Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «sala», il significato, curiosità, forma del verbo «salare» associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Sala

Forma verbale
Sala è una forma del verbo salare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di salare.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
pranzo (14%), attesa (13%), ballo (7%), stanza (7%), giochi (5%), riunioni (5%), aspetto (4%), parto (4%), cinema (4%), camera (3%), stampa (3%), operatoria (3%), congressi (2%), locale (2%), piena (2%), salone (2%), soggiorno (2%), cucina (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Sahara « * » Salamandra]

Foto taggate sala

Terme Berzieri

Piramidi

Oro e specchi
Tag correlati: sedie, pavimento, finestre, porte, salone
Giochi di Parole
La parola sala è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ala), un bifronte senza capo né coda (la).
Divisione in sillabe: sà-la. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di sala con quelle di un'altra parola si ottiene: +bei = albasie; +[ere, ree] = alesare; +[eta, tea] = alesata; +sei = alessia; +[api, pia] = aplasia; +pie = aplasie; +pii = aplisia; +toc = ascolta; +gas = assalga; +sii = assalii; +sta = assalta; +sto = assalto; +sei = assiale; +sii = assiali; +sto = assolta; +tre = astrale; +tir = astrali; +bio = baliosa; +bit = balista; +bot = basalto; +bio = basolai; +[csi, ics, sci] = calassi; +tic = calasti; +col = callosa; ...
Vedi anche: Anagrammi per sala
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cala, gala, mala, pala, saga, saia, sale, sali, salo, sana, sara, sola.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: balì, cale, cali, calo, calò, falò, gale, hall, male, mali, malo, pale, pali, palo, tale, tali, vale, vali.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: ala.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: esala, salai, salda, salga, salma, salpa, salsa, salta, salva, scala, spala.
Parole con "sala"
Iniziano con "sala": salai, salace, salaci, salame, salami, salano, salare, salari, salata, salate, salati, salato, salava, salavi, salavo, salacca, salammo, salando, salante, salaria, salario, salariò, salassa, salasse, salassi, salasso, salassò, salaste, salasti, salacche, ...
Finiscono con "sala": esala, dissala, marsala, pensala, antisala, avvisala, capisala, caposala, multisala, controsala, guardasala.
Contengono "sala": esalai, esalano, esalare, esalata, esalate, esalati, esalato, esalava, esalavi, esalavo, dissalai, esalammo, esalando, esalante, esalanti, esalasse, esalassi, esalaste, esalasti, insalata, insalate, dissalano, dissalare, dissalata, dissalate, dissalati, dissalato, dissalava, dissalavi, dissalavo, ...
»» Vedi parole che contengono sala per la lista completa
Parole contenute in "sala"
ala.
Incastri
Inserito nella parola ei dà EsalaI; in ere dà EsalaRE; in eta dà EsalaTA; in eva dà EsalaVA; in evi dà EsalaVI; in evo dà EsalaVO; in ente dà EsalaNTE; in enti dà EsalaNTI; in esse dà EsalaSSE; in essi dà EsalaSSI; in dista dà DISsalaTA; in disti dà DISsalaTI; in disto dà DISsalaTO; in marre dà MARsalaRE; in marta dà MARsalaTA; in marte dà MARsalaTE; in intona dà INsalaTONA.
Inserendo al suo interno ari si ha SALariA; con per si ha SALperA (salperà); con tav si ha SALtavA; con per si ha SAperLA; con can si ha ScanALA; con band si ha SALbandA; con meri si ha SALmeriA; con modi si ha SALmodiA; con pendo si ha SApendoLA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "sala" si può ottenere dalle seguenti coppie: sabeo/beola, saboto/botola, saga/gala, sago/gola, sai/ila, sanato/natola, sanerò/nerola, sano/nola, sapendo/pendola, saper/perla, satira/tirala, savio/viola, saviotto/viottola.
Usando "sala" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: casa * = cala; cosa * = cola; elsa * = ella; gasa * = gala; musa * = mula; orsa * = orla; pesa * = pela; pisa * = pila; * lago = sago; * lana = sana; * lane = sane; * lari = sari; * laro = sarò; * lavi = savi; tesa * = tela; adusa * = adula; balsa * = balla; bolsa * = bolla; falsa * = falla; farsa * = farla; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "sala" si può ottenere dalle seguenti coppie: sarò/orla.
Usando "sala" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * alga = saga; * alvi = savi; * alzi = sazi; * alghe = saghe; * albina = sabina; * albine = sabine; * albini = sabini; * albino = sabino; * aletta = saetta; * alette = saette; * allume = salume; * altura = satura; * alture = sature; * alzino = sazino; * allento = salento; * alletta = saletta; * alligna = saligna; * alligni = saligni; * alligno = saligno; * alziamo = saziamo; ...
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "sala" si può ottenere dalle seguenti coppie: cerasa/lacera, cerosa/lacero, criminosa/lacrimino, ghisa/laghi, osa/lao, resa/lare, risa/lari, rosa/laro, tosa/lato, travasa/latrava, travisa/latravi, urinosa/laurino, vinosa/lavino.
Usando "sala" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * resa = lare; * rosa = laro; * tosa = lato; lare * = resa; lari * = risa; laro * = rosa; lato * = tosa; laghi * = ghisa; * ghisa = laghi; lacera * = cerasa; lacero * = cerosa; * cerasa = lacera; * cerosa = lacero; * vinosa = lavino; lavino * = vinosa; * travasa = latrava; * travisa = latravi; * urinosa = laurino; latrava * = travasa; latravi * = travisa; ...
Lucchetti Alterni
Usando "sala" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cola * = cosa; ella * = elsa; mula * = musa; orla * = orsa; pela * = pesa; pila * = pisa; * gola = sago; * nola = sano; tela * = tesa; adula * = adusa; balla * = balsa; bolla * = bolsa; falla * = falsa; farla * = farsa; parla * = parsa; perla * = persa; * beola = sabeo; * dea = salde; * dia = saldi; * mia = salmi; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "sala" (*) con un'altra parola si può ottenere: * di = saldai; * pi = salpai; * ti = saltai; * vi = salvai; * ci = scalai; * cd = scalda; * ce = scalea; * pi = spalai; bar * = basarla; * eri = salerai; * ivi = salivai; * sta = salsata; * sto = salsato; * tre = saltare; * per = spalerà; asti * = assaltai; etti * = esaltati; etto * = esaltato; ridi * = risaldai; riti * = risaltai; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: diti.
Frasi con "sala"
»» Vedi anche la pagina frasi con sala per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • In sala da pranzo viene dato un gran ricevimento con molte personalità presenti.
  • La sala convegni era già occupata da un meeting di medici provenienti da tutto il mondo.
  • La sala giochi è piena di persone che sognano la vincita.
Proverbi
  • Un bacio tira l'altro e si finisce in sala parto.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Camera, Stanza, Sala, Salotto, Salottino, Stanzino - Si ragiona secondo l'uso comune. Camera è quella propriamente dove si dorme, e peccano contro la proprietà coloro che dicono Camera per Stanza, dacchè Stanza è parola generica che significa ciascuno spazio vuoto della casa, compreso tra quattro pareti, con pavimento e soffitto. - La Sala è stanza più grande delle altre, dove si sta a conversazione e, secondo i casi, si balla e si suona. - Salotto è stanza da ricever visite il giorno, da starvi a lavorare, e simili. - Salottino è stanza meglio addobbata, dove generalmente stanno le signore a lavorare, e dove ricevono le persone intime e familiarissime, che i Francesi chiamano Boudoir. - Stanzina è pure diminutivo di Stanza nel senso generico. - «In quel quartiere sono tutte stanzine, dove a fatica ci si rigira.» - Invece Stanzino è Stanza piccola, ma destinata a qualche uso speciale. - «Lo stanzino della granata - Lo stanzino de' panni sudici.» Per eufemismo si chiama antonomasticamente Stanzino il luogo comodo. - «Stanotte mi son dovuto alzare per andare allo stanzino». [immagine]
Sala, Salone, Salotto, Saloncino - Sala è la stanza maggiore della casa o di altri edifizi, anche pubblici, dove la famiglia o altri si raduna o per far conversazione, o per giocare, o per discutere, o per giudicare. - Salone è quello dei gran palazzi, dove si fanno feste da ballo, accademie di musica, e simili. - Salotto è sala piccola nelle case, elegantemente mobiliata, nella quale si ricevono le visite. - Saloncino è in alcuni teatri o luoghi di ritrovo, una stanza più piccola del Salone, e che in certi casi supplisce ad esso. - « La festa non si fa in platea, ma nel saloncino. » [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: sahariani, sahariano, sai, saia, saio, sakè, sake « sala » salacca, salacche, salacchini, salacchino, salaccone, salacconi, salace
Parole di quattro lettere: sake « sala » sale
Vocabolario inverso (per trovare le rime): corisepala, gamosepala, gamotepala, impala, spala, tirala, mostrala « sala (alas) » guardasala, esala, capisala, multisala, antisala, avvisala, pensala
Indice parole che: iniziano con S, con SA, iniziano con SAL, finiscono con A

Commenti sulla voce «sala» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze