando
Parole di cinque lettere: roteo « rotta » rotte
Vocabolario inverso (per trovare le rime): pagnotta, borgognotta, contadinotta, ugonotta, pernotta, cappotta, scappotta « rotta (attor) » bancarotta, rimbrotta, crotta, margherotta, paperotta, passerotta, frotta
Indice parole che: iniziano con R, con RO, iniziano con ROT, finiscono con A

Commenti sulla voce «rotta» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze