Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «mori», il significato, curiosità, forma dell'aggettivo «moro», sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Mori

Forma di un Aggettivo
"mori" è il maschile plurale dell'aggettivo qualificativo moro.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Wikipedia

Foto taggate mori

Trieste

Diritti feudali

Foto 239846005
Informazioni di base
La parola mori è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (rom). Divisione in sillabe: mò-ri. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: morì.
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con mori per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il ristorante ai quattro Mori è appena fuori dal paese.
  • I mori di Venezia sono molto famosi e in città ce ne sono numerosi.
  • Nel ristorante ho visto una bella ragazza coi capelli mori.
Citazioni da opere letterarie
Il resto di niente di Enzo Striano (1986): «A'nvedi, core mio, 'sta pupa ch'occhi neri che ci ha. So' de foco. E che bei riccetti mori! È portughesa. Fijetta d'oro! Vor sape' che vor di' “pulentara”,1 innocenza bella! Ma chi è che parla cussì per 'ste contrade? E che vie', da San Michele? No, amore mio, queste nun so' parole da 'mpara'. Devi da 'mpara' li nomi de le chiese, de li posti belli: er Vaticano, Santa Maria der Popolo, piazza Navona... Ce se' ita mai a Piazza Navona?»

La luna e i falò di Cesare Pavese (1950): Irene non mori del tifo quell'inverno. Mi ricordo che nella stalla o alla pioggia dietro l'aratro, fin che Irene fu in pericolo, io cercavo di non più bestemmiare, di pensar bene, per aiutarla - così la Serafina diceva di fare. Ma non so se l'abbiamo aiutata, forse era meglio che morisse quel giorno che il prete era venuto a benedirla. Perché, quando in gennaio finalmente usci e la portarono magra magra in biroccio a sentir messa a Canelli, quel Cesarino era partito per Genova da un pezzo, senza aver chiesto o fatto chiedere neanche una volta sue nuove. E il Nido era chiuso.

La balia di Luigi Pirandello (1903): Già sapeva da telegrammi precedenti, che il parto era stato laborioso, ma che tuttavia la figlia non correva alcun rischio. Ora però la lettera le dava a sapere che qualche rischio Ersilia veramente lo aveva corso e che anzi c'era stato bisogno d'un ostetrico. Questa notizia il Mori la dava non certo per affliggere i parenti della moglie, ora che tutto, bene o male, era passato; ma per lagnarsi della caparbietà di lei che, contro i suoi saggi consigli, s'era ostinata a portare fino all'ultimo il busto troppo stretto, i tacchi delle scarpe troppo alti.
Uso in vari contesti
  • Nel 1583, nell'Istoria de' suoi tempi di Giovanni Battista Adriani, è riportato: "I quali per la partenza di alcuni Mori, e Turchi di Barberia rimanevano senza speranza alcuna di salute".
  • Il 14 novembre 2011, il quotidiano di ispirazione cattolica Avvenire, in un articolo a firma di Mimmo Muolo, riguardante la chiesa di Santa Maria Nuova a Terranuova Bracciolini, riporta: "Ma queste chiese, pur essendo degli autentici scrigni di arte (in una di esse, San Biagio ai Mori, era custodito anche un dipinto della scuola di Guido Reni, oltre a pregevoli affreschi del XIV secolo), hanno in comune anche un problema non da poco per una comunità grande e vivace: le dimensioni ridotte".
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per mori
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cori, dori, fori, lori, mari, meri, miri, modi, mogi, moli, mora, more, moro, moti, muri, nori, pori, tori.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bora, boro, bort, cora, core, coro, dora, doro, dorò, fora, foro, forò, gora, gore, lord, loro, nord, poro, toro, tory, torà.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: ori.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: amori, maori, morbi, mordi, morfi, moria, morie, morii, morsi, morti, muori, umori.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: biro, ciro, dirò, giro, miro, piro, tiro, viro.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si può avere: roma.
Parole con "mori"
Iniziano con "mori": moria, morie, morii, morirà, morire, morirò, morite, moriva, morivi, morivo, moriamo, moriate, morimmo, morione, morioni, morirai, morirei, morisse, morissi, moriste, moristi, moriremo, morirete, morirono, moritura, moriture, morituri, morituro, morivamo, morivano, ...
Finiscono con "mori": amori, umori, dimori, femori, memori, rumori, timori, tumori, clamori, cremori, mormori, tremori, disamori, immemori, innamori, intimorì, malumori, ossimori, sicomori, commemori, hikikomori.
Contengono "mori": amorini, amorino, memoria, memorie, dimorino, memorial, mormorii, mormorio, rimorire, rumorini, rumorino, umorismi, umorismo, umorista, umoriste, umoristi, armoriale, armoriali, comoriana, comoriane, comoriani, comoriano, dimoriamo, dimoriate, intimorii, marmorini, marmorino, memoriale, memoriali, memorizza, ...
»» Vedi parole che contengono mori per la lista completa
Parole contenute in "mori"
ori. Contenute all'inverso: rom.
Incastri
Inserito nella parola ani dà AmoriNI; in ano dà AmoriNO; in dino dà DImoriNO; in mori dà MORmoriI; in moro dà MORmoriO; in coana dà COmoriANA; in coane dà COmoriANE; in diamo dà DImoriAMO; in diate dà DImoriATE; in mezza dà MEmoriZZA; in mezzi dà MEmoriZZI; in mezzo dà MEmoriZZO; in arcana dà ARmoriCANA; in arcane dà ARmoriCANE; in arcani dà ARmoriCANI; in arcano dà ARmoriCANO; in ustica dà UmoriSTICA; in mezzano dà MEmoriZZANO.
Inserendo al suo interno ira si ha MORiraI; con ire si ha MORireI; con aggi si ha MaggiORI; con lato si ha MOlatoRI; con nome si ha MOnomeRI; con mora si ha MORmoraI; con mori si ha MORmoriI; con bilia si ha MObiliaRI; con bilie si ha MObilieRI; con tifica si ha MORtificaI; con aleggia si ha MORaleggiaI; con aleggerà si ha MORaleggeraI.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "mori" si può ottenere dalle seguenti coppie: moa/ari, mobilia/biliari, moca/cari, modena/denari, modo/dori, mogi/giri, mola/lari, molato/latori, molo/lori, momento/mentori, monito/nitori, mono/nori, mosca/scari, mosti/stiri, mota/tari, moti/tiri, moto/tori, motore/toreri, mou/uri.
Usando "mori" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: armo * = arri; como * = cori; domo * = dori; ermo * = erri; mamo * = mari; memo * = meri; mimo * = miri; * rida = moda; * ride = mode; * ridi = modi; * rido = modo; * rita = mota; * riti = moti; * rito = moto; pomo * = pori; ramo * = rari; temo * = teri; timo * = tiri; tomo * = tori; boemo * = boeri; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "mori" si può ottenere dalle seguenti coppie: moca/acri, mogano/onagri, mota/atri, moto/otri.
Usando "mori" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * irta = mota; * irti = moti; * irto = moto; * irrite = morite.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "mori" si può ottenere dalle seguenti coppie: amo/ria, abbaiamo/riabbaia, abbaiassimo/riabbaiassi, abbaiavamo/riabbaiava, abbandonassimo/riabbandonassi, abbandonavamo/riabbandonava, abbassassimo/riabbassassi, abbassavamo/riabbassava, abbatteremo/riabbattere, abbelliremo/riabbellire, abbiamo/riabbia, abbonassimo/riabbonassi, abbonavamo/riabbonava, abbottonassimo/riabbottonassi, abbottonavamo/riabbottonava, abbracciamo/riabbraccia, abbracciassimo/riabbracciassi, abbracciavamo/riabbracciava, abilitassimo/riabilitassi, abilitavamo/riabilitava, abitassimo/riabitassi...
Usando "mori" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: rida * = damo; ride * = demo; rido * = domo; riel * = elmo; rima * = mamo; rime * = memo; rimi * = mimo; * damo = rida; * demo = ride; * domo = rido; * elmo = riel; * mamo = rima; * memo = rime; * mimo = rimi; * timo = riti; * tomo = rito; riti * = timo; rito * = tomo; ridia * = diamo; rieti * = etimo; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "mori" si può ottenere dalle seguenti coppie: moa/ria, moabita/riabita, moabiti/riabiti, mocaccino/ricaccino, moccio/riccio, moda/rida, modano/ridano, mode/ride, modera/riderà, moderai/riderai, moderne/riderne, modero/riderò, modesta/ridesta, modeste/rideste, modesti/ridesti, modesto/ridesto, modi/ridi, modica/ridica, modici/ridici, modico/ridico, modo/rido...
Usando "mori" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arri * = armo; erri * = ermo; mari * = mamo; meri * = memo; miri * = mimo; * cari = moca; * giri = mogi; * lari = mola; * tari = mota; * tiri = moti; rari * = ramo; teri * = temo; tiri * = timo; boeri * = boemo; corri * = cormo; diari * = diamo; ferri * = fermo; * dai = morda; * dei = morde; * sai = morsa; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "mori" (*) con un'altra parola si può ottenere: dia * = dimorai; epo * = emporio; * dea = moderai; * ava = moravia; * che = morchie; * tao = mortaio; * sta = mostrai; * tic = motrici; amba * = ammorbai; mara * = marmorai; mare * = marmorei; * noma = monorima; * nome = monorime; * nomi = monorimi; * alta = moralità; * damo = mordiamo; * date = mordiate; * orma = mormorai; * osta = morosità; * toro = mortorio; ...
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Mori, e mauri - Nazione sparsasi nel Nord Ovest dell'Africa e segnatamente negli stati di Marocco, Tunis ed Algeri, dove abitano principalmente nelle città. Sembra che i Mori discendano dagli antichi Mauritani e dai Numidi, mischiati con i Fenicj, i Romani e gli Arabi. Avevano in parte abbracciato il Cristianesimo introdotto dai Vandali nel lor paese, ma si fecero maomettani quando furono sottomessi dai Saracini. Essendo questi entrati in Ispagna nel secolo VIII., i Mori li seguirono colà, e da allora il nome di questi ultimi fu il solo in uso per indicare i dominatori mussulmani nella Penisola. La presa di Granata avvenuta nel 1492 annientò il loro potere in quella contrada. Intimato allora ad essi di scegliere fra il battesimo e la schiavitù, i Mauri di Spagna si fecero Cristiani di nome, ma internamente mantennero il culto di Maometto. Sotto Filippo II cento mila di loro furono cacciati dalla Spagna: e la loro totale espulsione ordinata da Filippo III nel 1610. (Vedasi Saracini). [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: morfosintattico, morgana, morganatica, morganaticamente, morganatiche, morganatici, morganatico « mori » moria, moriamo, moriate, moribonda, moribonde, moribondi, moribondo
Parole di quattro lettere: moog, mora, more « mori » moro, mota, moti
Vocabolario inverso (per trovare le rime): dolori, addolori, indolori, deplori, implori, esplori, riesplori « mori (irom) » amori, clamori, innamori, disamori, femori, memori, immemori
Indice parole che: iniziano con M, con MO, parole che iniziano con MOR, finiscono con I

Commenti sulla voce «mori» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze