Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «botte», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Botte

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: botticella, botticina, botticino. Falsi alterati: bottone.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate botte

Un carretto arancione a Malta

Il butalin

Abandoned Place
Giochi di Parole
La parola botte è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (etto).
Divisione in sillabe: bót-te / bòt-te.
Anagrammi
Componendo le lettere di botte con quelle di un'altra parola si ottiene: +bai = abbietto; +[ali, ila, lai] = batolite; +[dan, dna] = battendo; +[ari, ira, ria] = batterio; +fan = benfatto; +sir = bistorte; +gal = bolgetta; +gel = bolgette; +ras = borsetta; +sir = borsetti; +dir = brodetti; +cra = corbetta; +gli = globetti; +[gol, log] = globetto; +big = gobbetti; +rii = itterbio; +bai = obbietta; +bio = obbietto; +[ilo, oli] = oboletti; +rom = ombretto; +[ari, ira, ria] = orbitate; +ras = sbatterò; +ras = sbottare; +sir = sorbetti; ...
Vedi anche: Anagrammi per botte
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: batte, bitte, botta, botti, botto, cotte, dotte, gotte, lotte, notte, rotte.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cotta, cotti, cotto, dotta, dotti, dotto, gotta, lotta, lotti, lotto, lottò, motti, motto, notti, rotta, rotti, rotto, sotto.
Con il cambio di doppia si ha: bocce, bolle, bonne, borre, bozze.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: boette.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: detto, getto, letto, metto, netto, petto, retto, setto, tetto.
Parole con "botte"
Iniziano con "botte": bottega, bottegai, botteghe, bottegaia, bottegaie, bottegaio, bottegona, bottegone, bottegoni, botteghina, botteghine, botteghini, botteghino, bottegucce, botterella, botterelle, botteghetta, botteghette, botteguccia.
Finiscono con "botte": barbotte, gambotte, autobotte, mangiabotte.
Contengono "botte": sbotterà, sbotterò, sbotterai, sbotterei, borbotterà, borbotterò, imbottendo, imbottente, imbottenti, sbotteremo, sbotterete, borbotterai, borbotterei, sbotteranno, sbotterebbe, sbotteremmo, sbottereste, sbotteresti, borbotteremo, borbotterete, retrobottega, borbotteranno, borbotterebbe, borbotteremmo, borbottereste, borbotteresti, retrobotteghe, sbotterebbero, borbotterebbero.
»» Vedi parole che contengono botte per la lista completa
Parole contenute in "botte"
bot. Contenute all'inverso: etto.
Incastri
Inserito nella parola borra dà BORbotteRA (borbotterà); in borro dà BORbotteRO (borbotterò).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "botte" si può ottenere dalle seguenti coppie: boa/atte, boarie/ariette, boeme/emette, boere/erette, boga/gatte, bogare/garette, boghe/ghette, boine/inette, bolo/lotte, boma/matte, bona/natte, bone/nette, bora/ratte, borico/ricotte, boro/rotte, boscaglie/scagliette, bosco/scotte, bove/vette.
Usando "botte" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: robot * = rote; lobo * = lotte; sebo * = sette; tubo * = tutte; flebo * = flette; globo * = glotte; * eone = bottone; * eoni = bottoni.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "botte" si può ottenere dalle seguenti coppie: boemo/omette, boero/orette.
Usando "botte" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ettari = boari; * ettaro = boaro.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "botte" si può ottenere dalle seguenti coppie: sabot/tesa.
Usando "botte" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * sabot = tesa; tesa * = sabot.
Lucchetti Alterni
Usando "botte" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * gatte = boga; * matte = boma; * natte = bona; * nette = bone; * ratte = bora; * vette = bove; sette * = sebo; tutte * = tubo; * emette = boeme; * erette = boere; * ghette = boghe; * inette = boine; flette * = flebo; rote * = robot; * ariette = boarie; * garette = bogare; * aie = bottai; * inie = bottini; bottarga * = targate; * targate = bottarga; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "botte" (*) con un'altra parola si può ottenere: ad * = abdotte; ari * = abortite; sta * = sbottate; aria * = abortiate; saia * = sabotiate; stia * = sbottiate; stava * = sbottavate; sonar * = sbottonare; stona * = sbottonate; scarse * = scabrosette; stonava * = sbottonavate.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "botte"
»» Vedi anche le pagine frasi con botte e canzoni con botte per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Mi sono ritrovato in una rissa dove ci si davano un sacco di botte.
  • Il vino si conserva molto bene nella botte di rovere.
  • La grande botte in legno fu riempita con il vino rosso primitivo.
Proverbi
  • Botte piccola fa buon vino.
  • Nella botte piccola, c'è vino buono.
  • Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca.
  • Botte buona fa buon vino.
Espressioni e Modi di Dire
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Botte, Botticella, Botticello, Botticino, Botticina, Bariglione - Botte, vaso di doghe di legno, quasi cilindrico, cerchiato di ferro, in cui serbasi il vino. Botticella, piccola botte anche da vino. Botticello, botticino, botticina, indicano vasi congeneri di minore capacità eziandio, e destinati a contenere vini scelti, acquavite o altri più fini liquori. Bariglione, specie di botte fatta di doghe più sottili e cerchiata di legno, destinata a contenere salumi e cose simili. Le botti di zucchero possono dirsi grossi bariglioni, per la sottigliezza del legname di cui son fatte. [immagine]
Pacca, Botta, Botte, Botto, Bussa, Colpo, Percossa, Battitura, Picchio, Picchiata, Bottata, Picchiettino, Picchiottolino; Di colpo, Di botto, Botto botto - Colpo è il più generale; ha senso proprio, e traslato; si dice delle cose materiali e delle morali: se due corpi si urtano ne succede un colpo; anzi ognuno di essi ha ricevuto un colpo: poi colpo per senso; una cosa fa colpo quando riesce inaspettata e sorprende: poi colpo di mano, che è fare prestamente qualche cosa, e alla meglio, quando l'essenziale è che si faccia, che riesca: poi colpo di fucile, colpo di scena, colpo d'occhio; che colpo! per, che affare! che tiro! Botta è, prima d'ogni altra cosa, termine dell'arte della scherma, e anco della guerra, quando fra nemici si viene all'arma bianca: botta di seconda, di terza; botta finta, di taglio, di punta, di stocco: le botte, in plurale, si pigliano o si danno in un alterco, in una rissa: ha le botte chi più ne ha pigliato, il vincitore non le conta: una botta però può essere mortale, anco istantaneamente; le botte non mai, o di rado: sono pugni, calci, bastonate e simili complimenti, ma nulla più. Botta ha senso traslato, in botta e risposta.

« Pacca è della lingua famigliare; e l'ha il toscano con altri dialetti: esprime, d'ordinario, colpo alquanto sensibile. Quindi, nel traslato, aver le pacche, vale rimaner vinto, sfrattato. E dar le pacche, usano i Toscani per, cacciar via, vincere, sgarare. Nelle guerre napoleoniche un uomo aveva o dava le pacche; migliaia d'uomini, per darle morivano. Nel traslato, botta è un motto pungente. I Toscani dicono anche bottata: ma la bottata è un rimprovero, un raffaccio; la botta può essere un'offesa, ed anche uno scherzo; quindi, botta risposta ». Tommaseo.

Busse ha senso affinissimo a botte; dare, prendere le busse; se non che mi pare che busse indichi botte più secche, come si dice, e sonore, e quelle date con bastone; forse perchè il busso o bosso è un legno forte e atto a far mazze e bastoni. Battitura e battiture dicono un battere a colpi replicati; una bastonata, anco solenne, non è battitura; si davano le battiture quei che si disciplinavano, si flagellavano in segno di penitenza; e battuti si chiamano in molte parti d'Italia i confratelli delle compagnie, forse dall'uso antico di battersi e flagellarsi nella settimana santa e altre epoche. Picchio è proprio il colpo o i più colpi che si battono picchiando all'uscio: picchiata è colpo solenne, o un lungo e forte picchiare. Percossa è colpo forte, vibrato con violenza e con ira, e che scuote quasi il corpo su cui cade: il percuotere manda suono per lo più, perchè l'aria all'urto violento si scuote. Botto per colpo, o bussa, o percossa, o picchiata non s'usa se non in qualche dialetto, e siccome non dice cosa differente dalle suddette, è inutile registrarlo quasi: se ne fa il di botto, che vale istantaneamente; e botto botto, che dice ogni tanto, ad ora ad ora. Di colpo vale anche subito, come di botto, ma dicesi di cosa violenta, o che urti o picchi o altro che di consimile. Picchiettino è diminutivo di picchio; picchiottolino ne è un doppio diminutivo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Botte - S. f. (Ar. Mes.) Vaso di legname nel quale comunemente si conserva il vino, o simili liquori, di figura cilindrica, alquanto più corpacciuto nel mezzo che nelle testate. T. In Niceta, Butzia, Vasi da vino. Forse dalla forma enfiata. Butte, un docum. del settimo sec. [G.M.] Lat. barb. Butto, onis, Coppa o Vaso concavo. [Cont.] Cit. Tipocosm. 336. Le botti… e le parti loro, cioè i fondi, le doghe, i cerchi, il cocchiume, le cannelle, gli spinelli. E 416. Bottacci…, botti e grandi e picciole. = Bocc. Nov. 28. 19. (C) Domine, falla trista, ch'ella non diede al prete del vin della botte di lungo il muro. E nov. 37. 9. Il corpo di Pasquino giaceva gonfiato come una botte. E nov. 80. 23. E comprate da venti botti,…, ed empiutele, e caricata ogni cosa, se ne tornò a Palermo. G. V. 9. 96. 2. Mettendosi innanzi botti vôte, combattendo co' nemici manescamente. Bemb. Stor. lib. 4. (M.) Il Pesaro gli donò cinquecento botti di malvagìa. [Val.] Anguill. Virg. 27. Poi le botti di vino ancor comparte, Che gli avea date Aceste, re sicano. T. Baldi, Apol. 48. La botte e il barile.

[Cont.] Vuota e impeciata galleggiando serve spesso di gavitello. Olao, Nat. cose sett. XII. 19. Si veggono alcune grandissime botti di dentro e di fuori impeciate, e queste con catene di ferro e con áncore sono legate nel fondo; le quali il giorno, ovvero quando è plenilunio l'inverno, sogliono a li timidi naviganti mostrare la entrata sicura. [G.M.] A Livorno, Boje.

2. [M.F.] Fare la stufa alla botte. T. di Agric. Alla botte risecchita, e che perciò non terrebbe bene, si fanno le seguenti diligenze. Si annaffia i cerchi, e si mette dell'acqua su' fondi. Poi si mette del vino caldo dentro alla botte (e c'è chi mette acqua calda e vino insieme mescolati), perchè il legno venga a combaciare. E questo si dice: Fare la stufa alla botte. In seguito, cavato il vino caldo, ci se ne mette dell'altro senza scaldare; e questo si dice: Fare il rinfresco alla botte.

3. (Agr.) Fare il rinfresco alla botte. V. il § preced.

4. Fig. Alzare o Levare la botte vale Essere al fine d'alcuna cosa; perchè quando s'alza la botte, il vino è al basso, cioè al fine. Non com. Fr. Sacch. Nov. (Mt.) Il vino venne al basso, e levossi la botte: gli Ambasciadori, dolenti di ciò, la levarono anco ellino, e giunsono a chi gli avea mandati.

5. Modi e Locuzioni proverbiali.

Dare un colpo alla botte, o sulla botte, e uno al cerchio, o sul cerchio, e uno al tino, dicesi di Chi tiri innanzi più faccende a un tempo, quando l'una e quando l'altra. Capr. Bott. (C) Ma va, dando un colpo quando sul cerchio, e quando sulla botte. Varch. Ercol. 20.

Vale ancora Dare il torto e la ragione un poco a una parte, e un poco a un'altra. Alleg. 251. (C) Vo per questo dando, come si dice, un colpo al cerchio e uno alla botte, non gli avendo colà, dove mi par ch'egli occorra, un rispetto al mondo, nè lisciandogli la coda punto punto colà dove e' non accade.

T. Modo prov. È in una botte di ferro. Sicuro, di sicurtà riguardante cose materiali e intellettuali e sociali.

[M.F.] Fa' che la botte spilli. Dammi fatti e non parole. Non com. Poliz. Rim. (Fir. 1822.) Ball. 109. Di promesse io son già stufo, Fa' che omai la botte spilli.

6. † Fare il sedil di botte o Mettersi per sedile di botte. Fig. Sottoporsi a qualunque disagio in benefizio altrui, Portar tutto il peso delle cose dalle quali ricavi altri il vantaggio. Nell. J. A. Commed. 4. 173. (Gh.) Egli è discretissimo in tutto, ma per le persone innamorate si metterebbe a fare il sedil di botte. E 1. 331. Io non farei mai abbastanza, quando mi mettessi per sedile di botte per lei. E 2. 251. Il sig. Leandro è un galantomone che vi ama, e farebbe il sedil di botte per la vostra persona.

E Fare sedile di botte, fig., per Rimaner fermo senza sperare cosa alcuna. Fag. Commed. 3. ed. 128. Ed io che sto qui a far sedile di botte?…

7. Farsi legname da botte. Prov. Fare faccia ardita, da reggere a ogni insulto e percossa. Non com. Buommat. in Pros. Fior. par. 3. v. 2. p. 131. (Gh.) Me n'andrò un po' da' Proveditori, e, facendomi legname da botte, vedrò se co' la mia improntitudine io potessi spiccarne un po' di pusigno.

8. La botte non dá o non getta se non del vino ch'ella ha. Ciascuno fa azioni conformi a quel ch'è o a quel che può. Fir. Trin. 5. 7. (C) La botte non getta mai se non del vin ch'ella ha. Alleg. 151. La botte non dá se non del vino ch'ella ha.

La botte dá del vino che ha. T. Prov. Tosc. 207. [M.F.] S. Anton. Tr. pecc. mort. 67. 104. E però che tale ha il cuore marcio et pieno di bructi desiderii, et la bocte dia del vino che ha; di quinci procede che il luxurioso ha molto in bocca parole disoneste.

[Val.] Gozz. Nov. 1. 46. La botte dá di quell'odore che ha, e la pazienza in tal caso è il meglio.

T. Quasi prov. Domin. Gov. fam. 3. Quando si loda la virtù dell'uomo e non l'uomo, si loda il vino e non la botte.

[M.F.] Nelle botti piccine ci sta il vin buono. Lo dicono le persone di bassa statura quando sono canzonate dell'esser piccole.

T. Prov. Tosc. 111. Tanta bocca ha il barile, quanta la botte. (Ognuno ha bisogno di mangiare: ma più specialm. de' fanciulli, che alle volte costano più de' grandi.)
T. Prov. Tosc. 371. Tiene come una botte sfondata. (Per iron.)
T. Prov. Volere la botte piena e la moglie briaca. Troppi vantaggi e che non possono stare insieme, e che vantaggi non sono. Prov. fam., ma che ha la sua moralità. Prov. Tosc. 199. Non si può avere la botte piena e la moglie briaca.
T. Pare una botte, di persona grassa e grossa.

9. [Cont.] Misura di capacità pei liquidi, e specialmente pel vino. Cit. Tipocosm. 344. La botte, il carro, il bigoncio, l'orna, il congio, il barile.

10. (Mar.) Sotto questo nome s'intende il peso di 3000 libbre, che più comunemente dicesi Tonellata. Bemb. Stor. v. 1. p. 146. (M.) Seguiva un'altra nave lunga, non così veloce… come le galee sono, ma più alta e più larga…, di botti intorno a secento. E lib. 4. Nave di soldati e d'artiglieria, e d'ogn'altra cosa da guerreggiare fornitissima, di capacità di più di trecento botti.

11. (Archi.) A mezza botte. V. [Cont.] Bart. C. Arch. Alb. 67. 15. Le vôlte… a mezza botte si pongono sopra piante di quattro angoli, sieno esse o lunghe o corte, sì come noi veggiamo ne' portici sotterra. E 25. Quella vôlta che sarà simile ad un monte traforato, si chiamerà a mezza botte.

[Cont.] Ed anche in num. pl. A mezze botti. Bart. C. Arch. Alb. 23. 50. Le coperture son di varie sorti per ciò che alcune sono a tribuna, altre con quattro archi, altre a mezze botti, e altre composte con vôlte di più archi.

[Cont.] Dicesi A botte nello stesso signif. Cit. Tipocosm. 387. La vôlta o a botte, o a catino, o a croce, o a lunette, o a padiglione. Biring. Pirot. II. 1. Alcuni fanno una stanzetta piccola con una vôlta a botte. = Cond. Vit. Buon. 37. (Mt.) È la forma della vôlta secondo che comunemente si chiama a botte. Vasar. Vit. Arnolf. Lap. Non le fecero come si è detto (le vôlte), ma in mezzo tondo a botte perchè fossero più forti. Bast. Ross. Descr. Appar. Comed. 37. (Gh.) Viali diritti… coperti da graticolati volti a botte.

[Cont.] Ed anche ass. Botte. Serlio, Arch. 151. Sarà necessario sopra ogni colonna ne' fianchi della botte mettervi le chiavi di ferro.

12. (Mil.) Botte incendiaria. Chiamasi così un Bariglione pieno di fuochi lavorati o di polvere da guerra, al quale si dá il fuoco mediante una spoletta posta all'un de' capi, facendolo poi rotolare dall'alto del parapetto o della breccia sopra il nemico assaltante. (Mt.)

13. (Idr.) [Cont.] Canale costruito in modo che dia sfogo all'acqua passando sotto il letto di un altro corso d'acqua. Aleo, Ripar. somm. 37. Riducendole (le acque) a passare artificiosamente sotto il suddetto fiume per il ponte canale, o botte. E 47. E scendere, e passare, e risorgere (l'acqua) in Po per una botte sotterranea sepolta tre piedi sotto al letto d'altre acque correnti.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Botte - s. f. Tonne, Tonneau, Fút. Vaso di legname, nel quale comunemente si conservano i liquidi. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: bottaio, bottame, bottami, bottarella, bottarelle, bottarga, bottarghe « botte » bottega, bottegai, bottegaia, bottegaie, bottegaio, botteghe, botteghetta
Parole di cinque lettere: botta « botte » botti
Vocabolario inverso (per trovare le rime): fritte, soffritte, diritte, guitte, evitte, invitte, zitte « botte (ettob) » mangiabotte, gambotte, autobotte, barbotte, cotte, stracotte, decotte
Indice parole che: iniziano con B, con BO, iniziano con BOT, finiscono con E

Commenti sulla voce «botte» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze