Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cari», il significato, curiosità, forma dell'aggettivo «caro», sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cari

Forma di un Aggettivo
"cari" è il maschile plurale dell'aggettivo qualificativo caro.
Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: carini, carucci.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Wikipedia
Informazioni di base
La parola cari è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ira). Divisione in sillabe: cà-ri. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con cari per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Alcuni modelli di automobili sono così cari che risultano un sogno irrealizzabile.
  • Cari colleghi, visto che vado in pensione, finalmente posso dire cosa penso di tutti voi!
  • I miei nipoti sono tanto cari: quando vado a trovarli mi riempiono di coccole.
Citazioni da opere letterarie
Una grande storia d’amore di Susanna Tamaro (2020): Avevamo tenuto la notizia riservata, la morte di un bambino provoca un'inutile agitazione così, a parte i nostri amici più cari, in chiesa non è venuto nessuno. La piccola bara bianca non era molto più grande di un pacco postale, avrei potuto tranquillamente infilarmela sotto il braccio e uscire come se nulla fosse.

Se questo è un uomo di Primo Levi (1947): perciò, a seconda del loro carattere, fra di noi gli uni si sono convinti immediatamente che tutto è perduto, che qui non si può vivere e che la fine è certa e prossima; gli altri, che, per quanto dura sia la vita che ci attende, la salvezza è probabile e non lontana, e, se avremo fede e forza, rivedremo le nostre case e i nostri cari. Le due classi, dei pessimisti e degli ottimisti, non sono peraltro così ben distinte: non già perché gli agnostici siano molti, ma perché i più, senza memoria né coerenza, oscillano fra le due posizioni-limite, a seconda dell'interlocutore e del momento.

Documenti Umani di Federico De Roberto (1888): — L'uomo, — rispose l'ingegnere, dopo un momento di esitazione — l'uomo che passava quella notte a scrivere la sua confessione, e che, all'alba, dopo aver baciato lievemente in fronte i suoi cari, usciva armato del suo revolver, ben deciso a farla finita appena avrebbe provveduto al recapito della sua lettera, l'uomo è qui, dinanzi a voi….
Proverbi
  • Patti chiari, amici cari.
Canzoni
  • Solo cari ricordi (Cantata da: Pooh; Anno 1973)
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per cari
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bari, caci, cadi, cali, cani, capi, cara, card, care, caro, casi, cavi, ceri, cori, curi, fari, lari, mari, pari, rari, sari, tari, vari.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bara, bare, baro, barò, dare, dark, darà, darò, fard, fare, faro, farà, farò, gara, gare, hard, kart, lare, laro, mara, mare, marà, marò, para, pare, paro, parà, parò, rara, rare, raro, sara, sarà, sarò, tara, tare, taro, tarò, vara, varo, varò, yard, zara.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere i vocaboli: ari, cri, caì.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: acari, cafri, capri, cardi, caria, carie, carmi, carni, carpi, carri, scari.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: dirà, eira, gira, lira, mira, pira, tira, vira.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si può avere: rack.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si ottengono: aria, arie.
Parole con "cari"
Iniziano con "cari": caria, carie, cariba, caribe, caribi, caribo, caribù, carica, carice, carici, carico, caricò, carina, carine, carini, carino, carità, cariti, cariano, cariare, cariata, cariate, cariati, cariato, caricai, cariche, carichi, carioca, carisma, cariando, ...
Finiscono con "cari": acari, scari, ascari, picari, sicari, vicari, bancari, calcari, porcari, precari, rincari, vaccari, cronicari, ipotecari, lattucari, ludotecari, discotecari, parabancari, suburbicari, bibliotecari, interbancari.
Contengono "cari": ficaria, ficarie, ocarina, ocarine, scarica, scarico, scaricò, sicaria, sicarie, sicario, vicaria, vicarie, vicario, acariasi, acariosi, ascaride, ascaridi, bancaria, bancarie, bancario, incarica, incarico, incaricò, precaria, precarie, precario, ricarica, ricarico, ricaricò, scaricai, ...
»» Vedi parole che contengono cari per la lista completa
Parole contenute in "cari"
ari. Contenute all'inverso: ira.
Incastri
Inserito nella parola sia dà SIcariA; in via dà VIcariA; in vie dà VIcariE; in inca dà INcariCA; in acida dà AcariCIDA; in acide dà AcariCIDE; in acidi dà AcariCIDI; in disco dà DIScariCO; in scava dà ScariCAVA; in scavi dà ScariCAVI; in scavo dà ScariCAVO; in viale dà VIcariALE; in viali dà VIcariALI; in dischi dà DIScariCHI; in incava dà INcariCAVA; in incavi dà INcariCAVI; in incavo dà INcariCAVO; in ortica dà ORTIcariCA; in prezza dà PREcariZZA; in prezzi dà PREcariZZI; ...
Inserendo al suo interno din si ha CARdinI; con don si ha CARdonI; con sic si ha CARsicI; con tar si ha CARtarI; con ton si ha CARtonI; con sto si ha CAstoRI; con sua si ha CAsuaRI; con tar si ha CAtarRI; con ili si ha CiliARI; con agli si ha CagliARI; con lama si ha CAlamaRI; con lida si ha CAlidaRI; con ambi si ha CambiARI; con mera si ha CAmeraRI; con pita si ha CApitaRI; con bona si ha CARbonaI; con cera si ha CARceraI; con pira si ha CARpiraI; con tace si ha CARtaceI; con sola si ha CAsolaRI; ...
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "cari" si può ottenere dalle seguenti coppie: cabina/binari, cablate/blateri, caco/cori, cado/dori, caie/ieri, cala/lari, calamina/laminari, calato/latori, calavo/lavori, calibra/librari, calo/lori, camino/minori, cane/neri, canocchie/nocchieri, capeggio/peggiori, capi/piri, capo/pori, capote/poteri, casa/sari, casati/satiri, casca/scari...
Usando "cari" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: acca * = acri; arca * = arri; buca * = buri; * rida = cada; * ride = cade; * ridi = cadi; * rido = cado; * risa = casa; * rise = case; * risi = casi; * riso = caso; * riva = cava; * rive = cave; * rivo = cavo; ceca * = ceri; coca * = cori; duca * = duri; foca * = fori; loca * = lori; mica * = miri; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "cari" si può ottenere dalle seguenti coppie: capoc/copri, catara/aratri, catrame/emartri.
Usando "cari" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * irco = caco; * irpina = capina; * irpine = capine; * irpini = capini; * irpino = capino; * irriti = cariti; * irrita = carità.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "cari" si può ottenere dalle seguenti coppie: alca/rial, amaca/riama, amica/riami, attica/riatti, avestica/riavesti, baltica/ribalti, bellica/ribelli, cantica/ricanti, ciclica/ricicli, colica/ricoli, coloristica/ricoloristi, concentrica/riconcentri, corsica/ricorsi, daca/rida, dica/ridi, disseca/ridisse, etica/rieti, foca/rifò, formica/riformi, generica/rigeneri, lavica/rilavi...
Usando "cari" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: rial * = alca; rida * = daca; ridi * = dica; rifò * = foca; rimi * = mica; rimo * = moca; * alca = rial; * daca = rida; * dica = ridi; * foca = rifò; * mica = rimi; * moca = rimo; riama * = amaca; riami * = amica; * doc = arido; rieti * = etica; * amaca = riama; * amica = riami; * etica = rieti; * unica = riunì; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "cari" si può ottenere dalle seguenti coppie: cacca/ricca, cacce/ricce, cacche/ricche, cacchi/ricchi, cacci/ricci, caccia/riccia, caccio/riccio, cada/rida, cadano/ridano, cadde/ridde, cade/ride, cademmo/ridemmo, cadendo/ridendo, cadente/ridente, cadenti/ridenti, caderci/riderci, cadere/ridere, cadesse/ridesse, cadessero/ridessero, cadessi/ridessi, cadessimo/ridessimo...
Usando "cari" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: acri * = acca; arri * = arca; buri * = buca; * dori = cado; * ieri = caie; * lori = calo; * neri = cane; * pori = capo; * viri = cavi; duri * = duca; fori * = foca; lori * = loca; miri * = mica; mori * = moca; piri * = pica; pori * = poca; avori * = avoca; barri * = barca; * dai = carda; * dei = carde; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "cari" (*) con un'altra parola si può ottenere: * da = cadrai; * de = cadrei; * po' = carpio; bum * = bucarmi; bus * = bucarsi; * ano = canario; * pia = capirai; * pie = capirei; * pil = capirli; * pin = caprini; * dna = cardina; * pro = carpirò; * sci = carsici; * tao = cartaio; * sta = castrai; * toc = catorci; * rem = crearmi; * url = curarli; sla * = scalari; spa * = scarpai; ...
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: carezzino, carezzò, carezzo, carfologia, carfologie, carghi, cargo « cari » caria, cariando, cariano, cariarci, cariare, cariarsi, cariarti
Parole di quattro lettere: cara, card, care « cari » caro, casa, case
Vocabolario inverso (per trovare le rime): palombari, lobari, isobari, barbari, semibarbari, imbarbarì, erbari « cari (irac) » acari, vaccari, precari, discotecari, ludotecari, bibliotecari, ipotecari
Indice parole che: iniziano con C, con CA, parole che iniziano con CAR, finiscono con I

Commenti sulla voce «cari» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze