Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pera», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pera

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Frutta [Platano « * » Pesca]

Foto taggate pera

Still Life "frutta"

Frutti d'Autunno

Melapera
Giochi di Parole
La parola pera è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (are), un bifronte senza capo né coda (re).
Divisione in sillabe: pé-ra. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: apre, arpe, pare (scambio di vocali), rape.
Componendo le lettere di pera con quelle di un'altra parola si ottiene: +[dio, odi] = adoperi; +odo = adopero; +[tau, tua] = apature; +ani = apirena; +nei = apirene; +noi = apireno; +voi = apivore; +[amo, moa] = aporema; +mio = aporemi; +spa = apparse; +pro = apporre; +spa = appresa; +[ops, pos] = appreso; +don = aprendo; +tai = apriate; +noi = arpione; +gas = asperga; +sos = asperso; +cra = caparre; ...
Vedi anche: Anagrammi per pera
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: aera, cera, mera, nera, para, pela, pena, pepa, pere, peri, pero, perù, pesa, pira, pura, sera, vera.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: aeri, aero, aerò, bere, berk, cere, ceri, cero, ferì, ieri, mere, meri, mero, nerd, nere, neri, nero, sere, seri, teri, vere, veri, vero, zeri, zero.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: era, per.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: opera, perda, perla, persa, spera.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: bare, care, dare, fare, gare, lare, mare, pare, rare, tare.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si può avere: reps.
Parole con "pera"
Iniziano con "pera": peracidi, peracido, peraltro.
Finiscono con "pera": opera, spera, impera, papera, peperà, raperà, supera, vipera, adopera, camperà, compera, coopera, creperà, dispera, mapperà, palperà, papperà, pomperà, popperà, rasperà, riopera, romperà, salperà, scoperà, stiperà, tapperà, tarperà, tempera, topperà, zapperà, ...
Contengono "pera": operai, sperai, imperai, operaia, operaie, operaio, operano, operare, operata, operate, operati, operato, operava, operavi, operavo, peperai, raperai, sperano, sperare, sperata, sperate, sperati, sperato, sperava, speravi, speravo, superai, viperai, adoperai, camperai, ...
»» Vedi parole che contengono pera per la lista completa
Parole contenute in "pera"
era, per. Contenute all'inverso: are.
Incastri
Inserito nella parola si dà SperaI; in ore dà OperaRE; in sta dà SperaTA; in sto dà SperaTO; in sui dà SUperaI; in crei dà CREperaI; in orci dà OperaRCI; in orla dà OperaRLA; in orli dà OperaRLI; in orlo dà OperaRLO; in orsi dà OperaRSI; in orti dà OperaRTI; in ossi dà OperaSSI; in oste dà OperaSTE; in osti dà OperaSTI; in pali dà PALperaI; in papi dà PAPperaI; in pomi dà POMperaI; in popi dà POPperaI; in rasi dà RASperaI; ...
Inserendo al suo interno ani si ha PaniERA; con app si ha PappERA (papperà); con pie si ha PEpieRA; con don si ha PERdonA; con gol si ha PERgolA; con lai si ha PERlaiA; con sic si ha PERsicA; con tic si ha PERticA; con est si ha PestERA (pesterà); con rem si ha PremERA (premerà); con asti si ha PastiERA; con dine si ha PEdineRA (pedinerà); con fidi si ha PERfidiA; con erme si ha PermeERA (permeerà); con esci si ha PesciERA; con etti si ha PettiERA; con ioni si ha PioniERA; con orti si ha PortiERA; con remi si ha PremiERA (premierà); con rimi si ha PrimiERA; ...
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "pera" si può ottenere dalle seguenti coppie: pece/cera, pecorone/coronerà, pedate/daterà, pedivelle/divellerà, pedone/donerà, pelavo/lavora, peli/lira, pene/nera, peone/onera, pepa/para, pepando/pandora, pepante/pantera, pepare/parerà, pepasse/passera, pepate/patera, pepati/patirà, pepi/pira, pesa/sara, pesati/satira, pesature/saturerà, pescasse/scasserà...
Usando "pera" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arpe * = arra; cupe * = cura; nepe * = nera; * rana = pena; * rane = pene; * rapa = pepa; * rape = pepe; * rapi = pepi; * rapo = pepo; * rasa = pesa; * rasi = pesi; * raso = peso; pipe * = pira; pupe * = pura; rape * = rara; sape * = sara; tipe * = tira; adipe * = adira; cappe * = capra; coppe * = copra; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "pera" si può ottenere dalle seguenti coppie: pedina/anidra, pepa/apra.
Usando "pera" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * arno = peno; * arpa = pepa; * arpe = pepe; * arsa = pesa; * arsi = pesi; * arso = peso; * arti = peti; * arto = peto; * arriva = periva; * arrivi = perivi; * arrivo = perivo; * arsero = peserò; * arrendo = perendo; * arrivano = perivano; * arrivate = perivate; * artrologia = petrologia; * artrologie = petrologie; * artrografia = petrografia; * artrografie = petrografie.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "pera" si può ottenere dalle seguenti coppie: nepe/rane, pepe/rape, pipe/rapi, pope/rapo, rape/rara, ripe/rari, sape/rasa.
Usando "pera" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: rane * = nepe; rape * = pepe; rapi * = pipe; rapo * = pope; * nepe = rane; * pepe = rape; * pipe = rapi; * pope = rapo; * pipe = rapì; * rape = rara; * ripe = rari; * sape = rasa; rari * = ripe; rasa * = sape.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "pera" si può ottenere dalle seguenti coppie: pedice/radice, pedici/radici, pediera/radierà, pedino/radino, peggio/raggio, pegni/ragni, pegno/ragno, pelle/ralle, pellegrino/rallegrino, pelli/ralli, pena/rana, pende/rande, pene/rane, pentola/rantola, pentolai/rantolai, pentolare/rantolare, pentolata/rantolata, pentolate/rantolate, pentolino/rantolino, pepa/rapa, pepai/rapai...
Usando "pera" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arra * = arpe; cura * = cupe; * lira = peli; * para = pepa; * pira = pepi; * tira = peti; * torà = peto; pira * = pipe; pura * = pupe; rara * = rape; tira * = tipe; adira * = adipe; capra * = cappe; copra * = coppe; pet * = etera; * dea = perde; * dia = perdi; * sia = persi; * stara = pesta; * stira = pesti; ...
Sciarade incatenate
La parola "pera" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: per+era.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "pera" (*) con un'altra parola si può ottenere: * li = perlai; si * = spierà; coi * = copierà; est * = esperta; ore * = opererà; * ari = parerai; * coi = pecorai; * lei = pelerai; * lui = peluria; * nei = penerai; * rii = perirai; * ori = perorai; * sei = peserai; * osi = poserai; san * = spanerà; sii * = spierai; sir * = spirerà; sos * = sposerà; sub * = superba; amor * = amperora; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "pera"
»» Vedi anche la pagina frasi con pera per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La pera si presta bene per fare degli ottimi frullati.
  • La pera è un frutto molto succoso e viene utilizzato per i succhi di frutta.
Proverbi
  • Quando la pera è matura casca da sola.
Espressioni e Modi di Dire
  • Cadere come una pera cotta
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Pera - Il pero viene dal monte Ida. Le pere più delicate si ebbero da Alessandria, dalla Numidia, e da diverse parti della Grecia. Ve ne sono molte specie, note sotto varj nomi. Vuolsi che quella detta di San Germano fosse trovata in Francia nella foresta di questo stesso nome; la virgulée si chiamò così pel villaggio appellato ugualmente ch'è presso a Limoges; il martin-sec si ebbe da un tal martin; la pera di colmar nacque forse sul territorio della città del medesimo nome; quella di bon-chretién s'ebbe da San Francesco di Paola soprannominato il buon-cristiano (1)

(1) Di molte qualità di pere che si hanno in Italia non si conosce l'etimologia delle rispettive denominazioni. (Il trad.) [immagine]
Pera da polvere - La poire a poudre, inventata nel 1810 da Lepage, armajuolo di Parigi, serve a contenere la polvere fulminante pei fucili a percussione, e dà costantemente polverini uguali. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
† Pera - S. f. Aff. al lat. aur. Pera. Tasca. Fr. Jac. Tod. 3. 25. 25. (M.) Tener voglio la via vera: Non vo' aver sacco, nè pera; Nè da nullo di mia schiera Vo' danajo fia toccato. [Camp.] Bib. Re, I. 17. Iscelse cinque politissime pietre del fiume, e misele nella pera (peram) pastorale che avea seco. E ivi, più sotto.
Pera - S. f. (Agr.) Frutto noto del pero. (Fanf.) Lat. aur. Pyrus. Bocc. Nov. 9. g. 7. (C) Cell. Vit. 2. 475. Alleg. 215. Farsi oggi cortigiano, è un mangiar cotte (Per ritornar di villa) a proprio costo Le pere moscadelle e bergamotte.

[Cont.] Spet. nat. IV. 5. Ci basti sapere i principali nomi delle pere d'Italia, che sono i seguenti: La pera moscadella, la giuggiola, l'arancina, la ciampollina, la roggia, la ghiacciuola, la spinosa, la quadranna, la carovella, la papale, la pera di S. Niccolò, la durella, la zuccaja o zucchetta, la campana, la vernareccia, la gentile, la porcina, la sementina, la pera del duca, la bergamotta, la bugiarda, l'appiuola. E III. 119. Buoncristiana, butirra… sangennara… E III. 125. Ruggini o roggie.

[G.M.] Pere allòre, Pere angeliche, Pere poppine.

[Cont.] Pere d'inverno o vernereccie; della state o statereccie, e Cotogne. Spet. nat. IV. 5. Quelle, che vengono a buon'ora, e non durano, si chiaman pere dalla state; e quelle che vengono tardi; e durano assai, si chiamano pere dal verno: esempigrazia la pera buoncristiana dalla state, la buoncristiana dal verno, la pera del duca dalla state, e la stessa dal verno. Sod. Arb. 186. Nè quivi fanno le pere statereccie, come le gargignuole. diacciuole, bugiarde, pistolesi, giugnole, zuccherine, e moscadelle. Cr. P. Agr. II. 129. Il cotogno è arbore noto, e di questi certi sono che fanno frutto, e chiamansi pere cotogne, e fanno arbori maggiori e minor foglie, e il lor frutto è alquanto lungo. E certi fanno frutto che si chiamano mele cotogne, ed è arbore poco minore, e ha le foglie più ampie.

2. † Pere guaste, si diceano anticamente le Pere cotte in vino. Franc. Sacch. Nov. 124. (C) Quando erano pere guaste ben calde, al compagno rimaneva il tagliere; d'altro non potea far ragione.

† Onde in prov.: Aspettar le pere guaste, si dice del Trattenersi oltre al convenevole a tavola; perchè le pere guaste si davano in sul finir della mensa Morg. 22. 47. (C) Rinaldo rispondea: pur tosto all'aste: Ch'aspettiam noi più qui? le pere guaste?

3. † Aver la pera mezza, vale Essere in buona fortuna. Ciriff. Calv. 4. 135. (C) Ma la perdita fia più che 'l guadagno, E sempre non arà la pera mezza.

4. Dar le pere ad uno, in modo basso, vale Mandarlo via, Licenziarlo. (Man.)

[G.M.] Così, Aver le pere. – Ha avuto le pere da quella casa; L'hanno mandato via.

5. Cascare, o Andar giù come le pere cotte, dicesi Quando la gente muore in gran numero, e quasi subitamente. (Fanf.)

Si dice anche d'animali. (Fanf.)

6. Cascar come pere cotte dicesi anche per Cedere perdutamente alla passione d'amore. Panant. Oper. II. 71. (Fanf.) E d'amor dalle care arti sedotte, Ci cascan come tante pere cotte.

[G.M.] E d'altro che d'amore: C'è cascato come una pera cotta; di chi riman preso a una celia, a un inganno. Gli tiravano su le calze per sapere come fosse andata la faccenda; ed egli c'è cascato come una pera cotta.

7. Vender delle pere. Dar ad intender delle bugie. Dicesi specialmente a Livorno. Nanni di Dolorico, 33. (Fanf.) Se protendi di vende delle pere, Oggi giolno ène a sego; e nun ci sta.

8. Modi proverbiali. Dare, o Lasciare la pera in guardia dell'orso, o sim., Fidarsi di chi non si dee, o Fidare alcuna cosa a chi n'è avido. Ciriff. Calv. 3. 84. (C) L'orso è qui posto a guardia delle pere. T. Prov. Tosc. 67. Chi divide la pera coll'orso, ne ha sempre men che parte.

Prov. [Val.] Invitar l'orso alle pere. Invitare o un ghiotto, o un passionato a cosa, che molto gli piaccia.

Prov. Leva le pere, ecco l'orso; e si dice per avvertimento dell'aver cura alla cosa, che tu hai in mano, quando sopravviene il pericolo di perderla. (C)

Prov. L'orso sogna pere, o sim.; si dice quando alcuno s'immagina cosa, che desideri sommamente. Malm. 8. 65. (C) O baccellaccio, l'orso sogna pere. Vinc. Mart. Rim. 56. Benchè noi siam tant'orsi a queste pere. T. Prov. Tosc. 19. [G.M.] Fag. Commed. L'orso sogna pere.

O vuo' questo, o vuo' delle pere; prov. che vale Se tu non vuo' questo, tu non avrai nè questo nè altro. (C)

Prov. Quando la pera è matura casca, dicesi per significare che Quando una cosa è arrivata al punto estremo a che dee arrivare, ha il proprio effetto. (Fanf.) [Val.] Fag. Comm. 5. 100. O che pensav'egli da ultimo, di avere a uscirne pel rotto della cuffia eh? Quando la pera è matura bisogna che la caschi.

Tal pera mangia il padre, ch'al figliuolo allega i denti; che anche si dice: Tale uva, ecc. Prov. che vale, che Dei disordini del padre ne tocca a far la penitenza il più delle volte a' figliuoli. Lasc. Spir. 5. 4. (C) Non dice il proverbio, che tal pera mangia il padre, ch'al figliuolo allega i denti?

Voler la pera monda, dicesi in prov. di Chi vuole una cosa senza fatica, o pericolo. Lasc. Lez. Niccod. 37. (Man.) In somma ognuno vorrebbe la pera monda, o côr la rosa senza pugnersi.

9. Pera, dicesi in modo basso la Testa dell'uomo, onde Far la pera ad uno, vale Tagliargli la testa. (Man.)

10. Grattarsi la pera. Modo basso. Avere un pensiero molesto.

[T.] Altre sorte di pere. T. Pere spine. Pere cosce. [R.Cannon.] Fag. Rim. piac. 10. 19. Col viso del color di pera giugnola. T. Come Uva lugliatica.

II. Prov. de' quali i più hanno senso fig. T. Prov. Tosc. 225. A porco pigro non cadde pera mezza. E 66. Ai peggio porci toccano le meglio pere. E 293. È meglio un garofano, che un gambo di pera.

T. Prov. Tosc. 199. Non si può avere le pere monde (troppe agevolezze). [Cors.] Segr. Fior. Cliz. 4. 1. Mi pare esser certo che il vecchio non abbia aver questa pera monda, come e' crede. T. Prov. Tosc. 66. Una pera fradicia ne guasta un monte.

III. Modi fig. T. Naso a pera.

T. Prov. Tosc. 370. Si disfece come una pera cotta. – Riserbare una pera per la sete (di qualsiasi rinfranco che serbasi per un bisogno. Prov. Tosc. 143. Lavoro fatto di notte, non val tre pere cotte. E 196.

IV. T. Dar le pere, vale per cel., Mandar via. E così, le vuole le pere?, e sim. Forse perchè colle frutte il desinare è finito. Quando il primo impero francese stava già per cadere, i Fiorentini che non lo avevano caro, andavan gridando: Cittadini, le volete le pere? – Sim. Pigliare le pere, Andarsene via. Fors'anco, come chi è regalato.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: peptogeni, peptogeno, peptone, peptoni, peptonizzazione, peptonizzazioni, per « pera » peracidi, peracido, peraltro, perbacco, perbene, perbenismi, perbenismo
Parole di quattro lettere: pepo « pera » pere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): digiunerà, stralunerà, allunerà, remunera, accomunerà, importunerà, boera « pera (arep) » papera, raperà, assieperà, peperà, creperà, parteciperà, comparteciperà
Indice parole che: iniziano con P, con PE, iniziano con PER, finiscono con A

Commenti sulla voce «pera» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze