Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cotta», il significato, curiosità, forma dell'aggettivo «cotto», sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cotta

Forma di un Aggettivo
"cotta" è il femminile singolare dell'aggettivo qualificativo cotto.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola cotta è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (atto).
Divisione in sillabe: còt-ta. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di cotta con quelle di un'altra parola si ottiene: +[sai, sia] = acatisto; +ani = anticato; +[sui, usi] = asciutto; +sir = ascritto; +sei = asettico; +[sai, sia] = astatico; +[ile, lei] = atletico; +[ari, ira, ria] = atrocità; +cra = attracco; +[ave, eva] = avocetta; +lob = cablotto; +gin = cagnotti; +ong = cagnotto; +[del, led] = caldetto; +non = cannotto; +pia = capitato; +pop = cappotto; +per = capretto; +[are, era, rea] = carotate; ...
Vedi anche: Anagrammi per cotta
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: botta, catta, città, colta, conta, copta, corta, costa, cotte, cotti, cotto, dotta, gotta, lotta, rotta.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: botte, botti, botto, dotte, dotti, dotto, gotte, lotte, lotti, lotto, lottò, motti, motto, notte, notti, rotte, rotti, rotto, sotto.
Con il cambio di doppia si ha: cocca, coffa, colla, comma, coppa, corra, cozza.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: coatta, crotta, scotta.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: batto, fatto, gatto, matto, patto, ratto, tatto.
Parole con "cotta"
Iniziano con "cotta": cottabi, cottabo, cottage, cottardita, cottardite.
Finiscono con "cotta": scotta, decotta, ricotta, biscotta, boicotta, precotta, semicotta, stracotta, tedescotta, terracotta, controscotta, selvaticotta.
Contengono "cotta": scottai, ricottai, scottano, scottare, scottata, scottate, scottati, scottato, scottava, scottavi, scottavo, biscottai, boicottai, ricottaia, ricottaie, ricottaio, scottammo, scottando, scottante, scottanti, scottarci, scottarmi, scottarsi, scottarti, scottarvi, scottasse, scottassi, scottaste, scottasti, biscottano, ...
»» Vedi parole che contengono cotta per la lista completa
Parole contenute in "cotta"
Contenute all'inverso: toc, atto.
Incastri
Inserito nella parola si dà ScottaI; in rii dà RIcottaI; in sta dà ScottaTA; in sto dà ScottaTO; in stura dà ScottaTURA.
Inserendo al suo interno app si ha CappOTTA; con stole si ha COstoleTTA; con tardi si ha COTtardiTA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "cotta" si può ottenere dalle seguenti coppie: coca/catta, cocolle/colletta, code/detta, coesa/esatta, coevi/evitta, cola/latta, colo/lotta, coma/matta, comacine/macinetta, comare/maretta, comasche/maschetta, come/metta, comiche/michetta, copale/paletta, copia/piatta, copre/pretta, cora/ratta, core/retta, cori/ritta, corica/ricatta, corico/ricotta...
Usando "cotta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: baco * = batta; buco * = butta; caco * = catta; dico * = ditta; fico * = fitta; geco * = getta; loco * = lotta; meco * = metta; reco * = retta; roco * = rotta; seco * = setta; tricot * = trita; bieco * = bietta; bruco * = brutta; greco * = gretta; speco * = spetta; troco * = trotta; acceco * = accetta; * aura = cottura; * aure = cotture; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "cotta" si può ottenere dalle seguenti coppie: cool/lotta.
Usando "cotta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * attesa = coesa; * attese = coese; * attesi = coesi; * atteso = coeso; * atone = cotone; * atoni = cotoni; * attutente = coutente.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "cotta" si può ottenere dalle seguenti coppie: coti/tai.
Usando "cotta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: butta * = buco; * metta = come; getta * = geco; metta * = meco; bietta * = bieco; brutta * = bruco; * esatta = coesa; * evitta = coevi; gretta * = greco; cote * = tetta; accetta * = acceco; * maretta = comare; * paletta = copale; * rifatta = corifa; * sciatta = coscia; * alita = cotali; culatta * = culaco; ributta * = ribuco; trita * = tricot; * colletta = cocolle; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "cotta" (*) con un'altra parola si può ottenere: * sa = costata; caì * = caciotta; * ara = carotata; * ara = coartata; * apre = capottare; * appi = cappottai; * elsa = celostata; * nati = contattai; pere * = pecoretta; seri * = scotterai; site * = scottiate; * natta = contattata; * natte = contattate; * nesti = contestati; * nesto = contestato; * norna = contornata; * sella = costellata; * situi = costituita; sappi * = scappottai; visse * = viscosetta; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "cotta"
»» Vedi anche la pagina frasi con cotta per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Preferisco mangiarla cotta la carne, non la amo cruda.
Espressioni e Modi di Dire
  • Cadere come una pera cotta
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Cotta - S. f. Da CUOCERE. Cottura, Cocitura. (C)

[Cont.] Biring. Pirot. X. 1. Il qual (capitello) ha forza di purgarlo (il salnitro) e farlo venir come raffinato nella prima cetta.

Onde fig. Parere zucchero di una, di tre, di sei cotte, e sim., vale Essere, Parer cosa eccellente. Ambr. Cof. 4. 5. (C) l'ti parrei anche un zucchero Di tre cotte. Ciriff. Calv. 1. 27. E certe scarpettacce vecchie e rette Parute sono un zuccher di sei cotte.

[Cont.] Pasi, Tar. pesi, mis. 89. v. Zuccari di una cotta, zuccari fini di tre cotte.

T. Furfante di tre cotte. (In sommo grado.)

[Cont.] Di sette cotte. Auda, Secr. 322. Acqua vita di sette cotte, cioè della più purgata, che si possi avere, oncie quattro, mettila dentro una caraffa di vetro doppio capace di due terzi, e mettila sopra le ceneri ben calde, che bolla, e come bolle aggiongeli sandaraca fresca.

2. [M.F.] Di sette cotte, cioè In sommo grado. Fag. Rim. … Furbi son di sette cotte (furbi trincati).

Matto da sette cotte dicesi d'uno che sia matto spacciato. (Mt.)

3. E pure fig. Uomo, o sim., di terza cotta, vale Grande, Smisurato, o sim. Alleg. 158. (Mt.) Io non vorrei che voi m'aveste per un di quei finimondoni di terza cotta.

4. Prendesi anche per Una certa quantità di roba che si cuoca in una sola volta, come Una cotta di calcina, mattoni, o sim. Lasc. Cen. 1. nov. 9. 156. (M.) Il marito stava la notte a sollecitar le cotte dei mattoni e della calcina.

[Cont.] Bandi Fior. XV. 4. 2. Tutti li fornaciai… sieno tenuti dar notizia di ciascuna cotta di lavoro, o calcina quattro giorni avanti cavino fuoco d'essa. E XV. 9. 7. Confermorno e per approvato ebbero il capitolo proibente le mezzanelle dalle 10 miglia in qua, riformando solamente dalle 10 in là, in questo solo che i fornaciai possino e sia loro lecito lo spianar mezzane arrotate, e metterne per cotta insino a due migliaia.

[Cont.] Di sapone. Bandi Fior. XXVII. 18. In futuro ciascuno saponaro sia sempre tenuto, e obligato avere in sua bottega una cotta di stagionato sapone secondo la legge, quale avanti si manumetta, all'altra cotta prima metter fuoco deva, e questo perchè le dette cose abbino ad essere bene stagionate.

5. [M.F.] Significa anche Innamoramento forte. Onde Pigliare una cotta, fig., vale Innamorarsi maladettamente.

6. T. Fam. Ubbriacatura da Cuocere; come gli Ubbriaconi diconsi Bruciati dal vino. [M.F.] Serdon. Prov. Egli ha preso la cotta.

[M.F.] Egli ha preso una bella cotta. Neri, Sammin. VI. 54. Stillavan quelle fonti ambrosia e vino Gagliardo ben da far pigliar la cotta.
Cotta - S. f. Propriamente Toga, Sopravveste. In questo senso antico. T. Lat. Crocota, e questa forse dal color giallo, Veste leggera; onde la Cotta de' preti e la ven. Cottola, Gonnella. = G. V. 11. 23. 1. (C) I quali tutti vestiti quasi ad abito di San Domenico, cioè con cotta bianca, e mantello cilestro o perso. Liv. Dec. 3. E donò loro cotte dipinte insieme con una piastra d'ottone nel petto. Vit. Barl. 27. Io non darò la mia malvagia cotta per la tua buona.

2. † Per una sorta di Veste da donna. Ven. Cottola. Fr. Cotillon. Nov. ant. 25. 1. (C) S'io avessi così bella cotta come ella, io sarei altresì sguardata come ella. E allora suo marito le promise di farle una bella cotta. E num. 2. A cotale festa l'altre donne, che non sono sì belle come io, erano sguardate, e io no, per la mia laida cotta. Ar. Len. 2. 1. (M.) F. Hai ben anch'altro. L. Ch'altro ho io? deh ditelo: Cotte di raso e di velluto?

3. Per Sopravveste militare usata dagli antichi ed anche nel medio evo, che fu pur detta Sorcotto. Uso stor. T. Baldell. F. Virg. Polid. volg. 158. Era dei Macedoni ancora e de' Greci l'abolla, la lena, il saio, che si dice vulgarmente saione o cotta. Bald. Vit. Guid. Montef. 1. 216. Erano gli uomini d'arme della sua guardia tutti superbamente vestiti ed addobbati di casacche o cotte militari, addogate di vermiglio e di giallo.

4. [Camp.] Cotta usbergata, per Sopravveste guernita d'usbergo. Guid. G. XV. 184. Poi si vestì una cotta usbergata, e poi prende un lancia corta…

5. La Sopravvesta che portavano gli araldi dicevasi Cotta d'arme. Tass. Ger. 6. 16. (C) Così gl'impose; ed ei vestissi allotta La purpurea dell'armi aurata cotta. Ar. Fur. 27. 52. Già colla cotta d'arme alla divisa Del re Agramante in campo venut'era L'araldo a far divieto e metter leggi, Che nè in fatto, nè in detto alcun parteggi. Stor. Semif. 94. (Mt.) Trovo che Scoto… allo suo ritorno da Lamagna arrecòe… una cotta da arme, ovvero soprasberga, a onde nere e gialde.

6. Oggi comunemente dicesi quella breve Sopravvesta di panno lino bianco che portano nell'esercitare i divini ufficii gli ecclesiastici. Burch. 1. 69. (C) Dicono il mattutino avaccio avaccio, Sanza tonaca o cotta o piviale.

T. Cotta pieghettata, e più com. Piegata; Cotta alla romana (liscia, senza piegare). – Piegare le cotte.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Cotta d'arme - s. f. Cotte d'armes. Sopravveste di tela, di seta, di stoffa, la quale si portava anticamente dai cavalieri sopra l'armatura. [immagine]
Cotta, Cocitura, Cottura - s. f. Cuite. Operazione mediante la quale si fanno svaporare le acque nitrose, onde ridurle alla densità più atta alla cristallizzazione. Crus. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: cotonificio, cotonina, cotonine, cotonosa, cotonose, cotonosi, cotonoso « cotta » cottabi, cottabo, cottage, cottardita, cottardite, cotte, cotti
Parole di cinque lettere: costo « cotta » cotte
Vocabolario inverso (per trovare le rime): invitta, zitta, botta, gambotta, barbotta, borbotta, sbotta « cotta (attoc) » terracotta, stracotta, decotta, precotta, semicotta, boicotta, ricotta
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con COT, finiscono con A

Commenti sulla voce «cotta» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze