Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tetto», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tetto

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: tettino. Vezzeggiativi: tettuccio.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
casa (22%), tegole (13%), copertura (9%), tegola (7%), spiovente (7%), solaio (3%), testa (3%), cima (2%), scotta (2%), coppi (2%), camino (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monoconsonantiche [Tetti « * » Tettoia]

Foto taggate tetto

Marocco blu

Com16

Sole,sole..
Tag correlati: tegole, finestre, comignoli, casa, comignolo, tetti, alberi, finestra, abbaini, neve, due, mattoni, abbaino, inverno, palazzo, montagna, camini, chiesa, fiori, camino, case, balcone, campanile, croce, tre, torre, montagne, legno, coppi, muro
Giochi di Parole
La parola tetto è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti (tutte uguali, è monoconsonantica). In particolare risulta avere una consonante doppia: tt. Lettera maggiormente presente: ti (tre).
Divisione in sillabe: tét-to. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di tetto con quelle di un'altra parola si ottiene: +ada = adottate; +una = attenuto; +ani = attonite; +[sua, usa] = autotest; +aie = eiettato; +ras = estratto; +[ali, ila, lai] = lottiate; +ani = nettatoi; +[avi, iva, vai, ...] = ottative; +una = ottenuta; +une = ottenute; +uni = ottenuti; +uno = ottenuto; +ano = ottonate; +[ari, ira] = ottriate; +ava = ovattate; +[par, rap] = protetta; +per = protette; +abs = sbottate; +gas = sgottate; +spa = spettato; +san = stanotte; +san = stentato; ...
Vedi anche: Anagrammi per tetto
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: detto, getto, letto, metto, netto, petto, retto, setto, tatto, tento, testo, tetro, tetta, tette, tetti, tutto.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: betta, detta, dette, detti, fetta, fette, getta, getti, letta, lette, letti, metta, mette, metti, netta, nette, netti, petti, retta, rette, retti, setta, sette, vetta, vette.
Con il cambio di doppia si ha: tenno, terrò, tesso.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: etto.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: botte, cotte, dotte, gotte, lotte, notte, rotte.
Parole con "tetto"
Iniziano con "tetto": tettoia, tettoie, tettola, tettole, tettonica, tettonici, tettonico, tettonite, tettoniti, tettoiacce, tettoiucce, tettoniche, tettogenesi, tettoiaccia, tettoiuccia.
Finiscono con "tetto": ottetto, mottetto, protetto, sestetto, quartetto, quintetto, sprotetto, architetto, architettò, senzatetto, sottotetto, iperprotetto.
Contengono "tetto": eutettoide, eutettoidi, protettore, protettori, geotettonica, protettorati, protettorato, comprotettore, comprotettori, geotettoniche, architettonica, architettonici, architettonico, paleotettonica, architettoniche, epatoprotettore, epatoprotettori, paleotettoniche, radioprotettore, radioprotettori, architettonicamente.
»» Vedi parole che contengono tetto per la lista completa
Parole contenute in "tetto"
etto.
Incastri
Inserito nella parola prore dà PROtettoRE.
Inserendo al suo interno app si ha TappETTO; con uff si ha TuffETTO; con agli si ha TagliETTO; con empi si ha TempiETTO; con desco si ha TEdescoTTO; con eschi si ha TeschiETTO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tetto" si può ottenere dalle seguenti coppie: tea/atto, tede/detto, tedesche/deschetto, teine/inetto, telacce/laccetto, tele/letto, telo/lotto, tema/matto, teme/metto, temerle/merletto, temerlo/merlotto, temo/motto, tenere/neretto, teri/ritto, tese/setto, teso/sotto, teta/tatto, tetra/tratto, tetro/trotto, tetri/rito.
Usando "tetto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bite * = bitto; dote * = dotto; fate * = fatto; mate * = matto; mete * = metto; paté * = patto; pite * = pitto; rate * = ratto; rete * = retto; rote * = rotto; sete * = setto; tate * = tatto; * torà = tetra; * tori = tetri; * toro = tetro; tute * = tutto; vite * = vitto; brute * = brutto; edite * = editto; frate * = fratto; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "tetto" si può ottenere dalle seguenti coppie: team/matto.
Usando "tetto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * otre = tetre; * otri = tetri; * otica = tetica; * otici = tetici; * otico = tetico; * otiche = tetiche; * ottandria = teandria; * ottandrie = teandrie.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "tetto" si può ottenere dalle seguenti coppie: tetra/torà, tetri/tori, tetro/toro, abbate/abbatto, fate/fatto, rifate/rifatto, sciate/sciatto, mate/matto, formate/formatto, riformate/riformatto, paté/patto, rate/ratto, barate/baratto, frate/fratto, grate/gratto, tate/tatto, contate/contatto, ovate/ovatto, micete/micetto, torcete/torcetto, cadete/cadetto...
Usando "tetto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * lotto = telo; * matto = tema; * ritto = teri; teta * = tatto; * tratto = tetra; * rito = tetri; * trotto = tetro; tetra * = tratto; tetro * = trotto; * merlotto = temerlo.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "tetto" (*) con un'altra parola si può ottenere: * sa = testato; sudi * = studietto; * sari = testatori; prosa * = protestato; * simonia = testimoniato.
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: pappi.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "tetto"
»» Vedi anche la pagina frasi con tetto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non possiamo più vivere sotto lo stesso tetto, uno di noi deve andarsene!
  • Il tetto di quella casa dovrà essere riparato urgentemente.
  • Il debito pubblico dello stato italiano ha sfondato il tetto del 130% del PIL.
Scioglilingua
  • O Tito tu hai ritinto il tetto / ma tanto tu non t’intendi tanto di tetti ritinti.
Proverbi
  • A San Benedetto la rondine sotto il tetto.
  • L'uso serve di tetto ai molti abusi.
Libri
  • L'ussaro sul tetto (Scritto da: Jean Giono; Anno 1951)
Titoli di Film
  • Il violinista sul tetto (Regia di Norman Jewison; Anno 1971)
  • La gatta sul tetto che scotta (Regia di Richard Brooks; Anno 1958)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Ripicco, Contraltare, Finestra sul tetto - Ripicco è Fare una picca o un mal tratto o una specie di sopruso a chi l'ha fatto a noi. - Contraltare è, nella frase Fare un contraltare, Attraversare altrui un'impresa, o dandosi alla medesima industria, o scrivendo un'opera di simile argomento. Che se parlasi di commercio, suol dirsi Fare un ridosso (Vedi num. 627). - Fare una finestra sul tetto è Fare cosa che dia altrui incomodo o dispiacere, dopo avergli dato intenzioni del contrario, per attraversare un suo disegno. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tetto - S. m. Coperto delle fabbriche. Nel plurale fa così Tetti, come Tetta, e anche † Tettora. Tectum, aureo. Bocc. Nov. 7. g. 3. (C) Vide una giovane assai bella tener questo lume, e verso lei venir tre uomini, che del tetto quivi eran discesi. Dant. Purg. 10. Come per sostentar solajo, o tetto, Per mensola talvolta una figura Si vede giunger le ginocchia al petto. G. V. 11. 9. 2. Fuggendo le genti di casa in casa, e di tetto in tetto. E 11. 113. 3. Cadde in Firenze e dintorno una gragnuola grossa e spessa, che coperse le tettora. Boez. G. S. 60. Se ella, volando in sull'alto tetto, Vedrà del bosco l'ombra grazïosa, Avrà ogn'esca e cibo in vil dispetto. Salv. Avvert. 2. 1. 18. (M.) E di quelli (eterocliti) v'ha ancora, a' quali l'una e l'altra forma è comune: il tetto, le tetta, le tettora; il tino, le tina, le tina, le tinora, e molti di questa sorte. [Cont.] Breve Maes. pietra San. I. 43. bis. Tutti e' maestri di legname, e sottoposti all'arte del legname, possino fare palchi murati, e tetti impianellati e senza pianelle, e scialbi in mura e in canicci. Ric. Mil. Casalb. Arch. St, It. App. 25. 39. Ad Antone di Cione, copritore di tetti, della cappella di Santa Cicilia, copritura lo tetto. l. 1, s. 5.

[Cont.] Il tetto può essere secondo i seg. es.: A cupola, A frontespizio, A capanna, A padiglione, A una, A due, A quattro acque. Bart. C. Arch. Alb. 215. 50. Sopra questa loggia tonda si porrà un tetto a cupola tondo. Vas. V. Pitt. Scul. Arch. I. 11. Fece fare archi da pilastro a pilastro,… e quelli tetti a frontespizio per mandar via l'acque piovane, con docce di pietra murata sopra detti archi, dando loro tanto pendio che fussero sicuri, come sono, i tetti dal pericolo dell'infracidare. E III. 39. Dopo la morte di Ventura, non è stato architetto nessuno che gli sia bastato l'animo di vôltarla (la tribuna); anzi avevano fatto condurre in sul luogo legni grandi e grossi di alberi per farvi un tetto a capanna, che, non piacendo a que' cittadini, non volsero che si mettesse in opera, e stette così scoperta molti anni. E III. 468. Tetto che era la metà a padiglione. Doc. Arte San. M. II. 173. Dalla torre al muro, verso la porta, mettare il tetto a una acqua, come segue il tetto de le travi armate, per cavare l'acqua di su quello muro… Sieno tenuti fare il tetto del torrione a pianelle a quattro acque, o a due acque: intendendo che, se fanno a quattro acque, fare la trave armata.

[G.M.] Tetto; fatto d'embrici e di tegoli. In alcuni luoghi montuosi fanno alle case il tetto di sottili lastre di pietra, che meglio resistono alla furia de' venti. – La burrasca ha scoperchiato il tetto, e bisogna farlo riguardare. – Il comignolo del tetto.

[G.M.] Fare, Mettere il tetto alla casa; che con una sola parola dicesi: Coprirla.

[Val.] Non aver tetto; di fabbrica non finita. Pucc. Centil. 16. 9. E tenne a Santa Croce, dove tetto Non avía ancora.

T. Predicare su i tetti, o dai tetti; Modo evang., fatto quasi prov. Dire in palese, altamente.

2. Stanze a tetto; Le più alte; sopra le quali è subito il tetto. [Cont.] Vas. V. Pitt. Scul. Arch. I. 114. Per ordine del medesimo furono fatte ancora nel palagio del podestà le vôlte della sala che prima era a tetto, acciocchè, oltre all'ornamento, il fuoco, come molto tempo innanzi fatto avea, non potesse altra volta farle danno. Spet. nat. III. 124. La conserva, per essere buona, debbe avere le mura, e non esser situata, nè a tetto, dove l'aria è troppo fredda, nè a terreno, o in cantina, dove l'aria è troppo umida; ma bensì in una stanza a mezza scala, colle finestre rivolte a mezzodì. = Alleg. 311. (C) A tetto, e corta e stretta era la stanza. Bellinc. Son. 276. Io dormo in una cameraccia a tetto, Ch'un pellegrin non vi starebbe in dono.

T. E con ell. Sta su a tetto; Abita a tetto.

3. T. Tetto per Casa, Albergo, in gen., non è comune. Ma bensì diciamo: Entrare sotto il tetto d'uno; Trovare un tetto ospitale. Vang. Non son degno che tu entri sotto il mio tetto.

Amm. Ant. 2. 6. 11. (C) Or ragguarda questa moltitudine, alla quale appena bastano le tettora di Roma. Bern. Orl. Inn. 1. 68. (M.) Di Bianchi torchi al lucido splendore Poi s'andaro a posar negli ampii tetti. Ar. Fur. 12. 9. Subito smonta, e fulminando passa Dove più dentro il bel tetto si alloggia. Segner. Pred. 4. 3. Per la fame non lasciò Ruth ancor ella i tetti paterni, e non andossene più d'una volta pe' campi, povera vedovella, a raccor le spiche?

T. E di chi non ha dove stare, nè di che sostentarsi, si dice: Non ha nè pane nè tetto.

[Rig e Fanf.] Non aver casa nè tetto; Non aver nulla del suo, nè dove ripararsi.

4. Tetto, Quella lastra, o larga asse, sulla quale il battitore percoteva la palla a fine di mandarla all'avversario. Baldin. Decenn. (M.) Vorrebbero spignere la palla tanto in su, che ella passasse questa panca, che è qui poco dopo il pallottolajo, o tetto che dir vogliamo.

[G.M.] E perciò anche adesso, sebbene non s'usi percuotere la palla sul tetto, pur chiamasi Tetto quella parte del giuoco dov'è la battuta; e il contr. Da basso. Tre giocatori stanno da tetto e tre da basso. Quando c'è il cordino in aria al giuoco del pallone, i giocatori sono quattro soli; due da tetto e due da basso.

[G.M.] E Tetto chiamasi anche il giuoco stesso che si fa da quella parte. Ha vinto quattro tetti. Ha vinto un tetto marcio. S'invita l'ultimo tetto. S'invita un tetto per uno.

5. Tetto morto. Termine degli Architetti. Quella copertura della fabbrica, sopra la quale è fabbricato un terrazzo scoperto. Fassi questa per riguardo dell'acqua piovana, la quale cadendo sopra il terrazzo, se per fortuna penetrasse il suo pavimento, non vada per l'altre stanze sottoposte, ma esca nella strada per mezzo del tetto morto. Baldin. Voc. Dis. 167. (M.)

6. [Cont.] Tetto d'una miniera. Lo strato di roccia che sta sulla parte superiore del filone. Imp. St. nat. XVI. 2. Diciamo dunque lunghezza e larghezza le prime misure, secondo le quali la vena si distende; e grossezza la misura terza, nella quale la vena è molto angusta, e non ha notabile spaziosità: secondo il qual verso ancora si fa determinazion di tetto e di suolo nelle vene. Florio, Metall. Agr. 56. Il tetto anco si chiama parte pendente, e il fondamento parte posante; la vena se ne sta attaccata al fondamento, e il tetto gli sta di sopra.

7. [Cont.] † Tetto d'un ponte; Che lo copre in tutta la sua lunghezza. Scam. V. Arch. univ. II. 350. 28. Un ponte, che posa solamente sopra due pilastroni di pietra in distanza di più di 100 piedi, fatto con catene doppie, e con le sponde da' lati; e parimente col tetto, che lo cuopre tutto oltre.

8. Tetto girante. (Astr.) [Luv.] Cameretta circolare in luogo eminente negli osservatorii astronomici, la cui parete può girare sopra se stessa; ed è munita di una finestra a guisa di spaccatura, per la quale si possono esplorare tulle le regioni del cielo.

9. (Mil.) [Cont.] Tetto portatile. Lupic. Disc. mil. esp. 15. Non potranno essere offese se non dalla parte di sopra de' parapetti con fuochi lavorati, e altro: della qual cosa sarà facile ad assicurarsi con alcuni tetti portatili, e fermi sopra le aste a uso d'ombrello.

10. T. Prov. Tosc. 18. L'uso serve di tetto a molti abusi. E 32. Quattrin sotto il tetto, quattrin benedetto. Oppure: Guadagno sotto il tetto, guadagno benedetto. (Il Serdon. spiega: Molto meglio è affaticarsi al coperto, che lavorar fuori.) E 194. San Benedetto (21 marzo), la rondine sul tetto. E 232. Non ricever le rondini sotto il tetto (contro i troppo ciarlieri). E 240. Per ogni civetta che si senta cantare sul tetto, non bisogna metter bruno. E 271. Dal tetto in su nessuno sa quanto ci sia (imprescrutabili le vie del Signore). E 285. Chi mette prima il tetto e poi il fondo, gli sta poco in questo mondo. (De' bambini che metton prima i denti di sopra che quelli di sotto.) E 365. Cova sotto il tetto come le rondini (d'uomo cupo e sornione). E 371. Sta su per i tetti come una civetta.

11. [G.M.] Aver messo il tetto. Modo fam. spiegato nell'es. seg. Serdon. Prov. Egli ha posto il tetto (più com. messo); Non anderà più innanzi, Si fermerà qui, Non salirà più, Non crescerà più. E si riferisce sì al crescere della persona, sì al profittare in alcun'arte o scienza, quando alcuni, nell'imparare, si fermano allor ch'hanno appreso qualche parte, come se fossero arrivati al sommo. (La metafora è tolta dalla casa, che, quand' è messo il tetto, è finita di fabbricare.)

Rucell. Anat. 31. (M.) Ma s'ha egli a credere che gl'ingegni degli uomini sieno tanto in declinazione, ch'e' si sia posto il tetto, come volgarmente si dice, allo scoprimento della verità e di nuove scienze? Allegr. 251. (Man.) Camminando seco per una via di mezzo, cioè non lodandogli troppo le nuove sue composizioni, affinchè, presupponendosi egli strabocchevolmente,… e' non ponesse, come si dice, il tetto: nè di soperchio biasimandogliele, io sia cagione… [G.M.] Zannon. Scherz. com. Oramai i' ho messo il tetto (quel che ho fatto, ho fatto; non posso progredir più).

12. † Balzar la palla sull'altrui tetto; maniera proverb. non più dell'uso. Varch. Ercol. 55. (C) Alcuni, quando vogliono significare che si sia detto male d'alcuno, sogliono dire: e' s'è letto in sul suo libro; o la palla è balzata in sul suo tetto. Cant. Carn. Ott. 26. Come veggion venire, o passar uno, La balza in sul suo tetto

13. T. Dal tetto in giù, è modo quasi proverbiale, che sta per indicare le cose di questo mondo, e distinguerle dalle celesti e soprannaturali. Il contr. Dal tetto in su. Onde Dal tetto in giù, vale anco: Secondo il discorso umano, Per quanto può vedere la umana ragione, la mente umana. Dal tetto in su; accenna al governo della Provvidenza nelle cose di questo mondo. [G.M.] Parlando dal tetto in giù, certe cose pajono irrimediabili; ma dal tetto in su, quando meno ce l'aspettiamo, viene il rimedio. [Cors.] Magal. Lett. 1. 14. Parlando dal tetto in giù, convengono tutti che il sommo della virtù tra gli uomini è il sapersi fare da privato principe. [G.M.] E altrove: Tutto quel ch'ei scrive di se medesimo dal tetto in giù.

Non credere dal tetto in su, o, più su che il tetto; di chi non crede alle cose soprannaturali, e non ammette le verità rivelate. Capr. Bott. 2. 26. (C) Con tutto che essi mostrassono di non creder molto dal tetto in su. [G.M.] Serdon. Prov. Non crede più su che il tetto.

14. [G.M.] È sul suo tetto; sottint. la fortuna. Dicesi fam. per significare che a quel tale le cose vanno prosperamente; che la fortuna gli è propizia. Egli può scherzare e stare allegro; l'è sul suo tetto. Per ora è sul suo tetto; ma durerà?

15. T. Fare una finestra sul tetto a uno; Sgararlo, come chi trovi il modo di prendere il disopra per soverchiare, per nuocere.

16. T. Il tetto è basso; diciamo, come per avvertenza a noi medesimi o ad altri, di tacere o non proseguire un discorso che potrebbe mettere la malizia in bambini e ragazzi presenti. Ero per dire una cosa; ma il tetto è basso. Badate a quel che dite; il tetto è basso.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tettaiolo, tettarella, tettarelle, tette, tetti, tettina, tettine « tetto » tettogenesi, tettoia, tettoiacce, tettoiaccia, tettoie, tettoiucce, tettoiuccia
Parole di cinque lettere: tetti « tetto » theta
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ossetto, fossetto, rossetto, portarossetto, grossetto, confusetto, musetto « tetto (ottet) » senzatetto, architetto, architettò, quintetto, protetto, iperprotetto, sprotetto
Indice parole che: iniziano con T, con TE, iniziano con TET, finiscono con O

Commenti sulla voce «tetto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze