Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «toro», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Toro

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Tornò « * » Toron]
Segni Zodiacali [Ariete « * » Gemelli]

Foto taggate toro

Ombre

Linguaccia

Riflesso
Giochi di Parole
La parola toro è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (oro).
Divisione in sillabe: tò-ro. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: orto (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di toro con quelle di un'altra parola si ottiene: +caì = aortico; +ras = arrosto; +spa = asporto; +tan = attorno; +can = cartoon; +zac = catorzo; +cad = cordato; +cin = crotoni; +[ade, dea] = dorotea; +dee = dorotee; +dei = dorotei; +ode = doroteo; +set = estorto; +[fai, ifa] = fiorato; +ifa = foratoi; +fin = fornito; +tir = irrotto; +dal = lordato; +mie = morotei; +emo = moroteo; +[ami, mia] = mortaio; +[ami, mai, mia] = motoria; ...
Vedi anche: Anagrammi per toro
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: boro, coro, doro, foro, loro, moro, poro, taro, tiro, tofo, togo, tomo, tono, topo, tori, tory, torà, toso, turo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bora, bort, cora, core, cori, dora, dori, fora, fori, gora, gore, lord, lori, mora, more, mori, morì, nord, nori, pori.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: oro.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: torco, tordo, torio, torno, toron, torso, torto, torvo.
Antipodi (con o senza cambio)
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: rota, rote.
Parole con "toro"
Iniziano con "toro": toron, toroide, toroidi, toronto, toroidale, toroidali.
Finiscono con "toro": castoro, costoro, portoro, ristoro, ristorò, esautoro, esautorò, monitoro, monitorò, concistoro, ecatontoro, pentecontoro.
Contengono "toro": dottorona, dottorone, dottoroni, stertorosa, stertorose, stertorosi, stertoroso, fotoromanzi, fotoromanzo, giocatorona, giocatorone, giocatoroni, retoromanza, retoromanze, retoromanzi, retoromanzo, autoroulotte, protoromanza, protoromanze, protoromanzi, protoromanzo, autorotazione, autorotazioni, protoromantica, protoromantici, protoromantico, protoromantiche.
»» Vedi parole che contengono toro per la lista completa
Parole contenute in "toro"
oro.
Incastri
Inserendo al suo interno can si ha TORcanO; con chi si ha TORchiO; con con si ha TORconO; con dai si ha TORdaiO; con sol si ha TORsolO; con glie si ha TOglieRO (toglierò); con reggi si ha TORreggiO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "toro" si può ottenere dalle seguenti coppie: toast/astro, tocai/cairo, todina/dinaro, tofo/foro, toma/marò, tomi/miro, tomiste/mistero, tomo/moro, top/pro, topi/piro, topica/picaro, topo/poro, tosa/sarò, tosati/satiro, tosature/saturerò, tosca/scaro, tosta/staro, tostare/starerò, toste/stero, tosti/stiro, tovaglie/vaglierò.
Usando "toro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: atto * = atro; ceto * = cero; cito * = ciro; dato * = darò; doto * = doro; erto * = erro; fato * = faro; foto * = foro; lato * = laro; loto * = loro; mito * = miro; moto * = moro; muto * = muro; peto * = pero; poto * = poro; * rogo = togo; * roma = toma; * rosa = tosa; * rosi = tosi; * roso = toso; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "toro" si può ottenere dalle seguenti coppie: todina/anidro, toga/agro, totali/ilatro, totem/metro.
Usando "toro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * orma = toma; * orni = toni; * orno = tono; * orsa = tosa; * orsi = tosi; * orso = toso; * ordina = todina; * ordine = todine; * ordini = todini; * ordino = todino; * orfana = tofana; * orfane = tofane; * ormone = tomone; * ormoni = tomoni; * ornino = tonino; * ornante = tonante; * ornanti = tonanti; * ornelli = tonelli; * ornello = tonello.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "toro" si può ottenere dalle seguenti coppie: aneto/roane, botto/robot, cheto/roche, dato/roda, datato/rodata, devoto/rodevo, dito/rodi, doto/rodo, manato/romana, mandato/romanda, menato/romena, ridato/rorida, ridoto/rorido, settato/rosetta, sito/rosi, solito/rosoli, vito/rovi, vinato/rovina, vistato/rovista, voto/rovo.
Usando "toro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: roar * = arto; roda * = dato; rodi * = dito; rodo * = doto; * arto = roar; * dato = roda; * doto = rodo; * sito = rosi; * vito = rovi; * voto = rovo; rosi * = sito; rovi * = vito; rovo * = voto; roane * = aneto; robot * = botto; roche * = cheto; * aneto = roane; * botto = robot; * cheto = roche; * stato = rosta; ...
Lucchetti Alterni
Usando "toro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: atro * = atto; cero * = ceto; ciro * = cito; darò * = dato; dirò * = dito; erro * = erto; faro * = fato; laro * = lato; miro * = mito; muro * = muto; pero * = peto; * miro = tomi; * piro = topi; vero * = veto; viro * = vito; acero * = aceto; adirò * = adito; agiro * = agito; amaro * = amato; boaro * = boato; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "toro" (*) con un'altra parola si può ottenere: si * = stioro; noi * = notorio; sic * = storico; * tra = tortora; * tre = tortore; * une = tuonerò; usi * = ustorio; arai * = aratorio; case * = castoreo; caci * = catorcio; liti * = littorio; mari * = martorio; mori * = mortorio; rapi * = raptorio; spin * = storpino; * citi = torcitoi; * sano = tosarono; udii * = uditorio; viti * = vittorio; citai * = citatorio; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: pini.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "toro"
»» Vedi anche la pagina frasi con toro per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Lo spettacolo del toro ferito a morte in un'arena per me è orribile.
  • Non ho nessun famigliare che appartiene al segno zodiacale del Toro.
  • Anche quest'anno alla festa di san Firmino, un ragazzo è stato ferito da un toro.
Espressioni e Modi di Dire
  • Prendere il toro per le corna
  • Tagliare la testa al toro
Titoli di Film
  • Toro scatenato (Regia di Martin Scorsese; Anno 1980)
Canzoni
  • Toro! Torero! (Cantata da: Ivan Cattaneo; Anno 1982)
  • Toro loco (Cantata da: Piero Pelù; Anno 2000)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Toro - S. m. Letto maritale. Torus, in Ovid. e Plin. – Amet. 52. (C) Quinci si fugge quella che del male Del padre nacque nell'onde salate, Restando sol nel toro geniale. D. Gio. Cell. Lett. 26. 61. (Man.) Piangono quelle che seggono nel toro maritale di per sè. [Camp.] Solin. Epit. Quando nascono li fanciullini, subito li fanno mordere dalli serpenti; e se campano, dicono essere nati di legittimo toro. (Qui figurat.. per Matrimonio, Unione conjugale.) [Val.] Fag. Rim. 3. 242. Non si chiama però senza mistero Il vostro letto il Toro maritale.

2. (Leg.) Separazione del toro. Divisione del letto fra marito e moglie. (Mt.) [Val] Fag. Comm. 6. 330. Signora mia, intenterò la separazione del toro.
Toro - S. m. Propriamente Il maschio delle bestie vaccine, destinato per la generazione. Taurus, in Virg. Gr. Ταῦρος. Dant. Inf. 12. (C) Qual è quel toro che si slaccia in quella C'ha ricevuto già 'l colpo mortale. E Par. 16. E cieco toro più avaccio cade Che cieco agnello. G. V. 6. 40. 3. Il primo fu il campo azzurro, e 'l carroccio giallo; il secondo il campo giallo, e un toro nero. Pass. 240. Il parto è parto mostruoso, quando non è secondo sua natura, come se una donna partorisse un toro. [G.M.] Segner. Quares. 14. 7. Se gli sarebbe avventato, o qual mastino furibondo alla vita, o qual toro indomito. E 29. 6. Muggiti di tori, sibili di serpenti. [Cont.] Cit. Tipocosm. 234. I tori salvatichi d'Etiopia co 'l lor pelo, a 'l contrario.

[G.M.] Toro di bronzo. Segner. Quares. 14. 2. I tori di bronzo furono ìnvenzion di Perillo; i sedili di ferro furono disegni di Agatocle.

[G.M.] Di pers. robusta e tarchiata: È un toro; Pare un toro.

T. Di pers. in collera: Sbuffa come un toro. Prov. Tosc. 368. Mugghia come un toro.

2 (Astr.) [Luv.] Costellazione; la seconda delle costellazioni dello Zodiaco. Circa due mila anni fa essa veniva percorsa dal sole dal 21 di aprile al 21 di maggio; ora a cagione della precessione degli equinozi ne è percorsa un mese più tardi.

[Luv.] Segno; è il secondo de' segni dello Zodiaco o dell'Eclittica. Corrisponde alla porzione dell'eclittica percorsa dal Sole dal 21 di aprile al 21 di maggio. Ai nostri tempi essa corrisponde quasi esattamente alla costellazione dell'Ariete. [Cont.] Barbaro, Arch. Vitr. 370. Il toro (di figura) quasi simile (all'ariete). = Alam. Colt. 4. 80. (C) E in fronte al Toro, Di tempesta e di giel ci fanno segno. Ovid. Simint 1. 55. (Man.) Andrai verso i corni del contraposto Toro, e verso gli archi di Tessaglia. Segner. Incred. 1. 25. 22. Quando la luna è in Toro, guárdati di non pigliar cibo. [Val.] Fag. Rim. 2. 294. Bel veder… La Luna… Ballare insieme ora in Ariete o in Toro.
Toro - S. m. Term. degli Architetti, ecc. Membro architettonico, che per la sua tondezza è detto più com. Bastone, Tondino, e Astragalo. Egli è rotondo, in forma di grosso anello, e ponesi nelle basi. Torus, in Vitruv. [Cont.] Cat. P. Arch. V. 4. Dividendo l'altezza di tal base in tre uguali parti, assegnandone una al plinto, o zocco, le altre due si dividano in quattro parti, assegnandone una al toro superiore detto da alcuni tondino; e le altre tre si dividano in due uguali parti, delle quali una se ne debbe dare al toro inferiore detto bastone, e l'altra alla scozia o cavetto. Scam. V. Arch. univ. II. 5. 53. E per dar anco qualche notizia delle cose particolari, quanto alle loro membra, possiamo credere che alcune d'esse fussero fatte ad imitazione di que' piumaccetti, teneri e molli, che Vitruvio con voce latina chiama tori; i quali, essendo posti sotto a fusti delle colonne, e dal peso loro molto oppressi, però uscissero così in fuori di forma rotonda. Serlio, Arch. IV. 128. Toro, detto bastone, altri lo dicono mazzocchio. = Baldin. Voc. Dis. 168. (M.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tornitori, tornitrice, tornitrici, tornitura, torniture, tornò, torno « toro » toroidale, toroidali, toroide, toroidi, toron, toronto, torpedine
Parole di quattro lettere: tori « toro » tory
Vocabolario inverso (per trovare le rime): scorporo, pittosporo, perorò, peroro, irrorò, irroro, tesoro « toro (orot) » monitoro, monitorò, pentecontoro, ecatontoro, portoro, castoro, concistoro
Indice parole che: iniziano con T, con TO, parole che iniziano con TOR, finiscono con O

Commenti sulla voce «toro» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze