Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tasso», il significato, curiosità, forma del verbo «tassare» associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tasso

Forma verbale
Tasso è una forma del verbo tassare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di tassare.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 99 persone)
interesse (28%), alcolico (9%), sconto (8%), animale (7%), mutuo (4%), inflazione (2%), interessi (2%), cambio (2%), fisso (2%), percentuale (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Piante conifere [Sequoia « * ]
Giochi di Parole
La parola tasso è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ossa).
Divisione in sillabe: tàs-so. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: tassò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: sosta, staso (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di tasso con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ila, lai] = assalito; +[ire, rei] = asserito; +tea = assetato; +[ave, eva] = assetavo; +[ere, ree] = asseterò; +nei = assetino; +ada = assodata; +[ade, dea] = assodate; +[adì, dai, dia] = assodati; +ala = assolata; +alé = assolate; +[ali, ila, lai] = assolati; +lao = assolato; +[leu, lue] = assolute; +lui = assoluti; +[api, pia] = assopita; +pie = assopite; +pii = assopiti; +[pio, poi] = assopito; +rii = assortii; +caì = atassico; +caì = atossica; ...
Vedi anche: Anagrammi per tasso
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: basso, casso, lasso, masso, passo, sasso, tarso, tassa, tasse, tassi, tasto, tesso.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bassa, basse, bassi, cassa, casse, cassi, gassa, gasse, hassi, lassi, lassù, massa, masse, massi, nassa, nasse, passa, passi, sassi.
Con il cambio di doppia si ha: tacco, taggo, tallo, tappo, tatto.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: asso.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: fossa, mossa, possa, rossa.
Parole con "tasso"
Iniziano con "tasso": tassonomia, tassonomie, tassonomica, tassonomici, tassonomico, tassonomiche, tassonomista, tassonomiste, tassonomisti, tassobarbassi, tassobarbasso, tassonomicamente.
Finiscono con "tasso": detasso, detassò, ritasso, ritassò, tartasso, tartassò.
»» Vedi parole che contengono tasso per la lista completa
Parole contenute in "tasso"
asso. Contenute all'inverso: ossa.
Incastri
Inserendo al suo interno rap si ha TrapASSO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tasso" si può ottenere dalle seguenti coppie: tabi/bisso, tabù/busso, tace/cesso, taco/cosso, tagli/glisso, tai/isso, tale/lesso, tane/nesso, tao/osso, tapa/passo, taro/rosso, tasca/scasso, tate/tesso, tasca/caso, tasto/toso.
Usando "tasso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: dota * = dosso; feta * = fesso; meta * = messo; mota * = mosso; pota * = posso; rota * = rosso; ruta * = russo; seta * = sesso; teta * = tesso; abita * = abisso; alita * = alisso; grata * = grasso; spata * = spasso; ammeta * = ammesso; arrota * = arrosso; asceta * = ascesso; bort * = borasso; incuta * = incusso; ridota * = ridosso; salata * = salasso; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "tasso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: fiat * = fisso; * osca = tasca; * osta = tasta; * osti = tasti; * ostare = tastare; * osteggiare = tasteggiare.
Cerniere
Usando "tasso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * dot = assodo; * pivot = assopivo.
Lucchetti Alterni
Usando "tasso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: dosso * = dota; fesso * = feta; messo * = meta; mosso * = mota; posso * = pota; rosso * = rota; russo * = ruta; sesso * = seta; * bisso = tabi; * cesso = tace; * cosso = taco; * lesso = tale; * nesso = tane; * rosso = taro; * tesso = tate; tesso * = teta; abisso * = abita; alisso * = alita; * glisso = tagli; * caso = tasca; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "tasso" (*) con un'altra parola si può ottenere: poi * = potassio; sana * = satanasso; * arno = tassarono; * atre = tassatore; * atri = tassatori; * taser = tastassero; tener * = tentassero; * rover = trovassero; voler * = voltassero.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "tasso"
»» Vedi anche la pagina frasi con tasso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il tasso è un simpatico animale che vive nei boschi.
  • Fermato dai Carabinieri per guida spericolata, fu controllato il tasso alcolico.
  • Mi ricordo che in giardino avevamo un tasso, un bell'albero che produceva dei frutti rossi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Tasso - Albero, le di cui foglie somigliano a quelle dell'abeto. Dioscoride, Galeno, Plinio, e con essi tutta l'antichità, lo hanno considerato come un veleno; e Giulio Cesare dice che Cativolco re degli Eburonj si avvelenò col succo di tasso. Il padre Schott, gesuita, accerta che se si getta del tasso nell'acqua quieta, i pesci vi rimangono sbalorditi, talchè si possono prendere con le mani. Valmont de Bomare crede che quell'albero sia più o meno pernicioso a seconda dei climi. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tasso - S. m. (Mec.) [Cont.] Incudine di superficie quadra, e di diverse grandezze, della quale si servono i fabbri nel lavorare i metalli. Fr. Tas, Sorta d'incudine. Qualcuno lo deriverebbe dal gr. Τύπτω, ful. Τύψω, Battere, Picchiare. Biring. Pirot. IX. 3. In uno o due colpi, tutti a uno a uno sopra un tasso (i pezzetti d'oro) si schiacciano. Cit. Tipocosm. 404. Il ceppo, gl'incudini, e le parti e maniere loro, cioè i piedi, il corno, il buco, e poi il tasso, l'incudinella, la bicornia.

2. [Cont.] Anco dell'orefice. Garz. T. Piazza univ. 199. La fucina, l'albio, il ceppo per l'ancudini…, e poi il tasso, l'incudinella, la bicornia.
Tasso - S. m. (Zool.) Animale quadrupede, che si nasconde sotterra, e che una volta si credeva che dormisse assai, siccome i ghiri, e sim.: e ce ne sono di due specie, cioè Tasso porco, e Tasso cane, e il Tasso porco è buono a mangiare. Lat. barb. Tasso, onis; fr. Taisson. Meles, in Plin. e Varr. [G.M.] Ar. Fur. 17. 109. Non ebbe così tosto il capo basso, Che chiuse gli occhi, e fu dal sonno oppresso Così profondamente, che mai tasso Nè ghiro mai s'addormentò quant'esso. E 32. 12. (C) Oh quante volte da invidiar le diero E gli orsi, e i ghiri, e i sonnacchiosi tassi! Alleg. 311. Di quei compagni un russa, un per ispasso Bufonchia, un se ne ride, un ne contende, Da far morir di sonno un ghiro o un tasso. Morg. 14. 78. (Man.) Quivi era il tasso porco e 'l tasso cane, Che si dormien per le lor buche o tane. [Camp.] Bib. S. Paul. Ebr. 12. Ed andaron per la Fede attorno con vestimenti di tassi molto aspri, e con pelli di capre vestiti.

2. Dormire come un tasso, vale Dormir profondamente. Malm. 1. 79. (Man.) E perchè ognun dormiva come un tasso, La donna fece farne una funata. T. Prov. Tosc. 365. Dorme come un tasso.
Tasso - S. m. (Bot.) Genere di piante della Dioecia monandria, famiglia delle Conifere: sono comuni ne' luoghi aspri e montuosi, e coltivate anche ne' giardini per ornamento, essendo sempre verdi. I caratteri di questo genere sono: fiori ascellari sessili, monoici o dioici; i maschi, composti di molte squame e di otto a dieci stami, i cui filamenti sono uniti in cilindro; i femminili, composti di un calice squamoso al pari che i maschi, ma più piccolo e con germe portato da un disco che cresce dopo la fecondazione; e questo calice assume la forma di cupoletta, diventa polposo e di color rosso vivo. Taxus, aur. [Cont.] Matt. Disc. Diosc. IV. 605. Lo smilace, il quale chiamano i Latini tasso, è un albero che cresce alla grandezza dell'abete, a cui si rassembrano parimente le frondi sue… Nasce il tasso copiosamente nella valle Anania in su i monti tra gli abeti, di frondi e di forma assai simile a loro; ma non cresce però a quella procerità, e chiamasi volgarmente nasso. E 606. Quello che nasce in Arcadia, è di nero overo di rosso colore: ma quello di Ida è giallo, e simile al cedro; ed imperò si dice che spesso ingannano i venditori chi lo compra, vendendogli spesse volte il tasso in cambio di cedro. = Cr. 9. 98. 1. (C) I frutti sieno… terebinto, lentischio, cederni, tigli, leccio minore e tassi. Alam. Colt. 5. 108. E di mortal liquor produca l'erbe O le piante crudei cicute e tassi.

2. Il liquore venefico, spremuto dalla pianta. [Camp.] Ces. Com. Con molte preci biastemmato Ambiorix, che di quello consiglio era stato autore, col tasso, del quale in Gallia ed in Germania è gran copia, da se stesso si uccise (taxo se exanimavit.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tassinare, tassinari, tassinaro, tassino, tassista, tassiste, tassisti « tasso » tassobarbassi, tassobarbasso, tassonomia, tassonomica, tassonomicamente, tassonomiche, tassonomici
Parole di cinque lettere: tassi « tasso » tasta
Vocabolario inverso (per trovare le rime): antigrasso, ingrassò, ingrasso, sgrassò, sgrasso, borasso, sasso « tasso (ossat) » detasso, detassò, ritasso, ritassò, tartasso, tartassò, sconquasso
Indice parole che: iniziano con T, con TA, parole che iniziano con TAS, finiscono con O

Commenti sulla voce «tasso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze