Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «porto», il significato, curiosità, forma del verbo «portare» forma del verbo «porgere» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Porto

Forma verbale
Porto è una forma verbale di: portare (prima persona singolare dell'indicativo presente), porgere (participio passato). Vedi anche: Coniugazione di portare, Coniugazione di porgere.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: Nascono le Capitanerie di porto
Liste a cui appartiene
Forme verbali di più verbi [Pianto « * » Posi]
Parole Monovocaliche [Porrò « * » Portoro]

Foto taggate porto

L'ultimo porto d'Italia

Porto in notturno.

Foto 334926001
Tag correlati: mare, barche, acqua, case, alberi, molo, barca, luci, tramonto, canale, faro, notturno, notte, palazzi, lago, campanile, chiesa, montagne, lampione, borgo, reti, torre, paese, città, nave, fiume, scogli, rete, pescherecci, montagna
Giochi di Parole
La parola porto è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti.
Divisione in sillabe: pòr-to. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: portò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: potrò (spostamento di una lettera), proto (spostamento di una lettera), tropo.
Componendo le lettere di porto con quelle di un'altra parola si ottiene: +ace = cooptare; +ace = coopterà; +[ceo, eco] = coopterò; +pie = epitropo; +mie = ipometro; +uni = iponutro; +[sai, sia] = isotropa; +sei = isotrope; +sii = isotropi; +osi = isotropo; +ano = nootropa; +[neo, noè] = nootrope; +noi = nootropi; +ano = optarono; +aie = ortoepia; +sei = ospiterò; +ani = patirono; +alé = pelotaro; +dei = peridoto; ...
Vedi anche: Anagrammi per porto
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: corto, morto, parto, porco, porgo, porlo, porno, porro, porrò, porta, porte, porti, posto, sorto, torto.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: aorta, aorte, corta, corte, corti, forte, forti, morta, morte, morti, sorta, sorte, sorti, sortì, torta, torte, torti.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: orto, poto, poro. Togliendo tutte le lettere in posizione pari si ha: pro.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: sporto.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: potrò.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: tropi, tropo.
Parole con "porto"
Iniziano con "porto": portone, portoni, portoro, portofino, portolani, portolano, portogallo, portoghese, portoghesi, portoncini, portoncino, portoricana, portoricane, portoricani, portoricano, portoferraio.
Finiscono con "porto": sporto, apporto, apportò, asporto, asportò, deporto, deportò, diporto, esporto, esportò, importo, importò, riporto, riportò, comporto, comportò, eliporto, rapporto, rapportò, sopporto, sopportò, supporto, supportò, aeroporto, angiporto, antiporto, autoporto, avamporto, idroporto, riesporto, ...
Contengono "porto": guardaportone, guardaportoni.
»» Vedi parole che contengono porto per la lista completa
Parole contenute in "porto"
orto.
Incastri
Inserendo al suo interno rem si ha PremORTO; con ziona si ha PORzionaTO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "porto" si può ottenere dalle seguenti coppie: poa/arto, poco/corto, poe/erto, poi/irto, pomi/mirto, pomo/morto, posa/sarto, pose/serto, poso/sorto, posto/storto, poto/torto, porcara/carato, porcate/cateto, porche/cheto, porci/cito, porgesti/gestito, pori/ito, porla/lato, porlo/loto, pormi/mito, porno/noto...
Usando "porto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * toga = porga; * togo = porgo; * tomi = pormi; * tono = porno; * tori = porri; * toro = porro; * torà = porrà; * toro = porrò; * tosi = porsi; topo * = torto; * tocai = porcai; scapo * = scarto; scopo * = scorto; * torino = porrino; * toserò = porsero; * totale = portale; * totali = portali; * totano = portano.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "porto" si può ottenere dalle seguenti coppie: pouf/furto, porla/alto, porrà/arto, porre/erto, porri/irto, porro/orto, porrose/esorto.
Usando "porto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: coop * = corto; scoop * = scorto; * ottale = portale; * ottali = portali; * ottano = portano; * ottava = portava; * ottavi = portavi; * ottavo = portavo; * ottici = portici; * ottico = portico; * ottone = portone; * ottoni = portoni; * ottante = portante; * ottantina = portantina; * ottantine = portantine.
Cerniere
Usando "porto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ore * = report.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "porto" si può ottenere dalle seguenti coppie: porcai/tocai, porga/toga, porgo/togo, pormi/tomi, porno/tono, porrà/torà, porri/tori, porrino/torino, porro/toro, porsero/toserò, porsi/tosi.
Usando "porto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mirto = pomi; * serto = pose; * cito = porci; * lato = porla; * loto = porlo; * mito = pormi; * noto = porno; * rito = porri; * sito = porsi; * vito = porvi; * cheto = porche; * osato = porosa; * aro = portar; reo * = report; * portale = totale; * portali = totali; * carato = porcara; * cateto = porcate; * remoto = porremo; * rinoto = porrino; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "porto" (*) con un'altra parola si può ottenere: * era = perorato; * ria = priorato; sai * = saporito; asta * = asportato; iman * = importano; * arti = partorito; * erba = perborato; * giri = porgitori; * arno = portarono; * atre = portatore; * atri = portatori; rita * = riportato; suda * = spudorato; * tensa = portentosa; * tense = portentose; selce * = sepolcreto; super * = supporterò; * chetai = porchettaio; stella * = sportellato.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "porto"
»» Vedi anche la pagina frasi con porto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Questa sera, a cena, ti porto una bottiglia di Porto.
  • Nel nuovo porto di Bari ho visitato le grandiose navi da crociera.
  • La nave virò a dritta dirigendosi verso l'imboccatura del porto.
Libri
  • Donna di Porto Pim (Scritto da: Antonio Tabucchi; Anno 1984)
Titoli di Film
  • Fronte del porto (Regia di Elia Kazan; Anno 1954)
Canzoni
  • Ti porto in Africa (Cantata da: Mango; Anno 2004)
  • Io ti porto via (Cantata da: Riccardo Fogli; Anno 1978)
  • Un porto nel vento (Cantata da: Ron; Anno 1998)
  • Ti prendo e ti porto via (Cantata da: Vasco Rossi; Anno 2001)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Porto, Scalo - Porto è luogo sul lido del mare, che per essere molto dentro terra e per avere alla bocca, o apertura, naturali o artificiali ostacoli contro la furia delle onde, offre sicuro ricetto alle navi. Il Porto è sempre presso a una città dove si fa gran commercio. - Scalo è luogo a pendio sulla riva del mare, adattato a salire e scendere per caricare e scaricar mercanzie. - « Gli scali di Levante. - Sebenico è scalo di carbon fossile. » - Si dice anche di luoghi simili sulla riva dei fiumi. [immagine]
Portatura, Porto - La differenza parrà sottile, forse anche sofistica, ma è informata all'uso migliore. Portatura e Porto (oltre varii sensi che qui non occorre notare) valgono La somma che si deve per cose che ci vengono portate: ma Portatura è proprio di Quanto è dovuto a facchini o altri operai per portare alcuna cosa da un punto all'altro della città o dalla città alla campagna o viceversa; il Porto è quanto è dovuto all' Amministrazione delle poste o delle strade ferrate per il trasporto di lettere o di merci. - «Pagare il porto de' libri - di due casse di petrolio». - «Non ti conviene farti spedire questa roba per mezzo della strada ferrata: ti costerebbe più di porto.» - «Pagare il porto anticipatamente. - Il porto è a carico dei committenti.» - «In alcune città, che hanno la stazione molto lontana, bisogna pagare, oltre il porto alla Società delle ferrovie, anche la portatura a' facchini che ce le portano fino a casa.» - «Per questo pacco di libri ho pagato cinque lire di porto, e poi ho dovuto dare cinquanta centesimi al facchino per la portatura.» - La Portatura che si paga a un barocciajo per vino, legna, o simili, non si direbbe mai Porto. - Il Porto è un diritto; la Portatura nel più de' casi è un compenso o una mancia. G.F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Nolo, Porto, Pigione, Fitto - Il nolo si paga mandando mercanzie od altri effetti per acqua su di un bastimento; il porto, mandandoli per terra, sopra carri o altre vetture; sul primo s'imbarcano contro lettera di carico: coi secondi si spediscono mediante lettera di porto; e in esse è detto quanto di nolo o di porto si dovrà pagare allorchè la roba sia condotta a salvamento al suo destino. Il porto vien pagato anche al facchino che si reca in ispalla baule o altro peso per noi; porto, anco l'atto del portare.

«In generale, nolo, quel tanto che si paga per servirsi di una cosa. Pigliare un pianoforte a nolo: nolo di mobilia. Di cose immobili, pigione, fitto e simili». Meini.

Pigione, meglio di casa; fitto, meglio forse di poderi. [immagine]
Trasporto, Porto, Portata, Portatura, Portamento, Traslazione - Si porta cosa che si abbia indosso o sulle spalle o in tasca o in altra guisa; si trasporta cosa che si pigli in un luogo e si porti in un altro. Il porto è poi il prezzo del trasporto. La portatura è l'atto e anco il modo del portare: per l'incedere, il tenersi su della persona meglio dicesi e più propriamente portamento. Essere a portata del cannone, del fucile, della voce, vale trovarsi in distanza tale da poterne essere colpiti, da sentirne l'effetto; la portata di un atto, di una parola valgono la forza loro, l'efficacia; ma sono modi che sentono di gallicismo. La traslazione di s. Giovanni Battista, della vera Croce, sono modi proprii, ove certo trasporto non può stare. Parlando di sè o di persona si dirà meglio, mi sono, si è trasferita nel tal luogo, che non trasportata, e più se andò proprio colle sue gambe; che se fece il tragitto in legno, a cavallo o in nave si potrà dire mi sono fatto trasportare fino a colà. Traslazione ha traslato, che è il senso metaforico, allegorico o altro della parola che non il proprio: i trasporti della collera o d'altra passione sono un certo senso traslato della parla trasporto. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: portinaia, portinaie, portinaio, portineria, portinerie, portinnesto, portino « porto » portoferraio, portofino, portogallo, portoghese, portoghesi, portolani, portolano
Parole di cinque lettere: porti « porto » porvi
Vocabolario inverso (per trovare le rime): beccamorto, cascamorto, premorto, semimorto, rimorto, babbomorto, smorto « porto (otrop) » boccaporto, controboccaporto, guardaporto, passaporto, deporto, deportò, diporto
Indice parole che: iniziano con P, con PO, iniziano con POR, finiscono con O

Commenti sulla voce «porto» | sottoscrizione
giuseppedip - 02/05/2015, 23:57
Sono ammesse solo foto scattate nel nostro paese?
mavi80 - 03/05/2015, 00:01
No vanno bene anche porti esteri.

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


foto vincitrice contest porto


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze